Gabriella De Felice, candidata sindaca della coalizione civica Marino 2030 si schiera al fianco delle proteste dei residenti di Costa Caselle.

“Dopo anni dalla completamento dei lavori nei cantieri di edilizia residenziale il manto stradale è ancora incompleto con il livello di sicurezza al limite del legale” tuona la candidata sindaca in un video realizzato sul posto nei giorni scorsi.

La De Felice durante il suo sopralluogo ha trovato i tombini sporgenti in superficie, origine di serio pericolo per le persone che passeggiano e i figli dei residenti che in quelle strade giocano.

“Qui – prosegue De Felice – non si è generata soltanto una situazione di degrado derivata dagli interventi stradali lasciati a metà ma c’è anche un rischio forte per l’incolumità e la salute dei cittadini”

La testimonianza, annota la candidata sulle sue pagine social a corredo delle videodocumentazioni, arriva “dal quartiere più giovane e meno urbanizzato di Marino”.

“A Costa Caselle vi sono aree verdi già destinate alla realizzazione di ulteriori nuclei abitativi. Mi chiedo – aggiunge la candidata sindaca di Marino2030 – perché non pensare alla possibilità di costruire meno case e destinare parte di queste aree alla realizzazione di servizi per la collettività e per i cittadini residenti, opere che peraltro aggiungerebbero anche valore alla zona stessa”.

“Cambiamo passo – esorta De Felice – è tempo di realizzare servizi per questa che si può considerare una  città nella città” conclude.