Sabato, 20 Luglio 2019

Ultimo aggiornamento05:45:22 PM

  • Twitter
  • Info

PLAY TIME

"Boom", on line il nuovo brano di Carol Maritato

caromaritatoFans in fibrillazione per il nuovo singolo della talentuosa cantautrice romana, Carol Maritato.

“Boom” è il titolo e l’anteprima sui social e YouTube è prevista per oggi. Seguiranno gli altri canali di distribuzione.

Si preannuncia un tormentone; è infatti già in programmazione nelle serate estive di Lignano Sabbia d’Oro, Milano Marittima e Silvi Marina.

“Boom” segna un ritorno di personalità e carico di significato della giovanissima interprete Carol Maritato, che ha già all’attivo singoli e l’obiettivo per questo 2019 di chiudere il lavoro di un album in cui ha anche scritto i nuovi brani per contenere quindi l’anima di un moderno cantautorato e la grande duttilità d’interprete grintosa e introspettiva. Il nuovo singolo è firmato Francesco Arpino ed edito dal gruppo e - motiva legato alla nota etichetta Discografica “Terre Sommerse”. “Si tratta di un lavoro di assoluto livello – ha detto Carol Maritato -, un brano ambizioso e innovativo, partorito grazie alla sinergia e alla collaborazione di un team fantastico, composto da professionisti competenti e seri. Persone che ringrazio uno per uno”.

link Youtube:

https://youtu.be/BUJEw6CvEoU

Raffaella Lisi, il giovane talento della musica castellana si racconta

raffaellalisiRaffaella Lisi è un giovane talento della musica italiana. Originaria dei Castelli Romani, si racconta a Le Città tra presente e futuro.

Raffaella, il prossimo 21 luglio sarai impegnata all’ anfiteatro San Paolo di Castel Gandolfo dove interpreterai Cher. Pronta ed emozionata?

Si, sono pronta e a dire il vero anche un po’ emozionata, anche perché non capita tutti i giorni di fare un tributo ad una cantante e attrice così famosa come l’americana Che . Durante lo spettacolo interpreterò alcuni dei successi di Cher, ma soprattutto le canzoni che fanno parte del suo ultimo album dal titolo “DANCING QUEEN”. Come si evince dal titolo sono circa dieci brani tra i più famosi del gruppo svedese degli ABBA. Chi non li conosce? Sono un fenomeno internazionale!!! Ebbene… Con il mio spettacolo farò un omaggio a ben due miti, non uno!

Ormai sono tanti anni che canti. Quando è nata la tua passione per la musica?

Direi da sempre. Sin da piccola ho iniziato a cantare con un Karaoke che mi aveva regalato mio padre, tanto per capirci quello che pubblicizzava Fiorello . Poi ho studiato per undici anni chitarra e canto in diverse scuole di musica della provincia di Roma, e negli anni ho fatto davvero di tutto: concorsi canori, spettacoli per eventi famosi, piazze, eventi privati, feste di paese, serate nei locali, collaborazioni con artisti, partecipazioni televisive come ospite.

Cosa bolle in pentola per il futuro? I tuoi sogni?

Dopo questo spettacolo ne farò un altro il 3 agosto a Piazza Cesare Battisti sempre a Castel Gandolfo. Questo evento è di tutt’altro genere, perché si tratta di un Tributo alla grande cantante romana Gabriella Ferri, che oramai replico da almeno tre anni in estate. Questa volta ho in programma delle novità (che non vi posso svelare ovviamente) per rendere l’evento ancora più suggestivo e ricco di romanità. Amo questo genere popolare, e devo dire che la canzone romanesca è davvero intramontabile affascina tutte le generazioni! Nonostante abbia raggiunto da poco i 27 anni, sono tutt’ora una sognatrice… per il futuro ho mille desideri sia in campo musicale che lavorativo, dato che sto terminando anche gli studi universitari quest’anno. Staremo a vedere! Inoltre sono in attesa di una risposta per un provino che ho effettuato nei primi giorni di giugno. Non aggiungo altro soprattutto per scaramanzia … stay tuned!

Selena Russo rappresenterà l'italia al "Reina Dorata Universo"

ciaoneeeeeeriLa modella domese Selena Russo in arte la Cenerentola di Valle Antrona dal 1 al 5 dicembre 2019  in Bolivia a Santa Cruz de la Sierra per il concorso più prestigioso e ambito  " Reina Dorata Universo ". A giorni sarà ricevuta la fascia Reina Dorata Italia a domicilio e Selena la promuoverà ufficialmente sul territorio nazionale. La Cindarella, felice e orgogliosa di onorare questa unica e grande opportunità e responsabilità, si auspica di portare il tricolore italiano sul podio più alto. L'anno 2018 nel mese di novembre l'ha vista trionfare in Spagna al concorso di bellezza prestigioso di Miss&Mister Mediterraneo Global Internacional a Trujillo -  Cáceres, classificandosi al primo posto e, aggiudicandosi la corona di Reina Internacional del suddetto concorso e l'accesso alla candidatura ufficiale a Reina Dorata Universo rappresentando l'italia. Si fa presente inoltre,  che nello stesso anno 2018 la modella Selena Russo ha partecipato a vari concorsi sul territorio nazionale italiano, ottenendo varie fasce e premi; in particolare uno speciale nell'arte della pittura abbinata alla moda. Un premio unico nel suo genere, al primo concorso di AperArt, divenendo la musa Selena Russo un Volto ApeArt 2018 presso la Casa degli Artisti di Alda Merini ( Milano) organizzato e condotto dal direttore artistico Stefano Artès. Il prossimo 12 luglio,  giorno del compleanno di Selena, la vedrà protagonista a MODELS SHARING BY ARTES a Milano.

foto: :INCORONAZIONE SPAGNA REINA INTERNACIONAL 2018 E FASCIA UFFICIALE REINA DORATA ITALIA  IN BOLIVIA 2019.

Musica e talento, intervista alla giovane Giorgia Ceraolo

wow16Tu hai una bellissima voce, quando e perchè ti sei avvicinata alla musica?

La musica è fin da sempre stato il mio modo per esprimere ciò che ho dentro, le mie emozioni e le paure. Penso che una canzone abbia un potere indescrivibile sulle anime delle persone, è in grado di donare sorrisi e rubare paure.. mi sono sempre chiesta cosa potessi fare per restare nel cuore di chi avevo accanto e così ho iniziato a cantare.

Chi sei tu, all'infuori della musica: tre pregi e tre difetti

Nella vita non sono sempre stata sicura di me, penso sia una cosa normale data la mia età, ma non mi sono mai abbattuta nonostante le persone che volevano ostacolare i miei sogni, ho avuto accanto chi mi ha aiutato a fiorire ed essere quella che sono oggi, una giovane donna col sogno di cambiare non il mondo, ma almeno le giornate di qualcuno, di poterle migliorare. Non sono perfetta e non lo sarò mai, il mio unico obiettivo è essere sempre me stessa, diffondere quello che ormai non si vede più, la bellezza della fragilità di un cuore e delle paure che tutti noi abbiamo ma mascheriamo

Cosa bolle in pentola per il futuro musicale?

Per quel che riguarda il mio futuro musicale non vi è nulla di preciso, un sogno prende forma giorno dopo giorno, spero di poterlo scoprire insieme a voi e chi mi sostiene

L'INTERVISTA - Cultura e spettacolo, a tu per tu con Claudia Conte

claudiaconte456Oggi siamo in compagnia di Claudia Conte, attrice e scrittrice, giovane classe ‘92

che si fa spazio nel mondo della cultura e dello spettacolo col suo talento poliedrico.

Claudia il tuo giugno è un mese molto intenso. Hai presentazioni del tuo libro,

il cortometraggio di cui sei protagonista nei festival, conduzione di eventi di grande interesse...
Iniziamo dal tuo libro IL VINO E LE ROSE per Armando Curcio Editore giunto alla terza ristampa... il tour continua senza sosta. dove sarai prossimamente?

Il 14 presenterò il libro presso la sede storica della Zanichelli a Bologna e dialogherò col giornalista Marco Viroli e il produttore cinematografico Paolo Rossi della Genoma Film. Il 15 ritirerò il Ricoscimento letterario “Scrittori con Gusto” e presenterò il libro in un evento organizzato dall’Accademia “Res Aulica” presso Boutique Hotel Calzavecchi a Casalecchio di Reno. Il 22 sarò a Viterbo nel noto Festival Caffeina e il 25 nella Ubik di Frosinone con il regista Amedeo di Sora.

Delineaci i tre personaggi del romanzo?

Le protagoniste sono tre eroine dei nostri giorni; sono tre ragazze, prima, poi donne con caratteri diversi ma con il cuore pronto ad accogliere la felicità e l’amore. Irene è una ragazza buona, sensibile. Vive in un mondo tutto suo, riservato, quasi isolato dal resto del mondo. Dispensa buon senso, saggezza; è sempre pronta a spendere una parola buona o a dare un consiglio a un’amica. Luisa è una sua compagnia di scuola. Diversamente da Irene, è vulcanica, in perenne movimento. Ama vivere la vita senza sprecarne nemmeno un attimo. Adora i “brividi notturni”, il chiasso del mondo, le feste, gli incontri. Con il tempo scoprirà che la disperata ricerca dell’impiego del tempo, forse, altro non era che una recondita paura... ed ecco finalmente Eva. Irene la conosce su facebook. Tra le due nasce una bella amicizia, in seguito “estesa” anche a Luisa. Eva è una ragazza profonda e decisa; uno spirito brillante che la porterà a emergere nelle esperienze che, con fermezza, vivrà nella vita. Eva dapprima percorre un destino non suo – quello sognato dai suoi genitori -, per divenire, in seguito, a pieno titolo, vera e unica protagonista della propria esistenza.

Da cosa hai tratto spunto?

Mia ispirazione è da sempre la realtà, le persone che incontro e le loro storie.

Da dove nasce la tua passione per la scrittura?

Non lo so precisamente, fa parte di me come il sangue che scorre nelle mie vene.

Il 12 e il 13 giugno condurrai due importanti eventi romani...

Il 12 modererò la tavola rotonda organizzata presso l’Aranciera di San Sisto da Obiettivo No Violence di Michele Simolo. In particolare si parlerà del reato dello Stalking con illustri protagonisti del mondo giuridico e del campo psichiatrico. Il 13 invece modererò la presentazione del libro Il pilota di Arafat della giornalista Lucilla Quaglia, nota penna de Il Messaggero presso la Sala da Feltre alla presenza di ospiti della politica internazionale... due eventi da non perdere!

Il suo ultimo lavoro da attrice è all'interno del cortometraggio Sogni diretto da Angelo Longoni che recentemente ha vinto il premio speciale al Festival Internazionale Tulipani di seta nera. Che esperienza è stata?

Interpreto il ruolo di Claudia, una giovane figlia che non riesce più a gestire in casa la madre malata di Alzheimer (Loretta Goggi) ed è così costretta a portarla in una struttura ospedaliera. È stata una bellissima esperienza artistica ed umana. Ho amato molto l’idea del regista Angelo Longoni che porta lo spettatore in una doppia realtà, quella “normale” della figlia e quella “confusa” della madre malata. Inoltre affiancare Loretta è stata una grande emozione! Nel cast anche Daniela Goggi, Francesco Montanari e Leonardo Bocci.

E per concludere... anche uno spettacolo a teatro è un nuovo film...

Il 18 giugno, all’interno della rassegna Estate Romana 2019, sarò protagonista dello spettacolo tratto dal bellissimo romanzo del regista Francesco Apolloni, Perso a Los Angeles.

Per quanto riguarda il nuovo film prenderò parte ad una commedia spassosa accanto a Donatella Finocchiaro!

“Europa: Superstato o Unione Liberale?”. Se ne parla a Palazzo Theodoli

CAPEZZONE-OCONE-CAPONE-RICCIARDI-SALVATI“Europa: Superstato o Unione Liberale?”.

C’è grande attesa per il convegno che si svolgerà il prossimo mercoledì 5 giugno

presso la Sala delle Conferenze di Palazzo Theodoli, in piazza del Parlamento, 19, a Roma.

L’incontro è organizzato da “L’Individualista Feroce”, associazione culturale senza fini di lucro e senza vincoli politico-partitici che si prefigge lo scopo di diffondere il Liberalismo in tutte le sue sfaccettature, avendo come fondamenti
le libertà individuali e il libero commercio: un think tank liberale formato prevalentemente da giovani, studenti, imprenditori e membri della società civile.

A spiegare il senso dell’iniziativa “Europa: Superstato o Unione Liberale?” è la responsabile per Roma de “L’Individualista Feroce”, Romilda Salvati: “Con autorevoli ospiti e relatori competenti cercheremo di capire da che parte sta andando questa Europa, anche alla luce della diminuzione dei seggi socialisti in Parlamento: in uno scenario popolare con componenti liberali e sovraniste accresciute è forse possibile avviare una nuova strategia di riforma”.

“Dal superstato centralizzato ultimamente da alcuni voluto "armonizzato" addirittura fiscalmente, a un'alternativa - aggiunge Davide Ricciardi, portavoce de “L’Individualista Feroce” - che sia une federazione forte di stati liberi e sovrani, coesi verso l'esterno in economia e difesa, meno intrappolati in un sistema ipernormato all'interno”. Oltre a RomildaSalvati e Davide Ricciardi, all’iniziativa parteciperanno Daniele Capezzone, co-direttore di “Atlantico Quotidiano”, il contributor del quotidiano “La Verità”; Luciano Capone, giornalista de “Il Foglio”; Corrado Ocone, filosofo del "Liberalismo senza teoria"; mentre a moderare il convegno sarà Riccardo Ficara. Cittadini e stampa sono invitati a partecipare.

Mahmood protagonista all'Eurovision contest di Tel Aviv

caromaritato“Voglio rivolgere le mie più sincere congratulazioni a Mahmood, che ha conquistato uno splendido secondo posto all'Eurovision

Song Contest 2019 con il brano vincitore del Festival di Sanremo 2019 "Soldi". Si tratta di un risultato straordinario,

quello ottenuto dal nostro portabandiera musicale, a Tel Aviv, in Israele, un riconoscimento per il grande lavoro svolto da

Mahmood, ma anche un grande risultato per l'immagine del nostro Paese. Mahmood, infatti, è un giovane straordinario, dalla vocalità originale e piacevole, con uno stile unico e impareggiabile.
Inoltre, è giovane ed è l'esempio che se si desidera qualcosa, si va e la si prende. Con dedizione e sacrificio. Principi e valori che caratterizzano anche la mia persona e il mio percorso musicale. Bravo Mahmood, avanti così”.

Così, in una nota, la cantautrice italiana, Carol Maritato, già speaker radionifica di Radio Italia Anni '60.

“Operazione Akhtamar”, prestigioso riconoscimento per Bruno Scapini

akhtamarUn premio autorevole e prestigioso per un libro intenso, originale e dall'alto valore simbolico. Bruno Scapini con il suo

“Operazione Akhtamar” è risultato il primo classificato per la sezione libro edito di narrativa,

in occasione della premiazione della sesta Ragunanza di poesia, narrativa & pittura, svoltasi domenica nel parco di Villa Pamphilj,

presso la Cascina del Bel Respiro. L’evento da ben 6 anni ha l’intento e l’obiettivo di ricordare i raduni organizzati da S.A.R. Cristina di Svezia.
La Giuria composta da Roberto Ormanni (Presidente di Giuria), Michela Zanarella (Presidente del Premio), Giuseppe Lorin, Fiorella Cappelli, Serena Maffia, Lorenzo Spurio, Alessandra Battaglia, David Cardarelli, ha decretato i vincitori, dopo attenta valutazione delle opere pervenute da ogni regione d’Italia e anche dall’estero.

Una grande soddisfazione per Scapini che ha messo anima e cuore per scrivere “Operazione Akhtamar, romanzo fantapolitico sul tema della rivendicazione armena per il genocidio subito: “Questo mio libro – ha detto – vuole essere una incitazionea riflettere in maniera profonda su questo genocedio che non può e non deve essere dimenticato. Con questa mia opera, dunque, voglio che si eviti l'oblio per un fatto storico che deve essere da monito per le generazioni future”.

Ricordiamo che Bruno Scapini è una vita che si dedica alle relazioni internazionali e ha un rapporto profondissimo con l'Armenia. Nato a Roma nel 1949, laureato in Scienze politiche, ha iniziato la sua carriera diplomatica nel 1975, ricoprendo tra il 1978 e il 2014 diversi incarichi sia all’estero che in Italia. Ha svolto funzioni di console generale a Capodistria in Slovenia e a Losanna in Svizzera, venendo nel corso della carriera assegnato come consigliere presso le ambasciate d’Italia in Ghana, Turchia, Lussemburgo e Atene.

In Italia, presso il Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale è stato capo ufficio del Servizio del contenzioso diplomatico ed ispettore del Ministero e, presso il Dipartimento degli italiani nel mondo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tra il 1995 e il 2000, è stato capo ufficio dei diritti politici degli italiani all’estero e, successivamente, capo del Dipartimento medesimo.

Da ultimo, ha ricoperto l’incarico di ambasciatore e ministro plenipotenziario in Armenia dal 2009 al 2013: una esperienza, questa ultima, che molto probabilmente ha inciso sulla scelta di scrivere “Operazione Akhtamar”.

Marco Montini

Roma, la nostra fotografica dei detenuti di Rebibbia

maritatocarolAnche la giurista e cantautrice romana, Carol Maritato, ha preso parte alla mostra convegno d’arte,

svoltasi presso l’ospedale Regina Margherita di Roma. Una esposizione che ha visto protagonisti

le opere dei detenuti del laboratorio artistico AS G12 della Casa Circondariale Rebibbia “Raffaele Cinotti”.

Una iniziativa bella, interessante e piena di emozioni, come confermato dalla stessa Carol Maritato: “I detenuti – sottolinea la cantautrice e giurista - possono trarre beneficio dall’arte
grazie alla sua potenzialità di sviluppare capacità come creatività, attenzione, socialità e altre splendide qualità dell’essere umano”. La mostra convegno presso il nosocomio capitolino è, dunque, il racconto di un viaggio fisico ma anche concettuale, il riflesso della ricerca interiore alle esigenze della vita, la contingenza degli spazi e del tempo: “Rivolgo i miei complimenti ai detenuti di Rebibbia e agli organizzatori di questa splendida iniziativa, in particolar modo dal sostituto commissario della Polizia Penitenziaria, Luigi Giannelli”, ha concluso Carol Maritato. Alla mostra sono intervenuti Rosella Santoro, direttore della C C Rebibbia N C “Raffaele Cinotti”; Silvia Costa, Parlamentare Europea, Luigi Ardini, Comandante della C C Rebibbia N C “Raffaele Cinotti”; Cinzia Guido, assessore alla cultura del I Municipio; Giuliana Villari, Asl Rm1; Claudio Strinati, storico dell’arte; Paolo Masini, Presidente Roma Bpa; Fabrizio De Jorio, giornalista Rai News.