Professionista emergente e donna dalla grande bontà. Insomma, oltre la bellezza c’è molto di più. Stiamo parlando di Francesca Rossetti, regina dei social, donna che ha testa e cuore. Nata a Brescia il 17 giugno 1979, esperienza da modella dal 1997 al 2009. Dopo la laurea in medicina inizia a lavorare per un’azienda farmaceutica in Svizzera, di cui ben presto entra a far parte della holding. Ora impegnata come ambassador di alcuni marchi commerciali, si racconta al nostro giornale.

Francesca, sei molto seguita sui social. Su Instagram hai da poco superato i 100mila follower. Una bella soddisfazione, no?

“Essere seguita indubbiamente è una bella soddisfazione, in tanti mi chiedono come io faccia ad avere così tanti follower. Credo semplicemente sia perché mi sono sempre raccontata per quella che sono: pregi, difetti, sfighe, fortune”.

Tu sei una influencer di successo? Quale è il tuo rapporto con i fan?

Odio essere definita “influencer”, direi che sono semplicemente una persona che dà consigli in maniera assolutamente trasparente e veritiera. Tant’è che non accetto tutte le collaborazioni ma solo quelle nelle quali credo e che sono in linea con il mio pensiero del come deve essere un prodotto, una linea di vestiti o t-shirt, o cosmetici, per soddisfare tutte le mie esigenze

Sei anche modella, e real ambassador di alcuni grandi marchi. Ci racconti queste esperienze?

Sono un ex modella (ride) e sono diventata ambassador di alcuni marchi perché credo nel loro “progetto”. Ora lo diventerò di altri 2 marchi… Follow me

Francesca Rossetti tra presente e futuro. Ci racconti cosa bolle in pentola in merito ai tuoi lavori e alle tue attività?

Sicuramente tornerò alla ribalta con il mio marchio “Princy” che sta andando molto bene in UK ma in Italia, per varie incomprensioni l’avevo accantonato. Ma avendo molte richieste, ho deciso di ripartire anche da noi. Per il resto, una giornalista sta scrivendo un libro sulla mia vita, si è appassionata leggendo i miei pensieri e argomentazioni su Facebook e su Instagram.

 Parte della tua vita sono gli animali. Che rapporto hai con loro?

Il mio rapporto con gli animali è unico, so che è una goccia nel mare ma ho adottato 5 cani e 4 gatti. La mia cagnolina per eccellenza, Tabata, sta combattendo con grande tenace contro un tumore che le è stato asportato il mese scorso. Ora sta facendo la radioterapia ma è sempre allegra e felice.  Dovremmo imparare molto da loro

Francesca, cosa ne pensi della chirurgia estetica e su chi si prende cura di questo aspetto?

Credo che la chirurgia estetica sia quel qualcosa che può aumentare l’autostima in una donna. Io non farei mai qualcosa che dovesse “sconvolgere” i miei lineamenti; tant’è che ho un naso “chirurgico” ma non l’ho mai rifatto a parte con il rinofiller che è comunque un aggiungere, non togliere. Non mi rifarei il seno. Ma se una donna si sente meglio in questa maniera chi sono io per giudicare? Io faccio filler o botox per contrastare le rughe indi direi di essere con la chirurgia estetica, ma senza esagerare e consultando solo professionisti del settore, e non medici “improvvisati” estetici.

Da chi sei seguita per mantenere la tua bellezza da 30enne?

Mi segue magistralmente, per il mio viso, il Dottor Roberto Dell’Avanzato, specialista in chirurgia e apprezzatissimo chirurgo estetico di Milano e Montecarlo nonché ideatore della tecnica laser Endolift, oramai conosciuta in tutto il mondo. Il bello del Dottor Dell’Avanzato è che ha un approccio molto elegante e naturale, non stravolge mai i lineamenti, ma fa di tutto per prevenire, curare e illuminare la pelle. Io ho fatto con lui acido ialuronico e pochissimo botox. Ho anche rimodellato un po’ il mio naso con micro-iniezioni di acido ialuronico detto Rinofiller. Lui è davvero una garanzia.