cave sportello usura

cave sportello usuradi Simona Rocchi

Sarà aperto nei giorni di martedì pomeriggio e venerdì mattina, in piazza Garibaldi 6, lo sportello di ascolto attivato dal Comune di Cave a sostegno di tutti i cittadini che si trovano alle prese con problemi di usura e grandi debiti. Il Comune di Cave, infatti, grazie alla collaborazione della Fondazione Logos Pa e Agisa Onlus, ha ottenuto un finanziamento di 100.000 euro per la realizzazione di un progetto di sicurezza sociale “Cave Pr.I.Me.S – Progetti di inclusione e mediazione sociale” e per uno sportello per la prevenzione e il contrasto dell’usura.
Lo scopo del progetto Pr. I.Me.S sarà quello di indirizzare i cittadini, attraverso la formazione e l’informazione, ad affrontare i moltissimi problemi sociali a partire un osservatorio del territorio che garantirà un’attenta formazione professionale, la conoscenza dei diritti di cittadinanza e percorsi formativi qualificanti.

Lo sportello antiusura sarà finalizzato alla lotta contra l’usura. L’iniziativa, fortemente voluta dalla Regione Lazio, rappresenta uno strumento efficace di uno dei fenomeni più diffusi nel Lazio. I due progetti sono stati presentati giovedì pomeriggio al Teatro comunale di Cave, alla presenza dei responsabili dei progetti Lucia Brandi, presidente dell’associazione Agisa Onlus, l’avvocato Mario De Vergottini, Massimo Fieramonti e Massimiliano Carpentieri, responsabili progettazione Fondazione Logos Pa, il vicesindaco di Cave Rita Dappi e il Capo segreteria dell’assessore Cangemi, Sandro Cascianelli.