di Marco Montini

Non una semplice biografia. Più un romanzo d’amore. Realizzato con pennellate tanto decise quanto intrise di colori tenui. Utili a dare forma alla malinconia, unico punto di riferimento in un mondo che da tempo ha perso le sue certezze: manca la speranza nel futuro così come si è smarrita la capacità di trarre insegnamenti dal passato. Il risultato? La nascita di una società svuotata, frustrata, costretta a vivere di soli rimpianti. Per quello che è stato, chiaramente, e che non sa più replicare.

A nemmeno un anno di distanza dalla sua ultima fatica (“Nonostante tutto” – 2019, L’Erudita) e a quasi tre dal suo romanzo d’esordio (“Un secondo dopo l’altro” – 2017, L’Erudita), Gabriele Ziantoni torna in libreria. E lo fa nel modo che non ti aspetti: eleggendo a protagonista della sua nuova storia, un atleta. Rudi Voeller, il Tedesco volante: figura iconica del pallone anni ’80. La stessa che ha permesso al giornalista di appassionarsi prima alla Roma e poi al calcio. “Ci tengo a sottolineare che questa non è una semplice biografia – esordisce Gabriele – ma un vero e proprio romanzo d’amore. E pensare che me ne sono accorto soltanto dopo aver scritto la parola “fine” sull’ultima pagina… Rudi era innamorato. Tanto della città di Roma quanto della squadra giallorossa. Solo un pazzo, infatti, poteva sceglierla per ben due volte, prima da calciatore e poi da allenatore. Consapevole, in entrambi i casi, delle scarse possibilità di vittoria. Una follia…”

Strutturato lungo due piani narrativi che incrociano i 26 giorni di Voeller sulla panchina della Roma con la sua intera carriera (dagli esordi nei Kickers Offenbach, fino all’esperienza da Ct della Germania), il nuovo libro di Ziantoni ha un’origine ben precisa: “L’idea di questo romanzo è da attribuire al mio editore: Giulio Perrone. Me lo propose il giorno stesso in cui ci conoscemmo, nel 2017. Dovevamo discutere di “Un secondo dopo l’altro” quando Giulio, quasi senza pensarci, mi chiese: E se scrivessi un libro su Rudi Voeller? Rifiutai. All’epoca lavoravo in una radio sportiva: mi guadagnavo da vivere raccontando le partite della Roma. Scrivere una biografia su un calciatore giallorosso mi sembrava didascalico. Un’impresa fin troppo semplice. E a me le cose facili non sono mai piaciute…”.

L’addio al giornalismo sportivo, l’approdo in emittenti musicali e generaliste, l’inizio di una nuova vita professionale, la Roma che abbandona la casella “lavoro” per ricomparire in quella delle “passioni”. Perché Ziantoni, allora, ha deciso di tornare a parlare di calcio invece di dedicarsi anima e corpo ai romanzi? “Intanto perché la Perrone mi ha dato carta bianca: la possibilità di scrivere una storia che aveva a che fare sì con numeri e statistiche ma non solo. E poi perché avevo voglia di capire se i miei sentimenti per la Roma e per il calcio in generale fossero effettivamente svaniti. Gli anni passati all’interno dei meccanismi del sistema – spiega Gabriele – mi avevano un po’ allontanato dalle mie passioni giovanili. Ho cercato di comprendere se fosse il frutto del momento o la verità: un po’ come quando vai a cena con la tua ex per capire se provi ancora qualcosa. Mi sono scoperto più innamorato che mai per quanto malinconico. Perché questo, badate bene, è un libro sulla malinconia”.

Disponibile in tutte le librerie fisiche e digitali, il nuovo libro di Gabriele Ziantoni è stato già presentato al pubblico di Roma (17 settembre), alla presenza di Marco Lollobrigida (giornalista e volto di Rai Sport) e Giuseppe Falcao, a Marino (26 settembre) con gli interventi di Armando Lauri e Massimo De Nicola e a Frascati (2 ottobre). Ne seguirà un lungo tour che porterà “Rudi Voeller. Il Tedesco volante” ad atterrare nelle principali città italiane ed europee.

Dati dell’autore:

Gabriele Ziantoni

Giornalista professionista

Speaker di Radio Rock 106.6

Autore del romanzo “Un secondo dopo l’altro” (L’Erudita, 2017)

Mail: gabriele.ziantoni@hotmail.it

Cell. 3920186273

Facebook: www.facebook.com/gabriele.ziantoni

Instagram: Gabbo Ziantoni

Link per acquistare il libro online: tinyurl.com/y3s2jdql