Giovedì, 19 Luglio 2018

Ultimo aggiornamento07:33:40 PM

  • Twitter
  • Info

Regione Lazio

Marche, la solidarietà de Il Tulipano Bianco nei territori colpiti dal terremoto

esanatogliagiordani
Si è rivelato un grande momento di solidarietà e gioia la visita della delegazione de “Il Tulipano Bianco” ad Esanatoglia, Comune del maceratese colpito due anni fa dal terremoto che ha devastato il Centro-Italia. L’associazione, guidata dal presidente Francesco Giordani, giovedì 28 giugno è stata invitata dalla amministratore comunale a partecipare alla inaugurazione della scuola secondaria di primo grado "Carlo Alberto Dalla Chiesa", alla quale il Tulipano Bianco ha donato computer per l’aula informatica. Presenti le più alte cariche dello stato, tra le quali il presidente della Repubblica Mattarella, il ministro per l’Istruzione, il presidente della Regione Marche e il Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione sisma, che - insieme al sindaco di Esanatoglia - hanno ringraziato i donatori, ivi incluso il Tulipano Bianco, per la realizzazione e gli arredi dell’istituto scolastico.

“E’ stato un onore e un piacere essere presenti a questo splendido evento, insieme a questa splendida comunità e alle tante istituzioni, che ringraziamo per aver reso realtà quello che fino a qualche tempo fa sembrava pura chimera - ha detto il presidente Giordani nel suo intervento -. Come Tulipano Bianco, d’accordo con il Comune di Esanatoglia, abbiamo deciso di donare alcuni dispositivi per la sala informatica dell’istituto. Tutto questo è un modo per assicurare il diritto allo studio e consolidare il valore della solidarietà. Una donazione, avvenuta anche e soprattutto grazie al sostegno di molti sostenitori, senza i quali, attraverso il 5x1000 niente sarebbe stato possibile, e alla Confeuro, a cui siamo aderenti e che ci sostiene continuamente in queste iniziative benefiche. Ci auguriamo, anzi ne siamo pienamente convinti, che questo contributo ai ragazzi di Esanatoglia rappresenti finalmente l’opportunità di riappropriarsi della quotidianità perduta, facendo in modo che i giovanissimi di oggi siano gli uomini e le donne che un domani continueranno a vivere e lavorare in questa meravigliosa terra”, ha continuato Giordani.

Che ha poi ricordato la visita della delegazione dell’associazione di promozione sociale presso il Centro Diurno per anziani “S.M. Maddalena”, modello socio-assistenziale che ha aperto le porte a numerosi anziani non autosufficienti, rimasti purtroppo senza casa: “Siamo andati a trovare gli ospiti della struttura, alla quale all’indomani del sisma abbiamo regalato alcune poltrone per gli anziani del centro: “Un’azione spontanea, tesa ad aiutare i più bisognosi, che ci ha inorgoglito e sospinto ancora di più a continuare nel percorso intrapreso: quello della solidarietà e della vicinanza”, ha concluso il presidente de “Il Tulipano Bianco”, Francesco Giordani.