Martedì, 16 Luglio 2019

Ultimo aggiornamento12:32:26 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Rifiuti Roma: Raggi, Tar conferma correttezza gara rimozione

raggivirg"Strade della citta' piu' pulite.

E soprattutto libere dalle foglie e da quell'erba infestante che cresce lungo i marciapiedi.

Sono stati potenziati gli interventi di diserbo in diverse aree della citta' e in alcune scuole romane. Abbiamo stanziato oltre 13 milioni di euro per questo grande intervento di manutenzione urbana.

Purtroppo in questi mesi tutto e' stato bloccato da un ricorso di una ditta al TAR
del Lazio che pero' ora ha confermato la correttezza delle procedure. E finalmente la municipalizzata Ama puo' partire con gli interventi di diserbo finalizzati all'eliminazione della vegetazione infestante lungo strade e marciapiedi". Lo scrive la sindaca di Roma Virginia Raggi sul suo profilo Facebook."In queste operazioni di pulizia - prosegue - sono impegnate 60 squadre in tutta la citta'. Gli operatori stanno lavorando al Tufello, all'Alessandrino, a Colle Salario, a Portuense, a Torre Spaccata, a Settebagni, Casetta Mattei e a Castel Giubileo.
Stiamo intervenendo per migliorare Roma. E questo - conclude - e' un risultato atteso da tutti noi cittadini"

Capannelle, speranza per le corse: accordo tra Comune e Hippogroup

capannelle3Potrebbero tornare le corse a Capannelle, anche se tempi e modi sono ancora incerti.

Al termine dell'incontro di ieri, come riporta Agipronews, Roma Capitale e Hippogroup

(la società che gestisce l'Ippodromo) hanno diffuso una nota congiunta nella quale fanno sapere di aver avviato "in pieno spirito di collaborazione", un "tavolo tecnico operativo finalizzato
alla definizione del percorso che condurrà alla pubblicazione del bando di gara, nonché alla gestione del periodo transitorio. Sono state quindi definite le tempistiche dei lavori, per permettere la ripresa delle attività agonistiche nel minor tempo possibile. L'amministrazione e la società sono fiduciose di raggiungere gli obiettivi prefissati".

Anche stavolta, il segretario Pd Marino, Sergio Ambrogiani, ha voluto commentare la vicenda: “Apprendiamo che sarebbe stato raggiunto un accordo tra il Comune di Roma e la società Hippogroup. Si tratta di una buona notizia, di un passo iniziale che, se confermato, sarebbe di buon auspicio per tutta l’ippica italiana, per la città e per tutti i lavoratori che ruotano intorno all’indotto di Capannelle: lavoratori, che continuiamo a sostenere. Siamo, inoltre, soddisfatti che il Campidoglio abbia preso coscienza dei moniti, giunti dal territorio e dalla politica locale”.

In attesa di avere contezza specifica su quanto uscito fuori dall’incontro tra Comune di Roma e Hippogroup, Ambrogiani dunque si augura “che Raggi e compagni passino dalle parole ai fatti, dando tempi precisi sulla ripresa dell’attività ippica, sul canone di affitto dell’ippodromo e sul prossimo bando di gestione. Continuerò a seguire la vicenda con attenzione e impegno: dal Comune di Roma ormai le promesse non bastano più”.

Detenuti al lavoro sulle strade di Roma

Roma2Detenuti al lavoro sulle strade di Roma per pulire caditoie e rifare la segnaletica orizzontale:

nell'ambito del progetto ''Mi riscatto per Roma'' per il reinserimento socio-lavorativo,

portato avanti da Roma Capitale e Ministero della Giustizia e che vede il coinvolgimento della Casa circondariale di Rebibbia,

stamattina è stata la volta di Torre Spaccata ma nelle prossime settimane sono previsti ulteriori interventi nei Municipi VI, XI XIII, dal Quartaccio all'Aurelio passando per Corviale. Queste le strade interessate: via Poggio Verde, via Giuseppe Partini, via Luigi Ferretti, viale dei Romanisti, via Vinovo, via del Quartaccio, via di Valle Aurelia.

Come ricorda il Campidoglio, nel quartiere di Torre Spaccata, nel Municipio VI, questa mattina 24 detenuti sono stati impegnati su via Mario Lizzani e via Ermanno Ponti in lavori di manutenzione stradale: dal rifacimento della segnaletica orizzontale alla pulizia delle caditoie fino alla sistemazione di sedi stradali. A supportarli personale di Autostrade per l'Italia Spa con cui il Campidoglio nei mesi scorsi ha firmato una sottoscrizione di intenti

AdnKronos

Caso Diciotti, Salvini a processo: "Rinunci alla immunità"

MatteoSalvini5“Il Tribunale dei ministri di Catania ha accusato del reato di sequestro di persona al Ministro dell’Interno,

Matteo Salvini, per aver bloccato la procedura di sbarco degli immigrati dalla nave Diciotti:

in sostanza il vicepremier avrebbe violato la legge per aver impedito lo sbarco di quei disperati e per questo sarà processato. Chiediamo al ministro Salvini di rinunciare alla immunità e di comparire davanti ai giudici, per essere giudicato come un normale cittadino, senza “privilegi istituzionali” seppur stabiliti dalla normativa nazionale. Sarebbe un gesto di grande buonsenso e responsabilità. Inoltre, Matteo Salvini ha difeso più volte la sua scelta sul caso Diciotti, evidentemente nella consapevolezza di aver operato secondo legge e secondo coscienza: dunque il ministro dell’Interno rinunci alla immunità ed eviti di spostare l’attenzione mediatica, facendo passare quella della magistratura brutta e cattiva come una azione politica”.

Così, in una nota, il portavoce di Iniziativa Comune, Rocco Tiso.

Ippodromo Capannelle al bivio: giorni decisivi per il suo rilancio

ippoSono giorni importanti quelli che ruotano intorno allo storico ippodromo delle Capannelle,

in questo 2019 ancora chiuso alle corse a causa del mancato accordo tra Comune di Roma e Hippogroup,

che gestisce l’impianto ubicato in settimo Municipio.

A spronare l’amministrazione Raggi arriva una voce dai vicini Castelli Romani, per bocca del segretario Pd Marino Sergio Ambrogiani:
“Continuo a seguire con molta preoccupazione l'annosa questione, legata al futuro dello storico Ippodromo delle Capanelle”. La scorsa settimana si è aperto il tavolo tecnico con Comune di Roma, Mipaaft, Regione Lazio, la Hippogroup, le sigle sindacali del settore e i principali comitati degli operatori ippici. Un incontro importante, secondo Ambrogiani, “in cui però non sono state trovate soluzioni definitive sull'impianto capitolino. Il fermo delle attività ippiche, purtroppo, potrebbe significare il rischio del posto di lavoro per centinaia di lavoratori di Capannelle, molti dei quali sono residenti dei Castelli Romani, in particolare delle città di Ciampino e Marino. Finora l'atteggiamento del Comune di Roma, soprattutto dell'assessore Frongia, ha creato uno stallo che mette sempre più a rischio l'attività presente e futura dell'Ippodromo”. Ambrogiani rivolge dunque un appello ai grillini di Roma Capitale affinchè agiscano su un doppio binario: “Nel breve periodo, deve immediatamente approvare una delibera di giunta comunale che confermi il canone annuo di 66mila euro alla Hippogroup, come fatto dalla precedente amministrazione comunale. Al contempo, deve lavorare con maggior impegno e incisività per l'istituzione di un bando di gara che dia regole certe e una gestione sul lungo periodo all'ippodromo. Solo in questo modo, l'ippica capitolina tornerà a splendere e Capanelle tornerà ad essere il tempio di un tempo”, chiosa il segretario Pd Marino, Sergio Ambrogiani.

Maxisequestro a clan Casamonica: sigilli a 2,4 milioni euro di beni

Guardia di FinanzaMaxi sequestro al clan Casamonica-Guglielmi per un totale di 2,4 milioni di euro di beni.

Il decreto è stato eseguito dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma.

Dalle indagini è emersa una sproporzione tra le ricchezze possedute da alcuni componenti delle due famiglie e i redditi dichiarati.
Lo scrive l'agenzia di stampa Ansa.

Inchiesta per tangenti all'Ama, Raggi: "Non faremo sconti"

amaroma"Non faremo sconti a nessuno.

Le notizie sull'inchiesta della magistratura che indaga per reati gravissimi dirigenti e funzionari di Ama

, la municipalizzata dei rifiuti di Roma, sono sconcertanti.

Come sindaca assicuro ai cittadini che daremo agli inquirenti tutto il supporto necessario affinché si faccia luce su questa vicenda".
Così in una nota la Sindaca di Roma Virginia Raggi riferendosi all' inchiesta della procura di Roma che ha indagato per tangenti all'Ama quattordici persone, tra cui due dirigenti e due funzionari dell'azienda e 10 imprenditori, come riporta il Corriere della Sera nelle pagine romane. "Nel frattempo - prosegue la sindaca - chiederò ai vertici di Ama di vigilare maggiormente sull'azienda per stanare eventuali illeciti e comportamenti non in linea con i principi di legalità e buona amministrazione. Questo episodio conferma che in azienda i vecchi dirigenti sono ancora molto potenti e non hanno interesse a innovare e sanare quello che non va. Il presidente di Ama Bagnacani sta procedendo al cambio dei dirigenti. Avverrà entro e non oltre febbraio. Su questo mi auguro che non ci siano ritardi. Roma non può più attendere

Guasto tecnico sulla Metro A, odissea per i pendolari di Roma

metroatacAncora odissea per i pendolari della città di Roma. Oggi un nuovo disservizio tra Battistini e Ottaviano.

La chiusura di una parte della metro A è poi stata estesa al tratto Battistini-Termini

per consentire i lavori di ripristino del servizio di trasporto pubblico.

Dall'inizio del servizio era stata chiusa la tratta da Battistini a Termini. Atac ha previsto bus sostitutivi.

Marco Montini

Nuovo regolamento sugli animali, Raggi sotto accusa

raggivirg“Negli ultimi giorni la giunta della sindaca Raggi ha approvato in giunta il nuovo regolamento sulla tutela degli animali:

un testo incompleto e lacunoso. Tante, infatti, le incongruenze presenti nel documento che dovrà ora andare al vaglio

dell’Assemblea Capitolina: il regolamento favorirebbe, innanzitutto,

l’abbandono dei felini sul territorio comunale e la libera circolazione ai gatti di casa in strada.
Per legge, tuttavia, questi ultimi non possono andarsene liberi per strada, perché il proprietario ha l'obbligo di custodia dell'animale. Dunque, tutto questo rischia di creare disagi e mettere in pericolo l’incolumità degli animali e degli esseri umani. Altro punto del regolamento del Comune di Roma, che non ci convince, è quello che prevede l’abolizione della figura delle gattare, sostituite dai cosiddetti “tutor”. Insomma, siamo di fronte a un documento precario, che dimostra l’incompetenza dell’amministrazione Raggi su tematiche delicate come la tutela degli animali. Ci auguriamo che il regolamento, una volta giunto in Consiglio comunale, venga profondamente emendato”. Così, in una nota, il segretario nazionale del partito “Rivoluzione Animalista”, Gabriella Caramanica.