Lunedì, 25 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento01:32:27 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Spallette, parco giochi pronto da due anni in malora

spallette1“Il caso di Via Arzana nel quadrante Spallette, situato tra Monte Stallonara e Ponte Galeria, è purtroppo sintomatico di come talune opere si siano fermate tra la burocrazia pubblica e le parziali inadempienze del privato, lasciando allo sperpero risorse impiegate per il bene dei malcapitati acquirenti i quali, con sacrifici e speranze, avevano acquistato i propri appartamenti nella zona”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
spallette2“Le responsabilità in questo caso sono diverse – afferma Santori – e abbiamo tentato tutto il necessario affinché nei cinque anni di governo della città e anche del Municipio si potesse arrivare a far sì che il privato costruttore, su cui insistevano oneri concessori ben specificati da apposite convenzioni urbanistiche, potesse provvedere a concludere le opere di pubblica utilità iniziate per il quartiere. Un’area verde e un parco giochi di rilevanti dimensioni cominciate e poi lasciate al più vergognoso abbandono, tutto ciò a distanza di anni dalla conclusione e dalla relativa vendita degli appartamenti delle palazzine di Via Arzana. A ciò si aggiunge la beffa che una di queste palazzine, non venduta e destinata a ricezione alberghiera, sia oggi una casa famiglia ove purtroppo a scarseggiare sono i dovuti controlli sul decoro della stessa e sulle presenze in loco”.
“Credo che questo scempio rappresenti una delle questioni insolute in questi cinque anni – prosegue Santori – complice anche il Municipio XV che, al di là delle appartenenze di colore, non ha mai mosso alcuna pressione nei confronti né del privato né del Dipartimento Urbanistica di Roma Capitale. Ritengo che nelle aree periferiche della città, Roma Capitale purtroppo non sia riuscita a far valere la propria sovranità di ente rappresentante l’interesse collettivo e ancora una volta i cittadini si pongono migliaia di interrogativi sul perché di nuovo a perdere siano state le esigenze dei cittadini, ancora più deboli se a farne le spese sono i bambini di questo quartiere”.

Dializzati, Santori (Pdl): Garantire cure, basta scempi con la Spending Review

fabrizio-santori«Voglio far giungere la mia solidarietà e vicinanza a tutti quei pazienti che in questi giorni stanno vivendo nell’angoscia per il rischio chiusura che incombe sul centro per la dialisi di via Marco Polo - Lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere Pdl di Roma Capitale -. Il ritardo nei pagamenti da parte della Regione, che potrebbe presto determinare l’interruzione delle prestazioni sanitarie indispensabili per la loro patologia, sta provocando un dramma psicologico e umano tra i dializzati della zona, che deprivati di una struttura di eccellenza quale quella di cui hanno usufruito finora, si vedrebbero costretti ad affrontare ulteriori disagi e problematiche, senza peraltro sapere dove rivolgersi. In un periodo in cui il Commissario Bondi sta attaccando con tagli indiscriminati la sanità pubblica, spingendo migliaia di pazienti ospedalizzati e ambulatoriali verso la possibilità sempre più concreta di restare senza cure; in un momento in cui a causa di questa politica migliaia e migliaia di lavoratori e medici del settore, come avviene all’Idi e in tante altre realtà territoriali, vivono sotto la spada di Damocle del licenziamento, lavorando spesso senza stipendio e costretti a forme di lotta estreme e vigorose, è un dovere politico ed istituzionale dal quale non ci sottrarremo la ricerca di uno sbocco positivo per la difesa dei diritti acquisiti dei dializzati di via Marco Polo. Non solo, sarà nostro preciso compito fare tutte le pressioni istituzionali e pratiche perché più in generale i diritti di tutti i malati e di tutti gli operatori del settore siano tutelati e salvaguardati dallo scempio della spending review».

 


Alessandro Proietti, parte la corsa al V Municipio

udc logoSi è tenuto ieri sera l'evento di presentazione ufficiale di Alessandro Proietti, candidato, nella lista dell'Udc, al consiglio del V municipio nelle elezioni amministrative del 2013. A sostegno del candidato sono intervenuti: Luciano Ciocchetti, Vicepresidente della Regione Lazio, Pietro Sbardella, Consigliere regionale, Ignazio Cozzoli, segretario romano dell'Udc, Mauro De Bosi, Vicepresidente dell'Ater di Roma, Giovanni Libanori, Consigliere di amministrazione della Cotral Spa, Riccardo Rocchi, Consigliere comunale di Olevano Romano. "La figura di Alessandro Proietti è un chiaro esempio della possibilità di ricostruire una politica diversa che valorizzi i quartieri periferici, dando loro pari dignità rispetto agli altri quartieri" ha dichiarato Luciano Ciocchetti. Ignazio Cozzoli si è associato a queste considerazioni, sottolinenando quanto le giovani leve come Proietti siano fondamentali per rinnovare la politica, sostenuto da Riccardo Rocchi: "Non bisogna fare l'errore di demonizzare la politica tout court a causa del pessimo comportamento di alcuni personaggi, ma proporre un rinnovamento della politica con ragazzi giovani e rispettosi delle regole come il candidato in questione". Giovanni Libanori, invece, ha messo l'accento sulle problematiche della mobilità: "Sono sicuro che Alessandro Proietti, qualora venisse eletto, s'impegnerà fattivamente ad affrontare prioritariamente le tematiche che riguardano il trasporto viste le esigenze di un territorio come quello del V municipio, ad alta densità abitativa". Il candidato ha concluso ringraziando il Vicepresidente Ciocchetti per il sostegno e i numerosi cittadini intervenuti: "Sono cresciuto in questo quartiere che da troppo tempo vedo abbandonato a se stesso. Mi impegnerò a dare voce alle istanze di tutti i giovani come me a cui questa crisi sta togliendo la voglia di sperare per costruire insieme un domani diverso e migliore".

Domani raccolta straordinaria gratuita di rifiuti ingombranti

rifiuti-speciali-smaltimento-03Domenica 2 dicembre torna la campagna “Il tuo quartiere non è una discarica”, la raccolta straordinaria gratuita di rifiuti ingombranti e RAEE organizzata da Ama in collaborazione con il TGR Lazio. Si tratta del decimo e ultimo appuntamento in programma per il 2012 che coinvolgerà i 10 municipi dispari della città.
Dalle 8 alle 13 saranno 26 i siti messi a disposizione dei cittadini da parte di AMA: 12 ecostazioni, 8 punti mobili di raccolta straordinari e 6 centri di raccolta aziendali presso cui conferire sia i normali rifiuti ingombranti (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, ecc.) sia le apparecchiature elettriche e elettroniche (i cosiddetti RAEE: computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.).
In 5 postazioni i cittadini potranno conferire contenitori con residui di vernici e solventi, rifiuti speciali che richiedono particolari procedure di smaltimento. Questi i punti in cui sarà possibile tale conferimento: Centro di raccolta Ponte Mammolo (municipio V), Ecostazione via Anzio (municipio IX), Ecostazione via Benedetto Croce (municipio XI), Centro di raccolta via Arturo Martini (municipio XV), Ecostazione piazzale Clodio - largo Livatino (municipio XVII).
Nel centro di raccolta di piazza Bottero (Lido di Ostia) sarà inoltre possibile smaltire gratuitamente, gli oli lubrificanti esausti grazie all’accordo tra Ama e COOU (Consorzio Obbligatorio Oli Usati). Presso l’ecostazione di via Andrea Barbato (XIX municipio) il Comitato di Quartiere Torresina raccoglierà giocattoli usati ancora in buono stato per poi consegnarli all’associazione “Salvamamme/Salvabebè”.
Come di consueto, poi, i cittadini avranno inoltre la possibilità di disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che AMA ospiterà in 9 ecostazioni (piazza San Cosimato, piazza Vittorio, piazzale Valerio Massimo, via Tommaso Smith, largo S. Cervasco, via Anzio, via Benedetto Croce, lungotevere di Pietra Papa, piazzale Clodio). Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.
AMA provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, ecc.) i rifiuti riciclabili raccolti nelle diverse postazioni. Si ricorda inoltre che Ama mette quotidianamente a disposizione dei cittadini altri due canali per disfarsi gratuitamente dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che non devono e non possono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali: i 13 centri di raccolta aziendali e le 186 postazioni mobili, dislocate, in giorni e orari prefissati, in tutti i municipi della città.

Domani manifestazione antispecista. Ecco le linee a rischio

manifestazioneSabato 1 dicembre, dalle 15 alle 21, si tiene la manifestazione indetta dal Coordinamento antispecista, con partenza da piazza della Repubblica; il percorso prosegue poi per via Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza del Colosseo, via Celio Vibenna e raggiunge via di San Gregorio (altezza Arco di Costantino).Le linee C3-H-3-5-14-16-40-53-60-60L-64-70-71-75-80-81-82-85-87-105-117-170-175-186-271-360-571-590-649-673-714-810-910 potrebbero subire deviazioni.

Prezzi a Roma, ecco i dati di Novembre

scontrinoNel mese che si conclude i prezzi al consumo nella Capitale sono scesi in media dello 0,5% rispetto al mese precedente (variazione congiunturale), mentre registrano un +2,3% rispetto a novembre 2011. E’ il dato centrale del report mensile sui prezzi al consumo a Roma, elaborato dall’Ufficio Statistica del Campidoglio nell’ambito delle ricerche Istat su scala nazionale. 
Nel confronto tra ottobre e novembre, calano i prezzi di “servizi ricettivi e di ristorazione” (-3%), “servizi di alloggio” (-14,5%), “trasporto aereo passeggeri” (-9%), pacchetti vacanze (-5,4%), apparecchi fotocine (-4,4%), arredamento (-3%), “trasporto marittimo e per vie d’acque interne” (-2,7%). Indici in salita, invece, per le comunicazioni (+1%), telefonia (+5,4%), giardinaggio (+2,5%), frutta (+5,9%). Passando alle variazioni annuali: prezzi più alti per “trasporto multimodale passeggeri” (+ 26,1%), “trasporto marittimo e per vie d’acque interne” (+18,2%), energia elettrica (+15,6%), carburanti e lubrificanti (+14,1%), trasporto passeggeri su strada (+10,7%), trasporto aereo (+10,7%), gas (+8,4%). Sempre su scala annuale (novembre 2011 – novembre 2012), si conferma la tendenza alla riduzione di prezzo per computer (-13,2%), “supporti di registrazione” (-9,4%) e apparecchi fotocine (-9,1%).

Maltempo, la Protezione civile del Campidoglio controlla il Tevere

tevere in pienaA causa del maltempo e delle forti piogge che stanno interessando la Capitale, è stato registrato un innalzamento idrometrico del Tevere. La Protezione civile del Campidoglio, in costante contatto con le competenti autorità regionali, ha disposto l’attivazione di presidi di monitoraggio con squadre miste di operatori capitolini e volontari presso i punti storicamente più sensibili di Ostia Idroscalo, Prato Lungo, Prima Porta, Tiburtina e Ponte Milvio. Secondo le rilevazioni dell’Ufficio mareografico e idrografico della Regione Lazio, nella Capitale la soglia delle banchine è stata superata questa notte intorno all’una, mentre alle 11.30 il Tevere ha raggiunto nella stazione di Ripetta un’altezza di 8,90 metri.
In serata si prevede che il Tevere raggiungerà i 10 metri di altezza a Ripetta e si manterrà su queste quote per almeno 24 ore. Si tratta, comunque, di livelli molto lontani da quelli raggiunti lo scorso 16 novembre, quando le acque sfiorarono i 13,49 metri nel tratto centrale del fiume.
Il livello di attenzione è scattato anche per l’innalzamento idrometrico dell’Aniene che alla confluenza con il Tevere, a Ponte Salario, ha raggiunto i 5,25 metri.

Cantieri, arriva la banca dati telematica: pronte le ispezioni via tablet

cantiereLa situazione dei cantieri in un colpo d’occhio, scorrendo tabelle aggiornate e consultabili su tablet grazie a un’apposita applicazione online. E’ Spi Cantieri, piattaforma intranet sviluppata per l’Osservatorio sulla Sicurezza del Lavoro di Roma Capitale e per il personale che ispeziona i cantieri pubblici appaltati dal Campidoglio. Obiettivo primario, dunque, avere il quadro della situazione in tema di rispetto delle norme di sicurezza. Il nuovo sistema è stato presentato dagli assessori Davide Bordoni (Attività produttive), Enrico Cavallari (Servizi tecnologici) e Fabrizio Ghera (Lavori pubblici).
Aprendo Spi, gli ispettori che girano per i cantieri possono subito vedere, di ciascuno, se è già stato controllato dal punto di vista della sicurezza e tutti gli altri elementi che lo identificano: cosa si sta costruendo, ufficio committente, nome dell’azienda, inizio e fine lavori, importo dell’appalto… “Una fotografia dei cantieri in tempo reale”, annota il Campidoglio. 
Il controllo “qui e ora” non è l’unica finalità: Spi Cantieri rende più rapide le procedure di verifica, elimina la documentazione cartacea, abbatte i costi e soprattutto costituisce una vera e propria banca dati dei cantieri in appalto, continuamente aggiornabile, a tutto vantaggio della trasparenza. Su Spi è inoltre consultabile, e pure aggiornabile, la normativa sulla sicurezza del lavoro. Concretamente, l’aggiornamento della situazione cantieri – e la “dematerializzazione” delle procedure – avviene grazie al fatto che Spi è in costante collegamento con due software realizzati dai tecnici capitolini e ampiamente collaudati: Silap (censimento dei cantieri pubblici di Roma Capitale) e Ged (Gestione Elettronica Documentale). Spi Cantieri è accessibile tramite la intranet web di Roma Capitale.
L’architettura di base del sistema è stata progettata nel 2010 e, sempre nel 2010, è stata sperimentata all’Osservatorio sulla Sicurezza. Nel 2011 Spi è stato implementato per l’uso da parte dei tecnici dei Municipi e dei Dipartimenti capitolini, quindi integrato con Silap e riprogettato per l’impiego da tablet. E’ stato quindi installato il server su cui gira il sistema e si sono conclusi i collaudi. Ora Spi Cantieri è pronto per entrare in esercizio ed è in corso la formazione dei circa 150 operatori che lo useranno regolarmente.
Numerosi gli uffici capitolini coinvolti nel progetto: dipartimenti (Attività produttive, Reti tecnologiche, Risorse umane), unità tecniche di dipartimenti e Municipi, Sovraintendenza ai Beni culturali.
“Un passo significativo per garantire la sicurezza sul lavoro”, ha commentato l’assessore Bordoni; un sistema “in grado di far emergere eventuali incongruenze rispetto al decreto legislativo n. 81 del 2008”, un efficace strumento per redigere “statistiche accurate sui cantieri aperti nella Capitale”. Per l’assessore Cavallari Spi Cantieri è un altro tassello sulla strada del superamento degli archivi fisici. “Già oggi”, sottolinea Cavallari, “su circa 6 milioni di atti amministrativi prodotti da Roma Capitale, 2,5 milioni non sono più in formato cartaceo”.

Allerta meteo: Medusa mette in ginocchio i trasporti laziali, interrotte in mattinata le linee ferroviarie fra Roma - Viterbo e Roma - Albano Laziale

di Luca Priori

La perturbazione che sta colpendo da qualche giorno l’Italia e che è arrivata quest’oggi a Roma ha creato non pochi disagi soprattutto alle infrastrutture, in particolar modo a quelle ferroviarie. Quella di oggi è stata una giornata complicata per la circolazione dei treni laziali. In mattinata è risultata interrotta la linea ferroviaria FR3 Roma – Viterbo, nella tratta che si estende fra Cesano e Capranica. Le forti scariche atmosferiche hanno danneggiato una centralina elettrica nella zona di Capranica e tale guasto ha causato l’interruzione del servizio dalle 10.25 sino alle 12 circa.

Stessa sorte è toccata alla linea FR4 Albano – Roma, dove un albero caduto sulla linea di alimentazione dei treni intorno alle 10.50, a causa delle forti raffiche di vento, ha causato l’interruzione del traffico ferroviario sulla tratta sino alle 13 circa.