Giovedì, 28 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento06:40:52 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

"Roma Capitale ha bisogno dei poteri speciali"

campidoglio4“E’ inutile nascondersi dietro un dito: Roma, la Capitale d’Italia, non è un comune

come gli altri e deve avere quei poteri speciali per cui le istituzioni stanno lavorando da anni.

Una procedura amministrativa che – coinvolge il governo nazionale e la Regione Lazio –

deve avere una decisa accelerazione dopo anni di immobilismo e lentezza burocratica.

Si deve lavorare senza pregiudizi ideologici e politici perché Roma merita poteri e fondi speciali, come già accade nelle grandi capitoli europee e internazionali: la città eterna deve poter competere con le altre sue consorelle mondiali e per riuscirsi, ha bisogno di avere strumenti normativi e finanziari snelli, concreti e mirati”.

Così, in una nota, Rocco Tiso, portavoce di Amico, Forza Politica “Associati in Movimento Iniziativa Comune”.

Assotutela e FdI: "Bene Righini, Raggi imbarazzante"

rifiuti 3“Sul fronte rifiuti a Roma, la sindaca Raggi si sta dimostrando fallimentare e aleatoria. Siamo completamente d’accordo con il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Giancarlo Righini, che ieri in aula alla Pisana ha ben sottolineato come siano immense le responsabilità della Raggi, in qualità di prima cittadina della Capitale e della Città Metropolitana, che hanno condotto all’attuale emergenza rifiuti. Un operato istituzionale nullo e incompetente, “arricchito” dalla passerella mediatica di ieri mattina in Consiglio regionale, dove Virginia Raggi si è recata, facendo il solito scaricabarile. Consigliamo alla sindaca di presenziare piuttosto a Palazzo Valentini, sede dell’ex provincia, dove in tre anni non si è praticamente mai fatta vedere: segno dell’inadeguatezza politica e amministrativa di una sindaca che adesso pretende di scaricare i problemi ambientali capitolini sulla sua provincia. Ma noi questo non lo permetteremo mai”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela ed esponente Fdi, Michel Emi Maritato, i dirigenti di Fratelli d’Italia, Federico Rocca e Amedeo Zamparelli, e la vicepresidente di Assotutela, Carol Maritato.

 

Fasce deboli, "In Italia Stato assente. Illogico e contraddittorio"

parlamento“Sul fronte sociale e assistenziale, a volte in Italia accadono cose contraddittorie e illogiche.

Parliamo, ad esempio, del reinserimento sociale. Un detenuto che ritorna in libertà, dopo aver scontato

la propria pena, che vuole redimersi e cambiare vita, troverà davvero molte difficoltà a farlo rischiando di

non essere reinserito da uno Stato inesistente, e, di tornare nuovamente a delinquere.

Al contrario, un europarlamentare, dopo aver percepito uno stipendio che con le varie commissioni può arrivare fino a 20mila euro mensili, al termine dell’incarico avrà un assegno di migliaia di euro per il reinserimento sociale. Secondo voi, questo è uno Stato giusto, meritocratico ed egualitario? Uno Stato giusto dovrebbe occuparsi degli ultimi, delle fasce deboli e disagiate. Ebbene, solo in Italia accade l’esatto contrario? Come associazione che difende i diritti dei cittadini, Assotutela sarà sempre al fianco dei più deboli e spronerà il governo nazionale ad attuale politiche realmente vicine alle famiglie”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato, e i vicepresidenti di Assotutela, Carol ed Emanuela Maritato.

Un pensiero per la giornata internazionale dei diritti dell'Infanzia

caromaritato“Oggi si celebra la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza,

anniversario del giorno in cui l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite adotto', nel 1989,

la Convenzione Onu per la protezione dei minori. Si tratta di un appuntamento autorevole,

dall’alto significato sociale, che deve accendere i fari politici e mediatici sui troppi diritti negati,

nel nostro Paese e nel mondo. In Italia, stando ai dati di The Save the Children, più di 1 milione di bambini e ragazzi vivono in povertà assoluta, senza il necessario per condurre una vita accettabile e con gravissime ripercussioni sul loro futuro, anche in conseguenza delle gravi privazioni in termini di opportunità educative, un numero triplicato negli ultimi dieci anni. Mentre, nel mondo, soprattutto nei paesi che vivono guerra e fame, migliaia di bambini muoiono prima dei 5 anni anche per malattie facilmente curabili o per malnutrizione, mentre sono tanti i neonati che muoiono durante il parto non essendoci strutture idonee e un’adeguata assistenza medica per gestire. Una realtà allarmante, preoccupante che deve far riflettere istituzioni mondiali e nazionali, spronandoli a proteggere i diritti dei bambini e delle giovani generazioni”.

Così, in una nota, Carol Maritato, speaker radiofonico, cantautrice e vicepresidente di Assotutela.

Cerimonia in onore dei caduti delle forze dell'ordine

poliziaffffff“Vogliamo esprimere tutta la nostra condivisione e la nostra vicinanza

per la commemorazione, svoltasi stamattina a Roma, del brigadiere Mario

Cerciello Rega e dei due agenti, uccisi a Trieste, Matteo Demenego e Pierluigi Rotta.

Un evento dall’alto valore simbolico e civile, in ricordo dei caduti delle forze dell’ordine, a cui ci uniamo idealmente, insieme alle numerose autorità presenti, tra le quali il ministro della PA,

Fabiana Dadone, che – ci teniamo a ricordarlo – sarà premiata prossimamente in Senato come “Eccellenza Assotutela 2020. Vogliamo, inoltre, rivolgere un caloroso ringraziamento al direttore del periodico Atlasorbis, Fabrizio Locurcio, e a Gianluca Guerrisi dell’associazione Argos, per avere organizzato questa autorevole iniziativa e ricordare chi ogni giorno mette a disposizione la propria vita per la sicurezza del nostro territorio e delle famiglie italiane”.
Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato, e le vicepresidenti dell’associazione, Carol Maritato ed Emanuela Maritato.

La denuncia: "A Roma strade a pezzi e poche preferenziali"

stradaimpraticabileciampino“Mentre la sindaca Raggi continua a campare di pseudo slogan,

come #stradenuove, che ormai non incanta più nessuno,

la Capitale d’Italia vive ancora una crisi infrastrutturale paurosa:

buche che sembrano crateri, una mobilità pubblica letteralmente a pezzi, un traffico pazzesco,

e lavori di somma urgenza sulle arterie che durano settimane. Un contesto imbarazzante che dovrebbe indurre la prima cittadina grillina a investire di più e meglio. E, invece, ritroviamo il Campidoglio a puntare forte sulle ciclabili in tratti stradali infelici e a costi elevatissimi, quando sarebbe urgente e necessario creare preferenziali per i mezzi pubblici e i mezzi di emergenza: la gente, purtroppo, spesso rischia di rimanere imbottigliata nel traffico sulla lettiga di un ambulanza che incessantemente suona ma non riesce a farsi strada... Benvenuti a Roma! Virginia Raggi, grazie di cuore”.

Cosi, in una nota, Michel Emi Maritato, esponente di Fratelli d’Italia ed ex candidato sindaco di Roma.

A Roma raccolta differenziata al palo. E' polemica

rifiuti4“E’ una vera e propria Caporetto quella che si è materializzata

nella Capitale d’Italia in merito al comparto rifiuti. Stando

alla ricerca di Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore sulle performance ambientali dei capoluoghi di provincia,

infatti, Roma è mestamente all'89esimo posto nella classifica delle città italiane più virtuose

per quanto concerne l'ecosistema all'interno del territorio urbano. Con la differenziata chiusa a percentuali imbarazzanti. Siamo molto preoccupati per questi numeri e questi dati, che testimoniano l’inefficienza amministrativa della sindaca Raggi e dei vari management Ama, incastrati tra bilanci preoccupanti, disservizi operativi e una impiantistica insufficiente. Una realtà che rischia di far ricadere Roma nell’emergenza. Per questa ragione, Assotutela ha deciso di presentare un esposto agli organi competenti per fare luce su questa delicata vicenda”.

Così, in una nota, Michel Emi Maritato, presidente di Assotutela ed ex candidato sindaco al Comune di Roma.

Radio globo, Assotutela: “Solidarieta’ a Giovanni Lucifora”

asso1“Come associazione, vogliamo esprimere la nostra solidarietà e la nostra vicinanza a Giovanni Lucifora, giornalista minacciato da una fantomatica categoria mentre espletava il diritto all’informazione, durante la trasmissione “Morning Show” di Radio Globo. Riteniamo fondamentali la libertà di stampa e la libertà di pensiero e stigmatizziamo qualsiasi forma di violenza, come la minaccia, e intimidazione nei riguardi dei cronisti. Siamo sicuro che Giovanni Lucifora non si farà impaurire da questi atteggiamenti vigliacchi e continuerà con rinnovato slancio e coraggio la propria attività di informazione”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato, e le vicepresidenti dell’associazione, Emanuela e Carol Maritato.

Roma, le multe saranno inviate tramite Pec. La critica

campidoglio2“Ancora una volta osserviamo la sindaca Raggi decantare in pompa magna un servizio pubblico che in un paese civile e moderno dovrebbe rappresentare la normalità:  la nuova modalità di invio via Pec delle multe per violazione al codice della strada. Sul tema la prima cittadina grillina sottolinea che il Comune di Roma, nei primi otto mesi dell'anno ha inviato la bellezza di 342.321 mail di posta elettronica certificata. Tutto bellissimo se non fosse che ci sono giunti da alcuni cittadini presunte incongruenze e presunti disservizi legati alle sanzioni amministrative inviate, che in molti casi non avrebbero la firma digitale (ma solo autografata) del funzionario comunale competente all’interno del documento. Una situazione perniciosa, che potrebbe ingenerare numerosi ricorsi, penalizzando così le casse di Roma Capitale, e dicendo quindi addio alla riduzione dei costi, tanto conclamata dalla sindaca dell’Urbe Eterna. Che, inoltre, dovrebbe smetterla di fare cassa sulla pelle degli automobilisti capitolini. E’ il caso, dunque, che il Campidoglio grillino faccia chiarezza su questa delicata vicenda”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela ed esponente Fdi, Michel Emi Maritato, e i dirigenti di Fratelli d’Italia, Federico Rocca e Amedeo Zamparelli.