Lunedì, 27 Maggio 2019

Ultimo aggiornamento04:53:41 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Primarie, si naviga a vista

alemanno“Finchè la barca va, lasciala andare”, cantava Nilla Pizzi negli anni '60. E in effetti sulla scialuppa annacquata delle elezioni comunali, che approderà in Campidoglio nella prossima primavera, a salirci sembrano davvero in tanti. Ma così tanti che più che una barca pare l'arca di Noè, anzi de noantri, tanto per dirla alla romana. Eh sì, perchè, in questo mare di incertezze - dove solo le primarie (da ambo le parti) rappresentano sinora l'unica verità di rilievo - sono svariati i nomi tirati in ballo o le autocandidature sbandierate a destra e a sinistra. Cominciano proprio da quest'ultima. In vista delle primarie di gennaio le scese in campo certificate sono quella della ormai “decana” Patrizia Prestipino, assessora provinciale di renziana di vocazione, che già da giugno ha ufficializzato la sua posizione, e, fresca fresca di comunicazione, quella di David Sassoli, europarlamentare del Partito Democratrico. Tra gli incerti certi - o tra i certi incerti, fate voi - figurano i nomi dell'altro assessore provinciale Smeriglio, sponda Sel, l'ex ministro prodiano, Alessandro Bianchi, il presidente del Decimo Municipio, Sandro Medici, il capogruppo consiliare del Pd capitolino, Umberto Marroni, che si è detto disponibili alla roulette russa delle primarie, e il plurinominato Enrico Gasbarra, segretario regionale del Pd. Tra le novità messe nere su bianco sui giornali spuntano l'ex ministro delle telecomunicazioni, Paolo Gentiloni, e l'attuale ministro montiano per la coesione territoriale, Fabrizio Barca. Dall'altra parte della barricata, invece, la querelle sembra meno spumeggiante, forse perchè, almeno per ora, nel mare delle primarie del centrodestra, si naviga a vista. Le uniche ufficialità sono d'altronde nomi già arcinoti. Ossia il sindaco Alemmano, che oltre a lanciare le primarie in senso classico, ha sbandierato pure quelle delle idee in tempi non sospetti. E poi il consigliere comunale di Roma Capitale, Fabrizio Santori, che da alcune settimane ha aperto la sua campagna elettorale in vista primarie. Un giovane da non sottovalutare, che potrebbe dare filo da torcere ad un Gianni in circa del bis in Campidoglio.


Marco Montini

Droghei (Pd): “Comune assente, municipi al collasso”

campidoglio“Il ritardo sull’approvazione del bilancio di Roma Capitale sta seminando danni sempre più gravi, ed è da sottolineare che, insieme alle altre voci di spesa, sono bloccati anche i trasferimenti per i servizi sociali dei Municipi. Proprio per questo insieme agli assessori e ai consiglieri municipali che si occupano di sociale abbiamo deciso di indire una serie di assemblee territoriali coinvolgendo tecnici, terzo settore, mondo della cooperazione e associazioni per condividere con loro la situazione”.
Lo afferma in un comunicato Emanuela Droghei, responsabile delle Politiche sociali per il Pd Roma. “Lo stato delle cose - prosegue - è tanto più grave se si considera che alle difficoltà causate dalla discussione del Bilancio si vanno a sommare  tutta un’altra serie di scelte discutibili dell’amministrazione capitolina, dal fallimento, di fatto, della riforma dell’assistenza domiciliare a disabili e anziani, alla non approvazione per il quarto anno consecutivo del piano regolatore sociale. Con il risultato - conclude Droghei - che se non si correrà immediatamente ai ripari i Municipi saranno presto costretti a chiudere i servizi, mettendo in difficoltà non soltanto i cittadini più deboli e fragili e gli utenti, ma anche tutte le realtà, dalle associazioni alle cooperative, che operano nel sociale”. 

Call center e sito web per le famiglie. In arrivo la card con gli sconti

call-centerUn sito Internet, www.romafamiglia.rai.it, con tutto ciò che può servire a genitori e figli in città. E il call center Chiama Famiglia, raggiungibile al numero verde 800358999, dedicato ai bisogni della famiglia. Presto, infine, una card con sconti sulla “spesa culturale”, la più sacrificata in tempi di crisi. Sono le novità che il Campidoglio propone per le famiglie romane dopo il quoziente familiare e le agevolazioni sul fronte asili nido (blocco tariffe, iscrizioni online). I due nuovi servizi sono stati presentati dal sindaco Gianni Alemanno e dall’assessore Gianluigi De Palo (Famiglia, Educazione e Giovani) con Piero Gaffuri, direttore di Rai Nuovi Media. Il sito nasce in collaborazione con la Rai – direzione Rai Nuovi Media e Rai Lab – e punta all’utilità immediata. Dentro ci sono sezioni di contenuto, calendari di eventi, foto e video e soprattutto aree interattive. Come la mappa, costantemente aggiornata, che fornisce il quadro dei servizi territoriali: le sedi sono visualizzate sulla pianta e cliccandoci sopra si aprono le schede informative. Per Natale è attesa l’applicazione che consentirà l’accesso da smartphone e tablet.
Chiama Famiglia, il call center, è attivo dalle 11 alle 21 e fa da orientamento alle famiglie e da raccordo tra queste e i servizi sul territorio e, all’occorrenza, tra i diversi servizi territoriali. Coinvolta tutta la rete sociale d’interesse delle famiglie, comprese le risorse del volontariato. Nuovi strumenti il cui obiettivo, ha detto il Sindaco, è “far sì che nessuno si senta isolato” e senza aiuto “a causa delle difficoltà di accesso ai servizi”. Un altro tassello dell’impegno di Roma Capitale per le famiglie, in favore delle quali il Campidoglio “ritiene sia decisivo fare un grosso investimento”. Un passo in avanti all’insegna dei supporti tecnologici, che l’assessore De Palo ha così sintetizzato: “con il web e il call center, le famiglie romane diventano ‘due punto zero’ ".

Prossima tappa, una nuova family card con sconti per andare al cinema, nei musei e negli impianti sportivi (le spese che le famiglie tagliano per prime quando i consumi si contraggono). Ne ha parlato l’assessore De Palo: “Sarà rivolta a tutte le famiglie, circa 123 mila, con figli minori di 18 anni”. La card offrirà “sconti non piccoli, percepibili da parte delle famiglie”. E sarà utile anche ai gestori di cinema, che vedranno così formarsi “un bacino di utenza di circa 500 mila persone”. La card è in fase di studio e potrà vedere la luce tra novembre e gennaio.

Termini, riapre il percorso dal centro commerciale alla metro

roma terminiL'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, ha effettuato un sopralluogo al Nodo Termini in occasione della riapertura al pubblico del nuovo percorso di collegamento tra il centro commerciale Forum Termini e l'atrio della linea A della Metropolitana. È intervenuto anche Luigi Napoli, direttore generale di Roma Metropolitane. Il collegamento, chiuso a giugno per lavori di riqualificazione, era stato sostituito da un percorso alternativo. Con la riapertura, i passeggeri potranno raggiungere più facilmente i treni, grazie anche all’eliminazione delle barriere architettoniche: per superare il dislivello presente lungo il percorso i passeggeri potranno infatti percorrere una rampa o, in alternativa, utilizzare due tapis-roulant, uno per l’andata e uno per il ritorno. I lavori del Nodo Termini, che garantisce il collegamento tra la Linea A e la Linea B della Metropolitana, hanno l’obiettivo di migliorare e potenziare il servizio. In particolare le opere riguardano: l’adeguamento degli impianti di stazione e di sicurezza, l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche, il miglioramento della distribuzione dei flussi - mediante la riorganizzazione di tutte le percorrenze interne - anche ai fini dell’evacuazione in caso di emergenza, la riqualificazione degli ambienti interni e della piazza dei Cinquecento. "I lavori per il Nodo Termini saranno completati entro la fine dell'anno e consegnati, dopo i collaudi, entro febbraio-marzo", ha dichiarato nel corso del sopralluogo Antonello Aurigemma. “Nei primi mesi del 2013 – ha continuato l’Assessore alla Mobilità – sarà riqualificata e riconsegnata ai romani anche piazza dei Cinquecento, il grande piazzale antistante la Stazione Termini”.
Il delegato al Turismo di Roma Capitale, Antonio Gazzellone, in merito alla notizia sul completamento dei lavori a piazza dei Cinquecento, previsto per i primi mesi del 2013, ha commentato: "La Stazione Termini è una delle porte più importanti di accesso della nostra Città, dove i turisti arrivano a migliaia ogni giorno. È chiaro che i lavori di riqualificazione sono necessari e fanno parte di quella strategia che vuole portare Roma ai massimi livelli dell’accoglienza. Ci auguriamo che quanto realizzato sia funzionale non solo per i turisti, ma anche per i cittadini.

Trasporti, venerdì sciopero Faisa Cisal e Orsa

sciopero-busVenerdì, 26 ottobre, il servizio delle linee di bus gestite dalla Roma Tpl non sarà assicurato per uno sciopero indetto dalla Faisa Cisal.

In dettaglio, venerdì dalle 8,30 alle 17 e poi dalle 20 a fine giornata, saranno a rischio esclusivamente le corse delle linee 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 033, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 044, 051, 053, 056, 057, 059, 077, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 220, 222, 232, 235, 308, 308P, 314, 343, 344, 404, 437, 444, 447, 449, 502, 503, 511, 543, 546, 552, 554, 557, 657, 663, 701, 702, 720, 763, 764, 767, 768, 771, 775, 777, 778, 787, 808, 881, 889, 892, 907, 912, 982, 983, 984, 985, 992, 997, 998 e C1. Nella notte tra giovedì e venerdì, sarà a rischio il servizio dei collegamenti 'n', le 27 linee notturne della città.

Sarà regolare il servizio su tutto il resto della rete di trasporto pubblico.


Inoltre, sempre per venerdì 26 , l’Orsa Trasporti del Lazio ha proclamato uno sciopero che interesserà i lavoratori della Ferrovia in concessione Termini-Giardinetti. L’astensione dal lavoro è prevista dalle 20 alle 24. A questo si aggiunge l’astensione da collaborazioni per lavoro straordinario per 10 giorni complessivi tra il 26 e il 29 ottobre e tra il 6 e l’11 novembre. Sono previsti dunque disagi per i pendolari. Lo comunica Agenzia per la mobilità.

Vendola sostiene i lavoratori di Cinecittà

vendolaContinua senza sosta la vibrante protesta dei lavoratori di Cinecittà che, questa volta, hanno ospitato all’interno degli Studios di via Tuscolana il leader di Sinistra Ecologia e Libertà, Nichi Vendola: “Sono qui - ha affermato il prossimo candidato alle primarie del centrosinistra - per dirvi grazie per la vostra lotta e per esortarvi a partire da un passato preziosissimo per costruire un futuro migliore. L'Italia non sarebbe il Paese che è se non avesse avuto De Sica, Visconti, Pasolini e le maestranze di Cinecittà. Non ci accorgiamo - ha poi concluso Nichi Vendola - che la cultura e il cinema sono la principale industria del Paese, con un milione e 400mila lavoratori”.

Via Tieri, sicurezza: residenti imbufaliti

Di Via Tieri all’Olgiata vi avevamo già parlato. Dopo l’ennesimo incidente automobilistico, questa volta fortunatamente finito bene, ma che si sarebbe potuto trasformare in strage, però, i residenti della strada e i cittadini di quella zona del XX Municipio proprio non ci stanno più. Una macchina lanciata a folle velocità si è, infatti, ribaltata in curva coinvolgendo altre auto parcheggiate e rischiando di causare più di una vittima. Lo scorso mercoledì mattina, grazie al costante impegno dimostrato dell’associazione Imago XX e del suo portavoce, Vincenzo Leli, sul territorio, il consigliere municipale e presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, Fabrizio Santori, è intervenuto in un incontro con i cittadini per discutere del problema e trovare una soluzione definitiva. La grave pericolosità della strada in questione era stata più volte posta all’attenzione dell’amministrazione municipale e comunale dai residenti di Via Tieri, stanchi di assistere a scene raccapriccianti e preoccupati per la loro stessa incolumità. Mercoledì in molti hanno accompagnato Santori sui luoghi degli incidenti e hanno discusso con lui della sicurezza stradale della zona. Tra le soluzioni individuate per tentate di rallentare i veicoli che percorrono Via Tieri, l’installazione della segnaletica verticale, del tutto assente lungo la strada, e segnalatori di velocità, che potrebbero fungere da deterrente. In compagnia dei cittadini, poi, Santori ha visitato il punto verde qualità, luogo ormai abbandonato al degrado e ha ascoltato la proposta congiunta di Imago XX e dell’associazione Olgiata Nostra. La richiesta è stata, infatti, quella di aprire un nuovo ingresso al consorzio dell’Olgiata che permetterebbe di limitare il traffico proprio su Via Vincenzo Tieri.

Sara Scatena 

Pdl, Santori: "Allarme inascoltato, ora ricostruire su presupposti nuovi"

“Il grido di dolore, di rabbia e di delusione è caduto nel vuoto di idee e di coscienza. Adesso c’è chi pensa di rifarsi una verginità chiedendo solo ora  l’azzeramento del partito. Sono anni che denunciamo i problemi  e le carenze del Pdl. Un elenco lungo, a partire dall’incapacità di analizzare il voto e il territorio, dalla mancanza di competenze basilari di organizzazione delle strutture e di formazione della classe dirigente. Abbiamo lanciato l’allarme quando i sintomi della malattia devastante che ha infettato il partito sono diventati evidenti, sottoponendo ai vertici nazionali  numerosi  documenti sottoscritti da dirigenti e consiglieri municipali della Capitale”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, candidato alle primarie del centrodestra a sindaco di Roma Capitale, rispondendo alle dichiarazioni del sindaco Gianni Alemanno. “In tempi non sospetti, quando il consenso per il Pdl era ancora molto alto, abbiamo denunciato le logiche spartitorie e correntizie – insiste Santori - la mancata valorizzazione dei giovani, il sistema assurdo dei doppi e tripli incarichi, la caccia alla poltrona, l’assordante silenzio dopo l’esclusione della lista Pdl alla Regione Lazio avvenuta nel 2010. Ma non abbiamo avuto risposte. Ora è il momento di ricostruire partendo invece da tutto ciò che è stato ignorato per egoismo ed incapacità”, conclude Santori.

Raccordo bis, Sel si oppone

imagesCi opponiamo alla costruzione del “raccordo bis” perché il nostro territorio non può essere mangiato da altro asfalto e inquinato ulteriormente dal passaggio di un maggior numero di veicoli su gomma – ha dichiararlo Alessio Stazi, coordinatore di Sinistra ecologia libertà XII Municipio di Roma. Domani si terrà nell’aula consiliare un’assemblea pubblica, convocata dal Presidente Calzetta (pdl), per presentare il progetto preliminare dell'autostrada A12 (Roma/Civitavecchia) - A1 (Milano/Napoli). È difficile, ma non impossibile – prosegue Stazi - immaginare con quale retorica di presunto modernismo e sviluppo la maggioranza tenterà di indorare la pillola. Chissà se terranno conto dei poteziali progetti e del cemento che già minacciano di travolgere il nostro territorio: bretella, tangenziale, palazzine, housing sociale, centri commerciali, stadio della Roma etc. È certo però – conclude Stazi – che ne vedremo delle belle quando arriverà di fronte all’attuale Giunta municipale quella carica di ribellione civile e amore per il territorio che ha già urlato un secco “no” allo scellerato progetto della bretella invadendo sabato 13 ottobre le strade tra Tor de’ cenci e Mezzocammino