Giovedì, 28 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento06:40:52 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Smog, l'ordinanza della sindaca Raggi finisce in tribunale

smog45“Alla luce delle segnalazioni cittadine e delle contestazioni di numerosi automobilisti in transito in queste ore a Roma,

Assotutela ha deciso di promuovere una class-action contro l’ordinanza della sindaca Virginia

Raggi che limita la circolazione veicolare privata dentro la Ztl Fascia Verde della Capitale d’Italia.

A nostro giudizio, infatti, esistono le basi legali per fare causa al Campidoglio e ottenere i risarcimenti

per le multe elevate ieri e l’altro ieri. L’ordinanza antismog del Comune, infatti, oltre a essere inutile e palliativa, appare tardiva e illegittima, cagionando così un danno ai poveri automobilisti, transitanti nella Fascia Verde. Comprendiamo la volontà amministrativa di tutelare ambiente e salute, ma il provvedimento della Raggi risulta molto limitativo, anche in considerazione del fatto che è mancata e sta mancando qualsiasivoglia pianificazione di alternativa sostenibile in città. Dunque, Assotutela è a disposizione dei cittadini e tutti insieme ci rivolgeremo agli enti giudiziari competenti per vedere rispettato il diritto alla libera circolazione”.
Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Questione Rom, opposizioni all'attacco

Quanto sta emergendo in queste ore certifica il totale fallimento del Piano Rom

del M5S capitolino, un fallimento che avevamo annunciato sin dal giorno della presentazione.

Con arroganza e non poche polemiche il M5S bocciò la nostra delibera di iniziativa popolare

per la chiusura dei campi rom, la motivazione fu “abbiamo il nostro piano”, perfetto, ora i romani sanno che quel piano non solo è fallito ma è irrealizzabile.

Dichiara Federico Rocca responsabile degli enti locali di Fratelli d’Italia.

Prevedevano buoni casa, mental coach, inserimenti lavorativi e l’obbligo dei genitori rom di mandare i figli scuola. Nulla di tutto ciò è accaduto anzi, i bambini rom che vanno a scuola sono diminuiti del 56% in 2 anni.


Federico RoccaNel frattempo in città oltre ai campi regolari e tollerati, sono sorte circa 300 baraccopoli e per la rimozione di alcune di queste sono stati spesi oltre 3 milioni di € ed inoltre sono stati spesi dopo due anni e mezzo 30 mln di € (dati forniti dall’Associazione 21 Luglio). Non si vedeva un quadro simile dai tempi di Rutelli sindaco.

Un piano fallito e 4 anni di tempo persi per dare delle regole e riordinare un quadro delle presenze dei rom nella città di Roma, infatti, preso atto di tutto ciò alla Raggi non resta che stanziare soldi per fare degli sgomberi, un disperato tentativo di recuperare qualche voto ma che non produrrà nessun miglioramento della situazione.

Dalle politiche abitative, ai rom, alla mobilità, al tema rifiuti, non c’è un problema risolto o che abbia visto l’inizio di un programma realizzabile, è un fallimento su tutta la linea – conclude Rocca - la Raggi e il M5S dovrebbero prenderne atto e avere la dignità di dimettersi, invece di continuare a fare danni.

Hobby FLora sotto sfratto. La gente del IX Municipio alza le barricate

campidoglio4“Anche la nostra Associazione firmerà la petizione per salvare la storica “Hobby Flora”,

costretta a sgomberare per le insensate scelte dell’amministrazione grillina del IX Municipio.

Una ipotesi illogica e scriteriata che rischia di portare sul lastrico una azienda con oltre

30 anni di esperienza e i suoi 18 dipendenti. Ci teniamo a ricordare, infatti,

la funziona sociale del garden del Torrino che ha investito tanti soldi sulla valorizzazione dell’area del Parco delle Costellazioni, consegnando alla comunità un luogo ameno, curato e sicuro. Auspichiamo dunque che la sindaca Raggi e il Dipartimento Patrimonio del Comune di Roma intervengano lì dove il Municipio sta sbagliando, nella consapevolezza che la chiusura di Hobby Flora può essere evitata e la vertenza risolta in altra maniera. Noi siamo dalla parte dei cittadini e dell’azienda e faremo quanto in nostro potere per difenderne i diritti”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.

 

Roma, Polizia locale tra rilancio e sicurezza

polizialocalegenerica“Le parole del ministro dell’Interno Lamorgese hanno riacceso i riflettori

mediatici sul tema delle uniformi degli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale.

Una questione complessa e delicata, su cui già in passato la associazione Assotutela

era intervenuta con forza, denunciando i troppi agenti in borghese o con il gilet giallo in

servizio lungo le strade e le piazze della Capitale d’Italia. Alla luce di tutto questo, dunque, torniamo a sollecitare la sindaca Virginia Raggi a investire maggior risorse pubbliche al fine di incrementare la sicurezza degli operatori della Polizia municipale e ad adottare la apposita legge regionale in materia”.

Così, in una nota, l’associazione Assotutela.

Un presepe per tutelare e difendere i diritti animali

presepeanimalista“Un presepe a trazione animalista per lanciare un messaggio chiaro e netto:

operare giorno per giorno a tutela e a difesa degli animali con la forza del buonsenso e del rispetto.

L’opera è stata eseguita, durante le feste natalizie, dalla signora Rossana ed è stata subito sposata dal partito politico

“Rivoluzione Animalista”, come sottolineato con soddisfazione

dal segretario nazionale Gabriella Caramanica: “Nelle scorse ore ho incontrato, a Roma, la signora Rossana, una vera ed eccezionale artista. Ha costruito questo presepe pezzo per pezzo con le sue mani nei minimi particolari. Ciò che ho avuto modo di vedere - ha continuato il segretario Caramanica - è incredibile. In particolare, mi ha sorpreso l'uso sapiente e innovativo degli ingredienti: coloranti come caffè e carta dei fiorai. Un aspetto che denota l'anima animalista della signora che ha caratterizzato in maniera splendida la moltitudine di animaletti che animano il presepe: cani, gatti, uccelli, pecore, maialini, caprette, galline, asini, cavalli, cammelli”, ha aggiunto il segretario nazionale di “Rivoluzione Animalista”. Che, poi, ha concluso: “Opere, come il presepe di Rossana, devono rappresentare un monito di sensibilizzazione per cittadini ed istituzioni: nelle piccole come nelle grandi cose, gli animali vanno rispettati e tutelati al pari della dignità degli essere umani”. 365 giorno all’anno.

Casilino, Comune dona albero di Natale dopo atto doloso

raggivirg“In qualità di presidente dell’associazione Assotutela, voglio rivolgere il mio più sentito

ringraziamento al sindaco di Roma, Virginia Raggi, per aver prontamente donato al Parco dell'Acquedotto

un albero di Natale, che va a sostituire quello messo in piedi grazie a una contribuzione della cittadinanza

, ma dolosamente e vigliaccamente incendiato da ignoti nella notte tra il 24 e il 25 dicembre.

Davvero un profondo riconoscimento alla prima cittadina della Capitale per un gesto di solidarietà e vicinanza, che sarà molto apprezzato dai residenti del quartiere Casilino: quello della Raggi, inoltre, rappresenta una iniziativa di legalità all’interno di un territorio complesso e preda della microcriminalità. A tal proposito, nell’area del nuovo albero di natale, il prossimo 6 gennaio, Assotutela distribuirà le calze della Befana ai bambini: si tratta di un ulteriore segnale di serenità per le famiglie di Roma”.

Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Santo Stefano con illuminazione precaria sul Grande Raccordo Anulare

grabuio2“Illuminazione ad intermittenza sul Grande Raccordo Anulare,

il più importante sistema viario della Capitale d’Italia. La scorsa notte,

quella di Santo Stefano, infatti, numerosi i lampioni spenti e ampi i tratti al buio lungo il tracciato del Gra.

A nostro giudizio, si tratta di una situazione grave e pericolosa, che diminuisce in maniera concreta la sicurezza

di automobilisti e centauri. Per questa motivazione chiediamo all’Anas le ragioni di questa precarietà e sollecitiamo un intervento tempestivo al fine di risolvere il problema. Non cìè bisogno di ricordare che il Grande Raccordo Anulare è una delle arterie più trafficate d’Italia”.

Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Natale di solidarietà e vicinanza per Assotutela

carolmaritatoNon si fermano, soprattutto sotto le festività natalizie, le azioni di solidarietà e di aiuto da parte di Assotutela verso i meno fortunati.

L’associazione del presidente Michel Emi Maritato e delle vicepresidenti Carol ed Emanuela Maritato, infatti, sta organizzando

una raccolta di pasti notturni per i senzatetto della stazioni Termini, che saranno distribuiti dai volontari della associazione nella giornata di venerdì 27 dicembre.

Una azione, piccola ma importante, quella di Assotutela,
che si unisce ai regali di Natale donati qualche giorno fa ai bambini del reparto di Pediatria e Chirurgia pediatrica dell’ospedale San Camillo-Forlanini di Roma e alla raccolta di medicine, avviata dall’associazione all’indomani del devastante terremoto che ha colpito l’Albania. “Azioni ed iniziative - sottolineano Carol, Emanuela e Miche Maritato – spontanee, che facciamo con impegno per dare una mano e donare un po’ di serenità a chi vive momenti di dolore e sofferenza. Soprattutto in questo periodo di festività natalizie”.

Rifiuti, cittadini e comitati dicono "no" alla discarica a Cava Covalca

rifiutimalagrotta“Diciamo “no” senza “se” e senza “ma” a qualsiasi ipotesi di discarica in località Cava Covalca

in IX Municipio, che ha già dato e sta ancora ampiamente dando in termini ambientali.

Ormai da giorni cittadini e comitati locali sono sul piede di guerra contro l’eventualità di portare

i rifiuti di Roma all’interno del sito che, lo ricordiamo, è un rilevante centro di smaltimento di rifiuti inerti,

vicino al centro abitato e che, con la Rsu capitolina, potrebbe condurre a rischi per la salute delle famiglie oltre a rappresentare un fattore economico negativo che potrebbe svalutare il valore delle abitazioni, situate intorno al sito di Cava Covalca. Per tutta queste serie di motivi, dunque, invitiamo le istituzioni competenti a tornare sui propri passi: questa roulette russa delle discariche deve finire, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma, Virginia Raggi, devono capirlo. Assotutela è dalla parte dei cittadini e dell’ambiente”.

Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.