Martedì, 26 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento04:56:27 PM

  • Twitter
  • Info

Regione Lazio

Coronavirus, "pec della Regione per Cig nel caos". Interrogazione di Palozzi

adriano-palozzi10“Da ormai alcuni giorni dai cittadini del Lazio continuano ad arrivare preoccupanti segnalazioni in merito al fatto che la pec della Regione Lazio per la presentazione delle richieste di cassa integrazione in deroga presenterebbe alcuni problemi e non permetterebbe la ricezione della documentazione inviata. Si tratta di una situazione precaria, che rischia di incidere negativamente sulle aziende in forte crisi e sui lavoratori che hanno bisogno di immediata liquidità in questo momento di complicata congiuntura economica. Per questa ragione presenteremo una interrogazione urgente alla attenzione del presidente Zingaretti e dell’assessorato competente al fine di conoscere le motivazioni di questo disservizio e cosa intende fare la Regione per assicurare ai cittadini del nostro territorio procedure burocratico-amministrative snelle, sicure e veloci”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo” con Toti, Adriano Palozzi.

Coronavirus, Assotutela dona mascherine a Polizia locale e carcere Rebibbia

FBED7CEA-101A-4A0B-A6A3-E291D08DC700In questo delicato e complesso momento di grande emergenza sanitaria, legata al Coronavirus, anche l’associazione Assotutela, guidata dal presidente Michel Emi Maritato, ha voluto dare il proprio contributo e ha espresso la propria vicinanza a tutti gli angeli impegnati in prima linea, a Roma, nel contrasto del pericolo virus. Come sottolineano in una nota stampa le vice presidente di Assotutela, Emanuela e Carol Maritato, e il coordinatore Assotutela Eur, Carolina Capitanio, nelle scorse ore l’associazione ha donato 1300 mascherine “alle guardie penitenziarie della casa circondariale di Rebibbia, alle donne detenute e agli agenti della Polizia locale di Roma Capitale, impegnati nel controllo del territorio. Questi dispositivi di protezione individuale - aggiungono Maritato e Capitanio - sono completamente fatti a mano, resistenti e a norma di legge: una donazione possibile grazie al contributo volontario di tanti cittadini, che Assotutela non finirà mai di ringraziare. Anche nei prossimi giorni continueremo con ulteriori donazioni nella consapevolezza maturata che la solidarietà è la stella polare della nostra azione”.

Palestrina, cittadini preoccupati per riconversione ospedale. Così Palozzi.

Apprendiamo che la Direzione Strategica della ASL Roma 5, insieme all‘assessorato alla Salute della Regione Lazio, in queste ore ha determinato la conversione del presidio ospedaliero di Palestrina in Covid hospital. Una decisione che, per quanto dettata dal carattere emergenziale di questa fase sanitaria delicata e difficile, adriano-palozzi10tuttavia non condividiamo nella forma e nella sostanza. Innanzitutto perché si tratta di una scelta calata dall’alto, arbitraria e assolutamente non condivisa con territori e comunità locali. Inoltre, tale conversione ospedaliera sta avvenendo praticamente dal giorno alla notte, comportando in fretta e furia la totale chiusura di tutti i reparti del nosocomio di Palestrina: una realtà preoccupante e rischiosa. Purtroppo, infatti, non ci si ammala solo di Covid - 19 ma ci sono tanti utenti a rischio di altre malattie e pazienti che soffrono di varie patologie, che di fatto perdono un punto di riferimento territoriale. In particolare, leggiamo che la Asl avrebbe previsto trasferimenti per i pazienti in dialisi, per i soggetti affetti da patologia tempodipendenti e i pazienti ortopedici. Con quali tempistiche? Quali sono le garanzie e le procedure? E per i pazienti affetti da altre patologie? Siamo molto allarmati per quanto sta accadendo all’ospedale di Palestrina e ci uniamo alle istanze del sindaco e della comunità locale, preoccupati per il futuro del nosocomio, della incolumità pubblica di pazienti e operatori sanitari, e della eventuale carenza di percorsi alternativi per i cittadini del bacino, circa 100mila persone”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo”, Adriano Palozzi.

Coronavirus. Bertolaso positivo. Solidarietà dal mondo istituzionale

“La nostra associazione condanna con forza le becere e illogiche parole del direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, che nelle scorse ore ha maldestramente commentato la notizia del contagio al Coronavirus Covid-19 di Guido Bertolaso, l'ex capo della protezione civile chiamato dal presidente della Lombardia Attilio Fontana come consulente per il progetto del nuovo ospedale in fiera a Milano. Quelle di Marco Travaglio infatti sono parole offensive, indegne e di una bassezza estrema, e testimoniano ancora una volta la carenza morale e l’ignoranza di un personaggio in cerca solamente di futile gloria mediatica. Da parte nostra, dunque, esprimiamo grande vicinanza e massima solidarietà all’amico Guido Bertolaso, grande esempio di impegno sociale, e siamo sicuri che si riprenderà presto, tornando a dare il suo fondamentale contributo in questo momento di immensa emergenza sanitaria per il nostro Paese”.bertolasoguido
Così, in una nota, Assotutela.

Coronavirus, associazioni e categorie chiedono sgravi per imprese e famiglie

7153860D-BD53-4D1C-B292-C7405644F6A3“Come associazione che tutela i diritti dei cittadini, reputiamo improcrastinabile e immediata da parte del governo italiano la stesura di un decreto che salvi l’economia è il commercio in crisi della nostra nazione. Leggiamo che nei prossimi giorni dovrebbe arrivare il documento, ma chiediamo al premier Conte di fare presto, perché l’emergenza Coronavirus sta avendo effetti devastanti su imprese e famiglie. È necessario procedere con la sospensione dei rimborsi dei mutui per le famiglie e per le aziende, dei prestiti, dei finanziamenti e delle carte di credito con blocco degli interessi moratori degli stessi, nonché avviare una moratoria fiscale e contributiva per i lavoratori autonomi, senza dimenticare una ampia applicazione ed estensione della Cig in deroga. Misure istituzionali che farebbero respirare gli italiani e darebbero una grande iniezione di fiducia alla comunità in momento storico complicatissimo”.
Così, in una nota, il presidente di Assotutela, MIchel Emi Maritato.