Il trashware come forma d’arte: vecchi hard disk e pc vintage diventano quadri
Negli spazi di Wire Coworking Space l’esposizione “ARTechnology, reloaded” di Stefano Pacini: le opere nate dal recupero di vecchi computer

Vecchi hard disk che diventano protagonisti della scena, schede madri e memorie RAM riportate a nuova vita, trasformate in opere d’arte. Così le parti dei computer vintage ormai inutilizzabili diventano quadri, complementi d’arredo unici ed originali. Il recupero dei materiali, in questo caso di apparecchiature elettroniche, alla base dell’arte di Stefano Pacini: romano, classe ‘78. Le sue opere sono in esposizione negli spazi di Wire, il coworking space di Roma, in zona Ostiense, aperto nel settembre scorso nello storico complesso degli Ex Mulini Biondi. “ARTechnology, reloaded” – il titolo della mostra. Un viaggio tra informatica, arte e design che si snoda tra desk in open space, meeting room e uffici.

Re dell’esposizione il “Next Level Pc Quadro” in cui si fondono design e tecnologia. Un nuovo modello di computer dalla forma rivoluzionaria capace di valorizzarne anche la funzione. Un pc che ha le forme di un quadro da appendere ad una parete. L’estetica è retrofuturistic e contemporary-art, ossia riprende le forme colorate delle opere uniche di Mondrian e, al posto dei quadrati dipinti, presenta un riquadro lcd colorato. Un vero e proprio quadro, ma pc. La parte elettronica è nascosta all’interno del quadro, al lato solo la fessura del lettore cd o dvd, porte usb e prese d’aria per raffreddare la macchina. “La particolarità del Pc Quadro è il suo essere in controtendenza. In un’era in cui la tecnologia cerca di rendere tutto sempre più piccolo, inverte rotta. Il design è imponente (non ingombrante) e restituisce dignità di corpo e materia a un macchinario che deve essere potente ,ma silenzioso e defilato, partecipe dell’arredo moderno di un ambiente domestico” – ha spiegato Stefano Pacini. L’esposizione “ARTechnology, reloaded” è visitabile negli spazi di Wire Coworking Space (via Baccio Baldini, 12) dal 24 maggio al 20 giugno. Dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 18. Ingresso gratuito. Vernissage 21 maggio ore 18:30 su prenotazione press@wirecoworking.com.