Giovedì, 13 Dicembre 2018

Ultimo aggiornamento07:30:58 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Roma, troppe buche: esposto alla Procura

“La recente ondata di maltempo ha messo a nudo tutti i limiti della Capitale d’Italia sul fronte manutentivo e infrastrutturale. La neve e la pioggia copiosa, infatti, hanno ulteriormente deteriorato le già precarie condizioni del manto stradale di Roma, aumentandone sensibilmente i rischi per la pubblica incolumità. Basta osservare le “strade groviera”, in queste ore, con buche e grosse voragini che mettono in serio pericolo automobilisti, pedoni e centauri: una situazione scandalosa che si presenta in centro città come in periferia. Alla luce di questo grave scenario e dell’inefficienza operativa del Comune di Roma, a guida Raggi, abbiamo deciso di depositare un esposto alla Procura della Repubblica al fine di inchiodare gli enti competenti alle proprie responsabilità: è inammissibile che a pagare gli errori istituzionali siano sempre e solo i cittadini”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Roma, hip hop: William Sebastiani aprirà il concerto di Diluvio

williamsVenerdì 2 marzo 2018, presso il Defrag in Roma, si esibirà Diluvio, rapper capitolino presente sulla scena Hip Hop fin dal 2008. Ad aprire il concerto sarà William Sebastiani, in arte Rede, giovane di Segni da sempre appassionato di musica e rap. William si è così raccontato: “La musica è sempre stata una passione fondamentale nella mia vita, vedo un brano come un cassetto dove poter lasciare un’emozione, uno stato d’animo intimo dentro cui le altre persone possano rispecchiarsi e riconoscersi. Quando alcuni dei miei amici sono venuti a sapere che aprirò una serata hip hop mi hanno chiesto se adesso faccio il rapper. Sono un artista non un rapper, mi piace poter esprimere creatività in vari modi e limitarsi ad un unico genere musicale mi sembra riduttivo. Da piccolo adoravo (non che adesso le cose siano diverse) il metal. Lo studio della chitarra è stata la mia prima chiave di lettura e da lì ho iniziato ad esplorare i vari gruppi, generi, sottogeneri. Dove non arrivavo suonando rimediava l’orecchio. Passo tutt’ora la maggior parte del tempo libero ascoltando musica, cercando sfaccettature che non ho mai ascoltato.” - Conclude Sebastiani-  “Sono felicissimo per l’occasione che mi è stata concessa, non vedo l’ora di salire sul palco per lasciare un messaggio a chi mi ascolta e divertirmi.”

Alessandro Verrelli

Emilia Chicca, "Wonder woman" italiana delle tecniche di memoria

chiccavulloViviamo circondati da numeri: date, anniversari, codici di sicurezza, etc. Ricordarseli tutti ogni  volta che ne abbiamo bisogno sembra un'impresa. Magari lì scriviamo oppure continuiamo a  ripeterli fino allo sfinimento, poi c'è chi invece sembra aver una memoria migliore della nostra e  non ha di questi problemi. Avere una memoria di ferro che permette di apprendere e immagazzinare  qualsiasi informazione per riprenderla quando necessario non sembra essere una questione di  genetica ma di tecniche, anche uno studente bloccato negli esami universitari che non riesce a  ricordare nulla o che si agita davanti alle domande può diventare un moderno Giovanni Pico della  Mirandola o un Giordano Bruno 2.0: ricordare 50 numeri di telefono, ognuno collegato ad un QR  code diverso, diventa quindi un gioco da ragazzi. Questa è stata la prova finale che ha permesso ad  Emilia Chicca di vincere 20.000,00€ in gettoni d'oro al programma televisivo Superbrain. Da  studentessa che non riusciva a ricordare le cose da dire agli esami a genio dei numeri, ecco le  domande che le abbiamo proposto per capire come ci sia riuscita:

Chi è Emilia Chicca?

《Ho 28 anni, e non mi fermo mai! studio ingegneria meccanica, collaboro con un’azienda che fa corsi di formazione su tecniche di apprendimento avanzato e metodi di studio su misura, sono una super sportiva: al momento faccio tre allenamenti a settimana di Crossfit e ho iniziato la preparazione per l’Ironman (un Triathlon da veri supereroi che prevede 3,86 km a nuoto, 180 km in bici e 42 meravigliosi km di corsa), ho due cani che adoro, suono il clarinetto e canto in un gruppo.

La mia passione più grande sicuramente è la memoria: amo profondamente studiare e mettermi alla prova. Si dice che non si smette mai di imparare, io dico che non voglio mai smettere.

Tanta passione aveva però bisogno di un potente acceleratore, che nel mio caso è stato proprio il corso per cui ora collaboro: ero ferma con lo studio, demotivata e priva di strumenti per raggiungere i miei obiettivi. Oggi i miei ostacoli sono diventati trampolini, la motivazione è il mio pane quotidiano e qualsiasi obiettivo è una sfida che mi accende!》

Qual è il segreto della tua super memoria?

Il mio segreto è un grande amore per i numeri, che mi porto dentro da sempre e sicuramente, le tecniche di apprendimento del corso: strumenti fondamentali che hanno trasformato una semplice passione in un sogno!》

Quali sono state le emozioni che hai visto lì?

《Grande entusiasmo e gratitudine per essere entrata all'interno del programma, per quanto riguarda il momento della prova, non ti nego che quando mi sono trovata davanti a tutti quei numeri ho provato un po’ d’ansia e devo dirti la verità: è stato grazie a quello che ho appreso al corso che sono riuscita a gestirla e a trasformarla in un carburante, ci è voluto un attimo a trasformarla in grinta e determinazione e quelle emozioni fortissime me le porterò nel cuore sempre, le avrò con me tutte le volte in cui avrò bisogno di ricordarmi di cosa sono capace. Un’altra emozione fortissima è stata avere mio papà vicino a me. I miei genitori sono separati,  io vivo con mia mamma e mia sorella. Vivere lontani sicuramente è impegnativo ma questa esperienza ci ha uniti più che mai, oggi posso dirti che vedo lui un alleato nel raggiungimento dei miei obiettivi ed è splendido!》

In quali ambiti può tornare utile avere una memoria come la tua?

《Io la uso in tutto: nello studio, nel lavoro ovviamente e poi nella musica, posso usare delle tecniche per memorizzare uno spartito o il testo di una canzone e ancora le fasi dell'addestramento dei miei cani, la lista della spesa, l’agenda, anche nell’attività fisica è un ottimo alleato, quando c’è da contare ripetizioni di esercizi o tenere tempi sotto sforzo. La mia memoria è il mio manager, il mio personal trainer, la mia segretaria e tanto altro ancora!》Hai parlato molto di questo corso di tecniche di apprendimento avanzato. È aperto a tutti?  《Assolutamente sì, il corso è aperto a tutti ed è meraviglioso, questo è il motivo per cui ne parlo tanto. Le tecniche di apprendimento avanzato sono per tutti, hanno un’efficacia oggettiva; quello che fa la differenza è l’impegno che si è disposti a mettere in campo. Spesso le persone mi fermano e mi chiedono se sono un genio, una super mente o se ho dei super poteri, la verità è che io sono una persona come tante altre, che aveva le sue difficoltà e le ha affrontate e superate grazie a questo corso, quello che mi distingue forse è tanta voglia di mettermi in gioco, determinazione senza freni e il mio motore più grande: senza dubbio le sfide!》Quali sono i tuoi progetti per il futuro e come ti vedi da qui a 10 anni?《Laureata in ingegneria, focalizzata sugli investimenti in ambito tecnologico, sono profondamente affascinata dal progresso, dall’innovazione scientifica e dalla ricerca. Con la vincita di Superbrain ho deciso di costruire la mia libertà finanziaria e quindi ti dico che tra dieci anni avrò raggiunto anche questo ambizioso obiettivo! Mi piace tantissimo l’ambiente della formazione e non ti nego che mi piacerebbe continuare a lavorare in questo settore straordinario, parallelamente alle attività di ricerca. Poi mi vedo sposata, una super mamma con quattro figli e almeno due cani e sicuramente in Germania, perché sogno di andare a viverci da sempre. Poi tanti nuovi obiettivi, progetti, ambizioni, mille sfide che mi muovono per raggiungerli e un grandissimo sorriso per tutto quello che avrò raggiunto!》

Francesco Vullo 

Campidoglio, da mercoledì di nuovo scuole aperte a Roma

campidoglio2"Voglio rassicurare i genitori domani le scuole saranno aperte". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, al termine della riunione operativa presso il Coc della Protezione Civile di Roma. Dopo l'emergenza neve, dunque, la Capitale d'Italia tenta di tornare alla completa normalità.

La Capitale d’Italia si sveglia di bianco vestita

neve2romaRoma si è svegliata, come non mai, ammantata dalla neve.

Un evento, che ha quasi dello storico per la mole di neve che stanotte ha conquistato il centro storico, la periferia e la sua provincia.

Mentre grandi e piccini giocano su stradi e parchi imbiancati, in città si registrano disagi al traffico e alla viabilità locale. Disattivati i varchi Ztl.

Interviene l’Esercito per togliere la neve dalle strade di Roma. Lo ha disposto il Dipartimento della Protezione Civile al termine del Comitato Operativo nel corso del quale e’ anche stato deciso di attivare il volontariato della Regione per assistere i viaggiatori bloccati in alcune stazioni della capitale.

Moro, condanna per l'atto vandalico alla targa commemorativa

aldomoro1“La targa commemorativa di Aldo Moro in via Stresa 133 all'angolo con via Fani, a Roma, è stata imbrattata questa notte con la scritta "morte alle guardie" con due svastiche ai lati. Si tratta di un atto becero e vigliacco, perpetrato da qualche idiota che non conosce la parola rispetto e che auspichiamo possa essere assicurato presto alla giustizia. Siamo di fronte a un oltraggio vergognoso che condanniamo con assoluta fermezza”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato. 

Idee a confronto per un Paese migliore. Incontro con FI e Parisi

Roma2“Turismo, occupazione, sicurezza e problemi del territorio. Queste i temi che verranno affrontati nel corso dell’incontro “Partecipare per cambiare. Idee per una Italia migliore”, promosso da Pietrangelo  Massaro e Marco Scotto Lavina, dirigenti romani di FI, che si terrà a Roma all’Hotel dei Congressi giovedì 22 marzo, a partire dalle ore 18. All’evento interverranno: Maurizio Gasparri, Vicepresidente del Senato e candidato nel collegio Senato Lazio 2, Francesco Aracri, senatore e membro della Commissione Lavori Pubblici del Senato, Davide Bordoni, capogruppo FI in Assemblea Capitolina e candidato nel Collegio 8, Adriano Palozzi consigliere regionale e candidato alle elezioni regionali. Concluderà la manifestazione Stefano Parisi, candidato presidente della Regione Lazio per il centrodestra. “Dopo la certificazione di fallimento delle esperienze grilline e del centrosinistra a tutti i livelli di governo - sottolineano Massaro e Scotto Lavina -, è tornato il momento di rimboccarsi le maniche e reagire: l’unica strada è  sostenere la buona politica, il confronto la partecipazione. Da parte nostra il massimo impegno nei confronti dei nostro territori, completamente abbandonati dalle istituzioni”. Lo dichiarano, in una nota, il coordinatore FI IX Municipio, Pietrangelo Massaro, e l’esponente romano di Forza Italia, Marco Scotto Lavina

“Il Tulipano bianco” tra presente e futuro

giordani2Il 2018 è un anno importante per “Il Tulipano Bianco”, l’associazione nata nel 2012 con l’obiettivo di operare in ambito socio-assistenziale a favore di minori, adulti, anziani e disabili. Un anno che, seppur appena iniziato, lo vede già protagonista di progetti di solidarietà sociale rilevanti e condivisi. Fiore all’occhiello della nota realtà capitolina è, senza dubbio, la seconda edizione di RealizzARTI 2018: “Abbiamo fortemente voluto la conferma di questo percorso, partito con grande successo l’anno scorso - sottolinea il presidente Francesco Giordani -. Proprio mercoledì abbiamo presentato la nuova edizione: si tratta di un progetto sponsorizzato da Il Tulipano Bianco APS con il supporto professionale della Cooperativa Sociale “Oltre” grazie al quale sono stati realizzati lo scorso anno e saranno realizzati per tutto il 2018 negli spazi della Città dell'Altra Economia laboratori gratuiti di teatro, musica e motricità per ragazzi e giovani adulti con disabilità”.  Un progetto di inclusione sociale che ha avuto anche il Patrocinio del I Municipio di Roma e registrato nel 2017 la partecipazione di 70 persone. 

RealizzARTI vede tra le sue basi portanti l'inclusione sociale delle persone disabili attraverso attività di gruppo che promuovano le capacità creative, facilitino l'apprendimento di risorse emotive e comunicative inesplorate, contribuendo così a una più concreta realizzazione della persona. “Se è vero che RealizzARTI è tra i progetti più importanti della nostra associazione, ce ne sono altrettanti che segneranno il passo de Il Tulipano Bianco in questo 2018 – spiega ancora il presidente Giordani -. Penso, nello specifico, all’implementazione dello sportello in sostegno delle famiglie dei disabili. Un punto di riferimento, efficace ed efficiente, che accompagni gratuitamente le famiglie del nostro territorio nel complesso e delicato mondo dell’inclusione sociale e della disabilità: dalla “sburocratizzazione” delle procedure alla risoluzione dei problemi amministrativi, fino alla cura dei rapporti con le istituzioni e gli altri enti di settore”, afferma Francesco Giordani. Insomma, l’impegno de “Il Tulipano Bianco” si rinnova nel segno dell’aiuto al prossimo: “La nostra associazione, insieme ai tanti volontari che la compongono, ormai da anni è fortemente orientata a sviluppare idee e progetti nell’ambito del sociale. Noi ci siamo”.

AslRm2, "qualità trasporto disabili a rischio. Protesta lavoratori"

AdrianoPalozzi10“Qualità del trasporto disabili a rischio nell’AslRm2 e quasi 200 operatori  a rischio mobilità. Sono davvero molto preoccupato per quanto sta accadendo nella AslRm2 dove la Meditral, società che da oltre dieci anni garantisce il servizio per l’azienda sanitaria, ha perso la gara, vinta da un’altra grazie a un’offerta molto più bassa, e il 28 febbraio prossimo dovrà lasciare l’appalto. Una gara, quella sul trasporto disabili, su cui già in passato abbiamo espresso forti perplessità dal momento che è stata effettuata semplicemente con la valutazione dell’offerta economicamente più bassa, senza garantire pertanto la qualità del servizio, e comportando al contempo la partecipazione di aziende con scarsa esperienza nel settore in questione. Siamo di fronte a una realtà assai allarmante, che non può e non deve essere sottovalutata dalle istituzioni competenti. Per questa ragione, domani mattina sarò presente a Roma, al presidio di protesta di numerosi lavoratori, previsto dalle ore 10 in via Filippo Meda, sede dell’AslRm2. Sproniamo Regione Lazio e azienda sanitaria ad operare a tutela dei posti di lavoro dei dipendenti, richiedendo la convocazione di un tavolo istituzionale e sollecitando l’azienda vincitrice al reale assorbimento dei lavoratori, tramite clausola di salvaguardia”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.