Una significativa collaborazione è stata ufficializzata con la firma di una convenzione tra la Regione Lazio, lo Stato Maggiore della Difesa e Trenitalia S.p.A., che stabilisce la libera circolazione dei militari a bordo dei treni regionali del Lazio per motivi di servizio. L’accordo definisce le modalità per garantire l’accesso gratuito al personale dell’Esercito Italiano, della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare sulle tratte entro i confini regionali.

L’assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Lazio, Fabrizio Ghera, ha sottolineato l’importanza della convenzione come atto di riconoscimento verso il lavoro quotidiano svolto dalle Forze Armate italiane. Inoltre, Ghera ha evidenziato il ruolo deterrente dell’accordo nei confronti di atti di vandalismo o microcriminalità sui treni regionali, poiché la presenza militare può contribuire significativamente alla sicurezza dei passeggeri.

Per usufruire della gratuità sui treni regionali, gli appartenenti alle Forze dell’Ordine devono rispettare alcuni requisiti, tra cui viaggiare per motivi di servizio comprovati, indossare l’uniforme d’ordinanza e presentare la tessera di servizio o la Carta Multiservizi della Difesa.

L’accordo rappresenta un passo significativo per garantire la sicurezza e il supporto alle Forze Armate durante i loro spostamenti, mentre la collaborazione tra le autorità regionali, lo Stato Maggiore della Difesa e Trenitalia dimostra un impegno congiunto per il bene della comunità e la tutela degli interessi nazionali.