Sabato, 20 Luglio 2019

Ultimo aggiornamento05:45:22 PM

  • Twitter
  • Info

LITORALE

Corridoio Eur-Laurentina-Tor Pagnotta tra critiche e proteste

atacccccc«Doveva migliorare la mobilità nel quadrante sud della città in maniera rivoluzionaria, ma, come al solito, si è rivelato l’ennesimo flop della giunta a 5 stelle. Più che un corridoio della mobilità, capace di liberare la zona dal traffico, il tratto Eur-Laurentina-Tor Pagnotta inaugurato nei giorni scorsi è uno scivolo verso il disagio per quanti abitano in questa zona o la frequentano. Il traffico, infatti, è aumentato giorno dopo giorno, anche per l’assenza di parcheggi di scambio e di corsie preferenziali.

Ma non è tutto. A questo, infatti, si aggiunge il disagio già creato dalla cancellazione del bus Atac 44, che collegava l’Ardeatina direttamente con la stazione metropolitana Laurentina e l’ospedale Sant’Eugenio, meta di tante persone malate e di anziani costretti ora a prendere più autobus per andare a curarsi. A sostituire quella linea, infatti, il filobus 74, che arriva fino a Fonte Laurentina e ha il capolinea nel bel mezzo del nulla.

La decisione di tagliare una linea strategica come il 44 è il risultato di una gestione folle e illogica delsistema della mobilità romana e si inquadra perfettamente nella filosofia del M5S, finalizzata a rendere impossibile la vita ai cittadini».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale, Federico Rocca, responsabile Enti Locali FdI, e Amedeo Zamparelli, membro coordinamento FDI IX Municipio.

Fiumicino, FI perde pezzi: dopo Graux lasciano Merlini, Tramontana e Russo

forzaitaliapezzi“E’ con profondo rammarico che comunichiamo la decisione di lasciare Forza Italia Fiumicino. Dopo una lunga e meditata

riflessione, infatti, prendiamo atto che nel movimento berlusconiano è in atto una pericolosa involuzione politica che sta

allontanando il partito dalla gran parte dell’elettorato e dai territori. Un percorso che non condividiamo, reso evidente e palese

in occasione della recente “ristrutturazione” di Forza Italia Fiumicino, da cui sono stati esclusi

– tanto per fare un esempio – i tre candidati consiglieri più votati nella lista Fi (Roberto Merlini, Mery Tramontana e Massimiliano Graux, già fuoriuscito da FI nelle scorse settimane), in occasione delle ultime elezioni amministrative. Se è questo il nuovo corso, voluto dal consigliere Baccini, allora Forza Italia è destinata a morire: e non intendiamo far parte di un suicidio politico, che Forza Italia non merita. Siamo rammaricati per la decisione di andare via ma non vediamo sinceramente altra soluzione di fronte a un partito, quello di Fiumicino, dove trasparenza, meritocrazia e radicamento sui territori sono stati sovrastati dai personalismi e dalle ambizioni personali. Confermando il nostro addio a Forza Italia, infine rivolgiamo i nostri auguri di buon lavoro al “nuovo cerchio magico” di FI Fiumicino”.

Così, in una nota, Roberto Merlini e Mery Tramontana, candidati consigliere comunale più votati nella lista FI in occasione delle elezioni amministrative di Fiumicino 2018, e l’esponente Mario Russo.

Le confessioni notturne di un ex gigolò ai Lunatici

lunaticiiiE' notte e in diretta su Rai Radio2 ci sono Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio con il loro programma "I Lunatici",

che allo 06 31 31 raccoglie i racconti di tutti quelli che vivono la notte tra lavoro o insonnia.

Per intervenire in diretta si prenota Antonio. Il ragazzo ha una storia decisamente particolare da raccontare:

"Stavo in macchina, ho sentito un ragazzo raccontare la sua esperienza con una donna più grande. Allora ho deciso di chiamarvi per parlarvi di quello che è successo a me.

Ho fatto anche il gigolò, per sei mesi. La donna più grande con cui sono stato? Aveva 57 anni, io ne avevo 22. Suo figlio era mio coetaneo. Frequentare donne più grandi ti dà tanto. Ho fatto l'accompagnatore per sei mesi. L'ho fatto per necessità e per voglia di unire l'utile al dilettevole. Non sono mai andato con donne brutte. Mettevo annunci online, davo un appuntamento alla cliente, passavo con la macchina e la guardavo senza farmi notare. Se non mi piaceva me ne andavo. La mia prima cliente era una donna bellissima. Mi pagò anche un sacco di soldi. Per una notte intera avevo chiesto 300 euro, lei me ne ha lasciati 600. Il marito lavorava lontano dall'Italia, aveva bisogno di compagnia. Perché ho deciso di smettere? Perché piano piano stavo diventando come una spugna. Assorbivo i problemi personali di tutte le donne che frequentavo. In sei mesi facendo il gigolò ho guadagnato 3000 euro. Poi facevo anche l'accompagnatore per signore anziane. Mi portavano a cena, mi pagavano 150 euro e mi offrivano la cena ovviamente. Dovevo solo accompagnarle a cena, non c'era mai un seguito sessuale. La più anziana con cui sono andato a cena aveva 83 anni. Era molto arzilla, avrebbe voluto anche un dopo cena, ma io dissi di no".

Ostia avrà una spiaggia per gli sposi

mareokIl lido di Ostia avrà una spiaggia istituzionale dedicata alla celebrazione dei matrimoni per far vivere momenti indimenticabili a tutti coloro che sceglieranno il mare come sfondo del loro giorno più importante. L'Amministrazione ha richiesto nei giorni scorsi alla Regione Lazio, Direzione Regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo, Area Concessioni, una concessione temporanea a fini istituzionali nelle more del perfezionamento della procedura.

Si era già partiti ad aprile del 2018, proprio con la delibera n.77 dell'Assemblea Capitolina, che istituiva come ulteriore Casa Comunale presso il X Municipio, la ex Colonia Vittorio Emanuele III sul lungomare, proprio per questo scopo. Oggi l'Amministrazione di fatto ha iniziato un nuovo iter con la Regione Lazio, finalizzato a ottenere la disponibilità giuridica della spiaggia, riservandola alla celebrazione dei matrimoni.

Stadio Roma, il sindaco Montino: “Facciamolo a Fiumicino"

esterino montino2Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, è intervenuto a Radio Cusano Campus, nella trasmissione “Cosa succede in città” condotta da Emanuela Valente, e ha rilanciato la proposta di costruire lo stadio della Roma a Fiumicino.

L’area per lo stadio della Roma. “L’area potrebbe essere quella che si trova dietro al centro commerciale Da Vinci, sono duecento ettari ed è destinata dal piano regolatore ad essere edificata –ha affermato Montino-. Una grande area completamente libera. E’ valida anche sotto l’aspetto delle infrastrutture, la Roma-Civitavecchia che passa a fianco, la Roma- Fiumicino, la stazione di Parco Leonardo che si trova a poche centinaia di metri dall’area individuata. Un’area, quindi, super infrastrutturata e anche sotto l’aspetto degli interventi è più vantaggiosa rispetto a una che sta a ridosso del Tevere. Avere lo stadio della Roma e tutto quello che comporta, pensiamo al terziario e al settore alberghiero, potrebbe essere un’occasione. Lo stadio non deve per forza stare dentro la città, in prossimità in un’area come questa ci può stare benissimo, è compatibile. Ricordo che Fiumicino fino a 26 anni fa faceva parte di Roma, quindi anche l’area in questione è capitale”,

Sulla sua fede calcistica. “La mia fede calcistica è articolata, provenienza juventina, famiglia laziale ma con una parte romanista. Preferisco non svelare per quale squadra tifo. Anche perché, al di là della fede di ognuno di noi, vanno appoggiati e condivisi i bei progetti che danno lustro, cambiano la città, migliorano il territorio. Rilancio la proposta in un momento di difficoltà, offro di nuovo una via di fuga tra virgolette”.

"Genio in 21 giorni" sbarca in quel di Latina

genioinduegiorniSabato 16 marzo è stata inaugurata la nuova sede del “Genio in 21 Giorni”, l’unico corso di apprendimento che insegna un metodo di studio personalizzato con più di 1.000 testimonianze di efficacia certificate. Il metodo inventato in Italia dall’esperto di strategie di apprendimento dott. Massimo De Donno e ora applicato anche in Svizzera, Inghilterra, Stati Uniti e Spagna. È utile a migliorare le proprie tecniche di studio, ha permesso a decine di migliaia di studenti di superare gli ostacoli a scuola come nell'università e di raggiungere risultati importanti non solo nello studio ma anche per la preparazione di concorsi o nell'imparare una lingua straniera. Genio in 21 Giorni che ha lasciato a bocca aperta milioni di spettatori del programma televisivo “Superbrain” grazie ai successi di concorrenti come Ivan Romano, Emilia Chicca, Marco Greco, Benedetta Corlianò e Marco Valentini, tutti formati sul metodo Genio, apre la sua nuova sede a Latina, in via Pierluigi Nervi n° 102A. In questa occasione, Matteo Zaralli e Sofia Lo Presti – responsabile del centro – hanno dato una dimostrazione di come sia possibile imparare in modo più rapido ed efficace qualunque materia di studio.

《Genio in 21 Giorni - se applicato correttamente e nella sua interezza - è un metodo che permette di risparmiare anche il 50% del tempo che oggi occorre per leggere e ricordare le materie di studio, questo vale per gli studenti come anche per i professionisti》 ha dichiarato Matteo Zaralli.

《Ottimizzare le performance nell’apprendimento permette di poter disporre di molto più tempo libero da dedicare ad esempio ai propri hobby ma anche di ridurre l’ansia da esami, il senso di inadeguatezza che alcuni studenti purtroppo sentono e il conseguente stress, per non parlare del gusto di apprendere una lingua straniera in meno di un mese, quale che sia il punto di partenza》 ha affermato in conclusione Sofia Lo Presti.

Francesco Vullo

Nettuno, Daniele Mancini presenta il primo portale turistico della Città

nettbondCi sono cose che ci dividono ed altre che ci uniscono. Tra queste la certezza che Nettuno, la nostra città, è meravigliosa. Camminiamo su una miniera d’oro ma non ce ne rendiamo conto. Solo chi viene da lontano rimane sbalordito dai nostri tesori e Noi non riuscivamo a vederli. Oggi chi viene a Nettuno lo fa per i soliti motivi: amici, familiari, rimembranze del passato o ricorrenze religiose. Nessuno pianifica un viaggio nella nostra amata città perché Nessuno ha mai comunicato al mondo Nettuno. Cari Nettunesi, guardiamoci negli occhi. L’epoca della villeggiatura stanziale è finita. Non esiste più. Oggi chi viaggia spende molti più soldi di prima ma li concentra in pochi giorni. Le persone vogliono luoghi con servizi, trattamenti di prima classe, comfort e benessere per ogni esigenza e tasca! Tutto il mondo vuole venire in Italia e noi non abbiamo mai intercettato questi milioni di utenti. Pensate che l 29% della Popolazione Mondiale dichiara di avere pianificato un viaggio in Italia nei prossimi 5 anni (45% fra i ceti elevati), il dato sale al 54% se si considerano i ceti elevati dei Paesi definiti "prospect" (Cina, Russia, Turchia, India, Brasile, Sud Africa, Nigeria, Marocco). Fonte Osservatorio Nazionale del Turismo. E noi questa partita la facciamo giocare solo agli altri? Stiamo qui a guardare mentre i nostri vicini di casa incrementano il fatturato aumentando il benessere dei cittadini e delle attività commerciali? Cominciamo a farci vedere. Cominciamo a farci scegliere. Cominciamo ad Agire. Ci vediamo martedì pomeriggio alle ore 18:30 in via Carlo Cattaneo 66 per il lancio della prima piattaforma turistica della storia di Nettuno. Il nostro primo passo nel mondo"

Così, in una nota, il candidato Sindaco di Nettuno Progetto Comune, Italia in Comune e Lista Turano, Daniele Mancini.

ITC Farma e Università Sapienza: un impulso di crescita e competitività per il Paese

pomeziasanitaLa sinergia tra ricerca accademica e industria può produrre degli effetti  positivi, sia in termini di competenza che di sviluppo economico, per lo sviluppo del Paese. Uno degli esempi calzanti è la collaborazione scientifica e tecnologica che si è venuta a creare tra il Dipartimento  di Chimica e tecnologia del Farmaco dell’Università la Sapienza e la  ITC FARMA. Due importanti realtà che hanno deciso di costruire assieme un percorso virtuoso, partecipando al Bando regionale Life 2020 per potenziare e accrescere conoscenze e competenze e puntare verso obiettivi  strategici utili sia  per una crescita in un’ottica di innovazione che per il posizionamento competitivo sul mercato internazionale.   

“Gli obiettivi raggiunti - spiega il Prof. Silvio Lavagna - sono andati ben oltre le nostre aspettative. Un risultato importante raggiunto anche grazie alla collaborazione del Prof. Bruno Botta, direttore del Dipartimento di Chimica e tecnologia del Farmaco, del Prof. Alberto Boffi e della Prof.ssa Daniela Secci. Un ulteriore conferma che stiamo andando nella direzione giusta”.    

“Le nuove tecnologie di cui ci siamo dotati  - puntualizza il dott. Guglielmo Frontini, direttore di stabilimento di ITC Farma - elevano la nostra capacità ad un livello qualitativo e innovativo presenti solo nelle grandi imprese farmaceutiche. Inoltre - conclude Frontini - la creazione dell’area di ricerca permetterà ad ITC l’ottimizzazione di processi già esistenti, la velocizzazione delle attività di process e di method transfer molto importanti per quelle aziende, come la nostra, che fanno del contract manufacturing il proprio core business e lo sviluppo di nuove classi di Farma.”

Successo per il concorso fotografico “Nettunia, le due Città”

nettuniavincitoreSabato 9 marzo presso la Cantina Bacco di Nettuno sono stati premiati i vincitori della 3a edizione del concorso fotografico “Nettunia, le due Città” organizzato dall’ Associazione Giovanile Nettunia, la comunità giovanile di Anzio e Nettuno.

Il concorso, nato al fine di valorizzare il patrimonio culturale, paesaggistico, storico ed enogastronomico delle Città di Anzio e Nettuno, ha visto l’adesione di 29 partecipanti per un totale di 84 foto. Le finaliste sono state esposte l'8 e il 9 marzo presso la Sala Degustazioni della Cantina Bacco. Nella giornata di venerdì si è svolta l'inaugurazione della mostra fotografica, in seguito alla quale i concorrenti e il pubblico hanno potuto ammirare le foto esposte, mentre la giornata di sabato si è aperta con una degustazione di vino offerto dalla Cantina, che ha allietato il numeroso pubblico accorso per le premiazioni.

Di seguito i vincitori premiati per ogni categoria: Daniela Gallo, categoria “Food & Drink”; Danilo Starvaggi, categoria “Sportiva”;  Manuela Masinelli, categoria “Street”;  Giulia Guido, categoria “Naturalistica”; Andrea Castellano, categoria “Architettura”; Marco Perin, categoria “Eventi e Rievocazioni”;Daniele Vittozzi, categoria “Paesaggistica”; Massimiliano Franco, categoria “Miglior foto fuori concorso amatori/over 35”. Tutti i finalisti hanno ricevuto un buono regalo.

Ad aggiudicarsi l’assegno di € 300,00 è stata la foto di Daniele Orsi, vincitore assoluto del concorso.

Un premio speciale è stato istituito dal Comune di Anzio: il consigliere di Anzio Stefania Amaducci, Presidente della Commissione Cultura, Sport, Turismo, Spettacolo e Politiche Giovanili, ha premiato Emanuele D'Angelo con una targa premio “Città di Anzio”.

La Cantina Bacco, per mano del vicepresidente Giuseppe Combi, ha omaggiato tutti i finalisti e il vincitore assoluto con una confezione di vino.

“Ringrazio a nome di tutta l’Associazione Giovanile Nettunia – dichiara il Presidente Serena Iovini – il Consiglio Regionale del Lazio, il Comune di Anzio e quello di Nettuno per i patrocini, Giuseppe Combi e la Cantina Bacco per la calorosa accoglienza, i giudici Luigia Fontana, Valter Corizia, Renzo Ridolfi, Riccardo Nardini, Leonardo Lolli e Paolo Cipollari per il prezioso contributo, tutti i partecipanti che hanno reso speciale con i loro scatti, questo evento, e soprattutto tutti gli sponsor che, con il loro contributo, ne hanno permesso la realizzazione: Photographia, Bluebay, Ottica Vera, Centro Immersioni Nettuno, Ristorante Dal Bambinello, Mc Motors, Bisy Tabacchi, Bisy Caffè, Angial Costruzioni, Bar Benito, A Tutto Pesce, Pizzeria La Regina, Ristorante Barone, Ristorante Sottosopra e Travel Buy”.

“Un ringraziamento speciale – conclude – va a tutti i ragazzi dell’Associazione che hanno dedicato il loro prezioso tempo all’allestimento della mostra contribuendo alla buona uscita dell’evento e per ultima, ma non meno importante, ringrazio di cuore Stefania Amaducci (che ha portato i saluti del Sindaco e dell'Assessore alla Cultura), sempre presente, che ha dimostrato ancora una volta che la Città di Anzio tiene, non solo a parole, ai suoi giovani”.

Grazie di cuore ai ragazzi dell'Associazione Giovanile Nettunia – afferma il consigliere Stefania Amaducci – per aver organizzato un evento meraviglioso che valorizza e promuove il nostro territorio attraverso la fotografia. Sono fiera di loro e, grazie all'impegno e al loro entusiasmo, da sempre organizziamo insieme eventi per valorizzare i giovani talenti della nostra città”.

L'Associazione Giovanile Nettunia invita tutti a seguire le proprie attività sulla pagina Facebook Instagram