Si riparte con il “Bonus Psicologo”. L’iniziativa del governo, che prevede l’erogazione di contributi annuali fino a 1.500 euro, si consolida come una misura stabile, fornendo un sostegno finanziario essenziale a coloro che necessitano di assistenza psicologica.

La novità è l’annuncio dell’incremento della dotazione di quest’anno per il Bonus Psicologo di ben 5 milioni di euro, raddoppiando così i fondi previsti per il 2023. Tale decisione è stata formalizzata attraverso un emendamento riformulato dal governo al decreto anticipi, dimostrando un chiaro impegno a potenziare le risorse destinate al supporto psicologico dei cittadini.

Il meccanismo di erogazione del bonus avverrà in modo trasparente e accessibile attraverso il portale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS), semplificando le procedure per i beneficiari. Questo approccio online non solo garantisce un accesso agevole al beneficio, ma riflette anche l’adozione di strumenti moderni per favorire l’efficienza nell’amministrazione delle risorse.

La decisione di coprire l’onere derivante dall’incremento della dotazione attraverso una corrispondente riduzione dello stanziamento del fondo speciale iscritto nell’ambito del programma Fondi di riserva e speciali del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) sottolinea la priorità attribuita al benessere psicologico all’interno dell’agenda governativa.