Domenica, 18 Agosto 2019

Ultimo aggiornamento01:26:58 PM

  • Twitter
  • Info

LITORALE

Tavoli del Mare - Ecco chi parteciperà ai tavoli e al dibattito

mareggiataSi avvicina la data del convegno sui temi dell’economia del mare per il litorale laziale. Venerdì 27 e sabato 28 ottobre saranno due giornate in cui il mondo delle istituzioni, delle imprese, della ricerca e della protezione ambientale, delle associazioni e dell’università, si confronteranno affrontando gli argomenti più sensibili e strategici inerenti tale tematica.

La 1^ edizione del convegno regionale “I Tavoli del Mare - L’economia del mare per il Litorale del Lazio”, organizzato dall’Associazione AlfaComunicazione – editore de Il Faro on line - in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Fiumicino, sarà organizzata in due momenti distinti: venerdì i tavoli tecnici (a numero chiuso), sabato la seduta plenaria (aperta al pubblico).

Saranno predisposti tre tavoli, ognuno dei quali dedicato ad una specifica tematica, con una metodologia che detterà le linee guida del confronto, dell’analisi e individuazione di criticità e soluzioni. Quindi, sarà adottata una modalità di svolgimento dei lavori che permetterà ai partecipanti di condividere e dialogare in un ambiente libero e aperto al confronto.

Le tematiche affrontate:

·         Tavolo Verde – Ambiente: lo stato di salute del mare e la necessità di ripascimento delle coste

·         Tavolo Giallo – Balneari: la direttiva Bolkestein e la costruzione di nuovi scenari;

·         Tavolo Blu – Nautica: lavoro, innovazione e sviluppo.

Il giorno successivo, sabato 28 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, si svolgerà la sessione dei lavori del convegno in “seduta plenaria”. Partendo dall’esposizione, da parte dei referenti dei singoli tavoli tematici, delle relazioni prodotte nella prima sessione, il programma dei lavori proseguirà con gli interventi dei rappresentanti istituzionali, politici e delle organizzazioni scientifiche.

Ecco la composizione dei tavoli (venerdì e sabato) e il parterre politico (sabato).

Per il settore “parlamentari”, saranno presenti:

Sen. Fabiola Anitori, Membro della 13ª Commissione permanente Territorio, ambiente, beni ambientali; Membro della 14ª Commissione permanente Politiche dell'Unione europea
Sen. Manuela Granaiola, Membro della 10ª Commissione permanente Industria, commercio, turismo; Segretario della 14ª Commissione permanente Politiche dell'Unione europea
On. Roberta Angelilli, già vice Presidente del Parlamento Europeo, consulente, esperta in diritto dell’Unione europea

Per la Regione Lazio, saranno presenti:

Mario Ciarla, Vice Presidente Consiglio Regionale
Cristiana Avenali, Vicepresidente della Commissione Affari istituzionali e componente della Commissione Ambiente Regione Lazio
Giancarlo Righini, Vicepresidente Commissione Ambiente Regione Lazio

Per i Comuni saranno presenti:

Esterino Montino, Sindaco di Fiumicino
Sergio Caci, Sindaco di Montalto di Castro
Angelo Maiozzi, Vice Sindaco di Gaeta

Pierpaolo Perretta – Vice Sindaco di Ladispoli

Francesco Fortunato, Consigliere M5S delegato del Sindaco di Civitavecchia

Tavolo Verde - AMBIENTE
Anna Maria Anselmi – Assessore Sviluppo Economico Fiumicino
Diego Paltrinieri
, Direttore Generale  Arenaria/Gruppo Industriale Maccaferri
Ingegneria e Valorizzazione ambientale
Renato Grimaldi, Direttore Generale Ministero dell’Ambiente, esperto di mare, fascia costiera e marittimità
Sebastiano Venneri, Vice Presidente Legambiente Italia
Filippo Moretti, Tecnico 1°Livello Enea, Responsabile Progetto Water Drop
Marina Ortis, Biologa - Consulente Ministero dell’Ambiente
Alfredo Diorio, Delegato Protezione civile di Fiumicino
Lorenzo Melchiorri, Presidente Coop. Pesca Fiumicino

Eleonora Desabata – Clean Sea life

Tavolo Giallo - BALNEARI

Arcangela Galluzzo – Assessore Cultura Fiumicino

Francesca Biondo - Ass.to Sviluppo Econ. Reg. Lazio

Maurizio Criscuolo, Oasi Cna
Vincenzo Cellamare, Studio Zunarelli e Associati
Daniela Di Renzoni, Presidente regionale Fiba Lazio
Walter Galli, Coordinamento Nazionale Pertinenziali
Pietro Gentili, Segretario Sib Nazionale
Sara Lollini, Presidente Consorzio balneari Fiumicino
Renato Papagni, Presidente Federbalneari Italia/Confimprese Italia)
Marco Maurelli, Presidente Federbalneari Litorale Nord

Paolo Petrini, Sib Roma
Rosella Pizzuti, Presidente Sib Roma


Tavolo Blu - NAUTICA

Pierpaolo Perretta, Assessore Costa e Demanio Comune di Ladispoli

Filippo Marini,  Comandante Capitaneria di Porto di Roma
Massimo Soriani, dirigente Autorità Portuale di Civitavecchia
Giulio Cesare Giua, Cantieri Tecnomar
Lorenzo Agostinelli, Cantieri Agostinelli
David Di Bianco, Delegato Nautica Comune di Fiumicino
Anna Di Lallo, Responsabile Ufficio progettazione europea Comune di Anzio
Angelo Zerilli, già Ufficiale superiore Capitanerie di Porto, consulente portualità turistica
Giovanni Ricci - V.Pres. Cons. Velico Fiumicino

Pomezia, tutto pronto per l’iniziativa “Successo senza sforzo”

sala3Neuroscienza, individuo e lavoro. La comprensione dei meccanismi di funzionamento del cervello umano sarà fondamentale nel prossimo futuro per le organizzazioni, per le imprese, le squadre di Serie A e per tutti coloro che saranno in grado di mettere in pratica, eticamente e materialmente, queste informazioni al fine di generare migliori condizioni di lavoro e ottenere più risultati con individui più motivati e consapevoli. In questo contesto si inserisce l’iniziativa, intitolata “Successo senza sforzo, la mentalità vincente prima di ogni passo”, prevista per il prossimo martedì 24 ottobre dalle 19:30 alle 23:30 presso il Centro di Formazione NLS Academy, in via Campo Selva 30, a Pomezia. “NLS, azienda leader a livello internazionale, - spiega Antonio Meloni, Direttore Didattico NLS e organizzatore dell’evento - è specializzata nel ramo formazione personale e professionale. Fondata da un gruppo di manager di successo, Nls Academy ha sviluppato metodi all'avanguardia, affidabili ed innovativi fornendo sempre più servizi al settore. I Manager NLS Academy spiega la Direttrice Belinda Borshi , sono alla ricerca di nuovi orizzonti e formano figure professionali di grande successo. La società è cresciuta grazie ad una gamma di idee sempre più ampia, aggiornata all'aumento della richiesta di formazione, sviluppandosi al contempo su tutto il territorio nazionale”.

 E non è un caso, dunque, che tra le tappe fondamentali, dopo i convegni sperimentali ad Asseminello presso il Cagliari Calcio e ad Area 52 nei pressi del Neuromed di Caserta ci sia adesso l’area metropolitana di Roma: “La Capitale e il suo territorio rappresentano una delle nostri basi operative - continua Meloni, Esperto in Neuroscienze - ed è naturale che si organizzasse una iniziativa del genere qui a Pomezia, dove saranno presenti autorevoli professionisti, personaggi di alta caratura pubblica e noti sportivi, che racconteranno le loro esperienze di vita e di sport”.  Gli ospiti che testimonieranno la "Mentalità Vincente" saranno ad esempio Gabriele Andriulli Ifbb Pro Wheelchair un esempio di vita e di sport per tutti gli atleti e gli sportivi; Andrea Amici, pilota professionista Porsche e Lamborghini; Alessio Levato, che a soli due anni di attività sportiva nel mondo del Tiro a volo ha raggiunto la categoria massima di Eccellenza, dove dalla prossima stagione avrà modo di competere con i Big del Tiro; Emanuele Zanchè, Campione del mondo di Karate 2016; Roberto Casavecchia, atleta di livello Internazionale, Personal Trainer nonchè docente dei corsi di Formazione Bbf Italia; e Claudio Palmulli che racconterà della sua epica sfida vinta come ragazzo diversamente abile in carrozzina dalla nascita.

Tra i personaggi più attesi oltre al Mental Coach degli sportivi Pino Levato, c’è anche Andrea Favaretto: si occupa di coaching, e formazione attraverso il suo metodo del “Successo senza Sforzo”. È Trainer e Coach in Programmazione Neuro Linguistica con la Society of NLP® di Richard Bandler e John La Valle. Ha avuto la possibilità di arrivare al grande pubblico grazie a programmi TV Sky, Rai2, “Radio 105 e Italia1. Insomma, un nome, una garanzia: “Ha formato le risorse umane di grandi aziende tra cui: Banca Mediolanum, Chinò San pellegrino, Gruppo Fondital Spa, Raff Metal, Evolution Travel, Z-One, Blue Energy, Futurweb, Nwg, Valsir, Casa Sanremo, Cna, The Munchies Movies Production, Pfizer – conferma Meloni -. L’idea che ognuno di noi possa prendere in mano la propria vita, il proprio tempo, e farne qualcosa che lo appassiona e lo rende felice lo ha sempre guidato nel trovare nuovi strumenti, nuove strade”. Le stessi basi e gli stessi concetti su cui, ovviamente, si fonda “Successo Senza Sforzo”, rivolto a tutte le persone che credono ci sia una strada più semplice, ma non l’hanno ancora trovata: “Il vero successo - sottolineano ancora gli organizzatori - consiste nel vivere la propria vita felicemente. Non esiste persona che non voglia imparare come farlo nel modo più semplice possibile. Non esiste persona che non meriti di ottenere risultati senza sforzo. I nostri corsi sono rivolti a chi è stanco di dover dimostrare di essere sempre un po’ meglio del giorno prima. Martedì 24 ottobre all’evento di Pomezia, vi racconteremo tutto questo”.

“A Ladispoli ambulanza del 118 a mezzo servizio”

ambulanza“Ormai è chiaro a tutti che la sanità di Zingaretti guarda molto più alla quadratura dei conti che alla salute delle persone. Sospendere però il servizio notturno di ambulanza, in un’area densamente popolata e priva di servizi è qualcosa di più grave di una riorganizzazione o una oculata gestione delle spese”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che aggiunge: “Mentre Zingaretti va diffondendo ai quattro venti presunti risultati positivi sulla sanità, ricavati da fantasiosi indici, i cittadini si scontrano ogni giorno con mille difficoltà. A Ladispoli e dintorni, in un territorio densamente popolato da ottantamila anime e privo di ogni servizio sanitario, guai ad ammalarsi dopo le 20 e fino al mattino: non c’è soccorso. L’ambulanza di via della luna è stata soppressa nel turno di notte, nonostante i numerosi soccorsi effettuati nel 2017, almeno ottocento. Per non parlare del sovrappopolamento estivo, quando la località si riempie di villeggianti. Niente da fare, alla Regione Lazio non interessano le evidenze statistiche che individuano l’emergenza come servizio strategico. Si agisce provocando una interruzione di pubblico servizio e AssoTutela andrà fino in fondo a questa triste vicenda”, chiosa il presidente. 

Alitalia. “non svenderemo compagnia e suoi dipendenti”

alitaliaalitalia"Oggi sarebbe stato un giorno decisivo per le sorti di Alitalia ma come naturale che fosse in un mercato di squali, tutte le offerte presentate sono al ribasso e vanno ad impattare negativamente sul futuro occupazione dei suoi dipendenti. Siamo d'accordo con il Governo per aver prolungato i termini per la presentazione delle offerte, con l'obiettivo di gestire al meglio le trattative e salvaguardare i quasi 12mila dipendenti. Tuttavia, reputo inadeguata l'offerta di Lufthansa, che vuole acquisire solo la parte aviation di Alitalia e il traffico italiano con il conseguente dimezzamento del personale, il che prevede circa 6mila esuberi. L'ipotesi tedesca non andra' a migliorare la compagnia nella sua totalita' ma mira ad alleggerirla dei suoi dipendenti fissi e stagionali. Questo, sarebbe un ennesimo fallimento per il nostro Governo che dovrebbe puntare ad una nuova Alitalia, senza compromettere o sacrificare i suoi dipendenti, visti anche gli investimenti che, in questi ultimi mesi, sono stati fatti per salvare la compagnia. Si preannuncia un inverno molto difficile dal punto di vista economico e strategico per Alitalia. L'Ugl sara' al fianco dei lavoratori, parte debole e vulnerabile di questa ennesima crisi italiana". Cosi' in un comunicato Paolo Capone, Segretario Generale Ugl, su Alitalia.

Roma: Bordoni, Fi ha aperto campagna elettorale ad Ostia

bordoni"Abbiamo aperto la campagna elettorale di Forza Italia nel X Municipio. Moltissimi cittadini hanno partecipato alla nostra manifestazione al Teatro Nino Manfredi. Sono orgoglioso del lavoro svolto nel partito locale dal nostro coordinatore Mariacristina Masi nonchn capolista, che ha portato come risultato una rosa di candidati totalmente nuova e soprattutto qualificata. Sono tutti professionisti nei loro campi ma allo stesso tempo volti nuovi che hanno deciso di mettere a disposizione della politica il loro impegno. Con noi c'era la candidata presidente, Monica Picca, che ha salutato la platea. Era presente anche il senatore Francesco Giro che ha ribadito con forza l'importanza di inserire Ostia Antica nel patrimonio Unesco. Una Forza Italia unita e pronta ad affrontare le sfide elettorali che ci attendono: dalla Regione fino alle nazionali. Partiamo proprio da qui, dal X Municipio, che rappresenta il punto di svolta fondamentale. Dopo due anni di commissariamento e un anno e mezzo di giunta Raggi, finalmente tutti i cittadini di Ostia e del suo entroterra avranno il riscatto politico tanto atteso, mettendo fine ad un lungo periodo di immobilismo. Per troppo tempo il X Municipio ha vissuto un isolazionismo ingiustificato che ha creato delle enormi problematiche".  Lo ha dichiarato ieri, Davide Bordoni, coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia.

Latina, attenzione alta per il centro di alta diagnostica

mediciroma“Sul centro di alta diagnostica a Latina è calato il silenzio. Un sipario che, grazie al mutismo del sindaco Coletta, si è voluto far scendere ad arte per evitare di scegliere e decidere. Le ultime notizie in merito alla realizzazione di un polo di eccellenza nella diagnostica, nella prevenzione e nella ricerca unico in Italia e tra i primo in Europa, riguardano l’affidamento al presidente eletto della SIRM (Società italiana di Radiologia medica), Prof. Grassi dell’incarico di tecnico super partes per effettuare la comparazione tra i macchinari previsti dall’accordo di programma e quindi dal progetto iniziale e quelli attualmente proposti, come seconda scelta, dalla Fondazione Roma. Da allora sono trascorse settimane in cui nulla è dato sapere in merito ai tempi necessari ad effettuare le valutazioni del caso e alla redazione della relazione finale. E l’unica certezza per i cittadini è che la realizzazione di un Centro di Alta diagnostica comprensivo del tomografo PET - RM ibrido da 3 Tesla di campo, metodica combinata di una Risonanza Magnetica ad alto campo (3 Tesla) particolarmente indicata nella diagnostica Neuro ed in campo oncologico (malattie tumorali), e PET (diagnostica funzionale) con simultaneità e complementarietà dei rilievi diagnostici, sta sfumando miseramente nel disinteresse generale. Tale situazione ci fa pensare che non avere contezza dei tempi si traduca nella volontà chiara di gettare fumo negli occhi dei cittadini e di distrarre l’attenzione dall’unico obiettivo che andava, e va, perseguito compatti sotto il profilo istituzionale che sta nel rispetto di quanto contenuto nell’accordo di programma firmato ad aprile 2015. Ruolo di cui abbiamo investito il sindaco Coletta, pensando forse erroneamente che avesse a cuore il futuro della città che amministra, incaricandolo formalmente in consiglio comunale, unico luogo deputato a decidere delle sorti della città e degli interessi reali dei nostri cittadini, di guidare la difesa di un progetto che non accetteremo mai venga negoziato. Quando si parla di progetti, di rilevanza internazionale come questo, temporeggiare non è consentito. E per queste ragioni, perché vogliamo che al silenzio sia sostituita l’azione chiara, chiediamo che il sindaco convochi urgentemente e nuovamente il consiglio comunale monotematico sulla questione del Centro di Alta diagnostica. E in quella sede, a nome di tutti i cittadini che attendono e meritano risposte, chiederemo al sindaco Coletta cosa intenda realmente fare. Se voglia continuare ad attendere, come accaduto sinora, l’evolversi degli eventi accettando di fatto la proposta al ribasso della Fondazione Roma di sostituire il macchinario previsto. O se intenda, come auspichiamo, cominciare a far sentire la propria voce, comunicandoci quando la relazione sarà pronta mettendoci tutti nelle condizioni di avere gli elementi necessari per arrivare ad una decisione definitiva. Già da oggi, e come fatto in precedenza, annunciamo al sindaco Coletta che non siamo disposti in alcun modo ad accettare compromessi. Noi vogliamo il rispetto dell’accordo siglato nel 2015 e vogliamo che Latina sia trattata al pari di tutte le altre grandi città europee. La nostra città e la nostra identità, così come le nostre eccellenze e il futuro delle generazioni che verranno, non possono e non devono essere svendute. Se Coletta è questo che intende fare lo dica almeno e smetta di nascondersi dietro a strumentali quanto inaccettabili silenzi”.
Lo dichiara in una nota il consigliere comunale di Latina Alessandro Calvi

E' realtà la carta dei valori de "L'Altra Anzio"

anzio2Si è tenuta quest’oggi ad Anzio la riunione de L’Altra Anzio, il movimento liberale e moderato fortemente voluto dal noto commercialista Natalino Monghese, quale alternativa alle imposizioni e alle ambizioni personali che non mettono al centro la rinascita e lo sviluppo della città litoranea. Tanti i cittadini e i rappresentanti della società civile che hanno presenziato presso lo studio di via della Fonderia 132: “Oggi è un giorno molto importante per la nostra nuova realtà territoriale considerato che abbiamo istituito la Carta dei Valori de “L’Altro Anzio”, ha detto Monghese a margine della riunione. “Si tratta di un documento fondamentale, in cui sono racchiusi i principi d’azione del nostro movimento. Un progetto aperto, partecipato, fondato su principi del rinnovamento, della trasparenza e, soprattutto, alternativo all’attuale sistema di potere in atto ad Anzio”. Un percorso tra la gente e per la gente: “Stiamo ricevendo tante attestati di stima e fiducia, tante persone vogliono prendere parte a questo innovativo percorso politico-sociale e la presenza quest’oggi di numerose categorie sociali ne è la dimostrazione lampante: pensionati, mamme, ragazzi, avvocati, commercianti, liberi professionisti, e altri; tutti insieme siamo pronti a lavorare sotto la bandiera de L’Altra Anzio per il bene della comunità”. Oltre la Carta dei Valori, la riunione è stata l’occasione propizia per parlare delle linee programmatiche del movimento, programma che nascerà dal basso col fondamentale contributo della società civile: “Siamo a disposizione dei cittadini - conclude Natalino Monghese -. Nei prossimi giorni stileremo il calendario degli appuntamenti che ci vedrà su tutto il territorio di Anzio, dal centro città alle frazioni”. 

Colombo, "servono complanari e metro di superficie"

forzaitaliabandierasingola“La questione relativa ai lavori di messa in sicurezza di via Colombo merita un’amplia riflessione. Premesso che si tratta di un’opera attesa da tempo che forse poteva essere effettuata già nei mesi scorsi, evitando magari quei disagi che invece si sono verificati adesso,  non vorremmo che la tempistica fosse giustificata dalle scadenze elettorali a breve.  Ma, detto ciò, l’argomento è più vasto. Infatti, riteniamo che questo quadrante abbia necessità di un netto miglioramento della rete infrastrutturale. Pensiamo innanzitutto al progetto delle complanari della Colombo, che già erano state finanziate in passato, ma poi col passare degli anni è rimasto tutto fermo. Poi, oltre a queste opere e ai lavori indispensabili per la viabilità, è necessario parallelamente rafforzare il trasporto pubblico. Tra le priorità c’è sicuramente il rilancio  della Roma Lido, visto che ad oggi i disagi sono pesantissimi e per i passeggeri, troppo spesso, viaggiare diventa un’odissea. La nostra proposta, in tal senso, è una metropolitana di superficie, con sovrappassi con finanziamento in project financing. Bisogna ragionare in ottica di una trasformazione netta del sistema dei trasporti: più rapidità, funzionalità e qualità del servizio. Servono tavoli con gli enti competenti per affrontare il problema in toto, senza scaricabarile o perdite di tempo, poiché la gente è esausta di un servizio, purtroppo, non all’altezza. Inoltre, ascoltando anche le istanze della cittadinanza, sarebbe importante realizzare una fermata anche nel quartiere caltagirone: quindi, in sostanza, maggior efficienza per chi va e torna da Roma, sia per chi utilizza l’auto privata ma soprattutto per chi fruisce dei mezzi pubblici. Infine, come abbiamo già accennato, serve una pianificazione anche per la viabilità, soprattutto in vista anche del progetto del nuovo stadio della Roma. Sarebbe l’occasione buona proprio per snellire il traffico per tutti i pendolari che ogni giorno si recano a Roma, incontrando molto frequentemente pesanti difficoltà”

Lo dichiara in una nota Luigi Zaccaria, candidato al Municipio X nella lista di Forza Italia, per Monica Picca Presidente

Rocca Massima, “emergenza storni, chiesti interventi immediati”

simeonelatina“Le coltivazioni di oliva itrana nel Comune di Rocca Massima sono a rischio. Come ogni anno queste colture di pregio, che rappresentano una eccellenza nella provincia di Latina e nel Lazio, sono oggetto di vere e proprie devastazioni da parte degli storni che danneggiano in modo irreparabile le colture olivicole locali che rappresentano la principale fonte di sostentamento per gli agricoltori. Si tratta di una emergenza che avevo già evidenziato all’assessore regionale competente a febbraio di quest’anno e che ci chiede, come istituzioni, interventi rapidi e risolutivi nel rispetto della sopravvivenza delle aziende agricole già gravate dalla pesante crisi economica in corso. In questo contesto, su sollecitazione del sindaco di Rocca Massima, Angelo Tomei, ho inviato una nota all’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Hausmann, chiedendogli, considerato che a quanto risulta nel calendario venatorio della Regione Lazio 2017 – 2018 lo storno rientra tra le specie non cacciabili, nell’immediato di valutare  la possibilità di modificare il calendario venatorio regionale 2017 – 2018 inserendo lo storno tra le specie cacciabili consentendo ai cacciatori di poter, senza trasgredire a quanto previsto dalla norma, l’abbattimento di questa specie, anche all’interno degli oliveti, contribuendo ad attuare un’azione di contenimento della loro diffusione. E, contestualmente, considerato che tale specialità di olive raggiunge la massima maturazione nei mesi di febbraio e marzo periodo in cui risultano essere più incisivi gli attacchi da parte degli storni che devastano colture e raccolti, chiedendogli di attivare tutte le procedure necessarie per assicurare, a chiusura della stagione venatoria in corso il 31 gennaio 2018, l’avvio di un programma di abbattimento controllato degli storni assicurando agli agricoltori di non vedere andare in fumo anche quest’anno il frutto dei propri sacrifici e del proprio lavoro. Si tratta di interventi non rinviabili per tutti quei Comuni, a partire da quello di Rocca Massima e per un territorio molto vasto che arriva sino al sud pontino, in cui viene coltivata l’oliva, di specialità Itrana, che nel 2016 ha ottenuto il marchio DOP a riconoscimento dell’identità unica di questo prodotto e a tutela di questa varietà le cui peculiarità e particolarità sono già apprezzate in tutto il mondo. Gli storni distruggono interi oliveti, mangiando le olive e danneggiando le piazzole di raccolta del frutto mandando in fumo mesi di lavoro e sacrifici nonché il futuro stesso di intere aziende agricole. Una situazione insostenibile a cui credo sia necessario trovare adeguata, urgente e concreta soluzione anche, e soprattutto, sul piano della prevenzione mettendo in atto tutti gli strumenti necessari a tutelare le colture dagli attacchi degli storni. Prima che la caccia, venisse ricompresa tra le funzioni che la Regione Lazio ha avocato a sé, tale emergenza veniva affrontata in modo sistematico dalla Provincia di Latina attraverso misure,  preventive e straordinarie, per consentire l’abbattimento controllato di tale specie a tutela delle coltivazioni. Misure che da due anni, purtroppo, la Regione Lazio non ha messo in atto contribuendo di fatto all’acuirsi dell’emergenza. Per queste ragioni mi auguro che l’assessore Hausmann recepisca responsabilmente il grido di allarme proveniente dal territorio e dalle imprese che lo rappresentano garantendo la messa in campo di tutti gli strumenti necessari a tutelare le colture e gli agricoltori che rischiano di vedere andare in fumo il proprio lavoro e la loro stessa sopravvivenza”.

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone