cervia velletri

cervia velletriQuesto il comunicato stampa che il Comitato per la verità su Davide Cervia ha diffuso ai media al termine della giornata di oggi: “La chiamano carenza di personale, si legge carenza di giustizia. Stamane, presso la II sezione del Tribunale civile di Roma, era in programma la seconda udienza della causa intentata contro i ministeri del Tesoro e della Difesa dalla famiglia di Davide, il tecnico della marina militare esperto in guerre elettroniche, rapito in circostanze misteriose nel settembre del 1990 e mai più tornato a casa. L’udienza, presieduta dal dottor Eugenio Gatta, è stata subito rinviata al prossimo novembre. E anche allora sarà molto probabile un ulteriore rinvio per motivi di carenza di organico, visto che – come ha spiegato lo stesso giudice onorario – nella II sezione civile sono rimasti solo pochissimi magistrati, comunque un numero inadeguato a smaltire l’enorme mole di lavoro accumulato. Il Comitato per la verità su Davide Cervia, d’accordo con la famiglia Cervia, ha deciso allora di rivolgersi direttamente al Ministero della Giustizia organizzando un sit in volante di fronte alla sede del dicastero di via Arenula. Una volta sul posto, però, non è stato possibile farsi ricevere o anche ottenere un semplice colloquio telefonico con un funzionario. Vista la delicata situazione politica, il Comitato ha dunque deciso di non insistere per non alimentare tensioni o creare motivi di turbativa. Tuttavia, si ripropone di organizzare altre iniziative di sensibilizzazione e protesta su una vicenda che dura ormai da quasi 23 anni e cominciò – guarda il caso – con un’identica lamentela da parte della Procura di Velletri, che imputava proprio alla carenza di organico la lentezza e la difficoltà nelle indagini. Il Comitato per la verità su Davide Cervia chiederà ufficialmente un incontro al neoministro Anna Maria Cancellieri. Anche in nome delle parole pronunciate dai neoeletti presidenti del Senato, Pietro Grasso, e della Camera dei deputati, Laura Boldrini, secondo cui è ora di accendere la luce sui misteri italiani degli ultimi anni. In cui la scomparsa di Davide Cervia rientra a pieno titolo”.