Giovedì, 21 Marzo 2019

Ultimo aggiornamento10:50:53 AM

  • Twitter
  • Info

PLAY TIME

Ritorna la trasmissione "polvere di stelle" in radio: ecco La Zero e Chef Marino

radiomixCarol Maritato e Barbara Verchiani sono le padroni di casa della trasmissione “Polvere di Stelle” on air sulla storica emittente romana, Radio Italia Anni 60, e puntano al successo con il loro salotto musical culturale.

La trasmissione si può ascoltare tutti i giovedì pomeriggio dalle 14 alle 15 su Radio Italia Anni ’60,

in frequenza a Roma su 100.5 Fm, in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili nonchè sul sito

www.radioitaliaanni60roma.it. Ospiti d’eccezione della puntata che andrà in onda il prossimo giovedì 27 dicembre saranno Franco Marino

Franco Marino è lo chef cilentano, protagonista della nota trasmissione televisiva “La Prova del Cuoco: ha appena trentatreanni ma già esperienza da vendere. A seguire toccherà a La Zero, Manuela Zero, cantautrice di origini partenopee finalista di Sanremo Giovani: è considerata un’artista poliedrica, negli anni infatti si è dedicata allo studio della danza, della musica e della recitazione. Non resta, dunque, che sintonizzarvi tutti sulle frequenze 100.5 di Radio Italia Anni ’60.

Carol Maritato conduce "Polvere di stelle" in radio

carolmaritatoCarol Maritato e Barbara Verchiani sono le padrone di casa della trasmissione “Polvere di Stelle” on air sulla storica emittente romana, Radio Italia Anni 60, e puntano al successo con il loro salotto musical culturale. La trasmissione si può ascoltare tutti i giovedì pomeriggio dalle 14 alle 15 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma su 100.5 Fm, in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili nonchè sul sito www.radioitaliaanni60roma.it. Ospiti d’eccezione della puntata che andrà in onda giovedì 20 dicembre Luca Capuano, Giulia Fiume, Tiziana Rocca e Roberto Bombassei.

Luca Capuano è il bell'attore italiano, noto per essere stato l'interprete di Adriano Riva in “CentoVetrine” e di Edoardo Monforte nella fiction “Le tre rose di Eva”. Giulia Fiume è originaria di Catania, classe '88 e talento artistico da vendere: in diverse occasioni l'abbiamo apprezzata in fiction di successo come “Don Matteo 11” ma anche in teatro e al cinema. Tiziana Rocca, napoletana di nascita e romana d’adozione, tre figli, sposata con l’attore e regista Giulio Base, è imprenditrice di grandi eventi e donna impegnata nel sociale. Roberto Bombassei, infine, è artista, che sa gestire il fascino della magia in maniera sempre sorprendente, e che oggi si afferma anche per la capacità di trasformarsi in scrittore. Non resta, dunque, che sintonizzarvi tutti, giovedì 20 dicembre sulle frequenze 100.5 di Radio Italia Anni ’60.

Grande festa di chiusura dei laboratori di "RealizzARTI"

tulipanobiancorealizzartiEmozione, partecipazione e sorrisi per la festa di chiusura dei laboratori di “RealizzARTI”, presenziata dall'associazione “Il Tulipano Bianco”, venerdì 14 dicembre presso i locali di Città dell'Altra Economia - Cae Sala Asia, a Roma. Un evento molto sentito per i giovani e, più in generale, per tutti i responsabili del progetto, rivolto alle persone con disabilità e patrocinato dal Primo municipio di Roma Capitale. Dopo un anno di corsi e attività, infatti, i ragazzi di “RealizzArti” hanno raccontato e mostrato le rappresentazioni dei laboratori, musicoterapia, movimento e teatro. Momenti ludici, formativi e ricreativi, che hanno emozionato i presenti e commosso le numerose famiglie presenti. Particolamente apprezzata, poi, la consegna degli attestati per la partecipazione dei ragazzi ai laboratori.

“Un riconoscimento importante, voluto e promosso da “Il Tulipano Bianco” - ha detto la responsabile del progetto, Barbara Galanti -. Anche per questa seconda annualità, abbiamo aderito con impegno e dedizione, nella consapevolezza che RealizzARTI rappresenti un grande veicolo di promozione di inclusione sociale delle persone disabili, attraverso la realizzazione di laboratori di musica, teatro e motricità, dedicati gratuitamente a minori e adulti con disabilità. Un progetto apprezzato anche dal Primo Municipio, che ringraziamo per l'appoggio istituzionale fornito. Inoltre, non posso che rivolgere i complimenti dell'associazione a tutti: ragazzi, volontari, operatori. Tutto questo - ha continuato Barbara Galanti - è la dimostrazione lampante che il lavoro di squadra puo' portare davvero a grandissimi risultati”.

Molto soddisfatto anche il presidente de “Il Tulipano Bianco”, Francesco Giordani: “Per la nostra associazione, il 2018 è stato un anno davvero molto importante, visto e considerato che abbiamo portato avanti numerosi progetti, a Roma come nel resto del territiorio italiano, sempre con il fondamentale obiettivo di operare in ambito socio-assistenziale a favore di minori, adulti, anziani e disabili. E “RealizzARTI” ha rappresentato certamente uno dei progetti sociali di maggior successo. Di questo non possiamo che essere contenti e non possiamo che ringraziare di vero cuore tutti quei cittadini che, destinando il loro 5x1000 alla nostra associazione - ha concluso il presidente Giordani - hanno permesso la piena realizzazione del progetto Realizzarti 2018”.

Altro successo per "E ci sei tu" su Radio Italia Anni '60

carolmaritatoaperitivoE’ ancora boom di ascolti e nuovi followers per Carol Maritato che, accanto a Vincenzo Capua, ha condotto venerdì 14 dicembre la nuova puntata di “E ci sei tu”, conosciutissima trasmissione radiofonica capitolina. Carol Maritato e Vincenzo Capua, infatti, continuano ad allietare il pomeriggio di migliaia di romani, tutti i venerdì dalle 18 alle 19 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma sui 100.50 Fm e in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili, sul sito www.radioitaliaanni60roma.it e sul sito www.radiosanremoweb.it. “E ci sei tu” è un programma di musica e intrattenimento, dove ogni puntata è accompagnata da momenti di musica Live e spazio social in trasmissione, oltre ad essere arricchita dalla presenza di autorevoli personaggi del mondo dello spettacolo e della scena canora italiana e internazionale. Ospiti della puntata di venerdì 14 dicembre sono stati Paola Camarco, Niccolò Senni e Diego Migeni. Interessante l'intervista a Paola Joara Camarco, giovane e promettente ballerina, attrice e studentessa universitaria. A seguire è stata la volta di Niccolò Senni, attore e musicista italiano che ha debuttato da giovanissimo sul grande schermo. A chiudere la puntata ci ha pensato Diego Migeni, noto e bell'attore romano. Numerosissimi i like e i commenti durante la trasmissione a testimonianza del fatto che i radioascoltatori sono connessi e il programma funziona! Continua nell’etere, dunque, il grande successo di un programma radiofonico di rilievo, sotto la guida sapiente e frizzante di Maritato e Capua.

Torna Polvere di Stellle su Radio Italia Anni '60

carol2Carol Maritato e Barbara Verchiani sono le padroni di casa della trasmissione “Polvere di Stelle” on air sulla storica emittente romana, Radio Italia Anni 60, e puntano al successo con il loro salotto musical culturale. La trasmissione si può ascoltare tutti i giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 15.30 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma su 100.5 Fm, in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili nonchè sul sito www.radioitaliaanni60roma.it. Ospiti d’eccezione della prossima puntata che andrà in onda il prossimo giovedì 13 dicembre saranno Paola Joara Camarco, Mariapaola Tedesco, Emiliano Morana e Agata Lucchini.

Paola Joara Camarco è la sexy segretaria di Vittorio Sgarbi, ballerina, attrice e studentessa universitaria, mentre Mariapaola Tedesco, giovane attrice, famosa per la sua interpretazione della madre coraggio ne “La voce di Peppino Impastato”, racconterà di come è passata da una laurea in biomedicina al palcoscenico. A seguire microfono a Emiliano Morana, nato a Roma nel 1991 ma già affermato comico, autore e regista: insomma, un artista a tutto tondo. A chisura di trasmissione toccherà poi ad Agata Lucchini, giovane modella e recente vincitrice del rinomato concorso “Miss Venere Sorriso 2018”. Non resta, dunque, che sintonizzarvi tutti sulle frequenze 100.5 di Radio Italia Anni ’60.

Altro successo in radio per Carol Maritato con "E ci sei tu"

carolradioE’ ancora un grandissimo successo per Carol Maritato che, accanto a Vincenzo Capua, ha condotto venerdì 30 novembre la nuova puntata di “E ci sei tu”, conosciutissima trasmissione radiofonica capitolina. Carol Maritato e Vincenzo Capua, infatti, continuano ad allietare il pomeriggio di migliaia di romani, tutti i venerdì dalle 18 alle 19 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma sui 105.00 Fm e in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili, sul sito www.radioitaliaanni60roma.it e sul sito www.radiosanremoweb.it. “E ci sei tu” è un programma di musica e intrattenimento, dove ogni puntata è accompagnata da momenti di musica Live e spazio social in trasmissione, oltre ad essere arricchita dalla presenza di autorevoli personaggi del mondo dello spettacolo e della scena canora italiana e internazionale. Ospiti d’eccezione della puntata in onda venerdì 30 novembre Roxana Colace, Fabio Sakara, Alessandra Machella e Gabriella Ferrari. Fabio Sakara è un famoso “camminatore” apprezzato per le sue attivtà nel sociale, che ha raccontato la sua prossima sfida al World Guinness Record. Roxy Colace, invece, è una artista calabrese che con la sua comicità fa ridere milioni di italiani. Recentemente è stata in scena con l’atteso spettacolo “Divan, la via en rouge”. A seguire è intervenuta la brava Alessandra Machella, sublime cantante e finalista della nota trasmissione televisiva “The Voice”. A chiudere la trasmissione la bella Gabriella Ferrari, responsabile Lazio del concorso Miss Mamma della Teti Tema. Numerosissimi i like e i commenti durante la trasmissione a testimonianza del fatto che i radioascoltatori sono connessi e il programma funziona! Continua nell’etere, dunque, il grande successo di un programma radiofonico di rilievo, affermatasi negli anni, e nel 2014 vincitore del “Microfono d’Oro” come migliore trasmissione musicale della radiofonia romana.

Musica, Carol maritato in finale di Sanremo talent. Ecco il nuovo disco

caromaritato

Carol Maritato è stata designata finalista nazionale ufficiale di categoria di “Sanremo Newtalent Winter”, il concorso canoro – sotto la direzione del patron Devis Paganelli - più seguito in Italia dai talenti emergenti, il cui appuntamento andrà in scena il prossimo 9 febbraio 2019 al Palafiori Casa Sanremo. La cantante romana è stata scelta tra oltre tremila candidati, segno tangibile della sua innata bravura. La partecipazione alla kermesse è una grande possibilità per Carol Maritato e potrebbe rappresentare, infatti, un trampolino di lancio per la sua carriera in televisione e, più in generale, nel mondo dello spettacolo: “Saranno giorni intensi - ha commentato emozionata Carol Maritato - che includono divertimento, riprese televisive, servizi fotografici, momenti ludici e ricreativi. Insomma, giorni molti densi con uno staff di persone che, sono sicura, contribuiranno a rendere piacevoli e indimenticabili questi giorni. Io sono pronta, non vedo l'ora di partecipare”. Prima di volare a Sanremo, tuttavia, Carol Maritato sarà impegnata in queste settimane, a Roma, con l'uscita del nuovo attesissimo disco - etichettato da una notissima casa discografica e sponsorizzata da Radio Italia Anni '60 - sotto la guida magistrale dell'orchestra sinfonica, diretta dal grande maestro Pantaneschi. Il disco verrà presentato ufficialmente all'interno di un importante teatro con 450 posti e il ricavato verrà totalmente destinato alle famiglie con bimbi affetti da Sma (Atrofia Muscolare Spinale), seguite dal famoso “camminatore” Fabio Sakara. I dettagli dell'album, scritto in collaborazione con il grande autore Francesco Arpino, saranno svelati nei prossimi giorni. E' un momento d'oro per Carol Maritato, pronta a chiudere l'anno col botto e aprire il 2019 all'insegna del successo e del red carpet.



Fiori Fiori di ospiti a Radio Italia Anni '60

carolmaritatoCarol Maritato e Vincenzo Capua padroni di casa della trasmissione “E ci sei tu” on air dal 7 settembre

sulla storica emittente romana, Radio Italia Anni 60, continuano con successo il loro salotto musical culturale.

La trasmissione si può ascoltare e vedere ogni venerdì pomeriggio dalle 18 alle 19 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma

 su 100.5 Fm, in diretta streaming sull’App per dispositivi mobili nonchè sul sito www.radioitaliaanni60roma.it,
e on line sulla web radio “RadioSanremoWeb” tutti i giorni, a partire dalle ore 14. Ospiti d’eccezione della puntata che andrà in onda il prossimo venerdì 30 novembre saranno Roxana Colace, Fabio Sakara, Alessandra Machella e Gabriella Ferrari.

Fabio Sakara è un famoso "camminatore" apprezzato per le sue attivtà nel sociale, che racconterà la sua prossima sfida al World Guinness Record. Roxy Colace, invece, è una artista calabrese che con la sua comicità fa ridere milioni di italiani. Recentemente è stata in scena con l'atteso spettacolo “Divan, la via en rouge”. A seguire interverrà la brava Alessandra Machella, sublime cantante e finalista della nota trasmissione televisiva “The Voice”. A chiudere sarà la bella Gabriella Ferrari, responsabile Lazio del concorso Miss Mamma della Teti Tema. Non resta, dunque, che sintonizzarvi tutti, venerdì alle 18 sulle frequenze 100.5 di Radio Italia Anni ’60.

Esce “Nuvole strane” di Marco Onofrio

nuvolestraneÈ appena uscito per i tipi di Ensemble Edizioni di Roma “Nuvole strane”, il nuovo libro di Marco Onofrio, con prestigiosa introduzione del Prof. Francesco Sisinni, docente universitario e già direttore generale del Ministero dei Beni Culturali. Libro insolito, rispetto ai ventotto pubblicati in precedenza dal noto scrittore romano, naturalizzato marinese, che non aveva mai dato alle stampe un’opera di pensieri e aforismi, qual è “Nuvole strane”, e tuttavia naturalmente inquadrabile nell’orizzonte della sua produzione letteraria, da sempre pervasa di riflessione filosofica anche quando espressa in versi, narrazioni e saggistica. Sono ben 289 i frammenti, più o meno brevi, che compongono il libro. Le idee si susseguono e si rincorrono senza un ordine prestabilito, e questo rende ancor più varia e stimolante la lettura. “Nuvole strane” è un libro in cui tutti potranno riconoscersi, non solo per lo spettro degli argomenti ma anche perché Onofrio mette la profondità alla portata di ogni lettore, con uno stile elegante, preciso e sempre chiaro. Abbiamo raggiunto l’autore a Marino, dove vive dal 2006, per rivolgergli qualche domanda.

Marco Onofrio, come nasce “Nuvole strane”?

«Non lo so, ogni libro ha una genesi misteriosa. Posso dire, in verità, ciò che lo ha nutrito: i miei libri precedenti, soprattutto quelli di poesia; le mie sconfinate letture (leggo molto, per lavoro e passione: almeno un libro a settimana); l’esperienza, spesso amara, dei giorni attraversati. Ho impiegato vent’anni per scrivere i circa trecento “pezzi” del libro. Se la storia è maestra di vita, la vita è maestra a sua volta di pensiero».

Perché questo titolo?

«Amo le nuvole, mi incanto a contemplare l’evoluzione delle loro forme spumeggianti. Le nuvole hanno sempre ispirato la mia scrittura. Alla base del titolo c’è la cornice narrativa in cui i pensieri vengono incastonati, con il classico espediente del manoscritto ritrovato, per cui il libro si fa leggere come un piccolo romanzo. Ma “nuvole strane” siamo anche e anzitutto noi stessi, immersi nel cielo della vita e inafferrabili, sospesi, in continua trasformazione».

Quale reazione si propone di ottenere presso i lettori?

«Di proposito, nessuna: ogni libro è un messaggio in bottiglia che si affida alle acque del mare, ed è passibile delle più svariate sorti ed interpretazioni. Sarei tuttavia contento se chi legge “Nuvole strane” potesse usarlo come specchio della propria esistenza e scintilla per riaccendere la consapevolezza di esser vivo, individuo libero e pensante. Da lì potrebbero derivare, a pioggia, tanti benefici».