neve2roma

“I fatti di questa notte, così come raccontati dalla vittima e sua madre, sono di una gravità assoluta. Esistono zone completamente abbandonate nelle quali la criminalità può agire totalmente indisturbata. Non è purtroppo solo un problema di Roma, ma è chiaro che l’amministrazione di questa città non consideri, ormai da anni, la sicurezza una priorità come dimostrano anche gli accoltellamenti di sabato a Trastevere. A questo punto mi rivolgo direttamente al Ministro Lamorgese: se i sindaci e gli amministratori locali non sono in grado di controllare il territorio e assicurare la vivibilità ai propri cittadini, allora è necessario che intervenga lo Stato centrale con iniziative mirate a presidiare soprattutto quelle periferie in cui i delinquenti, spacciatori e immigrati irregolari trovano terreno fertile per agire totalmente impuniti. Fortunatamente nel caso del ragazzo aggredito i due presunti colpevoli di nazionalità tunisina sono stati individuati e fermati dalle forze dell’ordine ma ormai la violenza si era consumata. Occorre lavorare per prevenire e non solo per curare”. Lo dichiara in una nota Marco Pomarici Responsabile Sicurezza della Lega di Roma