Giovedì, 20 Giugno 2019

Ultimo aggiornamento11:16:34 AM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Primarie, si naviga a vista

alemanno
“Finchè la barca va, lasciala andare”, cantava Nilla Pizzi negli anni '60. E in effetti sulla scialuppa annacquata delle elezioni comunali, che approderà in Campidoglio nella prossima primavera, a salirci sembrano davvero in tanti. Ma così tanti che più che una barca pare l'arca di Noè, anzi de noantri, tanto per dirla alla romana. Eh sì, perchè, in questo mare di incertezze - dove solo le primarie (da ambo le parti) rappresentano sinora l'unica verità di rilievo - sono svariati i nomi tirati in ballo o le autocandidature sbandierate a destra e a sinistra. Cominciano proprio da quest'ultima. In vista delle primarie di gennaio le scese in campo certificate sono quella della ormai “decana” Patrizia Prestipino, assessora provinciale di renziana di vocazione, che già da giugno ha ufficializzato la sua posizione, e, fresca fresca di comunicazione, quella di David Sassoli, europarlamentare del Partito Democratrico. Tra gli incerti certi - o tra i certi incerti, fate voi - figurano i nomi dell'altro assessore provinciale Smeriglio, sponda Sel, l'ex ministro prodiano, Alessandro Bianchi, il presidente del Decimo Municipio, Sandro Medici, il capogruppo consiliare del Pd capitolino, Umberto Marroni, che si è detto disponibili alla roulette russa delle primarie, e il plurinominato Enrico Gasbarra, segretario regionale del Pd. Tra le novità messe nere su bianco sui giornali spuntano l'ex ministro delle telecomunicazioni, Paolo Gentiloni, e l'attuale ministro montiano per la coesione territoriale, Fabrizio Barca. Dall'altra parte della barricata, invece, la querelle sembra meno spumeggiante, forse perchè, almeno per ora, nel mare delle primarie del centrodestra, si naviga a vista. Le uniche ufficialità sono d'altronde nomi già arcinoti. Ossia il sindaco Alemmano, che oltre a lanciare le primarie in senso classico, ha sbandierato pure quelle delle idee in tempi non sospetti. E poi il consigliere comunale di Roma Capitale, Fabrizio Santori, che da alcune settimane ha aperto la sua campagna elettorale in vista primarie. Un giovane da non sottovalutare, che potrebbe dare filo da torcere ad un Gianni in circa del bis in Campidoglio.


Marco Montini