maritatopalco

Roma, Assotutela: “C’è un cambio di passo ma è quello del gambero”

“Secondo il segretario Pd Letta, che esalta Gualtieri, tutti i leader progressisti avrebbero visto il cambio di passo col nuovo sindaco di Roma”. A parlare è il presidente di AssoTutela Michel Maritato, che ironizza: “Sicuramente, i leader progressisti dagli ovattati palazzi di Bruxelles hanno il polso della situazione romana. Per migliorare ancora il punto di vista – continua – li invitiamo a venire nella Capitale, un bel viaggetto di fine anno, green pass permettendo, per verificare di persona la scenografia della città più bella del mondo”. Maritato fa un breve elenco: “il panorama è del tutto differente rispetto ai ‘gloriosi’ anni di gestione Raggi: cassonetti immacolati, sacchetti dei rifiuti spariti, gabbiani che svolazzano sui ‘montarozzi’ di ‘monnezza’ scomparsi, buche rattoppate. Pensate – aggiunge ancora – non c’è stato nemmeno il rituale incendio del bus di complemento. Per non parlare poi dei dipendenti Ama, incentivati al lavoro dal ‘premio di produzione’. Nessuno li ha sorpresi negli uffici zonali mentre schiacciavano un pisolino o giocavano a briscola durante le ore di straordinario. Un vero miracolo”. E chiosa, il presidente, con l’indicatore maggiormente rivelatore dello stato in cui versa Roma: “Per chiarire ancor di più la situazione, consegneremo ai leader internazionali l’ultimo rapporto sui servizi pubblici della città, che vede il punteggio di Roma calare da 5,1 a 4,9. Sicuramente, per il ‘miracolo Gualtieri’, Letta sosterrà che è ribaltato il metro di valutazione: ora è al contrario, come il cambio di passo assimilabile a quello del gambero”.