coronavirus

“Apprendiamo con non poco stupore della determinazione regionale numero G11898 del 14 ottobre scorso con la quale la Regione Lazio intende darsi e dare delle linee guida in materia di gestione dei pazienti affetti da infezione da Covid-19. In merito al documento regionale nutriamo alcuni dubbi e perplessità: contrariamente a tutte le linee guida atte a contenere la diffusione di un agente patogeno virale, i centri di ricovero dei pazienti infetti dovrebbero essere pochissimi e non diffusi in tutti i nosocomi della Regione. Inoltre, le strutture coinvolte dovrebbero essere tutte dotate di stanze a pressione negativa con anti stanza spogliatoio. E il personale, che entra in contatto con i malati covid-19, dovrebbe essere opportunamente formato sulle procedure di vestizione e svestizione. Alla luce di tutto questo, dunque, il contenuto delle determinazione G11898 rischia di apparire assolutamente incompleto e insufficiente anche al fine di contrastare l’aumento della diffusione delle infezioni da covid-19. Su questa delicata e annosa questione, è nostra intenzione presentare una interrogazione urgente”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale Organizzazione di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi.