Martedì, 20 Agosto 2019

Ultimo aggiornamento01:26:58 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Assotutela durissimo contro la Raggi: "si dimetta"

raggivoto“Trasporto pubblico, rifiuti, servizi comunali, politiche sociali, rilancio economico: dopo tre anni di amministrazione Raggi, Roma è ormai una città sempre più alla deriva con servizi precari e una crisi economica molto grave. Siamo d’accordo con il direttore de il quotidiano Il Messaggero, Virman Cusenza, quando boccia l’operato della prima cittadina grillina, incapace di imprimere quello sviluppo e quella buona politica, promesse e decantate in campagna elettorale. Insomma, una vera e propria Caporetto per il Movimento 5 Stelle e per Virginia Raggi, alla quale adesso non restano che le dimissioni. Sarebbe un gesto di buonsenso di fronte a una Capitale d’Italia che ha necessità di una guida forte, stabile e competente".

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato, ex candidato sindaco al Comune di Roma.

III Municipio, grande successo per Orti e Rapporti

giordani2L’edizione 2018/2019 del progetto “Orti e Rapporti”, realizzatosi grazie alla raccolta fondi del 5×1000 de “Il Tulipano Bianco”, associazione che ormai da tanti anni opera a favore di minori, adulti, anziani, disabili, è in fase di chiusura. Ma con un nuovo inizio. Nel pomeriggio di venerdì 7 giugno, infatti, i ragazzi dell’istituto Ic Fidenae, nel III Municipio di Roma, in occasione della festa di chiusura dell’anno scolastico, hanno inaugurato l’orto all’interno del perimetro dell’istituto comprensivo capitolino. Un momento di partecipazione, molto apprezzato dagli studenti e dalle loro famiglie, che hanno sottolineato la bontà di un percorso dalla grande valenza sociale, formativa e assistenziale: “Questo progetto - spiega il presidente de Il Tulipano Bianco, Francesco Giordani - è nato con l’intento di rappresentare una risorsa messa a servizio dei ragazzi, dei loro problemi, delle loro difficoltà con il mondo della scuola, della famiglia, dei pari e uno spazio di incontro anche per le famiglie”. Il percorso avviato ha come obiettivo prioritario quello di accrescere nei ragazzi le competenze emotive ed affettive, attraverso la sinergia fra il fare - con l’orto - e il pensare - anche attraverso l’aiuto delle psicologhe che hanno partecipato ai laboratori e coadiuvato l’esperto agronomo nelle attività legate alla creazione e alla cura dell’orto: “In questo contesto, mi sento di porgere un grande ringraziamento, a tutti quei i cittadini che, donando il loro 5x1000 alla nostra associazione, hanno permesso che questo splendido percorso sociale e formativo diventasse realtà”. Il progetto “Orti e Rapporti” presso l’Ic Fidenae, chiaramente non finisce qui e continuerà fino a giugno dell’anno prossimo.

Un successo il convegno de “L'Individualista Feroce”: “Serve una UE più moderna”

conferenzaliberaleNella giornata di ieri si è tenuto il convegno “Europa: superstato o unione liberale?”, organizzato per conto dell’associazione “L'Individualista Feroce”, al quale hanno partecipato, Davide Ricciardi, Daniele Capezzone, Corrado Ocone, Romilda Salvati e Riccardo Ficara. Nel corso dell’iniziativa si è cercato di dare una lettura dell’Unione Europea “più moderna, adeguata alle dinamiche internazionali attuali”, ha sottolineato Ricciardini. Ogni relatore ha descritto il proprio punto di vista, individuando univocamente, seppur con fisiologiche sfumature, che la natura costruttivista dell’Unione Europea necessita di una trasformazione in ottica evoluzionista e di libertà.

“Ringrazio tutti gli spettatori grazie ai quali ho percepito un clima di entusiasmo che non mi aspettavo, tutto questo mi lascia ben sperare per il futuro della diffusione del liberalismo a Roma e in Italia e per la crescita dell’associazione. Infine un doveroso ringraziamento – conclude Ricciardi - ad Alessandro Battilocchio che ha permesso di poter usufruire della splendida location della Camera dei Deputati”.

Polemica sui canali comunali. Salta il Consiglio

cani“Sarebbe potuta essere una grande opportunità per fare il punto sullo stato di degrado e illegalità dei canili di Roma Capitale

, invece il consiglio straordinario di martedì scorso si è rivelato un totale fal-limento a causa della fuga dal confronto da parte

della maggioranza del Movimento 5 Stelle. I grilli-ni, infatti, hanno più volte rinviato e tirato per le lunghe l’assise assembleare

, dando un segnale poli-tico chiaro e netto: Raggi e company non sono in grado di affrontare e risolvere le criticità che
atta-nagliano i canili e i gattili comunali. In particolare, le problematiche relative ai controlli sanitari e alla gestione degli animali malati e infettivi, tuttora irrisolte e che potrebbero avere pesanti effetti igieni-co-sanitari all’interno delle strutture. Stigmatizziamo, dunque, il comportamento incoerente e sfug-gente della sindaca di Roma e della maggioranza pentastellata, che hanno dimostrato mancanza di rispetto istituzionale e una inefficienza amministrativa, che potrebbero avere conseguenze nefaste sui cani e sui felini dei canili comunali”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Periferie, Assotutela: "La sindaca Raggi le ha abbandonate"

raggivirg“Apprendiamo che nella giornata di ieri la bellezza di 500 agenti della Polizia Municipale di Roma Capitale

sono stati impegnati nella cosiddetta “operazione legalità” nel quartiere di Bastogi. Guarda casa, a due passi da casa

della sindaca di Roma, Virginia Raggi. Una realtà dal vago sapore elettorale se è vero, come è vero,

che tutte le altre periferie capitoline sono state completamente abbandonate dalla amministrazione grillina. Alla prima cittadina, dunque, diciamo che al contrasto della criminalità ci pensa già la magistratura, a meno che lei non voglia fare un apposito concorso per prendere la toga. La Raggi piuttosto si concentrasse a fare il sindaco, ad amministrate Roma, perché dopo tre anni di mandato amministrativo, la città è sempre più sull’orlo del baratro”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato, già candidato sindaco di Roma.

Metro tra presente e futuro: le novità e i rischi chiusura

campidoglio3Importanti manutenzioni in arrivo per le linea A della metropolitana di Roma.

I lavori inizieranno in estate e comporteranno con ogni probabilità lo stop per tratte del servizio nel mese di agosto.

"Il calendario che Atac ci ha presentato è ancora da convalidare.

Ad agosto linea A sarà chiusa per fasi, sono lavori molto importanti, una manutenzione dimenticata per decenni.
Verranno sostituendo deviatoi che potrebbero creare problematiche. E' un intervento molto importante", ha detto l'assessore capitolino alla Mobilità Linda Meleo, nel corso di una conferenza stampa a Tor Bella Monaca.
Per lo stesso motivo la stessa linea A della metro potrebbe chiudere nei week end a luglio
(Ansa)

Metro A, "Chiusura inammissibile, pronto esposto in Procura"

metroatac“Apprendiamo che importanti lavori di manutenzione sarebbero pronti per le linea A della metropolitana di Roma,

e gli interventi potrebbero iniziare in estate, comportando con ogni probabilità lo stop per tratte del servizio nel mese di agosto.

Siamo di fronte a una ipotesi illogica e fuori luogo, che testimonia la carenza di programmazione della Raggi,

del Campidoglio grillino e del management Atac. Si sarebbe potuto affrontare la situazione per tempo e, invece,
ci ritroviamo con il rischio di vedere la Metro A chiusa nel mese di agosto, con pesanti ripercussioni sull’economia produttiva e sul turismo della Capitale d’Italia, nonchè sulla qualità del trasporto per migliaia di pendolari. E di tutto questo non possiamo che ringraziare la sindaca Raggi, per l’ennesima figuraccia mondiale che farà Roma. Un contesto inammissibile, davvero. Come associazione che tutela i consumatori, nel caso tutto ciò si concretizzasse, siamo pronti a depositare un esposto alla Procura della Repubblica con ipotesi di reato interruzione di pubblico servizio”.

Così, in una nota, il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato, già candidato sindaco di Roma. 

Aracri-Palozzi: "Ricostruiamo il centrodestra insieme a Giovanni Toti"

giovannitoti1“E’ tutto pronto per l’iniziativa “Ricostruiamo il centrodestra”, che si terrà quest’oggi, alle ore 18.30,

all’Hotel Parco dei Principi, a Roma. Si tratta di un appuntamento molto importante,

nato allo scopo di offrire una riflessione attenta e condivisa del contesto politico, sociale ed economico attuale.

Ne parleremo con il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e con gli amministratori del nostro territorio, insieme a numerosi imprenditori, personalità del mondo produttivo e rappresentanti delle professioni.
E’ innegabile, infatti, la necessità di rilancio e sviluppo del Sistema Italia, messo in ginocchio dalle vacue politiche del centrosinistra, prima, e di quelle dell’attuale governo, poi. Per riuscirci, c’è bisogno di un nuovo centrodestra, partecipativo e inclusivo, che si ponga come seria e credibile alternativa di governo al populismo grillino e all’incompetenza del centrosinistra”.

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi, e l’ex senatore della Repubblica, Francesco Aracri.

“Mi vado a suicidare”: telefonata choc in diretta al Morning Show di Radio Globo

radiogloboUn uomo che aveva deciso di togliersi la vita ha telefonato

questa mattina durante la diretta della puntata del Morning Show di Radio Globo,

L’ascoltatore, che ha detto di chiamarsi Roberto, ha annunciato in onda la sua intenzione di suicidarsi.

“Ho scelto di farla finita con questa vita”, ha esordito Roberto.

“Mi trovo in una situazione che non posso più affrontare quindi la decisione è questa”.“Non sto scherzando. Ho chiamato per salutare tutti. Sono in macchina, in viaggio per la destinazione in cui ho deciso di farla finita”.

I conduttori del Morning Show hanno tenuto in onda la telefonata per prendere tempo e riuscire a contattare tempestivamente le Forze dell’Ordine. Grazie al lavoro congiunto di Radio e Forze dell’Ordine, l’uomo è stato identificato e raggiunto prima da uno speaker del programma, Federico De La Vallée, che ha provato a supportarlo e a temporeggiare fino all’arrivo di una pattuglia in borghese. Le Forze dell’Ordine hanno così prontamente avviato le procedure del caso, facendo arrivare un’ambulanza e portando l’uomo con sé in Commissariato.

La storia di Roberto è stata raccontata nel corso di tutta la puntata: i debiti e i problemi famigliari lo hanno spinto a pensare all’estremo gesto. L’intero, drammatico episodio è disponibile sul sito radioglobo.it, con l’estratto audio della prima telefonata disponibile sia in allegato a questa mail che nel link a seguire.

https://www.radioglobo.it/21133/morning-suicidio-roberto-finita-gesto-estremo/