pomezia

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato congiunto dei consiglieri comunali di Pomezia della Lega Fabio Fucci, Emanuela Pecchia, Saverio Pagliuso, Massimo Abbondanza e di Fratelli d’Italia Alessandro Stazi e Mario Pinna: “Oggi è andata in scena l’ennesima provocazione di una maggioranza, quella pentastellata di Pomezia, che ancora una volta calpesta le più basilari regole della correttezza istituzionale e convoca, con solo un giorno di preavviso, un consiglio comunale con ben 9 punti all’ordine del giorno. Certamente i consiglieri grillini e la giunta erano a conoscenza da diverso tempo della data dell’assemblea. Anzi, siamo certi che tra di loro l’avranno concordata. Troviamo invece scorretto che a noi venga comunicata solo all’ultimo, in un periodo in cui nelle nostre attività lavorative siamo impegnati nelle tipiche incombenze legate alla chiusura dell’anno e ad assicurare la nostra presenza in virtù delle riduzioni di organico tipiche del periodo, quest’anno incrementate dal contingentamento legato alle precauzioni COVID. Siamo anzi stupiti che questo non rappresenti un problema per i consiglieri del M5S. La maggioranza ha utilizzato una convocazione straordinaria d’urgenza su argomenti che, semmai fossero diventati urgenti, è solo dovuto alla mancanza di programmazione dell’amministrazione, che non può essere scaricata su di noi.Con questo atteggiamento non ci sono le condizioni per partecipare al consiglio comunale di domani, 30 dicembre, ne siamo rammaricati e auspichiamo, con l’avvento del nuovo anno, un atteggiamento più maturo e di condivisione da parte di chi oggi ha la responsabilità del governo cittadino”.