Mercoledì, 15 Agosto 2018

Ultimo aggiornamento07:20:05 PM

  • Twitter
  • Info

ROMA CAPITALE

La Barbuta, Assotutela interviene sui roghi tossici

campo nomadi roma“I campi nomadi, dislocati nel territorio capitolino, sono sempre più terre di anarchia. Sono di queste ore, ad esempio, i continui roghi tossici nell’insediamento de La Barbuta, dove ormai da anni dominano illegalità e microcriminalità. Roghi tossici che appesantiscono le condizioni di vivibilità delle limitrofe famiglie di Ciampino, Marino e VII Municipio. Ci chiediamo cosa stia facendo l’amministrazione della sindaca Raggi a contrasto di questo fenomeno, che si ripete con una sistematicità preoccupante. Crediamo sia il caso di depositare un esposto alla Procura per capire cosa sta realmente succedendo. Al contempo, reputiamo non più rinviabile l’utilizzo dell’esercito a vigilanza dei campi nomadi di Roma”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

“Il Tulipano Bianco” e il sociale. Intervista al presidente Giordani

giordani2Roma. Per il Tulipano Bianco un 2018 al servizio dei più deboli

Sostegno ai disabili, aiuto a giovani e famiglie, garanzia per i meno fortunati.

Questi gli obiettivi de “Il Tulipano Bianco”,

associazione nata nel 2012 con la mission di intervenire a favore di minori, adulti, anziani e disabili portatori di svantaggio sociale o psichico.

Scopo principale è sempre stato, e continua ad essere, quello di perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale, che ha visto coinvolti disabili, minori, anziani in iniziative importanti, come orti urbani, fattorie didattiche e spazi condivisi. Un percorso che si rinnova giorno dopo giorno, e che ha vissuto un 2018 ricco di soddisfazioni con progetti e iniziative sociali, apprezzate da tante famiglie. A fare il punto sull’attività de “Il Tulipano Bianco” è il presidente Francesco Giordani.

Presidente Giordani, siamo giunti alla pausa estiva, da sempre un momento di riflessione, riposo per poi ripartire di slancio. Che 2018 è stato?

“Sono tantissimi i progetti portati avanti dalla nostra realtà anche quest’anno. Siamo giovani ma già abbiamo fatto tanto, anche e soprattutto grazie alla disponibilità di volontari, delegati territoriali e diversi professionisti, che ringrazio di cuore. Tra i progetti più rilevanti mi viene in mente “RealizzArti”, che punta alla realizzazione negli spazi della Città dell'Altra Economia laboratori gratuiti di teatro, musica e motricità per ragazzi e giovani adulti con disabilità. Sempre su questo tema, abbiamo intenzione di implementare lo sportello disabili, che vuole essere punto di riferimento, che accompagni gratuitamente le famiglie del nostro territorio nel complesso e delicato mondo dell’inclusione sociale e della disabilità”.

A proposito, il Tulipano Bianco ha organizzato laboratori didattici. Ce ne parla?

“Assolutamente. I laboratori, partiti a gennaio per concludersi il prossimo dicembre, si configurano come un servizio del tempo libero, che restituisca a questo tempo il suo giusto valore: motricità, musica e  teatro come attività che possano primariamente mantenere vivo e presente  nella vita della persona disabile tutto ciò che viene identificato come  significativo di se stesso. Accanto a questo scopo principale, c’è l’importante obiettivo del mantenimento delle abilità già possedute e lo  sviluppo delle capacità potenziali. In ultimo, ma non meno importante, un modo di offrire un tempo di sollievo alle famiglie. Notiamo con piacere il sorriso e  l’attenzione dei ragazzi, e l’impegno dei tanti operatori, che non finiremo mai di ringraziare per la professionalità e la competenza che  quotidianamente dimostrano”.

Presidente Giordani, altra iniziativa a cui tenete particolarmente è “Più verde del vicino: il Giardino delle Idee”, presso il centro diurno socio-riabilitativo per persone diversamente abili, situato in via di Tor Cervara 309.

“Esatto. La struttura dove si svolgono le attività è uno splendido villino anni Trenta, circondato da un ampio giardino. Un luogo che si configura come vero e proprio strumento terapeutico e di lavoro per tutti gli utenti che frequentano il centro, oltre che diventare luogo di incontro per la comunità del quartiere. Vista la nostra esperienza in interventi di agricoltura sociale, abbiamo ritenuto che un nostro intervento di riqualificazione potesse effettivamente favorire sviluppo e potenziamento del progetto in atto nello spazio verde. Il nuovo progetto, dunque, si muove intorno alla riqualificazione dell’area esterna al villino, che attualmente non prevede spazi o zone terrose idonee alla coltivazione. La riqualificazione verrà realizzata attraverso la creazione e il mantenimento di un orto ecologico. In totale, dopo l’intervento della nostra associazione, l’esterno della struttura di via Tor Cervara disporrà di circa 30 metri quadri a uso orticolo”.

Altra azione, di cui il Tulipano Bianco va molto fiera, è l’aiuto alle popolazioni terremotate.

“All’indomani del sisma che ha colpito il centro Italia, ormai due anni fa, ci siamo subito attivati con la macchina della solidarietà. Solidarietà che, per noi, non ha confini associativi: per questa ragione “Il Tulipano Bianco”, ha subito invitato tutte le persone, anche al di fuori della propria rete, a partecipare concretamente alla nostra iniziativa di raccolta fondi a favore delle popolazioni terremotate”.

Non solo raccolta fondi, ma anche donazioni come accaduto per la popolazione di Esanatoglia, dove voi siete stati a fine giugno insieme al presidente della Repubblica Mattarella.

“E’ stata una esperienza ricca di emozioni. Una nostra delegazione è stata invitata dalla amministrazione comunale di Esanatoglia a partecipare alla inaugurazione della scuola secondaria di primo grado “Carlo Alberto Dalla Chiesa”, alla quale il Tulipano Bianco ha donato computer per l’aula informatica. Erano presenti le più alte cariche dello Stato, tra le quali il presidente della Repubblica Mattarella, il Ministro per l’Istruzione, il Presidente della Regione Marche e il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione sisma, che, insieme al sindaco di Esanatoglia, ci hanno ringraziato per la donazione. Una donazione, mi preme ricordarlo, avvenuta anche e soprattutto grazie al sostegno di molti sostenitori, senza i quali, attraverso il 5x1000 niente sarebbe stato possibile, e alla Confeuro, a cui siamo aderenti e che ci sostiene continuamente in queste iniziative benefiche. Ci auguriamo, anzi ne siamo pienamente convinti, che questo contributo ai ragazzi di Esanatoglia rappresenti finalmente l’opportunità di riappropriarsi della quotidianità perduta, facendo in modo che i giovanissimi di oggi siano gli uomini e le donne che un domani continueranno a vivere e lavorare in questa meravigliosa terra”. 

Sgombero di Camping River, ecco la "strategia" del Comune di Roma

campingriverDal 26 luglio,

giorno delle operazioni che hanno consentito di evacuare l'area in cui era localizzato il Camping River,

a oggi sono state 74 le persone prese in carico dal circuito dell'accoglienza di Roma Capitale.

Si aggiungono alle 98 che, in precedenza, erano fuoriuscite dal Camping River

grazie ai diversi strumenti legati ai progetti messi a disposizione da Roma Capitale (inclusione lavorativa, inclusione abitativa, rientro volontario assistito)". E' quanto riferisce il Campidoglio in una nota.

"L'unita' di strada della Sala Operativa Sociale- prosegue la nota- sta proseguendo, senza sosta, l'interlocuzione con gli altri abitanti del Camping River che e' stato possibile rintracciare, per convincerli ad accettare le soluzioni proposte.

L'accoglienza rappresenta, infatti, una soluzione nell'immediato mentre c'e' tempo fino al 30 settembre per accettare le opzioni lavorative, abitative e del rientro volontario assistito che assicureranno una soluzione in pianta stabile", conclude il comunicato.


Ponte di Nona, “la sindaca Raggi intervenga su case popolari precarie”

sp1“Oggi Sud Protagonista ha eseguito un sopraluogo presso le case popolari, di proprietà del Comune di Roma, in zona Ponte di Nona, che ormai da tempo vertono in un preoccupante stato di precarietà strutturale: con i nostri occhi abbiamo potuto costatare, purtroppo, le copiose infiltrazioni d’acqua, che stanno causando danni alle pareti di numerosi stabili; una realtà, peraltro, che può configurarsi come potenziale allarme igienico-sanitario per le numerose famiglie - tra cui anziani e bambini - che vivono nelle case popolari. Sollecitiamo, dunque, l’amministrazione comunale della sindaca grillina Raggi, sinora immobile di fronte alle ripetute denunce degli inquilini, ad intervenire immediatamente e a restituire decoro alle palazzine popolari di Ponte di Nona. Al contempo, chiederemo un incontro all’assessore competente su questa delicata vicenda abitativa”. Così, in una nota, i dirigenti regionali Lazio di Sud Protagonista, Fabio Ronghi e Simone Carabella.

Canile Muratella, la posizione di Rivoluzione Animalista sul gattino morto

gabriellacaramanicaiii“Siamo tanto addolorati quanto scioccati per quanto accaduto al gattino deceduto lo scorso 18 luglio al Punto di Primo soccorso della Muratella. Portato al canile capitolino il 16 luglio con ferite alle zampe anteriori e palaschitosi, lo sfortunato micio pare essere morto poi di fame. Siamo di fronte a un episodio tragico, grave ma che, soprattutto, deve essere chiarito in tutte le sue dinamiche. Ci chiediamo: i terapisti dell’Asl competente cosa hanno concretamente fatto per salvare la vita al gattino? E’ vero che l’animale non sarebbe stato nemmeno immatricolato? E’ stato disposto l’opportuno ricovero in una clinica veterinaria h24 per farlo allattare e curare? Corrisponde al vero che il piccolo quattro zampe sia stato semplicemente chiuso in una gabbia di degenza? Domande e dubbi che hanno bisogno di immediata risposta e che rivolgiamo alla Azienda Sanitaria locale e ai vertici del canile sanitario. Morti come queste non possono passare sotto silenzio. Noi, come partito che difende i diritti degli animali, continueremo a vigilare su un decesso dai contorni ancora troppo oscuri e su molto altro ancora”. Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Campidoglio,in bilancio 140 mln per manutenzione strade

campidoglio2"Nel bilancio di previsione 2018-2020 sono stanziati, per il solo anno in corso, circa 140 milioni di euro per la manutenzione stradale. Questa cifra comprende sia gli stanziamenti di parte corrente che in conto capitale, per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di competenza dell'amministrazione centrale e dei Municipi". E' quanto comunica il Campidoglio in una nota.
"Nel dettaglio, per il 2018 la spesa corrente destinata a interventi di manutenzione ordinaria ammonta a oltre 76 milioni di euro (di cui 23 da utilizzo del Fondo pluriennale vincolato):
piu' di 45 milioni sono assegnati al Dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana (Simu) e 31 milioni ai Municipi. Quanto al Piano degli investimenti, per l'anno in corso si prevedono oltre 45 milioni di euro per la manutenzione straordinaria della grande viabilita' (di competenza del Simu) e 18 milioni di euro per quella delle strade di competenza municipale", conclude.

Inchiesta Stadio Roma. Parnasi scarcerato, va ai domiciliari

stadiopallottaNovità giudiziarie in merito all’affaire Stadio dell’As Roma Il costruttore ed ex amministratore della Eurnova Luca Parnasi e' stato posto ai domiciliari dal gip di Roma dopo una istanza presentata dai suoi legali. Il costruttore e' coinvolto nell'inchiesta sul nuovo stadio che dovrebbe sorgere nella zona di Tor di Valle. La decisione del gip Maria Paola Tomaselli e' legata evidentemente all'ultimo interrogatorio durante il quale lo stesso Parnasi, in base a quanto si apprende dalle agenzie stampa, avrebbe reso dichiarazioni che hanno attenuato le probabilità di inquinamento probatorio.

Ronghi (SP): Gabriella Ferrari e Michel Emi Maritato aderiscono a Sud Protagonista

michelmaritato"La nostra  politica sul e per il territorio sta aggregando sempre più nel mondo "civico" e in quelle Associazioni che hanno come obiettivo la rappresentazione delle problematiche che affliggono i cittadini e che non trovano ascolto nelle Istituzioni". È quanto dichiarato dal Segretario Federale di Sud Protagonista, Salvatore Ronghi a conclusione dei lavori del Direttivo di Roma tenuti oggi. 
" L'arrivo di Gabriella Ferrari va ad arricchire la nostra giovane e sempre più folta rappresentanza nelle amministrazioni locali e comincia a fare  rete - ha continuato Ronghi - mentre l'adesione di Michel Emi Maritato, Presidente di una  importante associazione di consumatori, rafforza la classe dirigente regionale. Infatti a Maritato è  stata affidata la responsabilità della comunicazione politica". 
" I lusinghieri risultati raggiunti da  Sud Protagonista nel Lazio - ha concluso Ronghi- ha già ottenuto il riconoscimento del Direttivo Federale che ha cooptato nella qualità di Tesoriere Federale, Alessandro Cogliati un dei coordinatori nel Lazio". 

Prenestina, denuncia su carenze della raccolta rifiuti

prenestina2“Una vera e propria situazione di emergenza, che richiederebbe l’ausilio di mascherine antiodore. Succede lungo la trafficatissima e strategica via Prenestina, all’altezza di via dell’Olmo, dove da molti giorni la raccolta differenziata presenta numerose criticità e, a causa del caldo cocente, si sono innalzati nell’aria forti maleodori, provenienti dall’immondizia abbandonata, che incidono sulla vivibilità di centinaia di famiglia del quadrante. Come associazione che tutela i consumatori, ci chiediamo dove siano finiti il sindaco Virginia Raggi e l’Ama, incapaci di garantire un servizio di raccolta rifiuti efficace ed efficiente, con pesanti ripercussioni sul decoro cittadino e sulla quotidianità dei cittadini romani. Sollecitiamo il Comune di Roma e l’azienda municipalizzata, dunque, a intervenire immediatamente e risolvere l’allarmante situazione ambientale ed igienico-sanitaria, in atto sulla Prenestina”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato