Venerdì, 26 Maggio 2017

Ultimo aggiornamento01:00:07 PM

  • Twitter
  • Info

LITORALE

Claudia Tranchese, talento campano al festival di Cannes

tranchese2Giovane, bella e promettente. L’attrice campana, Claudia Tranchese, reduce dalla trasferta artistica nella ambitissima location del Festival di Cannes, torna in Italia con in valigia una marea di progetti. Volto rosa in ascesa, limpido e pronto a imporsi al grande pubblico. Ma chi è Claudia? “Non saprei dire chi sono ma riesco a ricondurre tutto quello che faccio ad un unico motore: la sensibilità. Ecco, l’essere sensibile a tutto quello che mi circonda credo sia il motivo principale del mio continuo cambiamento”. Un cambiamento che, almeno a livello professionale, sta portando grandi soddisfazioni. Non caso la Tranchese racconta così del suo viaggio transalpino: “Durante il Festival di Cannes, e dopo essere stati selezionati tra le 4 sceneggiature migliori tra tutte le squadre del mondo, abbiamo vinto anche qui Best Acting Ensemble e Best Script”. Ossia miglior recitazione e miglior sceneggiatura. Con un bel pieno di emozioni sulla scia dei successi in Rai con la serie Tv “I Bastardi di Pizzofalcone”. In quell’occasione Claudia ha potuto coronare il sogno di partecipare ad un progetto che riguardasse la sua città, Napoli, incontrando attori di caratura nazionale come Alessandro Gassman: “Mi ha sorriso e dato qualche consiglio, come fossimo colleghi da tempo. Un professionista vero e umile”. Umiltà stella polare della Tranchese che dopo aver debuttato a teatro (nello spettacolo la regia di Antonio Guerrieri e con la partecipazione di Pasquale Palma, Ida Anastasio, Gennaro Scarpato, Oreste e Mirko Ciccariello) guarda con fiducia al futuro: tv e cinema in primis. I progetti? Tanti, ma Claudia adora le sorprese e preferisce non svelarli…

Ostia, storie di migranti condivise con la comunità

storiemigrantiparenteGiovedì 18 maggio, alle ore 10, nell’Aula teatro dell’I.C. “Via delle Azzorre, 314” del Lido di Ostia si è tenuto un incontro tra alunni, docenti e alcune istituzioni e associazioni del territorio per discutere insieme sul tema ‘Immigrazione’, di grande impatto sociale e culturale in un territorio della periferia romana che accoglie alunni stranieri di prima e seconda generazione.

Questo evento ha rappresentato il momento conclusivo del progetto Storie migranti, ideato e curato dalle prof.sse Annalisa Parente e Loredana Rubeis, con la collaborazione del prof. Tommaso Ghiglione, che si è scandito in diverse fasi di laboratorio storico-geografico e di scrittura creativa, cineforum e  lezioni interattive di letteratura e cittadinanza. 

Obiettivo del progetto è favorire la convivenza pacifica e la formazione di una società multiculturale che rispetti e valorizzi le diversità e le peculiarità culturali e religiose, attraverso l’arte e la creatività nonché a promuovere la conoscenza delle tradizioni letterarie, musicali e folkloriche degli altri popoli che neutralizzi le barriere dei pregiudizi, della diffidenza e dell’odio razziale.

L’incontro è stato un’occasione per corroborare il lavoro educativo che caratterizza da anni l’identità dell’Istituto: trasformare una convivenza di culture diverse in un incontro significativo di crescita personale e arricchimento culturale, anche attivando processi di alfabetizzazione.

Durante questa mattinata sono stati premiati tre racconti brevi sulla “storia di un migrante” elaborati dagli alunni dell’Istituto che hanno partecipato al Concorso di scrittura creativa inserito nel progetto Storie migranti.

Durante la mattinata sono intervenuti i docenti e gli alunni dell’Istituto, il giornalista di Canale 10 Fausto Trombetta, il direttore creativo di FanPage Luca Iavarone, il Presidente dell’Associazione Ciao Onlus Silvia Consoli, le volontarie dell’Associazione Baobab Stefania Favorito e Daniela Tucci e il mediatore culturale Diane Dame.


Comunali a Sabaudia, Assotutela sostiene Maurizio Lucci

luccimaurizio“Assotutela e il sottoscritto intendono rivolgere un grande e sentito “in bocca al lupo” a Maurizio Lucci, candidato al Consiglio comunale di Sabaudia, nella lista “Amare Sabaudia Capriglione sindaco”, in occasione delle elezioni amministrative dell’11 giugno prossimo. Conosciamo Maurizio da molto tempo e si è sempre dimostrato un uomo forte e generoso, per la quale nutriamo grande stima e fiducia, un amministratore locale che ha sempre operato per il bene del territorio e della comunità di Sabaudia. Una candidatura autorevole che, siamo convinti, saprà intercettare e interpretare al meglio le istanze dei cittadini”. Così, in una nota, Michel Maritato, presidente dell’associazione Assotutela.

Ostia, tante opportunità per tutelare pesca e bellezze del mare

ostianuovaTante iniziative e opportunità per sviluppare l’economia del mare  sono state presentate oggi presso la Casa del Mare di Ostia di RomaNatura. Una giornata di studio e confronto sui temi legati allo sviluppo sostenibile, ambientale ed economico delle risorse legate al mare: dalle opportunità del Fondo europeo Affari marittimi e Pesca (Feamp) alla pianificazione dello spazio marittimo, dall’Area marina protetta delle Secche di Tor Paterno al progetto Pesce a miglio zero e Slow Food.

“Attivare l’economia del mare può contribuire a offrire una reale opportunità di sviluppo, di occupazione e di coesione sociale”, ha dichiarato Carlo Hausmann, assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca. Il rilancio del settore della pesca e dell’acquacoltura avviene su più fronti. Il primo fra tutti è l’utilizzo del Feamp, che prevede circa 16 milioni di euro, e su cui siamo a un ottimo punto grazie alla proficua collaborazione con il Mipaaf. A oggi abbiamo aperto i bandi più importanti, per un impegno di spesa complessivo di circa 7,7 milioni di euro, quasi la metà dell’intera dotazione.

Gli investimenti attivati riguarderanno: attività dei Gruppi di Azione locale del settore Pesca (Flag), con oltre 2,1 milioni di euro; trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura con 2,2 milioni di euro; miglioramento dei porti, dei luoghi di sbarco, delle sale per la vendita all’asta e dei ripari di pesca con circa 1,3 milioni di euro;

investimenti produttivi per il settore acquacoltura con 1,7 milioni di euro; commercializzazione e promozione sui prodotti sostenibili della pesca e dell’acquacoltura con circa 350mila euro.

“Si tratta di aiuti – ha spiegato Hausmann – che sostengono progetti innovativi, capaci di mettere in moto un sistema integrato di sviluppo in chiave sostenibile, ambientale e soprattutto economico. Naturalmente per giungere a questi obiettivi fondamentale è il ruolo delle imprese, la loro capacità di lavorare in un’ottica multifunzionale e collettiva. Dobbiamo immaginare il settore della pesca non come un comparto a sé stante, ma come parte di un sistema capace di comunicare con altri settori come l’acquacoltura, il turismo, l’offerta enogastronomica, i servizi locali, le infrastrutture. Su questa strategia – ha concluso – siamo tutti chiamati a lavorare”.

“Chi pensa bene, mangia bene e viceversa. L’Arsial – spiega Antonio Rosati, amministratore unico di Arsial – come braccio operativo dell’assessorato ha il compito di promuovere le eccellenze. L’economia del mare nel suo complesso vale nel Lazio 17,5 miliardi di euro, occupa 114mila persone e coinvolge 31mila aziende, di cui 3.253 nella filiera corta. Amo parlare di “economia di prossimità”, quello che Papa Francesco chiama nuovo umanesimo, nel settore della pesca come in tutti i settori agroalimentari. Il nostro obiettivo – ha aggiunto Rosati – è mettere in rete le donne e gli uomini, che sono parte del sistema a diversi livelli, per cooperare per competere”.

Assotutela a Zingaretti: "potenziare ospedale Fondi e Terracina"

zingaretti nicola"Gli ospedali di Fondi e Terracina rischiano di passare una estate di fuoco. Come associazione che difende i diritti dei pazienti, della problematica Assotutela se ne sta occupando ormai da tanti anni senza che dalle istituzioni competenti, Asl di Latina e Regione Lazio in testa, purtroppo siano state fornite soluzioni concrete ed efficienti atte al potenziamento reale e definitivo del "Fiorini" e del "San Giovanni di Dio". In queste ore tornano ad esprimere preoccupazione i cittadini che, evidentemente consapevoli delle passate criticità sanitarie, chiedono l'implementazione dei reparti in sofferenza nei due nosocomi pontini. I problemi d'altronde sono sempre quelli: dalla Tac a mezzo servizio alla carenza di personale medico e infermieristico, passando per il pronto soccorso che con l'arrivo della stagione estiva rischia di andare in apnea e non tenere botta all'afflusso delle migliaia di turisti in vacanza sul Litorale. Per questa ragione è necessario e improcrastinabile che il presidente Zingaretti intervenga con concretezza per l'implementazione degli ospedali di Terracina e Fondi al fine di assicurare un servizio sanitario di qualità e mettere in condizione il personale di lavorare in maniera dignitosa ed efficace". Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Maritato.

Anzio, il sindaco: "Contrari all'apertura della mega discarica ad Aprilia"

anziobruschini"Da queste parti continua a mancare correttezza istituzionale. Ad Anzio attenzione massima alla salute delle persone. Emergenze ambientali di Roma e Pomezia sono problemi per la salute dei cittadini. Contrari all'apertura della mega discarica ad Aprilia, sollecitata dal Sindaco di Roma che ci riporta indietro di 30 anni"

"Correttezza istituzionale, che da queste parti continua a mancare, vorrebbe che un Sindaco si preoccupi di ciò che avviene nelle Città che amministra e dei problemi quotidiani dei cittadini che rappresenta. Non ritengo sia normale preoccuparsi, invece, si quello che avviene nella Città vicina, amministrata da 20 anni dal centrodestra e no dall'altro ieri. La nostra attenzione rispetto all'ambiente ed alla salute dei cittadini è stata sempre altissima, come confermano tredici Bandiere Blu che certificano la qualità della vita ad Anzio e due Bandiere Verdi, per stabilimenti ideali per i bambini e per la qualità delle acque marine... Certo non possono vantarsi, di questi riconoscimenti nazionali, altri Comuni della nostra Provincia. Sarebbe facile, in questo momento, commentare le emergenze ambientali di Roma e di Pomezia che, purtroppo, rappresentano problemi seri per la salute dei cittadini. Le azioni delle Amministrazioni Comunali non si esercitano con la massiccia armata mediatica ma, preventivamente, con scelte illuminate ed atti concreti, evitando di rincorrere le emergenze sui territori. Resto sorpreso quando il Sindaco di Roma, per risolvere l'emergenza rifiuti della Capitale che amministra da un anno, sollecita il Presidente della Regione Lazio ad aprire una mega discarica di rifiuti ad Aprilia, nelle immediate vicinanze dei nostri Comuni. <Altro che massima attenzione sui siti di smaltimento dei rifiuti>, attenzione che noi sempre abbiamo mantenuto alta. Quelle del Sindaco di Roma sono sollecitazioni che riportano le politiche ambientali del nostro Paese indietro di 30 anni a cui noi, a tutela della salute dei cittadini, siamo fortemente contrari".
Così su fb il sindaco di Anzio Bruschini 

Pomezia, FI: "Comune e Fucci chiariscano su rogo"

pomezia2“Nelle ore successive allo scoppio dell’incendio all’interno del deposito EcoX di via Pontina Vecchia, abbiamo visto il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, ergersi demagogicamente a salvatore della patria davanti a telecamere e stampa, nel tentativo di minimizzare l’impatto ambientale e la portata del rogo e della nube nera che sta preoccupando l’intero quadrante a sud della Capitale. Un atteggiamento imbarazzante, evidente dimostrazione dell’impreparazione amministrativa e istituzionale del primo cittadino grillino. Sono ancora tante, d’altronde, le domande a cui Fucci, primo responsabile della salute collettiva della città pometina, non ha ancora dato risposta, facendo sorgere forti dubbi sul corretto operato del sindaco e sulla mancata prevenzione ambientale del sito avvolto sabato dalle fiamme. Per questa ragione, vogliamo rivolgere a Fucci alcune domande affinché faccia chiarezza sulla vicenda. Primo: perché, caro sindaco, non ha mai dato seguito alle denunce del comitato di quartiere Castagnette Cinque Poderi in merito alla pericolosità e all’inquinamento del sito della EcoX? Secondo: Sindaco Fucci, può rendere nota alla comunità la documentazione con la quale si chiede al dirigente comunale dell’Area Ambiente e al comandante della Polizia locale di Pomezia di procedere con le verifiche di propria competenza, come richiesto dall'esposto del comitato di quartiere Castagnette Cinque Poderi? Terzo: Può dirci se esiste una richiesta comunale di controllo del quantitativo di rifiuti in eccesso ad autorizzazione stoccaggio? Quarto: E’ stata fatta la richiesta comunale della verifica dell'impianto anti incendio e degli estintori? Domande che attendono risposta netta e concreta anche e soprattutto alla luce delle dichiarazioni inesatte e incongruenti rilasciate dal sindaco Fucci in queste ore”. Così, in una nota congiunta, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi, e l’esponente FI, Paolo Ruffini.

Incendio Eco X, interrogazione e audizione da Forza Italia

vigili del fuoco“Continuiamo a seguire con preoccupazione il vasto incendio divampato nella mattinata di oggi nell’impianto di via Pontina Vecchia, situato nel Comune di Pomezia. Un rogo, quello nell'azienda di stoccaggio e lavorazione della plastica da riciclo, che rischia di assumere i contorni del disastro ambientale. E’ necessario, dunque, che tutti gli enti competenti agiscano in maniera tempestiva e subitanea al fine di conoscere le eventuali conseguenze igienico-sanitarie su popolazioni e territori limitrofi. Ricordiamo che l’azienda di via Pontina Vecchia era già finita sotto la lente di ingrandimento dei residenti, come accaduto qualche mese quando il comitato di quartiere Castagnetta Cinque Poderi scrisse una missiva al sindaco Fucci per segnalare i rischi ambientali incombenti sull’area in oggetto. Per questa ragione abbiamo richiesto una audizione urgente sull’incendio divampato quest’oggi a Pomezia al fine di conoscere cause, conseguenze e impatto ambientale del rogo”. Così in una nota il consigliere regionale FI Adriano Palozzi e l’esponente FI, Paolo Ruffini.
Il consigliere Palozzi, che è anche vicepresidente della commissione Ambiente alla Pisana, depositerà nelle prossime ore anche una interrogazione. 

Cerveteri, Palozzi: “Per FI Salvatore Orsomando ottima candidatura”

orsomandosalvatore“Per Forza Italia quella di Salvatore Orsomando a Cerveteri rappresenta una candidatura a sindaco autorevole e importante. Una candidatura che sosteniamo con forza e lealtà. L’amico Orsomando è la persona giusta, l’alternativa vincente al centrosinistra e ai movimenti populisti. Ci tengo a ringraziare il coordinatore FI Cerveteri, Luciano Badini, e il coordinatore FI Giovani Cerveteri, Fabio Bonfili, per il prezioso lavoro di condivisione e dialogo svolto sul territorio. Sono convinto, dunque, che sussistano tutti i presupposti per fare bene in occasione delle imminenti elezioni amministrative e ridare a Cerveteri stabilità e buongoverno”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi.