Sabato, 29 Luglio 2017

Ultimo aggiornamento08:16:28 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

Siccità. Regione, "Acea non può prelevare di più da altre fonti"

aceaOltre Bracciano, Acea non puo' incrementare il prelievo di acqua da altre fonti. E' quanto ha comunicato oggi l'azienda alla Regione Lazio. "In relazione alla disponibilita' offerta dalla Regione Lazio ad Acea Spa di incrementare altre fonti di approvvigionamento per sopperire all'ordinanza di blocco di captazione dal Lago di Bracciano - si legge in una nota della Regione - si comunica che in data odierna la Regione ha ricevuto una comunicazione ufficiale da parte di Acea, in cui ci viene formalizzato che "le fonti di approvvigionamento attualmente in uso destinate al fabbisogno idropotabile di Roma Capitale, con la sola eccezione di Bracciano, non possono essere allo stato incrementate della loro portata derivata".

Questione rom, “La Raggi faccia chiarezza su mental coach per nomadi”

nomadi2“Sulla delicata e complessa questione nomadi, l’amministrazione capitolina a guida Virginia Raggi continua a dimostrare una strada dose di inadeguatezza e originalità. In questi giorni, ad esempio, apprendiamo che il Campidoglio sarebbe intenzionato a reclutare addirittura un “mental coach” per convincere i nomadi a trovarsi un lavoro, trasferendosi in una stabile abitazione dove condurre un'esistenza civile. A svelare gli scopi del Comune di Roma è stato un autorevole quotidiano che, scartabellando nel capitolato di gara del Piano Rom approvato dalla giunta Raggi, avrebbe scoperto un paragrafo dedicato alle azioni per l'inclusione lavorativa delle comunità nomadi. Ci auguriamo che quella del Campidoglio sia stata solamente una bizzarra svista, visto e considerato che sono ben altre le politiche di accoglienza che Roma Capitale ha il dovere di mettere in campo. Sinora, infatti, per il superamento dei campi rom dalle amministrazioni capitoline, quella della sindaca grillina in testa, non è stato fatto ancora nulla”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Maritato.

Ama, Palozzi-Fiesole(Fi): “Green Machine “mal funzionano” come filobus?”

amamezzi“La Raggi ha presentato oggi le “Green Machine”: 67 spazzatrici, acquistate dal Comune nel 2009, che adesso i grillini vorrebbero “rispolverare”, prendendosi meriti eccezionali per un’operazione assolutamente normale, che avrebbe attuato qualsiasi altra amministrazione. A fronte di tutto questo trionfalismo ingiustificato, inoltre, ci giungono segnalazioni, secondo cui la maggior parte di queste macchine sarebbe mal funzionante. Alla Raggi chiediamo: corrisponde al vero questa ipotesi? Che manutenzione è stata effettuata su questi mezzi? Non sarebbe stato più logico procedere prima con la manutenzione complessiva delle Green Machine e poi renderle note all’opinione pubblica? Non vorremmo, infatti, che si ripeta quanto già accaduto in primavera, quando la Raggi presentò i filobus per il Corridoio Laurentino: filobus che rientrarono in deposito a causa di guasti e inconvenienti tecnici. La sindaca non prenda in giro i cittadini”.  Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, e il delegato all’Ama FI Roma, Fabio Fiesole.

 

Mafia Capitale, la sentenza: Carminati20 anni, Buzzi 19. Tutte le condanne

Roma2Sono 41 i condannati e cinque gli assolti al termine del processo di primo grado per mafia capitale. 

L'accusa di associazione mafiosa e' caduta per tutti gli imputati, resta l'associazione a delinquere 'semplice'.

Lo hanno stabilito i giudici della decima sezione penale del Tribunale di Roma, guidati dal presidente Rosanna Ianniello, nell'ambito della sentenza di primo grado nei confronti dei 46 imputati del maxi-processo di Mafia Capitale letta oggi nell'aula bunker di Rebibbia.

I giudici del tribunale hanno così disposto.

Queste le condanne, come riporta l'agenzia stampa Omniroma: Claudio Bolla (6 anni), Stefano Bravo (4 anni e 6 mesi), Riccardo Brugia (11 anni), Emanuela Bugitti (6 anni), Salvatore Buzzi (19 anni), Claudio Caldarelli (10 anni), Matteo Calvio (9 anni), Massimo Carminati (20 anni), Nadia Cerrito (5 anni), Pierina Chiaravalle (2 anni e 8 mesi), Mario Cola (5 anni), Sandro Coltellacci (7 anni), Mirko Coratti (6 anni), Giovanni De Carlo (2 anni e mezzo),

Paolo Di Ninno (12 anni), Antonio Esposito (5 anni), Franco Figurelli (5 anni), Agostino Gaglianone (6 anni e mezzo), Alessandra Garrone (13 anni e mezzo), Luca Gramazio (11 anni), Carlo Maria Guarany (5 anni), Cristiano Guarnera (4 anni), Giuseppe Ietto (4 anni), Giovanni Lacopo (6 anni), Roberto Lacopo (8 anni), Guido Magrini (5 anni), Sergio Menichelli (5 anni), Michele Nacamulli (5 anni), Luca Odevaine (6 anni e 6 mesi, che diventano 8 in continuazione con due precedenti patteggiamenti), Franco Panzironi (10 anni), Pier Paolo Pedetti (7 anni), Marco Placidi (5 anni),

Carlo Pucci (6 anni), Daniele Pulcini (1 anno), Mario Schina (5 anni e mezzo), Angelo Scozzafava (5 anni), Andrea Tassone (5 anni), Fabrizio Franco Testa (12 anni), Giordano Tredicine (3 anni), Claudio Turella (9 anni), Tiziano Zuccolo (3 anni e mezzo). Assolti l'ex Dg di Ama Giovanni Fiscon, Giuseppe Mogliani, Fabio Stefoni, Rocco Rotolo e Salvatore Ruggiero.

La Raggi compie 39 anni. "Tanti auguri ma..."

raggivirg“Virginia Raggi ha compiuto ieri 39 anni e la nostra associazione rivolge gli auguri più sentiti e cordiali alla sindaca pentastellata.

Alla quale, oltre a darle buon compleanno, chiediamo di iniziare a lavorare finalmente per il bene della Capitale d’Italia

perché con tutta sincerità finora di quanto promesso in campagna elettorale, si è visto davvero poco. Pochissimo. Anzi vorremmo che ora sia la Raggi a farci un regalo, riqualificando i trasporti capitolini, ridando decoro alla città più bella del mondo,

restituendo politiche sociali vere ai più bisognosi, facendo una seria lotta agli sprechi, razionalizzando la macchina amministrativa e riorganizzando le società partecipate senza che siano i lavoratori a rimetterci. Ecco, questo e tanto altro vorremmo dalla prima cittadina del Movimento 5 Stelle. Che, adesso, passata l’euforia legittima per gli anni compiuti, deve pensare a far rinascere Roma”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Maritato.

Trasporti, ancora una volta Milano batte la Capitale d'Italia

atac56“Passano i giorni ma continuano a giungere notizie sempre più preoccupanti sulla condizione del trasporto capitolino. Oggi, un autorevole quotidiano romano evidenzia come ancora una volta la città di Milano surclasserebbe la nostra Roma, dai cui mezzi pubblici i cittadini sono sempre più in fuga. Purtroppo nulla di nuovo sotto il cielo del Campidoglio, le cui amministrazioni comunali degli ultimi dieci anni non hanno saputo consegnare alla comunità romana una mobilità da grande metropoli europea ma solo una municipalizzata, l’Atac, piena di inefficienze e di problemi. E nulla, purtroppo, possiamo aspettarci dall’attuale sindaca Raggi e dalla maggioranza a cinque stelle, sinora incapaci di affrontare e risolvere i tanti disservizi che attanagliano il trasporto su ferro e gomma. Come associazione che tutela i diritti degli utenti, siamo davvero preoccupati per il futuro della mobilità capitolina”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Maritato.

Orrore nella metro B, nella Roma “allo sbando del M5s”

metro b roma“Una scena orripilante: è stata trascinata dalla metro in corsa per svariati metri, incastrata nelle porte con le sue buste della spesa senza che nessuno potesse fermare la vettura perché i freni a mano erano in tilt”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che insiste: “Non conosciamo ancora motivazioni e dinamica dell’incidente avvenuto ieri sera alle 21 alla stazione Termini, non sappiamo se ci siano o meno responsabilità del conducente, di fatto di alcune responsabilità siamo sicuri: quelle del sindaco Raggi e di tutta l’amministrazione capitolina, non in grado di gestire l’azienda di trasporto né di far vivere i romani in una città sicura, motivo per cui dovrebbero trarre le dovute considerazioni. I trasporti pubblici, che di una capitale dovrebbero essere il fiore all’occhiello, a Roma sono in una condizione da Terzo mondo e stiamo usando un eufemismo. Chi è salito su un bus in questi giorni di calura insopportabile, si sarà reso conto della condizione in cui si trova la climatizzazione dei mezzi: zero assoluto. Se i passeggeri sono colti da malore chi ne risponde? Così come ci chiediamo per quale motivo non erano funzionanti i freni di emergenza sulla metro B, da azionare in caso di pericolo, condizione in cui ci si è trovati con la povera signora a cui va tutta la nostra solidarietà e l’augurio che esca dalle sue condizioni di salute indicate con codice rosso, di estrema gravità”, chiosa Maritato.   

Assotutela boccia ancora il governo della Raggi

raggivirg“Ci risiamo, la sindaca di Roma torna a battere cassa, cercando di nascondere le proprie responsabilità e le proprie negligenze di fronte alle tante criticità che stanno affossando la Capitale d’Italia. Ieri, infatti, Virginia Raggi ha rivendicato maggiori fondi e poteri per la città di Roma. E lo ha fatto davanti ai parlamentari della Commissione di Inchiesta sulle periferie, ribadendo la necessità di risorse extra. Se, da una parte, è onestamente comprensibile che il primo cittadino dell’Urbe Eterna si rivolga agli enti superiori per trovare risorse economiche in grado di rilanciare la Capitale, dall’altra tuttavia appare inappropriata l’arroganza e la saccenza dell’esponente grillina in Campidoglio, che innanzitutto dovrebbe guardare in casa propria e capire come in un anno di governo la sua amministrazione abbia inciso pochissimo sullo sviluppo e il buongoverno di Roma: dai rifiuti alla mobilità, dalle periferie alla questione rom, l’amministrazione Raggi è stato un completo disastro”. Così, in una nota, il presidente della Associazione Assotutela, Michel Maritato.

Incendio a Tiburtina: l'attore Angelo Maria Sferrazza salva due vite

vigilifuoco89Risale a poche ore fa la notizia di un incendio divampato alla via Eugenio Checchi, a Roma, in zona tiburtina.

In un palazzo condominiale una caldaia e' andata improvvisamente a fuoco, una folla di persone in preda al panico ha allarmato le autorità ma i soccorsi purtroppo tardavano ad arrivare...Cosi' un giovane, appena ha capito cosa stava succedendo, ha con prontezza e coraggio salito di corsa le scale e sfondato la porta senza esitare neppure un momento.

Due le persone tratte in salvo nell'appartamento: una sorella ed un fratello che dormivano e non si erano accorti di nulla..Il giovane ha subito ordinato di spegnere luce e gas e ha iniziato a spegnere l'incendio, evitando il peggio; appena sono giunte le autorità si sono  congratulate con il ragazzo. L'eroe ha un nome: è l'attore Angelo Maria Sferrazza.

Le persone tratte in salvo, ancora incredule e molto spaventate, hanno dichiarato: "Siamo davvero grati e riconoscenti ad Angelo Maria per la sua prontezza e per il suo coraggio, per aver messo a rischio la sua stessa vita per trarre in salvo la nostra. Non è da tutti. Siamo stati veramente fortunati ad incontrare una persona così speciale, unica, forse un angelo di nome e di fatto. Siamo ancora senza parole."

Roberta Nardi