“Dal passato al presente: un viaggio nella storia dell’Aviazione Italiana a Galatina”

Organizzato dall’Associazione Arma Aeronautica di Lanciano, con la partecipazione dei rappresentanti di Marche, Abruzzo e Molise, nonché del 58º corso AUC, la tre giorni al 61 º Stormo di Galatina, in provincia di Lecce, ha rappresentato un punto d’incontro per ex avieri e appassionati di volo provenienti da ogni angolo d’Italia.
Un risultato reso possibile grazie anche all’impegno instancabile di Marianna Bonavolontà, giornalista, vice campionessa mondiale di kung fu, e madrina dello storico aereo G91.

Da qualche anno, la giornalista ha deciso di seguire – seppur in altre vesti – le orme paterne, immergendosi nella passione per il volo tramandata da suo padre pilota, top gun degli anni ‘60-‘70.

L’Associazione Arma Aeronautica, un sodalizio aperto a tutte le persone legate all’aria, sia militari che civili, è stata la forza trainante di questo evento.
Una vera e propria immersione nelle attività militari della scuola di addestramento al volo più prestigiosa d’Italia, dalla visita alla sala radar ai simulatori di volo, resa possibile grazie alla cordialità e all’accoglienza di un Comandante d’eccezione, il col. Vito Conserva e di tutti i militari presenti.

Orgoglio italiano, oggi la base di Galatina, sede del 61º Stormo, vanta la presenza di allievi stranieri che spaziano dal Giappone alle Nazioni Unite e che, dalla sua costituzione, più di 75 anni fa, ha rilasciato quasi 9 mila brevetti di pilota militare agli allievi della nostra nazione e a quelli di oltre 20 Paesi di quattro continenti.

Omaggiata dalle Associazioni partecipanti con dei CREST, simbolo di riconoscimento e gratitudine, Marianna ha in cantiere diversi progetti a supporto dell’Arma Azzurra e si prepara per due importanti apparizioni: sarà ospite in diretta su Cusano Italia TV il 27 ottobre e parteciperà alla festa del cinema di Roma, dove sfilerà sul red carpet con un abito dedicato proprio all’amata Aeronautica.