campidoglio2

“La scelta del Campidoglio di tagliare fino al 30% le risorse economiche destinate ai servizi sociali per i Municipi è assolutamente illogica e scriteriata. Quello voluto del Campidoglio è sostanzialmente un bilancio lacrime e sangue, che non soddisfa le esigenze e le necessità del tessuto collettivo, peraltro immerso in una crisi sociale ed economico senza precedenti, dovuta all’emergenza pandemica in atto. A fronte di tutto questo, dunque, la nostra associazione si sarebbe aspettata uno sforzo maggiore e uno stanziamento ben più solido per il comparto dei servizi sociali di Roma, storicamente vicino ai cittadini disagiati e più fragili. E non ci meravigliamo delle recenti proteste in merito: la sindaca Raggi e l’amministrazione capitolina stanno purtroppo dimostrando di non voler bene alla Capitale d’Italia”.Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato