Giaco Whatever, il canale YouTube di Giacomo Di Muro, punto di riferimento per i maker di tutto il mondo, lancia il brand Placed atoms.

Ogni mese verrà proposto un oggetto innovativo, dal design accattivante e ricercato, ma sempre utile ed estremamente funzionale. Prodotti di facile utilizzo, in grado di agevolare la nostra quotidianità. Lo studio della creatività e della fattibilità sarà a cura del team di Giaco Whatever, lasciando a Placed atoms la gestione di tutto ciò che attiene la commercializzazione e la vendita.

Già disponibile il primo prodotto di Placed atoms. Si tratta del Polycalendar, una interessante rivisitazione degli lo stendig calendar anni ’70, arricchiti con nuovi dettagli che fanno la differenza. Se un calendario tradizionale indica quotidianamente quanti giorni sono passati dall’inizio dell’anno, il Polycalendar consente ad un primo sguardo di sapere quanto tempo manca ad una determinata data. Dietro ogni pagina, inoltre, si nasconde una frase significativa, che spinge alla riflessione.

In aggiunta a questi lanci mensili, verranno presentato al pubblico anche prodotti più complessi, sotto il brand Placed atoms, by Giaco Whatever. Strumenti rivoluzionari, come sono stati il Maker Knife ed il Kinetic Driver, in grado di sorprendere i maker professionisti o amatoriali, che penseranno di non poterne più fare a meno.

Siamo molto emozionati per questa nuova fantastica attività. – Ha commentato Giacomo Di Muro – Il nostro è un gruppo che, letteralmente, non riesce a stare con le mani in mano o senza condividere decine di idee e spunti ogni giorno. I prodotti che abbiamo proposto fino ad oggi, però, erano sempre molto complessi, e richiedevano dei tempi tecnici lunghi per la loro realizzazione. Questo ci costringeva a mettere nel frattempo in standby molte (troppe!) idee che ci venivano, e per noi era davvero impensabile. Con Placed atoms abbiamo finalmente la possibilità di realizzarne molte di più. Si tratta di prodotti la cui produzione sarà più snella, ma che manterranno invariati gli elevati standard di design, innovazione e funzionalità”.