Sabato, 23 Marzo 2019

Ultimo aggiornamento05:55:40 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Commercio, scatta la raccolta firme contro la proposta del ministro Di Maio

michelmaritato“Parte ufficialmente oggi la raccolta firme contro la proposta normativa del ministro Di Maio sulla turnazione dell'orario di apertura dei negozi. Una proposta, a nostro giudizio, fuori luogo, iniqua, che danneggia l'economia e lo sviluppo di migliaia di attività commerciali. La liberalizzazione degli orari infatti rappresenta un incentivo all’economia, al rilancio dell’occupazione, insomma un aspetto molto positivo per numerosi negozianti, peraltro già vessati da uno stato che li spolpa con gabbelle ed esose tasse. Per questa ragione su impulso del presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato e della, coordinatrice al Commercio di Assotutela, Arianna Alessandrini, con l'aiuto del coordinatore di Assotutela città di Grottaferrata, Lorenzo Di Biagio e con la professionalità dell'avvocato della nostra associazione, Pierpaolo Mari (che predisporrà e presenterà la petizione in Consiglio dei ministri) abbiamo deciso di avviare la raccolta firme, che ci vedrà impegnati su tutto il territorio italiano per difendere la liberalizzazione dell’apertura dei negozi in Italia. Di Maio e il governo tornino sui propri passi”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato, e la coordinatore della commissione Commercio di Assotutela, Arianna Alessandrini.

Roma, Caramanica(RA): “Rischi sanitari al gattile di Muratella? Asl risponda”

gabriellacaramanica“Non è più tollerabile quanto sta accadendo all'interno del settore sanitario del gattile della Muratella, a Roma.

Continuano, infatti, a giungerci allarmanti segnalazioni in merito alle precarie condizioni della struttura

- di competenza dell'AslRm3 -
dove si registrerebbero molteplici incongruenze: dalla carente sanificazione e pulizia degli ambienti che ospitano gli animali, al mancato rispetto dei requisiti minimi di assistenza medico-veterinaria. Senza contare, poi, che a Muratella si sarebbero verificati decessi di alcuni gatti, a nostro giudizio evitabili, e sarebbero attualmente presenti quattrozampe affetti da parvo virus, malattia infettiva molto pericolosa. Visto e considerato il perdurare di questa situazione di emergenza presso il gattile sanitario della Muratella e i conseguenti rischi ambientali ed igienico-sanitari, chiediamo alla direzione dell'AslRm3 di chiarire su questa preoccupante vicenda. Servono risposte immediate e concrete”.

Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Viabilita', Assotutela “no Ecopass, danneggia imprese e commercianti”

ztltestaccius“Questa associazione si oppone con forza alla delibera capitolina che istituisce l'Ecopass, ossia il ticket di accesso in determinate zone del centro storico e dell'anello ferroviario di Roma Capitale. Si tratta di un provvedimento contraddittorio, dannoso per le imprese e i negozianti, che scoraggia gli automobilisti e disincentiva il commercio cittadino. Un provvedimento che prevedrebbe, inoltre, un esborso economico non indifferente per l'istituzione dei relativi varchi economici: esborso che sarebbero chiaramente i romani a pagare. Dispiace costatare che questa proposta giunga da coloro – il Movimento 5 Stelle – che solo tre anni fa si opponevano come leoni a un simile provvedimento, caldeggiato dall'allora amministrazione Marino. Cosa è successo dal 2015 a oggi? Non vorremmo che Raggi e compagni siano stati folgorati sulla via di Damasco per fare cassa sulla pelle dei romani, danneggiando un comparto, già messo in crisi dalla complicata congiuntura economica e dai balzelli del governo nazionale, e limitando al contempo la libertà di spostamento degli automobilisti. Chiediamo, dunque, alla maggioranza e alla giunta grillina di tornare sui propri passi e richiudere nel cassetto una delibera, quella sull'Ecopass, che non piace a nessuno. I commercianti di Roma sono una risorsa, un investimento da tutelare e difendere”.

Così, in una nota, Michel Emi Maritato, presidente nazionale di Assotutela, e Arianna Alessandrini, responsabile comitato Commercio di Assotutela.

Ambulantato, Ana: "Un tavolo per Roma, Campidoglio ci riceva"

campidoglio2“Come associazione che tutela i diritti di migliaia di ambulanti regolari, chiediamo all'amministrazione di Roma Capitale

di riceverci e ascoltare le nostre richieste. Come già ribadito anche al presidente della commissione capitolina Commercio,

Andrea Coia, la nostra associazione ha dato la piena disponibilità per lavorare insieme

al fine di porre soluzioni concrete e condivise a contrasto dell'abusivismo commerciale e al ripristino del decoro urbano.
Il vero male della città, infatti, sono gli abusivi e non certamente gli ambulanti regolari con licenza, che pagano le tasse e sostengono l'economia della nostra città. Alla luce di questo contesto abbiamo chiesto un incontro ufficiale alla sindaca Raggi e all'assessore allo Sviluppo Produttivo Cafarotti per affrontare alcune tematiche che riguardano i nostri iscritti, in particolare la questione dei mercati settimanali, le vicende legate alla categoria degli urtisti e le politiche di delocalizzazione adottate dal Comune di Roma ma che non condividiamo assolutamente. Finora, purtroppo, abbiamo ottenuto solo silenzi istituzionali. Giunti alla ripresa dell'attività amministrativa, ci auguriamo dunque che il Campidoglio risponda alle nostre istanze e proponga un tavolo istituzionale con tutti gli enti preposti, ivi inclusi i rappresentanti di categoria”.

Così, in una nota, il vicepresidente di Ana, Associazione Nazionale Ambulanti, Angelo Pavoncello.

Canile di Ponte Marconi a Roma, Rivoluzione Animalista lancia l'allarme

pontemarconi1“Morti sospette, rischi sanitari per animali e operatori, condizioni igienico-sanitarie precarie, negligenze da parte del gestore,

 carenze di controllo da parte del Comune di Roma e mancato rispetto del capitolato speciale relativo al servizio.

Siamo molto preoccupati per quanto sta avvenendo presso il canile municipale di Ponte Marconi, uno dei più grandi della Capitale

d'Italia. In seguito ad appositi sopraluoghi e numerose segnalazioni cittadine, oggi denunciamo allarmati
come all'interno della struttura comunale i requisiti minimi di cura e assistenza sanitaria dei quattrozampe sarebbero spesso disattesi e si sarebbero verificati decessi, a nostro giudizio evitabili. Come quello di Roger (matricola 1351/15), cane da dover essere costantemente attenzionato per le sue condizioni di salute, ripetutamente segnalate dai volontari al gestore, ma arrivato in clinica morto, lo scorso 30 luglio. Ci sono, poi, situazioni come quella di Giacomino (matricola 2016/1637), meticcio malato, mai sottoposto, negli ultimi mesi, a vaccini e antiparassitari ma, nonostante questo, dato ugualmente in affido ad un privato, nonostante fosse affetto dalla Giardia, infezione intestinale molto pericolosa per essere umani e animali. Alla luce di tutto questo, ci chiediamo: quanti cani sono contagiati o a rischio infezione a Ponte Marconi? Più in generale, che tipo di assistenza sanitaria viene effettuata sui cani malati? Siamo sicuri che la cura medico- veterinaria, come prevede la convenzione comunale firmata dall'attuale gestore e dal Comune di Roma, sia garantita h24? Che tipo di controllo viene effettuato dal Campidoglio nel canile municipale? Sulla vicenda di Ponte Marconi servono risposte immediate e convincenti sia dal gestore che da Roma Capitale. Nel frattempo, come partito che tutela i diritti e la vita degli animali, sarà nostra cura depositare un esposto presso la competente Asl”.
Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Diciotti, Assotutela: “Querela pm Patronaggio per danno erariale”

salvinimatteo“Sul Caso Diciotti, il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio

ha aperto a carico del ministro Salvini una indagine per sequestro di persona,

arresto illegale e abuso d'ufficio. Un indagine che, a nostro giudizio, non avrebbe fondamento giuridico.

Comunque sia, in attesa di comprendere come si svilupperà l'inchiesta, questa associazione annuncia già da oggi che, in caso di archiviazione o nulla di fatto in merito alla posizione del leader della Lega, depositerà una denuncia querela nei confronti del pm di Agrigento per spreco di denaro pubblico. Le indagini e i processi in Italia hanno un costo sociale assai elevato e non è accettabile che si dia il via a indagini, a nostro giudizio evitabili, e che potrebbero avere obiettivi dal mero sapore politico”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato.

Roma, "le scuole comunali nel degrado e nell'incuria"

degrado2“L’estate ha superato la sua fase clou

e ci si avvia giorno dopo giorno verso la sua fine che segna anche l’inizio della ripresa delle attività scolastiche in tutto il Paese: anche a Roma.

Ma con l’avvento dell’anno scolastico, dirigenti e operatori dovranno vedersela con la situazione delle proprie strutture

che dopo la chiusura non sempre appaiono consone alle attività che dovranno svolgersi. Proprio in tale ottica, in data odierna è stata segnalata ad Assotutela la situazione di degrado del plesso comunale “Pietro Mancini” e del giardino della scuola comunale “Ciro Menotti”, con fotografie che ne attestano lo stato e che dimostrano la noncuranza di ignoti che l’hanno utilizzato come una pattumiera. Ovviamente, nella fattispecie, nessuna colpa può essere attribuita agli addetti della scuola, ma, tuttavia, al di là del biasimo nei confronti degli incivili autori dell’abbandono di rifiuti, ci chiediamo il Sindaco di Roma Virginia Raggi se si è accorta che le vacanze sono finite e che le scuole vanno disinfestate e pulite per la riapertura”. Cosi, in una nota, il Presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

"Traffico e insofferenza, nella Capitale d'Italia è gia caos"

traffico“Siamo solo a agosto, mese in cui migliaia di romani sono in vacanza e la città si svuota, e Roma è preda di degrado e caos:

da Tor Pignattara a Muro Torto, da Lungotevere a San Giovanni,

passando per alcuni tratti della via Casilina, via Appia e via Tuscolana,

lunghe file di automobili domina le strade, con annesso caos e problemi ambientali. Una situazione imbarazzante che può accadere solo in una Capitale d'Italia amministrata poco e male. A nome dei cittadini che quotidianamente difendiamo, chiediamo alla sindaca Raggi di fare chiarezza sulla situazione viaria della Capitale d'Italia e di adottare politiche di mobilità, realmente degne di una grande metropoli come Roma merita di essere”. Così, in una nota, il presidente dell'associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

La Barbuta, Assotutela interviene sui roghi tossici

campo nomadi roma“I campi nomadi, dislocati nel territorio capitolino, sono sempre più terre di anarchia. Sono di queste ore, ad esempio, i continui roghi tossici nell’insediamento de La Barbuta, dove ormai da anni dominano illegalità e microcriminalità. Roghi tossici che appesantiscono le condizioni di vivibilità delle limitrofe famiglie di Ciampino, Marino e VII Municipio. Ci chiediamo cosa stia facendo l’amministrazione della sindaca Raggi a contrasto di questo fenomeno, che si ripete con una sistematicità preoccupante. Crediamo sia il caso di depositare un esposto alla Procura per capire cosa sta realmente succedendo. Al contempo, reputiamo non più rinviabile l’utilizzo dell’esercito a vigilanza dei campi nomadi di Roma”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.