Sabato, 20 Luglio 2019

Ultimo aggiornamento05:45:22 PM

  • Twitter
  • Info

PLAY TIME

Ivan Romano si racconta e spiega il 'Genio' in 21 Giorni

ivanromano
Ivan Romano, classe 1983, è un istruttore e formatore personale per un'azienda di tecniche di memoria

e apprendimento avanzato, la stessa che ha formato numerosi ragazzi vincitori di game show televisivi,

che aiuta ad ottenere risultati straordinari nello studio come nel lavoro e che vanta numerose sedi in Italia oltre che all'estero.

Anche lui, in effetti, ha preso parte in passato ad uno di questi programmi Rai nel 2013, come ospite della seconda edizione di Superbrain, dando dimostrazione di come sia possibile imparare a memoria
l'intero vocabolario della lingua italiana ricordando a che pagina e riga si trovasse una parola presa a caso tra oltre 160mila vocaboli. Queste sono le domande che abbiamo raccolto per voi:

Chi è Ivan Romano?

《Sono una persona normalissima che si occupa di aiutare le persone a capire il proprio valore tramite dei corsi di formazione. Insegno tecniche di apprendimento personalizzate a seconda del profilo cognitivo. I corsi sono mirati allo sviluppo del proprio metodo di studio》

Qual è stato il segreto del tuo successo che ti ha permesso di imparare a memoria l'intero vocabolario “loZingarelli 2013”?

《Il segreto del mio successo si chiama Genio in 21 Giorni. Grazie a questo corso ho potuto sviluppare il mio profilo cognitivo, permettendomi di esprimere tutte le mie potenzialità e capacità. Io ritengo che, una volta trovata la propria chiave di apprendimento, si abbia in mano il segreto del proprio successo, perché si arriva a capire come fare per svoltare determinate situazioni di stallo, imparando tutto e in pochissimo tempo. Si tratta solo di affinare determinate abilità. A forza di chiedermi di più, sono arrivato a realizzare qualcosa che nessuno aveva mai realizzato prima, come imparare l'intero vocabolario della lingua italiana》

Come funziona questo corso?

《Più che un corso è un percorso di formazione che dura 21 giorni, dove si fa, per prima cosa un test di Attitudine all’Apprendimento (Test AA), con il quale si ottiene un'analisi del profilo cognitivo della persona. Da questo test si evincono tutte le lacune lasciate da un’inefficace percorso scolastico, che molto spesso non dà modo di sviluppare un metodo di studio efficace e volto ad un apprendimento sicuro e consapevole. Una volta che si capiscono le esigenze della persona, si comincia il percorso con una parte di full immersion e una parte di appuntamenti one to one con dei preparatori personali. In questa maniera le lacune individuali verranno, step by step, sanate e, inoltre, verranno potenziati tutti quelli che sono i punti di forza e di qualità della persona, fornendogli parecchi strumenti e strategie finalizzate a incrementare sin da subito i risultati. Tutto ciò porta non solo al raggiungimento degli obiettivi di apprendimento ma anche al risparmio dei “tempi di esecuzione”. Si tratta di un corso adatto a tutto e a tutti. Chiunque abbia voglia di sviluppare il proprio sistema cognitivo lo può fare! Diverse persone dell’azienda hanno preso parte a trasmissioni televisive e ci siamo anche tuffati nel mondo dell’editoria. Grazie a diverse pubblicazioni, di notevole riscontro mediatico, hanno parlato molto di noi sia in diversi programmi televisivi che radiofonici. Anche per questo motivo, tra i nostri corsisti ci sono stati alcuni personaggi mediatici ed influencers. Mi permetto di dire che il nostro corso è stato la chiave del successo di tante persone》

Come ti vedi da qui a 10 anni?

《Da qui a dieci anni mi vedo ancora più realizzato nel senso che ho parecchi grandi progetti. Inoltre la nostra azienda sta prendendo sempre più piede in Italia e siamo soltanto agli inizi! Da un po' di anni a questa parte abbiamo iniziato a farci conoscere anche nel Regno Unito, negli U.S.A., in Spagna, in Svizzera e, in programma, sono previste aperture di nuove sedi. Al di là dei progetti “espansionistici”, da circa un anno a questa parte stiamo lavorando su tante altre cose di cui ancora non posso parlare. Indubbiamente ho anche obiettivi personali che mi piacerebbe portare avanti, come quelli di avere una famiglia, e di avere modo di formare il maggior numero di ragazzi ai quali lasciare anche l’interesse di diventare a loro volta istruttori, come me》

Francesco Vullo