campo nomadi

“Il bando da quasi due milioni di euro finanziato dal Campidoglio e destinato a tutte le province del Lazio per ospitare sessanta rom provenienti dai ‘Villaggi’ della Capitale è andato deserto in ben due lotti su tre: nessuna offerta ricevuta sia dai territori che rientravano nel lotto numero due che comprendeva numerosi municipi di Roma oltre all’area di Latina e Frosinone, sia quelli compresi nel lotto numero tre e quindi Viterbo, Civitavecchia, oltre ad altri municipi della Capitale.A nulla sono serviti quindi gli ulteriori finanziamenti della Raggi che tendevano a velocizzare un inefficace e poco lungimirante processo di superamento dei campi rom; un piano varato nel 2017 e che oggi, a pochi mesi dalle elezioni, non ha ottenuto di certo il risultato sperato.”

Così in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio