La Regione Lazio ha lanciato una nuova strategia per sostenere il credito delle imprese del territorio, rispondendo alle diverse esigenze del tessuto imprenditoriale. A causa del caro-energia, i prestiti bancari alle imprese in Italia sono bruscamente diminuiti alla fine del 2022. Nel Lazio, nonostante una crescita economica del 3,7%, si è registrata una riduzione della domanda di finanziamenti da parte delle imprese a partire dalla seconda metà del 2022.

Per affrontare questa situazione, sono stati presentati quattro bandi durante una conferenza a Roma, con la presenza di rappresentanti regionali e del settore economico. L’iniziativa prevede un totale di 135 milioni di euro finanziati con il Programma Regionale FESR Lazio 2021-2027. I quattro bandi sono:

  1. Fondo Patrimonializzazione PMI (20 milioni di euro): Rivolto alle Piccole e Medie Imprese (PMI) costituite come società di capitali. Scopo: incentivare la patrimonializzazione con finanziamenti a tasso zero della durata di 7 anni, coprendo fino al 50% del progetto.
  2. Nuovo Fondo Futuro (10 milioni di euro): Rivolto a imprese nuove o in fase di avvio, che hanno difficoltà di accesso ai canali ordinari di credito. Eroga finanziamenti a tasso zero per 6 anni, da 5 a 25mila euro, con abbuono ultime 12 rate mensili per le imprese in regola con il piano di ammortamento.
  3. Fondo di Garanzia minibond Basket Bond Lazio (risorse a garanzia 15 milioni; risorse finanziarie attivate 60 milioni di euro): Incentiva l’emissione di obbligazioni (minibond) da parte delle imprese del Lazio con una garanzia di portafoglio. Dotazione iniziale di 15 milioni, con un contributo a fondo perduto per coprire i costi di emissione.
  4. Contributo costi di emissione minibond, collegato all’invito Basket Bond Lazio (2 milioni di euro): Riduce l’incidenza dei costi fissi connessi all’emissione di obbligazioni, rendendo più conveniente l’emissione di Minibond anche per imprese di minori dimensioni.
  5. Nuovo Fondo Piccolo Credito (45 milioni di euro): Rivolto alle imprese con storia finanziaria, buon merito di credito e fabbisogni finanziari contenuti. Eroga finanziamenti a tasso zero della durata di 5 anni, da 10 a 50mila euro.

L’approccio prevede flessibilità tra gli interventi, semplicità di accesso tramite il sito farelazio.it, e sinergia tra pubblico e privato. Il Fondo di Partecipazione “Fare Lazio” è il perno del modello di intervento. La collaborazione con operatori privati è gestita tramite procedure di evidenza pubblica. I bandi saranno attivi a partire da dicembre 2023. La Regione Lazio si impegna a sostenere le imprese nelle diverse fasi del loro ciclo di vita e con esigenze di accesso al credito molto diverse fra loro.