“Ancora una volta la stampa riporta con attenzione il degrado e l’abbandono infrastrutturale a Roma. Una questione ambientale ma anche di mancata sicurezza, senza soluzione di continuità: dal centro storico alle periferie, si vedono quartieri in difficoltà, strade sporche, raccolta differenziata precaria e trasporto pubblico a pezzi. Come associazione che tutela i cittadini, abbiamo storicamente stimolato le varie amministrazioni comunali di Roma Capitale a rendere il contrasto al degrado e la vivibilità della comunità temi prioritari dell’agenda politica. Ma anche il Campidoglio grillino oggettivamente non è riuscito ad assicurare quelle politiche di rilancio e sviluppo, promesse in campagna elettorale. La Capitale d’Italia continua a soffrire e la sindaca Raggi, ormai al suo ultimo anno di mandato amministrativo, non riesce a imprimere quello slancio istituzionale auspicato. Tra meno un anno si voterà, chiunque salirà a Palazzo comunale dovrà adottare una strategia amministrativa che ridia dignità e decoro a una Roma oggi nell’oblio”. 

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.