Martedì, 23 Aprile 2019

Ultimo aggiornamento12:24:13 PM

  • Twitter
  • Info

LITORALE

"Genio in 21 giorni" sbarca in quel di Latina

genioinduegiorni
Sabato 16 marzo è stata inaugurata la nuova sede del “Genio in 21 Giorni”, l’unico corso di apprendimento che insegna un metodo di studio personalizzato con più di 1.000 testimonianze di efficacia certificate. Il metodo inventato in Italia dall’esperto di strategie di apprendimento dott. Massimo De Donno e ora applicato anche in Svizzera, Inghilterra, Stati Uniti e Spagna. È utile a migliorare le proprie tecniche di studio, ha permesso a decine di migliaia di studenti di superare gli ostacoli a scuola come nell'università e di raggiungere risultati importanti non solo nello studio ma anche per la preparazione di concorsi o nell'imparare una lingua straniera. Genio in 21 Giorni che ha lasciato a bocca aperta milioni di spettatori del programma televisivo “Superbrain” grazie ai successi di concorrenti come Ivan Romano, Emilia Chicca, Marco Greco, Benedetta Corlianò e Marco Valentini, tutti formati sul metodo Genio, apre la sua nuova sede a Latina, in via Pierluigi Nervi n° 102A. In questa occasione, Matteo Zaralli e Sofia Lo Presti – responsabile del centro – hanno dato una dimostrazione di come sia possibile imparare in modo più rapido ed efficace qualunque materia di studio.

《Genio in 21 Giorni - se applicato correttamente e nella sua interezza - è un metodo che permette di risparmiare anche il 50% del tempo che oggi occorre per leggere e ricordare le materie di studio, questo vale per gli studenti come anche per i professionisti》 ha dichiarato Matteo Zaralli.

《Ottimizzare le performance nell’apprendimento permette di poter disporre di molto più tempo libero da dedicare ad esempio ai propri hobby ma anche di ridurre l’ansia da esami, il senso di inadeguatezza che alcuni studenti purtroppo sentono e il conseguente stress, per non parlare del gusto di apprendere una lingua straniera in meno di un mese, quale che sia il punto di partenza》 ha affermato in conclusione Sofia Lo Presti.

Francesco Vullo