Mercoledì, 18 Luglio 2018

Ultimo aggiornamento11:16:25 AM

  • Twitter
  • Info

PLAY TIME

Nuovo anno e puntata col botto per "Virginia, senti Adriano tuo" - VIDEO

adrianotuo
Con l’inizio del nuovo anno si rinnovano i saggi e puntuali moniti, dispensati dal consigliere regionale del Lazio in quota Forza Italia, Adriano Palozzi nei confronti del sindaco Virginia Raggi e di tutta la giunta pentastellata a guida del Comune di Roma attraverso la rubrica social “Virginia, senti Adriano Tuo”. Anno nuovo ma, solite, vecchie magagne pentastellate a cui si uniscono anche nuove strategie politiche che non lasciano pensare a nulla di buono per la Città Eterna.

Nell’ultima puntata, la 39esima, Adriano Palozzi si sofferma, in particolare, sulla richiesta del giudizio immediato da parte della prima cittadina in merito alla vicenda delle nomine in Campidoglio: procedimento nel quale Raggi risulta indagata per falso in relazione alla nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele, alla direzione turismo del Campidoglio.

Una mossa che il consigliere regionale di Forza Italia definisce da “furbetta”, nella speranza di passare magari direttamente alla fase di dibattimento e saltare così a piè pari tutto il periodo elettorale, che si preannuncia già di per sé caldissimo per il Movimento 5 Stelle. Altro giro e altro consiglio Adriano Palozzi lo dispensa, tra fraterna esortazione e sarcastica commiserazione, sulle nuove regole del Movimento: il fresco regolamento etico del 2018, vera e propria “rivoluzione copernicana”, infatti prevede un indennizzo di migliaia di euro da far sganciare a chi, tra i grillini, si “azzarderà” a cambiare casacca.

Una richiesta da far stropicciare gli occhi, che porta il consigliere regionale a chiedersi ironicamente se non sia il caso di concedere “fideiussioni bancarie” agli eventuali pentastellati dissidenti. Che dire, poi, dell’altra norma grillina, quella che di fatto “legalizza” alleanze con movimenti o partiti, perché “diciamocelo pure… alla fine vincere fa bene a tutti”, rincara Palozzi nei confronti di un movimento 5 Stelle “sempre più vecchio dei vecchi partiti”. In questa nuova puntata, poi, una nota particolare il consigliere regionale di Forza Italia la riserva all’azienda Acea, dove nell’ultima settimana hanno fatto breccia “le assunzioni dirette alla faccia della trasparenza”, perpetrate dal management grillino alla guida della municipalizzata.

Tanti altri ancora gli argomenti citati da Adriano Palozzi negli intensi ed esilaranti 5 minuti di video. Si passa dalla questione “monnezza”, che nei giorni di festività ha raggiunto livelli mai visti prima, tanto da “coprire pure i cassonetti”, alla pioggia e ai tombini otturati, che hanno fatto “arrabbiare pure i topi romani”; dal caso Fucci alle beghe politiche in III Municipio, passando per la “questione rom” e ai maxi bonus fino a 10mila euro, che la sindaca vorrebbe dare ai nomadi per farli tornare a casa loro.

La rubrica di Adriano Palozzi si chiede col botto, anzi con i botti di fine anno: il consigliere regionale, infatti, tira le orecchie alla Raggi sottolineando come la notte di Capodanno il cielo di Roma fosse illuminato a festa con i fuochi di artificio in ogni angolo della città, nonostante l’inutile ordinanza anti-botti emanata dalla sindaca solo in extremis. E il consiglio, sincero e spassionato, è da risate assicurate: “Virgì, dai retta a Adriano Tuo… la prossima ordinanza preparala solo per te, perché se continui così lo fai piccolo il botto…”.