Giovedì, 21 Marzo 2019

Ultimo aggiornamento10:50:53 AM

  • Twitter
  • Info

METROPOLI

Castel Romano, Massaro(FI): "Residenti ostaggi del campo nomadi"

castelromano400"I roghi tossici del 2 Aprile rappresentano l'ennesimo di una lunga serie di fenomeni di illegalità che si verificano, ormai da troppo tempo, a Castel Romano e negli altri quartieri limitrofi al campo nomadi interno alla Riserva di Decima Malafede - dichiara Pietrangelo Massaro, Coordinatore di Forza Italia del Municipio IX Roma Eur.

"Furti, rapine, auto bruciate, prostituzione per strada, cassonetti della spazzatura ribaltati: questo - spiega Massaro - è il contesto di criminalità e di degrado in cui sono costretti a vivere i residenti del quadrante di Roma Sud, ostaggi a casa propria".

"Ancora una volta - aggiunge il coordinatore locale azzurro - constatiamo con amarezza l'inerzia e l'incapacità del Sindaco Raggi e della giunta pentastellata di affrontare con soluzioni concrete la complessa questione delle periferie romane".

"Vista l'insostenibilità della situazione - conclude Massaro- chiediamo al Sindaco di non indugiare più e di attivarsi in tempi brevi per adottare, in collaborazione con gli organi istituzionali competenti e con le forze dell'ordine, tutte le misure necessarie a garantire ai cittadini sicurezza, salute pubblica e decoro urbano, finanche il trasferimento del campo nomadi".

Asl Roma 5, REMS: nasce il Tavolo Tecnico Permanente. Prima esperienza in Italia

aslroma5La Asl Roma 5 ospita tre REMS: quella di “valutazione e stabilizzazione” “Castore” a Subiaco e le due Residenze di “mantenimento” a Palombara Sabina, “Merope” e “Minerva”. Ciascuna REMS può ospitare fino a 20 pazienti uomini inviati dalla Magistratura di Sorveglianza e di Cognizione e residenti nel territorio della Regione Lazio per un totale di 60 posti per ospiti di sesso maschile sottoposti a misura di sicurezza detentiva nella Regione Lazio.

Vista l’importanza del processo messo in atto che ha dato vita alle REMS, la Asl Roma 5 ha deciso di istituire un Tavolo Tecnico Permenente, prima esperienza in Italia, “di confronto – si legge nella Delibera istitutiva – che possa configurarsi come strumento attraverso il quale promuovere e avviare una collaborazione interistituzionale, mediante la quale garantire in maniera sinergica sia la tutela della salute che iniziative di inclusione sociale dei pazienti, garantendo al contempo il diritto dei pazienti e dei loro familiari alla partecipazione (della verifica della qualità dei servizi erogati), avviando in seno al Tavolo di confronto anche delle forme di consultazione con entrambi le componenti".

Tra i componenti del Tavolo Tecnico anche due rappresentanti degli ospiti (compatibilmente con le autorizzazioni alla partecipazione da parte della Magistratura competente), ai quali si aggiungono tra gli altri rappresentanti della Asl Roma 5, del Garante Regionale dei detenuti, del Garante Nazionale dei soggetti privati della libertà personale, un magistrato indicato dalla Procura della Repubblica di Tivoli, un magistrato indicato dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, il Presidente della Consulta della Salute Mentale ASL Roma 5.

“La costituzione del Tavolo Permanente delle REMS – spiega il Commissario Straordinario, Giuseppe Quintavalle - rappresenta un passo avanti nel rendere proficuo il lavoro finora svolto, nasce per un’attenta osservazione delle questioni emergenti in una logica di condivisione e sinergia tra le parti chiamate in causa. La Direzione Generale, la Direzione Sanitaria e la Direzione Amministrativa ringraziano al riguardo tutti gli organi istituzionali coinvolti”.

Maria Spena (FI): “buon lavoro a Mariastella Gelmini.”

spena“I migliori auguri di buon lavoro a Mariastella Gelmini, neo capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati. Mariastella è una donna di grandissima esperienza e capacità, che ha già ricoperto importanti ruoli istituzionali e politici e che ha costruito la sua carriera partendo dal rapporto con i cittadini e con il territorio.

Rapporto che è anche alla base della mia azione politica, che mi vede al servizio dei del mio collegio, che parte dai Castelli Romani fino a un tratto della Valle del Sacco e dei Monti Lepini.

Proprio per questo, a breve, ricomincerò una serie di incontri programmatici per ascoltare le istanze del territorio e rappresentarle al meglio nelle istituzioni.” Così in una nota l’On. Maria Spena, Deputato della Repubblica.

Il Leo Club raccoglie 1400 euro per il Saharawi!

LEOFIUGGIGrande successo per l’evento di raccolta fondi da destinare al “Saharawi Project”, organizzato dal Leo Club Colleferro Fiuggi Hernicus nella splendida cornice del ristorante “La Tenuta di Bacco” venerdì 23 marzo. Sala gremita, con oltre 70 partecipanti e 1410 euro raccolti in favore del service che vedrà impegnati i giovani del Distretto Leo 108 L nel finanziamento della ristrutturazione del Centro della Gioventù nel campo profughi di Dakhla, nel deserto del Sahara. Tale risultato è stato possibile anche grazie alla generosità dei proprietari del ristorante “La Tenuta di Bacco” che hanno voluto donare interamente la cena di venerdì, in segno di reale sostegno ai giovani Leo e al progetto. La serata si è aperta con i saluti istituzionali del presidente del Leo Club Colleferro Fiuggi Hernicus William Sebastiani. A seguire il saluto del presidente del Lions Club Palestrina Ager Praenestinus Fabrizio Scaramella e del presidente del Distretto Leo 108 L Francesco Perrella. Ha concluso Alessandro Verrelli, coordinatore del “Saharawi Project”,che ha spiegato agli ospiti le finalità del service. Ad intervenire con lui anche l’On. Alessandro Battilocchio, che da circa un anno collabora con i giovani Leo per la realizzazione del progetto.

Elezioni, FI Provincia Roma: "Premiato lavoro su territorio"

forzaitaliabandierasingola“Ieri si è svolta la riunione del coordinamento FI Provincia di Roma per analizzare i dati, relativi alle elezioni politiche e regionali, andate in scena lo scorso 4 marzo. Vogliamo esprimere tutta la nostra soddisfazione per il risultato raggiunto da Forza Italia che, nell’area metropolitana di Roma, si conferma primo partito del centrodestra. Un risultato assolutamente rilevante, arricchito dalla elezione in Consiglio regionale di quattro autorevoli personalità, tra cui due provenienti dal territorio provinciale: il coordinatore FI Adriano Palozzi, più votato della coalizione con oltre 14mila preferenze, e Laura Cartaginese, consigliera comunale di Tivoli che ha ottenuto oltre 9mila preferenze. Anche a livello nazionale, i risultati si sono rivelati lusinghieri: i candidati al collegio uninominale per la Camera, sostenuti da FI e dal centrodestra, infatti, sono stati eletti. Tra loro pure Alessandro Battilocchio, espressione di spicco della Provincia di Roma ed esponente sempre attento all’attività di questo coordinamento provinciale. Tutto ciò non è altro che la vittoria di un gruppo forte, strutturato, costruito nel tempo, che ha saputo operare con impegno e concretezza per il radicamento di Forza Italia sul territorio. Un’azione basata su rappresentatività e meritocrazia che, in costante collaborazione con il coordinamento FI Regione Lazio, intendiamo accrescere in termini di consenso e proposta politica. Ripartiamo, adesso, con rinnovato slancio in proiezione delle imminenti sfide elettorali. In primavera, infatti, ci attenderanno elezioni amministrative complesse e delicate: una competizione in cui, se il centrodestra si dimostrerà unito e forte, avrà tutte le carte in regola per vincere e ben governare”. Così, in una nota, il coordinamento FI Provincia di Roma.

Marcellina, intervento riparazione alloggi Ater. Parla Marco Bottani

bottaniC'è chi allude a chissà quali meccanismi riguardo le tantissime preferenze prese alle elezioni regionali appena trascorse. 
Teniamo a ribadire con fermezza che la nostra politica è stare vicino alle persone in ogni periodo dell' anno, quotidianamente, cercando di risolvere le problematiche 
anche laddove non saremo tenuti a farlo poiché dovere di enti sovracomunali.
Oggi, l'ennesima dimostrazione di assistenza e vicinanza alle famiglie degli alloggi Ater siti in Via Monte Gennaro 55 A. 
Un intervento imminente da parte nostra ha permesso ai residenti di ottenere il ripristino delle problematiche idriche per la rottura dell' autoclave e delle pompe in meno di 12 h.
Tempestivo ancora una volta l'intervento dei tecnici dell' Ater grazie al dott. Bussi ed agli amici Massimo Cacciotti, Palozzi e Cartaginese che si sono subito adoperati affinché si risolvesse in breve tempo l'urgenza.
La nostra politica del fare ha ripagato con un risultato storico ed eccezionale alle scorse elezioni regionali e non intendiamo cambiare regime di marcia. C'è chi si riempie la bocca con parole poco eleganti nei nostri confronti ma non si è mai visto in campo a tutela dei cittadini. 
Siamo convinti che la nostra politica sia vicina al cittadino ed i risultati elettorali ci danno sempre più ragione. Quella da tastiera la lasciamo agli altri. Lo dichiara in una nota il consigliere comunale di Marcellina e coordinatore di Forza Italia - Marco Bottani.

Regionali, Palozzi: "Nella Marino grillina, M5S in calo"

adriano-palozzi-4“I risultati delle recenti elezioni del 4 marzo testimoniano che, in molti importanti comuni governati dai grillini, il Movimento Cinque Stelle perde consensi. E’ accaduto a Roma e Torino, guidati dagli inefficienti sindaci Raggi e Appendino, ma anche nella città di Marino, dove il voto regionale parla chiaro: il centrodestra ha sfondato il muro del 40%, mentre il centrosinistra si ferma al 29% e M5S chiude al 27%, ben al di sotto del dato nazionale. Insomma, laddove i cittadini toccano con mano la cialtroneria dialettica e l’incompetenza politico-amministrativa degli amministratori a 5 stelle, il Movimento viene bocciato dagli elettori. Evidentemente, il “vero” reddito di cittadinanza non è quello di cui si vanta tanta la giunta grillina, ma lo stipendio che prendono per mal governare il Comune di Marino, giorno dopo giorno sempre più nell’oblio più totale”. Così, in una nota, l’ex sindaco di Marino e consigliere regionale FI, Adriano Palozzi. 

Marino, Pci: “Il 28 febbraio brutta giornata per il Consiglio comunale”

pcienderle“Abbiamo atteso la fine della campagna elettorale per intervenire nel merito di un argomento fondamentale per tutti i democratici ed antifascisti italiani e, quindi inclusi i cittadini di Marino: la questione della agibilità democratica da NON CONCEDERE a chi professa idee fasciste in forma organizzata (partiti, movimenti, associazioni). – così interviene il segretario del PCI marinese, Stefano Enderle –

Dal verbale di Consiglio comunale del 28 febbraio u.s., risulta che la mozione presentata dai consiglieri Silvani e Venanzoni, che ricordando la Shoah, chiede al Sindaco di attivare alcune azioni permanenti per l’educazione contro il fascismo e per la memoria, e di vigilare e non concedere spazi pubblici e/o istituzionali a forze che si richiamano alla ideologia fascista, ebbene – prosegue il segretario comunista – mentre non c’è nulla di nuovo sulla fuga della destra a non volersi misurare col tema, è sbalorditivo che dei 15 consiglieri del M5S, ben 13, votino contro tale mozione.

Rileviamo che due consiglieri, Cappuccini e Petrini, sempre del M5S sono risultati assenti dal consiglio comunale. Siamo quindi autorizzati a chiedere se tale assenza testimonia una NON CONDIVISIONE del voto del gruppo M5S che lascia discrezionalità a Sindaco e Giunta, e quindi nessun argine esplicito alla concessione di spazi ai fascisti; da parte di Petrini e Cappuccini, oppure se anche essi condividano tale scellerata presa di posizione.

Resta comunque da condannare fermamente – conclude il segretario comunista – il comportamento superficiale, opportunistico e connivente che la maggioranza a sostegno del sindaco M5S ha visto in questo frangente non contrastare l’ideologia fascista nel suo essere attuale.

Come comunisti, come democratici, come antifascisti, facciamo appello alla vigilanza, alla possibilità di tornare – anche a livello istituzionale – a riflettere e adottare misure di tutela, così come l’ANPI sta chiamando in tutto il Paese, per rendere concreta e quotidiana la lotta contro il fascismo: che, sappiamo, è in forme nuove ed inedite, ma affatto assenti e pericolose.”.

Fenomenale successo di Forza Italia a Civitella San Paolo

civitellasanpaoloSe su scala nazionale Forza Italia si è classificato come secondo partito all'interno della coalizione del centrodestra, il vero traguardo elettorale si è registrato nella provincia di Roma. Nel comune di Civitella San Paolo Forza Italia è diventato un punto cardine per la politica locale. È quanto dichiara il coordinatore FI Domenico Ercole in una sua nota:

“In media, tra Camera e Senato, Forza Italia ha costituito il 25% di tutta la coalizione di Centrodestra e si è imposto come primo partito tra gli alleati centristi. Malgrado la potente crescita nazionale della Lega sotto la guida di Salvini, il polo sovranista di matrice settentrionale si è fermato sotto la fazione di Silvio Berlusconi. Addirittura, a seguito di un’analisi delle urne regionali, a Civitella Forza Italia ha rappresentato quasi il 50% di tutta la coalizione. Rispetto alle ultime elezioni (Europee 2014), la percentuale del partito è aumentata del 35%. Per finire coi dati, la somma di tutte le preferenze forziste dei candidati al Consiglio Regionale è stata di gran lunga superiore a quella degli altri schieramenti, oltreché determinante ai fini della rispettive elezioni.

Il coordinamento locale ha ritrovato la sua linfa vitale: erano anni, infatti, che Forza Italia non raggiungesse risultati simili. Soprattutto, si è trattato di una vittoria maturata progressivamente . Gli attivisti e tutti i vicini al partito nel territorio non si sono adoperati alla ricerca di voti soltanto nell’ultimo mese di campagna elettorale ma l’elettorato è cresciuto con gradualità nel tempo. La campagna elettorale per molti è l’unico momento in cui “fare politica”, mentre per altri è puramente una grande raccolta. A giudicare dai risultati, si può affermare che a Civitella San Paolo Forza Italia ha raccolto molti frutti. Dopo la nomina del nuovo coordinatore, tanti esponenti sono venuti a visitare il borgo e a lasciare chiare testimonianze politiche. Fra i molti, è da menzionare la doppia visita –  in poco più di due mesi –  dell’uscente vicepresidente del Senato sen. Maurizio Gasparri, accolto tanto per l’inaugurazione quanto per un incontro con gli elettori. Lo stesso Gasparri ha manifestato gratitudine per l’accoglienza e ha confessato di adorare la storia e l’architettura della cittadina, con particolare riguardo all’imponente castello medievale.

La speranza è di proseguire con il lavoro fatto finora, verso futuri traguardi. Nel frattempo, gli attivisti e l’elettorato locale si godono la meritata vittoria, nata da un lavoro ad personam, come la  politica di una volta insegnava. È chiaro che l’impegno raddoppierà, affinché si consolidi ancora di più la situazione politica e la bandiera tricolore possa sventolare più alta nel cielo.

Certamente, da ora in poi, cambierà l’assetto partitico del territorio e Forza Italia sarà protagonista di ogni scelta riguardante la cosa pubblica che, fortunatamente, dal 5 marzo è diventata sempre più pubblica, in senso stretto”.

Francesco Vullo