Giovedì, 21 Giugno 2018

Ultimo aggiornamento03:43:41 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Muore David Zard. Il ricordo dal Sanremo Festival Cafè

michelmaritato“Sono profondamente addolorato per la scomparsa di David Zard, un amico, un geniale impresario e produttore scomparso all’etá di 75 anni, il 27 gennaio a Roma, dopo una lunga malattia. È stato tra i primi a portare i grandi concerti in Italia, concerti di grandi artisti internazionali. David Zard lascia un vuoto incolmabile nel mondo della musica. Alla sua famiglia rivolgo la mia più sentita vicinanza”. Così in una nota il presidente di Assotutela e patron del Sanremo Festival Cafè, Michel Emi Maritato.

Giornata Memoria, Maritato: "Vicinanza alla comunità ebraica"

Roma2“Oggi è un data assolutamente importante, dall’alto valore simbolico e sociale: la giornata della memoria in ricordo delle vittime dell’Olocausto. Come associazione che difende e tutela i diritti dei cittadini, senza distinzione di razza, sesso e religione, siamo partecipi a questa commemorazione di un tragico periodo della nostra storia. Un tragico periodo su cui riflettere affinchè non si ripeta mai più. Voglio rivolgere il mio fraterno abbraccio a Ruth Duraghello, presidente della comunità ebraica di Roma e Riccardo Di Segni, rabbino capo di Roma. Siamo e saremo sempre al vostro fianco”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela ed ex candidato a sindaco di Roma, Michel Emi Maritato.

Ponte della Magliana a rischio crollo? cittadini e associazioni preoccupati

pontemagliana“Negli ultimi tempi si parla con sempre maggiore insistenza della stabilità strutturale del ponte della Magliana, quotidianamente attraverso da numerosi cittadini. ebbene, secondo professori ed esperti l'infrastruttura sarebbe a rischio crollo. Si tratta di una ipotesi assolutamente allarmante e che deve essere verificata con celerità ed efficacia da tutte le istituzioni preposte. E', infatti, in ballo la sicurezza della comunità e, come associazione che tutela i diritti dei cittadini, faremo quanto in nostro potere per spingere gli enti preposti a porre in campo le opportune indagini sulla stabilità sismica e strutturale del ponte della Magliana. Prevenire è meglio che curare”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

"La notizia delle gravi criticità del Ponte della Magliana per l'Amministrazione pentastellata di Roma Capitale sembrano scivolare come acqua sull'olio. Su questa vicenda abbiamo presentato nella giornata di oggi una interrogazione urgente al Ministro Delrio per chiedere cosa, a fronte di quanto evidenziato dal Dipartimento di Ingeneria dell'Università della Sapienza, intenda fare e quale sia la situazione in merito al Ponte di Traiano e all'impegno preso dal Ministro per lo Sport Lotti. Infatti, è chiaro che queste ultime evidenze rendono questa infrastruttura più che necessaria, indispensabile. Lascia basiti la superficialità e la sciatteria degli uffici competenti di Roma Capitale che dichiaravano pochi mesi fa, a fronte della cancellazione del progetto relativo al Ponte di Traiano, l'inutilità di quest ultimo perché ampiamente compensato dal Ponte dei Congressi come porta di entrata in Roma (peraltro ancora da realizzare) e del Ponte della Magliana come transito per uscire dalla città. Senza poi contare l'implemento di traffico pesante che insisterà su quel quadrante nei prossimi anni a causa della costruzione dello Stadio. Una serie di scelte mixate ad una capacità progettuale da brividi". Lo dichiara, in una nota, Vincenzo Piso parlamentare di Idea.

“Roma contro Cartagine”, storia protagonista a Euroma2

mosmaiorumDal 31 gennaio al 3 febbraio torna a Euroma2 un evento tra i più amati, “Mos Maiorum 2018”, la fedele rievocazione degli usi e costumi dell’Antica Roma, quest’anno dedicata ad uno degli scontri più epici e grandiosi della storia: quello fra Roma e Cartagine, la più mortale delle sfide per il dominio del Mediterraneo attraverso tre guerre che hanno contribuito a disegnare l’Occidente come oggi lo conosciamo. Per l’alto valore culturale dell’iniziativa, Mos Maiorum 2018 ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio e della Presidenza dell’Assemblea Capitolina.

I visitatori potranno ammirare nella Galleria del Centro quattro diverse postazioni interattive, aperte ogni giorno dalle ore 10:00 alle ore 21:00. In queste “insule” tematiche, vari figuranti in abiti storici accoglieranno il pubblico di Euroma2 per illustrare ogni aspetto della vita di un cittadino e soldato romano. Le armi, gli utensili, i tessuti sono riprodotti nel rigoroso rispetto di fonti storiche e potranno essere toccati dai visitatori che vivranno, così, un’esperienza immersiva nell’epoca storica tra il III e II secolo a.C.

L’evento, organizzato dall’associazione culturale Mos Maiorum di Roma, è dedicato in particolar modo ai giovanissimi e alle scuole, per offrire un’esperienza interattiva di living history, un’attività ludica a servizio della didattica che consente di apprendere la storia in un’atmosfera di curiosità e divertimento. Quest’anno sono attesi circa 600 alunni di scuole elementari romane che raggiungeranno il Centro con autobus messi a disposizione da Euroma2. Ad accogliere le scolaresche, l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, sez. Divino Amore.  

Le rievocazioni si estendono a tutti gli aspetti propri della civiltà romana: religione, alimentazione, arti, mestieri, ingegneria, monetazione, metallurgia, con particolare attenzione alla dimensione della vita quotidiana. Non mancherà l’aspetto militare, riprodotto attraverso una ricostruzione fedele dell’esercito romano di epoca repubblicana. Il pubblico potrà toccare con mano scudi, elmi, armature e tutte le dotazioni dei Legionari, e apprenderà le tecniche di combattimento e addestramento.

Il tema di quest’anno, “Le Guerre Puniche”, consentirà di conoscere usi e costumi di un altro grande popolo del passato, i potenti cartaginesi, maestri nell’arte della guerra e abili artigiani del vetro. Il loro condottiero Annibale, uno dei maggiori generali di tutti i tempi, sarà protagonista di questo spazio a lui dedicato.     

Sociale, critiche al piano Freddo del Campidoglio

senzatetto1Continua a persistere in maniera allarmante una criticità a cui le istituzioni non sono mai riuscite a trovare ancora soluzione definitiva: la sicurezza dei clochard e dei poveri in pieno inverno e la realizzazione del “Piano Freddo” del Campidoglio. Una pianificazione che, allo stato attuale, risulta precaria e farraginosa. Sollecitiamo il Campidoglio a fare presto, a concretizzare un piano freddo efficiente ed efficace. Nella Capitale d’Italia, d’altronde, sono migliaia i senzatetto, un popolo di invisibili, dimenticati dalla società ma che quotidianamente cercano di sopravvivere in una vita che ha tolto loro tutto. Assotutela è vicina a questi uomini e donne sfortunate, e combatte per i loro diritti. Il Comune di Roma deve prendersi cura di queste fragilità

Case di Via Roma, ordinanza del Sindaco di Albano a Roma Capitale

casepopolariviaroma3In riferimento al persistere delle condizioni di criticità relative allo stabile di Via Roma civico 40 – 46 (località Pavona), di proprietà del Comune di Roma Capitale, e alle notizie diffuse in particolare da un organo di informazione televisivo nazionale con modalità lacunose e devianti, l’Amministrazione del Comune di Albano Laziale rende noto che il Sindaco Nicola Marini, in data 19 gennaio 2018, facendo seguito ad uno specifico fonogramma diramato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma in data 17 gennaio 2018, ha emesso un’Ordinanza contingibile ed urgente con cui si prescrive ai competenti uffici del Comune di Roma Capitale di “eseguire con la massima urgenza e sotto la guida di un tecnico qualificato e responsabile un’accurata verifica della perdita d’acqua in atto nonché tutti i lavori di assicurazione, consolidamento e definitivo ripristino sia dell’impianto fognario del fabbricato che dell’impianto di scarico dei reflui” e di “effettuare idonea verifica del sottostante terreno di posa del fabbricato per individuare eventuali dissesti dovuti all’azione prolungata dell’acqua” entro dieci giorni dalla notifica dell’atto. L’ordinanza è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Roma, alla Procura della Repubblica di Velletri, alle Forze dell’Ordine e all’Asl Rm 6. Non si tratta del primo atto emesso dall’Amministrazione Comunale di Albano Laziale a tutela e salvaguardia degli abitanti dello stabile, visto il persistente malfunzionamento del sistema fognario, come testimoniano l’Ordinanza n. 48 del 18 marzo 2016 emessa a tutela della condizioni igienico sanitarie dei luoghi, la richiesta di intervento urgente del 7 settembre 2016 e la diffida del 19 maggio 2017. Tutti atti notificati agli uffici del Comune di Roma Capitale, in qualità di proprietario dello stabile di Via Roma civico 40 – 46. Si constata che un organo di informazione televisivo di livello nazionale si sia limitato all’aspetto “scandalistico”, senza un serio e veritiero approfondimento rispetto alle reali responsabilità, ledendo per due volte nel giro di un mese l’immagine della Città di Albano Laziale, visto che non si è evidenziato in modo chiaro che la proprietà e la conseguente responsabilità sono del Comune di Roma Capitale.

Fonte foto: Giorgio Di Cerbo

Patrimonio immobiliare Campidoglio, la gestione torna “in house”

campidoglio4Il servizio di gestione amministrativa e contabile dell’utenza del patrimonio immobiliare di Roma Capitale torna all’interno del Campidoglio Da quest’anno, infatti, il servizio non sarà più affidato a privati ma ad AequaRoma S.p.a., società interamente partecipata da Roma Capitale. 

“È una rivoluzione. Finalmente Roma Capitale rientra in pieno controllo del proprio patrimonio immobiliare, che appartiene a tutti i cittadini e deve essere amministrato con assoluta trasparenza e massima strategicità nell’unico interesse del bene comune. Mettiamo così fine alle gestioni esternalizzate, valorizzando le professionalità dei dipendenti comunali e di AequaRoma e garantendo l’aggiornamento costante dei data base degli immobili. Ma l'obiettivo più importante che ci siamo posti è l'efficientamento delle riscossioni delle morosità. Quando siamo arrivati abbiamo trovato zone grigie ingiustificabili, che impedivano di fatto anche di poter avere una visione strutturale della gestione dei beni a favore della collettività. Ora mettiamo fine a questa frammentazione di competenze. Facciamo piena luce sull’utilizzo del patrimonio immobiliare pubblico della capitale, che così torna realmente al servizio dei cittadini”. Lo dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

“AequaRoma sarà un vero e proprio advisor per la realizzazione degli obiettivi strategici che ci siamo posti. Attraverso l’affidamento del servizio a questa società in house, il Dipartimento avrà il pieno controllo sulle attività di gestione contabile e amministrativa del patrimonio immobiliare capitolino dato in concessione o locazione a terzi. Questo non solo porterà ad un’assoluta trasparenza, rendendo certo lo stato del patrimonio e il rientro delle morosità accumulate, ma avrà anche una ricaduta positiva diretta sulla possibilità di programmazione strategica per valorizzare gli immobili. Per troppi anni le risorse che appartengono a Roma Capitale e che quindi dovevano andare a favore della città sono state disperse in mille rivoli sui solchi di incuria e soprusi. I tempi bui in cui furbetti e scrocconi potevano sguazzare nel torbido sono finiti”. Lo dichiara l’assessora al Patrimonio e alle Politiche Abitative Rosalba Castiglione.

Il contratto di affidamento dei servizi alla società AequaRoma S.p.a. per l’assistenza ed il supporto delle attività contabili e amministrative del Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale durerà fino al 2020. La società in house, forte anche dell’esperienza maturata nella gestione delle banche dati finalizzate alla ricerca dell’evasione e di specifiche competenze nelle tematiche di natura catastale e sulla conservatoria dei registri di immobili, garantirà servizi altamente professionali e report periodici puntuali sulle attività realizzate, in linea con il raggiungimento degli obiettivi stabiliti nel piano operativo concordato con Roma Capitale.

Questi report saranno comunicati all’Amministrazione con cadenza mensile, e non più semestrale come con le passate gestioni affidate a società private esterne, garantendo così un più accurato controllo sulle attività svolte e sui dati elaborati.

Mettendo in campo professionalità altamente qualificate, AequaRoma fornirà inoltre un’attività costante di analisi e studio sulla quale definire azioni sempre più efficaci nella gestione e nel controllo del patrimonio. Particolare attenzione sarà focalizzata sull'individuazione e sulla riscossione delle entrate dovute, nonché sul recupero delle morosità. Inoltre, la società gestirà il recupero di tutta la documentazione tecnica ed amministrativa riferita ad adempimenti non ancora terminati precedentemente assegnati.

Elevata attenzione sarà messa nella cura dei rapporti con i cittadini, anche attraverso una adeguata distribuzione sul territorio di sportelli di ricezione del pubblico e l’incremento e lo sviluppo di canali di comunicazione diversificati. Nella fase di avviamento del progetto, AequaRoma garantirà lo sportello della società di via Ostiense, che già si occupa di tributi, e il mantenimento dei tre sportelli comunali a San Basilio, Tor Bella Monaca e Acilia. Si procederà poi ad una ulteriore implementazione del servizio in base alle esigenze verificate. Il grado di soddisfazione dell’utenza sarà costantemente sondato e comunicato a Roma Capitale attraverso report periodici semestrali.

La società assumerà inoltre un ruolo di controllo e facilitazione in merito al rispetto dei regolamenti condominiali da parte degli inquilini degli stabili capitolini, attivandosi direttamente per la risoluzione dei conflitti e partecipando alle assemblee condominiali in base alle direttive del Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale.

Caos rifiuti, Maritato (FI): "basta campagna elettorale M5S-Pd

rifiutimalagrotta“Sta assumendo contorni surreali, per non dire ridicoli, la querelle mediatica legata alla gestione rifiuti a Roma. Il Partito Democratico che se la prende con il Movimento Cinque Stelle, i grillini che polemizzano con i Dem, mandando in scena uno scaricabarile istituzionale insensato e dannoso. In questo contesto, non viene fuori una proposta utile ad uscire fuori dall’impasse e i cittadini sono sempre più stufi di vedere una Regione Lazio e un Comune di Roma che fanno campagna elettorale sulla loro pelle. Zingaretti e Raggi stanno dimostrando tutta la loro inefficienza amministrativa su un comparto chiave come quello ambientale. Una cosa inammissibile”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

Metro C, la denuncia di Assotutela: "Tante cosa che non vanno"

metro c lavori“E’ sempre più un mistero l’apertura della stazione San Giovanni della Metro C, opera fortemente voluta dalla comunità capitolina ma che stenta a completarsi, tra inefficienza istituzionale ed esborso stratosferico di risorse nel corso di questi anni. In queste ore, ad esempio, apprendiamo che, oltre a  rischiare che sia posticipata la data di inaugurazione, incomberebbero sull’opera oltre 500 non conformità esecutive che renderebbero di fatto impossibile procedere all’avanzamento dei collaudi. Siamo molto preoccupati in merito a quello che sta accadendo alla stazione San Giovanni della Metro C ed è nostra intenzione avere l’opportuna chiarezza su una infrastruttura profumatamente pagata dai cittadini. Per questa ragione, stiamo vagliando la possibilità di presentare un esposto alla Procura della Repubblica”. Così, in una nota, il presidente della associazione, Michel Maritato