ROMA CAPITALE

Inchiesta per tangenti all'Ama, Raggi: "Non faremo sconti"

amaroma
"Non faremo sconti a nessuno.

Le notizie sull'inchiesta della magistratura che indaga per reati gravissimi dirigenti e funzionari di Ama

, la municipalizzata dei rifiuti di Roma, sono sconcertanti.

Come sindaca assicuro ai cittadini che daremo agli inquirenti tutto il supporto necessario affinché si faccia luce su questa vicenda".
Così in una nota la Sindaca di Roma Virginia Raggi riferendosi all' inchiesta della procura di Roma che ha indagato per tangenti all'Ama quattordici persone, tra cui due dirigenti e due funzionari dell'azienda e 10 imprenditori, come riporta il Corriere della Sera nelle pagine romane. "Nel frattempo - prosegue la sindaca - chiederò ai vertici di Ama di vigilare maggiormente sull'azienda per stanare eventuali illeciti e comportamenti non in linea con i principi di legalità e buona amministrazione. Questo episodio conferma che in azienda i vecchi dirigenti sono ancora molto potenti e non hanno interesse a innovare e sanare quello che non va. Il presidente di Ama Bagnacani sta procedendo al cambio dei dirigenti. Avverrà entro e non oltre febbraio. Su questo mi auguro che non ci siano ritardi. Roma non può più attendere