Domenica, 23 Settembre 2018

Ultimo aggiornamento04:48:17 PM

  • Twitter
  • Info

Sanità, ambiente e sviluppo, parla Silvia Ladaga

ladaga34
Una faccia pulita, tanta determinazione e molti temi e progettualità  per il futuro. Silvia Ladaga, giovane veliterna candidata al Consiglio regionale del Lazio con Forza Italia, ha già dimostrato di avere le idee ben chiare, trovandosi a girare per il territorio e facendo proprie le istanze dei cittadini, miscelando al meglio l'entusiasmo con la capacità di recepire, far proprie e poi mettersi nelle condizioni di concretizzare tutte le priorità della sua terra.
 
Ha toccato diversi temi la più giovane candidata della lista, in primis quello legato alla Sanità, a lei certamente tanto caro, essendo impiegata proprio in ambito sanitario. 
 
"La mia esperienza lavorativa - ha dichiarato nei giorni scorsi - mi porta da anni a contatto con la sanità, ed ha accresciuto in me la consapevolezza di come vi sia bisogno di stimolare una ripresa del pubblico, assicurando a tutti i cittadini eguali possibilità di cura, con una sanità che sia di qualità su tutti i livelli, ed accessibile anche ai meno abbienti". 
 
"E' evidente - ha aggiunto a margine dell'apertura del Comitato elettorale di viale Regina Margherita a Velletri - che questa città e i paesi limitrofi stiano soffrendo la graduale e finora inesorabile diminuzione dei posti letto a disposizione dell'Ospedale e delle altre strutture. Sarà mio preciso impegno quello di lavorare ogni giorno affinché aumentino i posti letto e venga rafforzato l'organico del Pronto Soccorso, visto che vi si lavora con turni massacranti e su spazi ormai non più adeguati alle esigenze della popolazione e del personale. Se e quando verrò premiata dal consenso popolare e avrò l'onore di partecipare all'assise regionale m'impegnerò soprattutto per questo aspetto, essendo la salute un diritto imprescindibile, da garantire a tutti i cittadini, che di certo non meritano di stazionare anche per 3 giorni in un Pronto Soccorso ed essere magari poi sballottati a decine e decine di chilometri di distanza per mancanza di posti letto". 
 
Lo sguardo di Silvia Ladaga si è poi proteso ad altre tematiche vitali per la città di Velletri e il suo circondario: "Il territorio ha una spiccata vocazione agricola ed è per questo che, in linea col programma di svariate liste civiche cittadine, andrà trovata una soluzione sul fronte dei rifiuti che non dovranno essere più visti come un incubo o un problema, ma come una risorsa, e come tali trattati. Credo che ogni comunità abbia l'obbligo di pensare ai suoi rifiuti, ed è impensabile che Velletri si debba sobbarcare mega impianti industriali, solo per andare a sfamare la volontà di qualcuno di voler far business coi rifiuti. Dovremo invece tutelare le aziende agricole di pregio che rappresentano un'eccellenza per il nostro territorio. Velletri ha bisogno anche di lavoro e l'occupazione si ottiene anche facendo investimenti sostanziali sull'agricoltura, sull'artigianato e sulla vocazione turistica del territorio. Una volta in Regione si dovrà subito mettere in moto un processo che in breve tempo porti all'approvazione di un Piano dei Rifiuti, rimasto tra le intenzioni della Giunta Zingaretti. Velletri non ha comunque bisogno di impianti sovradimensionati, confidando nel Compostaggio di Comunità e nel Compostaggio domestico".
 
"I Castelli Romani - ha aggiunto Silvia Ladaga, allargando il raggio - hanno un potenziale enorme che ancora non ha trovato un'adeguata progettualità, che sappia trasformarlo in risorsa, turismo, posti di lavoro e,  di conseguenza, essere foriero di un più che mai necessario  sviluppo. Gli investimenti pubblici e privati sono la chiave di volta per attuare una rete di interventi strategici nei vari territori, come la creazione di un'area artigianale a Velletri, ormai imprescindibile". 
"La Regione - ha concluso la candidata di Forza Italia - può e deve fare tanto per il nostro territorio ed io ho l'intenzione di essere una rappresentante valida e appassionata, pronta a far valere su ogni tavolo le esigenze delle nostre comunità". 
Per tutto questo, e tanto altro ancora, la giovane candidata veliterna cercherà il consenso dei cittadini, che sinora hanno dimostrato un apprezzamento sempre più crescente per lei, che in queste settimane sta girando per tutta la provincia insieme ad Antonello Aurigemma, già capogruppo e ora capolista di Forza Italia, col quale è prevedibile che siano in tanti a capitalizzare la possibilità del voto di genere e a votarli in accoppiata.