Sabato, 04 Luglio 2020

Ultimo aggiornamento05:02:04 PM

  • Twitter
  • Info

SPORT

La storia del Centro sportivo Montespaccato è esempio di legalita'"

pallone
"La storia del Centro sportivo Montespaccato e' prima di tutto un esempio di legalita'. E' la prova che la sinergia tra istituzioni, Forze dell'Ordine, Magistratura e cittadini puo' fare grandi cose. Il Montespaccato e' passato dal sequestro giudiziario alla Serie D in poco meno di due anni. Era il 17 luglio del 2018 quando, a meno di un mese dai 58 arresti dell'operazione 'Hampa' contro il clan Gambacurta, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti insieme al Presidente della III Sezione del Tribunale di Roma Guglielmo Muntoni annunciava che il Centro sportivo di Montespaccato, sottoposto a sequestro, non avrebbe chiuso e che l'attivita' rivolta agli oltre 500 ragazzi del quartiere sarebbe non solo proseguita ma rafforzata. Tutto questo e' stato possibile grazie all'impegno dell'Asilo Savoia, istituzione pubblica regionale, e del suo presidente Massimiliano Monnanni , che con il suo programma 'Talento & Tenacia - crescere nella Legalita'' ha restituito il centro sportivo a tutto il quartiere. Il Montespaccato, storica squadra nata nel 1968 per offrire sport e socializzazione ai bambini della borgata e poi caduto nelle mani dei Gambacurta, era stato appena retrocesso in Promozione ed era a rischio di dissoluzione". Cosi' in un comunicato il Presidente dell'Osservatorio per la Sicurezza e la Legalita', Gianpiero Cioffredi.