Venerdì, 26 Maggio 2017

Ultimo aggiornamento01:00:07 PM

  • Twitter
  • Info

Regione Lazio

Regione, Michel Maritato si candida a presidente

michelmaritato
“Ho deciso di candidarmi a presidente della Regione Lazio in occasione delle prossima tornata elettorale”. A pochi mesi della scadenza del mandato amministrativo e, quindi, dell’era del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, il presidente di Assotutela Michel Maritato annuncia la sua volontà di scendere in campo per il rinnovo degli organi istituzionali della Regione Lazio: “Una scelta di cuore, coraggiosa, che ho maturato concretamente in questi mesi, ascoltando le istanze della gente e conducendo numerose battaglie sociali e civili a difesa della comunità di Roma e di tutto il territorio regionale”, aggiunge Michel Maritato. Che spiega così le ragioni profonde della sua candidatura: “Amo profondamente la mia regione e sono orgoglioso di poter vivere in un territorio ricco di storia millenaria, bellezza e cultura, come di far parte di una collettività generosa e tenace. Una regione composta da una collettività vivace, variegata, dalle ricche risorse naturali, aperta, ospitale e solidale nei confronti delle persone che la politica degli ultimi decenni non ha saputo valorizzare, come avrebbe meritato”.Per questa ragione, è necessario un candidato che provenga dal basso, dalla società civile e chi meglio di Michel Maritato, presidente di Assotutela, associazione che dal 2011 difende e tutela i diritti dei cittadini di Roma e del Lazio? “E’ una esperienza bellissima quella che sto vivendo con Assotutela. Quotidianamente - sottolinea il candidato presidente della Regione Lazio - prestiamo attenzione alle fasce di persone più deboli, le quali, spesso, non hanno la voce per far valere e rispettare i propri diritti. Ripudiando al contempo tutti quegli enti, istituzioni e persone che praticano abusi, soprusi, imponendo la loro posizione di potere”. Questi i principi ispiratori di Michel Maritato, che poi dice la sua sull’operato del governatore Zingaretti in Regione Lazio: “Sinceramente mi sarei aspettato molto di più da un presidente che nella scorsa campagna elettorale aveva promesso mari e monti. E invece siamo alle solite: molto di quanto promesso è stato smentito dai fatti, anzi dalle non politiche. Economia, sociale, cultura, ambiente, in quattro anni dalla amministrazione regionale solo programmazioni sterili, a tratti anonime. Male soprattutto nel settore Rifiuti, dove manca ancora un piano per la chiusura del ciclo, e nel comparto sanità, dove le criticità sono rimaste irrisolte. Purtroppo”. Da Michel Maritato, oltre la critica, anche e soprattutto la proposta: “Sono tanti i punti da inserire nel mio programma. Programma che stiamo stilando con l’aiuto diretto dei cittadini del Lazio con particolare attenzione agli aspetti sociali, sanitari ed economici per una Regione Lazio che ha disperato bisogno di ripartire. Io ci sono”, conclude Michel Maritato.