Sabato, 25 Maggio 2019

Ultimo aggiornamento04:53:41 PM

  • Twitter
  • Info

LITORALE

Cotral, due verificatori aggrediti e spintonati a Sabaudia

cotral 4La Presidente e i vertici dell’azienda esprimono solidarietà ai verificatori aggrediti mentre facevano il proprio lavoro su una corsa San Felice Circeo - Roma.

Poco dopo le 15 a Sabaudia in località Bella Farnia, due agenti, un uomo e una donna, durante l’attività di controllo, sono stati spintonati e colpiti con due pugni al volto da passeggero privo del titolo di viaggio.

L’uomo è stato fermato dalle Forze dell’Ordine tempestivamente intervenute sul posto. 

Alitalia, lavoratori e sviluppo. Le priorità dell’aeroporto di Fiumicino

aeroportofiumicino45Si è svolto, presso la sede del Consiglio comunale, il convegno sull’aeroporto di Fiumicino nel quale è stata presa in esame la situazione presente e futura del principale scalo italiano e del Comune che lo ospita. Un incontro che ha approfondito le questioni legate al Leonardo Da Vinci, con particolare attenzione agli aspetti infrastrutturali, sociali e occupazionali. Tra i presenti il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, la Presidente del Consiglio comunale, Michela Califano, l’assessore regionale alle Politiche del Territorio e Mobilità Michele Civita, il deputato Emiliano Minnucci, l’Amministratore delegato di Aeroporti di Roma, Ugo De Carolis. Il convegno ha ospitato gli interventi dei professori Apolloni, Intrieri e Filippi, esperti di tematiche legate al sistema aeroportuale, alla questione Alitalia e all’impatto acustico. Contributi di rilievo anche da alcuni rappresentanti delle sigle sindacali e dal Comitato Fuoripista.

“Oggi è stata un’occasione importante per ribadire che l’aeroporto rappresenta una grande e importante realtà – dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino -  Non siamo mai stati contro lo sviluppo di Fiumicino sud, ma contrari all’idea di uno scalo sradicato dal territorio che lo ospita. Il nostro riferimento rimane il sedime attuale. Non possiamo continuare a parlare di quantità delle piste, ma dobbiamo invece migliorare la qualità dei servizi che lo scalo offre al suo interno, attraverso una riorganizzazione degli spazi, abbandonando l’idea di un secondo aeroporto per una riorganizzazione completa anche in termini di mobilità e infrastrutture con adeguati collegamenti viari e su ferro. Non possiamo poi ignorare i problemi legati all’occupazione. Assistiamo ad aziende legate all’indotto che vanno in crisi, falliscono e a subentri societari dove a pagare sono sempre i lavoratori. Bisogna creare le condizioni per un bacino unico aeroportuale – continua Montino -  ragionare per un tavolo ministeriale, alla presenza della Regione e degli attori principali dell’aeroporto, per un reimpiego, anche attraverso un processo formativo, che tuteli centinaia di professionalità che vivono nel precariato e nell’incertezza. Ultimi, ma non meno importanti, gli aspetti industriali. Mi riferisco soprattutto alla questione Alitalia e alla necessità di un suo rilancio. Il Comune di Fiumicino ha messo in campo una proposta di risanamento che chiama in causa le grandi aziende a partecipazione dello Stato che si occupano di trasporto, energia e manutenzione. Le ipotesi di un’acquisizione da parte di compagnie straniere rischia di veder disperdere la ex compagnia di bandiera, far scomparire un asset importante della nostra economia. Ci concentriamo sugli esuberi, su piani lacrime e sangue senza pensare a mettere in campo soluzioni per eliminare sprechi e inefficienze.

Non dobbiamo dimenticare che l’hub internazionale è il più grande e importante polo industriale del centro-sud. Oggi, in questo convegno, ne abbiamo ribadito il ruolo centrale per il nostro territorio ma anche per la Regione Lazio e – conclude il sindaco - per tutto il sistema Paese”

Litorale, politica e stampa a confronto su corruzione e mafia

locandinamafiaSabato 13 gennaio - Ore 16.00

“I N F I L T R A Z I O N I  M A F I O S E   E  C O R R U Z I O N E   N E L  L I T O R A L E  R O M A N O”

Una risposta politica

INTRODUZIONE DEI LAVORI: Enzo Toselli – MDP Anzio

“Esperienze e testimonianze”:

Parteciperanno:

Simonetta Pagliaricci – SI Anzio;

Maurizio Carrozzi – SI Ostia;

Elisabetta Bonanni, redattrice ‘Il Clandestino’;

Maurizio Marinozzi - Aprilia; Linda Di Benedetto, redattrice ‘L’Eco del Litorale’;

Alessandro Magliozzi – Reti di Giustizia Anzio-Nettuno 'Don Cesare Boschin';

Francesca Cavallin, collaboratrice ‘Latina Oggi’ e ‘Il Pontino’;

Edoardo Levantini – Associazione Coordinamento Antimafia Anzio-Nettuno;

Marcello Bartoli, collaboratore ‘Il Caffè’;

Claudio Pelagallo – Responsabile Legalità e Antimafia Federazione SI;

Roberta Sciamanna, redattrice 'In Libera Uscita'; Angelo Perfetti, direttore ‘Il Faro on line’. 

Tavola rotonda "Lo stato della lotta alle organizzazioni criminali mafiose nel litorale sud romano e pontino"

Modera: Luca Brignone – SI Anzio 

Partecipano:

Corradino Mineo – Senatore e membro Commissione Antimafia SI - Lista Liberi e Uguali

Nicola Stumpo – Deputato Art. 1 - MDP - Lista Liberi e Uguali

Federica Angeli – Giornalista di inchiesta “La Repubblica”

Massimo Cervellini – Senatore SI - Lista Liberi e Uguali

Sono invitati a partecipare tutte le associazioni, i comitati e le forze politiche del territorio   
Hotel Lido Garda – Largo Caboto, 8 - Anzio


Nettuno, Verrelli: "Fabio Amati nuovo coordinatore FI Giovani"

finettunosmallÈ Fabio Amati il nuovo coordinatore di Forza Italia Giovani Nettuno. Il giovane azzurro, fresco di incarico, ha dichiarato: "Ringrazio il coordinatore Provinciale Alessandro Verrelli per la fiducia e per la stima dimostrata dandomi questo incarico. Lo onorerò lavorando al massimo per il bene del partito e di Nettuno tutta. In un periodo di grande distaccamento dei giovani dalla politica, Forza Italia Giovani ha il compito di riavvicinarli e di tornare a farli innamorare della cosa pubblica. Coinvolgere quanti più giovani possibile, questo è quanto ci prefiggiamo come movimento giovanile, grazie anche all'aiuto e al sostegno della nostra coordinatrice Enrica Vaccari, sempre presente sul territorio e guida sapiente per tutti noi." A seguire le parole di Alessandro Verrelli, coordinatore Forza Italia Giovani Provincia di Roma: "Fabio è un ragazzo capace, onosto, competente. Sono sicuro saprà essere un valore aggiunto per il movimento giovanile e per il partito tutto. A lui faccio i migliori auguri di buon lavoro, convinto che i risultati e le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare."

Porti, Si rafforza l'asse tra Civitavecchia e Barcellona

civitavecchia2Si rafforza l'asse tra Civitavecchia e Barcellona: l'obiettivo e' integrare le catene logistiche tra i due porti nell'ambito delle Autostrade del Mare. Dall'Unione europea e' infatti arrivato il via libera al cofinanziamento del progetto 'BClink: Mos for the future', pari a oltre 21 milioni di euro complessivi, di cui 2,2 milioni costituiscono un contributo a fondo perduto per il solo porto di Civitavecchia. I dettagli sono stati presentati questa mattina a Roma, nella sede di Confitarma, dal presidente dell'Autorita' di Sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo. "Questo progetto contribuira' a efficientare i collegamenti e a incrementare i traffici tra i due porti di Spagna e Italia- ha spiegato- grazie anche alla presenza di un armatore come Grimaldi, che da anni effettua un servizio regolare di linea tra i due porti del Mediterraneo e con cui proprio nei giorni scorsi abbiamo sottoscritto un protocollo d'intesa volto a potenziare la presenza del gruppo nel nostro scalo in una forma piu' strutturata con la definizione di target di traffico sia per l'automotive che per i passeggeri. (Dire).

Civitavecchia, in giro con la cocaina nell'orologio

poliziacivitavechiaIeri surante un servizio per la prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti, gli agenti della Polizia di Stato di CIvitavecchia, in via G. Matteotti, hanno proceduto al controllo di C.F., di 53 anni, con precedenti di polizia. All'interno della cassa di un finto orologio da polso, l'uomo, nascondeva 3 involucri contenenti cocaina ed indosso aveva 425 euro, tutto sottoposto a sequestro. Durante la perquisizione in una cantina, in uso allo stesso, i poliziotti hanno rinvenuto alcuni grammi di cocaina, sostanza da taglio e una bilancia di precisione. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Maltempo, ritardi fino a 120 minuti sulla Roma-Formia

trenoA causa del maltempo, cancellazioni, limitazioni e ritardi fino a 120 minuti sulla linea FL7 Roma-Formia. La circolazione e' fortemente rallentata fra Priverno-Fossanova e Monte San Biagio per guasto agli impianti provocato dalle forti scariche atmosferiche. Lo comunica Astral Infomobilita' nel notiziario elo riporta la Dire.

Siccita': Sos Provincia Latina, a rischio il Giardino di Ninfa

giardinininfaLa presidente della Provincia di Latina Eleonora Della Penna ha chiesto formalmente alla Regione Lazio e all'Autorita' di Bacino del Fiume Tevere la convocazione immediata di un incontro "sul grave stato di siccita' che sta interessando l'area del Giardino di Ninfa e della tenuta di Pantanello". "A seguito della nota inviata dalla Fondazione Caetani la presidente Della Penna si e' attivata, anche nella veste di sindaco di Cisterna, proprio per chiedere che - prosegue la nota - l'argomento relativo alla grave siccita' che sta mettendo a rischio il Giardino di Ninfa venga portato, cosi' come per le altre emergenze che interessano il territorio pontino e il resto del Lazio, sui tavoli regionali e nazionali con l'obiettivo di chiedere interventi concreti anche sul piano dello stanziamento delle risorse necessarie ad affrontare l'emergenza"

Acqua Pubblica, cittadini della Provincia Latina "presi in giro"

acqua2“Gestione delle risorse idriche, di pubblico ormai c’è solo la faccia tosta del presidente della Regione Lazio Zingaretti e dei consiglieri regionali pontini che fanno parte della sua maggioranza. Le ultime dichiarazioni del presidente Zingaretti, accolte dal plauso commosso dei consiglieri Forte e Giancola, ci hanno lasciato perplessi per l’incongruenza, l’estemporaneità e la mistificazione dei fatti. Certamente folgorati sulla via della campagna elettorale Zingaretti ha dichiarato che la Regione Lazio è pronta a sostenere i Comuni della provincia di Latina nel lungo e difficile percorso che porta alla ripubblicizzazione delle gestione delle risorse idriche. Ha detto che “occorre una svolta” e che la Regione “ha gli strumenti, c’è una legge in vigore che indica la Regione come soggetto garante” . Interesse e senso di responsabilità talmente sentito dal presidente e della sua maggioranza che a dicembre 2016, in consiglio regionale durante la discussione sulla proposta di legge di “Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2017 – 2019”, hanno bocciato l’emendamento che avevo presentato per finanziare, per un importo totale di 20 milioni di euro, il “Fondo regionale per la ripubblicizzazione” della gestione delle risorse idriche, previsto dalla legge regionale sulla “Tutela, governo e gestione pubblica delle acque”, nonostante ne avessimo sostenuto l’importanza proprio per la rilevanza del ruolo che in questo processo la Regione ricopre a sostegno dei Comuni e nell’interesse dei cittadini che rappresentiamo. Interesse che si misura, se facciamo riferimento alla crisi idrica che ha messo in ginocchio il nostro territorio, anche nel mancato rispetto dell’ordine del giorno, che ho presentato al “Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2017 – 2019” e che è stato approvato a febbraio 2017, con cui si impegnava il presidente della giunta regionale e gli assessori competenti in materia ad aumentare, in termini di competenza e cassa, lo stanziamento del programma denominato “Servizio idrico integrato”, per un importo pari 4.000.000,00 di euro al fine di contribuire a fronteggiare e a risolvere in modo definitivo la crisi idrica nei Comuni del Sud Pontino e del Golfo di Gaeta. Comprendiamo che le elezioni regionali del 2018 siano tutte in salita per chi in quasi cinque anni di amministrazione ha predicato bene ma razzolato male. E siamo felicissimi di apprendere che la Regione Lazio, per voce del suo presidente e della sua maggioranza, abbiano deciso di fare quanto Forza Italia e l’opposizione chiede da tempo, cioè assumersi le proprie responsabilità e sostenere i Comuni nel processo di ripubblicizzazione delle risorse idriche dando attuazione a quanto deciso dai cittadini con il referendum del 2011. Ma trovo inaccettabile che si prendano in giro i cittadini solo per conquistare qualche voto. Si amministra non con gli slogan ma con i fatti concreti gli stessi di cui oggi non vi è traccia. Se Zingaretti è davvero intenzionato a sostenere i Comuni effettui gli atti amministrativi consequenziali e inserisca le risorse necessarie nel “Fondo regionale per la ripubblicizzazione”. Altrimenti ci troviamo solo di fronte all’ennesimo impegno bello a parole ma totalmente privo di consistenza nei fatti. Noi la memoria ce l’abbiamo lunga e in ogni consiglio utile, compreso quello di dicembre sulle proposte di legge di bilancio e stabilità, torneremo a riproporre questo emendamento certi che stavolta la maggioranza di Zingaretti lo approverà ad occhi chiusi”.