Dal 6 al 10 dicembre, Roma si prepara ad accogliere una delle manifestazioni culturali più attese dell’anno: “Più libri più liberi”, la fiera nazionale interamente dedicata alla Piccola e Media Editoria. Organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), l’evento si svolgerà nell’incantevole cornice de La Nuvola dell’Eur, confermando la sua centralità nel panorama culturale italiano.

Con ben 594 espositori provenienti da tutte le regioni del Paese, la fiera offrirà al pubblico l’opportunità di scoprire le ultime novità editoriali e di esplorare i cataloghi delle diverse case editrici. Durante i cinque giorni dell’evento, oltre 600 appuntamenti animeranno la manifestazione, con autori pronti a condividere le proprie opere, letture coinvolgenti, confronti, dibattiti e la possibilità di incontrare gli operatori professionali del settore.

L’inaugurazione ufficiale della fiera avverrà il 6 dicembre alle ore 11 presso La Nuvola, segnando l’inizio di una settimana intensa di immersione nel mondo della letteratura e della cultura.

“Più libri più liberi” è un progetto supportato da importanti istituzioni culturali e commerciali. Grazie al contributo del Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, di Roma Capitale, della Camera di Commercio di Roma e di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la fiera si presenta come un momento cruciale per il settore editoriale italiano. Inoltre, il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori ne sottolinea l’importanza e la rilevanza a livello nazionale.

La manifestazione gode della collaborazione di Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC azienda per i trasporti capitolina, EUR Spa e Dior, dimostrando un coinvolgimento trasversale di vari settori nella promozione della cultura e della letteratura. La Main Media Partnership con Rai e il Giornale della Libreria confermano il sostegno mediatico di rilievo.

Da sottolineare è anche la partecipazione di “Più libri più liberi” ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa, sottolineando così il suo ruolo di rilievo a livello internazionale.

La presidenza dell’evento è affidata a Annamaria Malato, mentre la direzione è curata da Fabio Del Giudice. Il programma della fiera è stato attentamente preparato da Chiara Valerio, assicurando un’offerta culturale variegata e stimolante per tutti i partecipanti.

Un dato significativo sottolinea l’importanza della piccola e media editoria in Italia nel 2022, con l’uscita di ben 47.850 nuovi titoli, seppur in lieve calo rispetto all’anno precedente (-0,6%). Le case editrici attive, in particolare quelle micro, piccole e medie, sono 5.022, evidenziando la vitalità e la diversità del panorama editoriale italiano. La quota di mercato nei canali trade (librerie fisiche e online e supermercati) nel 2022 è stata pari al 49,2%, confermando l’importanza e la risonanza di questi canali nella distribuzione editoriale.