Sine Valium è il primo spettacolo teatrale che calca le superfici del Real Collegio questa primavera/estate, organizzato dal collettivo artistico e associazione culturale Spazio LUM. Lo scorso 16 maggio è andata in scena la prima nella sala affrescata del Capitolo, facendo rapidamente ‘sold out’ dei posti disponibili per il pubblico. 
Ce ne parla il Presidente del Real Collegio Francesco Franceschini:   ”La trovo davvero una ripartenza importante, un evento fondamentale per la nostra nuova stagione poichè è tutto ideato e organizzato da artisti della città, ragazze e ragazzi che con il loro lavoro continuano a tenere vivo il panorama artistico locale, in questo caso nell’ambito del teatro sperimentale. Credo che sia importante averli tra i soggetti culturali che lavorano con noi, perchè per il Real Collegio è fondamentale cominciare a diventare un luogo di riferimento per i giovani e le loro iniziative”. Sine Valium è uno spettacolo originale scritto da Asia Bove e Francesco Lo Jacono, ed interpretato da Asia Bove. La piecè parla di una giovane donna e della sua vita più intima e furiosa. Senza Valium nè giri di parole, il diario da lei letto narra impietosamente le sue prime esperienze e i suoi percorsi emotivi, sempre e comunque la furia sembra far da padrona, fino a quando non incontra l’amore. La produzione è del collettivo autofinanziato Lum, gestito da Nicol P. Claroni, con le illustrazioni e le grafiche di Susanna Guidi, e con il lavoro fotografico e video di Diana Davila e Benedetta Mori.La prossima data organizzata dallo Spazio LUM è quella del 13 giugno 2021 nell’affascinante Chiostro di Santa Caterina con ”Sono nata il ventuno di Primavera” monologo scritto da Debora Pioli e interpretato da Simona Generali.