Giovedì, 12 Dicembre 2019

Ultimo aggiornamento02:04:39 PM

  • Twitter
  • Info

METROPOLI

Cresce "Cambiamo" in Provincia di Roma: nuovo comitato ad Ardea

comitatoardealitoraleGrande entusiasmo per la costituzione del nuovo comitato

“Cambiamo” Litorale Ardea, che avrà come responsabile locale Stefano Bernardi.

All’inaugurazione, molto partecipata e apprezzata, hanno presenziato

il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo” con Toti, Adriano Palozzi, e il responsabile comitato promotore “Cambiamo”

Provincia di Roma, Massimiliano Giordani. “Per me e tutto il nostro gruppo - ha sottolineato Bernardi - è un piacere far parte della grande famiglia del presidente Toti. Crediamo molto in questo movimento politico e abbiamo deciso di metterci la faccia in un territorio difficile, come quello di Ardea, mal governato e messo in ginocchio dal Movimento 5 Stelle”. Queste, invece, le parole di Adriano Palozzi e Massimiliano Giordani: “E’ bello vedere come la fiducia e la stima in “Cambiamo” crescano naturalmente, giorno dopo giorno, e con grande slancio su tutto il territorio provinciale. E’ il segno tangibile che c’è grande interesse sul nostro progetto, al quale hanno aderito e stanno aderendo tanti cittadini, esponenti locali e amministratori”.

Fratelli d'Italia: "Fallimento Raggi-Zingaretti su rifiuti"

rifiuti2jpg“Virginia Raggi: raccolta differenziata in crisi, Ama in crisi, degrado in ogni dove, dalla periferia al centro di Roma. Nicola Zingaretti: inefficienze amministrativa, piano rifiuti mai approvato. Mettili insieme e la frittata è fatta: la Capitale d’Italia in emergenza ambientale e lotta contro il tempo per trovare una discarica in cui portare i rifiuti. Un contesto preoccupante, dove i territori sono in subbuglio, i residenti esasperati a causa della mancata pianificazione da parte di Roma Capitale e Regione Lazio. Zingaretti e Raggi, due facce della stessa medaglia, incapaci di programmare un virtuoso e corretto ciclo di smaltimento rifiuti. Un danno per le famiglie romane, un danno di immagine per la stessa Urbe Eterna, finita sulle cronache nazionali e non solo a causa dell’incompetenza grillina e sinistrorsa”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela ed esponente Fdi, Michel Emi Maritato, e i dirigenti di Fratelli d’Italia, Federico Rocca e Amedeo Zamparelli.

E' tutto pronto per il convegno sulla ludopatia a Frosinone

Il termine ludopatia fa riferimento alla condizione di dipendenza dal gioco d’azzardo. Nei testi di ambito medico-psichiatrico e psicologico compare come sinonimo non preferenziale di gioco d’azzardo patologico. Insomma, quando il gioco si trasforma in malattia. Se ne parlerà venerdì 6 dicembre, a partire dalle ore 10, presso l’Auditorium Casa della Cultura, a Frosinone. L’evento sarà moderato dal giornalista e scrittore Emilio Orlando, e vedrà la presenza di autorevoli personaggi e grandi esperti come Valerio de Gioia, giudice della Prima sezione penale del Tribunale Penale di Roma, Tiberio Patrizi, presidente dell’associazione “No Game”, Manuela Bianchi, psicologa dell’associazione “No Game” e Valentina Cedrone, assistente sociale dell’associazione “No Game”.degioiaconvegno2

L’iniziativa, dal titolo “Non giocarti la vita – Convegno sul progetto per la Prevenzione del gioco di azzardo patologico (Gap)” si aprirà con i saluti delle autorità presenti e i responsabili del distretto sociale B. A seguire il giudice de Gioia parlerà ed esaminerà l’incidenza della ludopatia sulle condotte criminose e la rilevanza nel procedimento penale. Insomma, si prevede un convegno molto interessante su una tematica sentita e assai attuale. Stampa e cittadinanza sono invitati a partecipare.

“Il Tulipano Bianco” prenderà parte all’atteso e autorevole evento “Le Fiabe insegnano”

LANUVIO, “IL TULIPANO BIANCO” PARTECIPA ALL’EVENTO “LE FIABE INSEGNANO”

giordanifrancescoIn occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, domenica 24 novembre, anche l’associazione di Promozione Sociale, “Il Tulipano Bianco” prenderà parte all’atteso e autorevole evento “Le Fiabe insegnano”, che si svolgerà alle 17.30 presso la Sala Delle Colonne di Villa Sforza Cesarini, nel Comune di Lanuvio, e vedrà la presenza di amministratori, istituzioni, professionisti e insegnanti. Le fiabe per parlare di violenza sulle donne e sugli stereotipi di genere partendo dai più piccoli, insegnando la verità sull’amore, sull’affetto e sul crescere insieme.
“Si tratta di un appuntamento dall’alto significato simbolico e sociale che si inserisce all’interno della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Per questa ragione – spiega il presidente dell’associazione Francesco Giordani – abbiamo deciso di aderire alla manifestazione, nella convinzione e nella consapevolezza che affrontare temi così delicati e attuali sia molto importante per sensibilizzare e informare la società civile”.

Albano Laziale/ Remo Giorgi premiato dal presidente Mattarella per meriti sociali

giorgiromaRemo Giorgi tra sociale e politica. Martedì 19 novembre il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito con proprio decreto (del 2 giugno scorso) a Remo Giorgi, cittadino di Albano Laziale, l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” per le sue attività sociali. Il noto professionista albanense, in passato consigliere comunale, aveva già ricevuto il titolo di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.
Sottolinea Giorgi: “Si tratta di un riconoscimento importante, che mi riempie di orgoglio. Ho sempre lavorato per il bene della comunità in silenzio e con dedizione, e vedere riconosciuto dalle massime istituzioni questo mio impegno mi spinge a continuare a operare con umiltà sui territori”.
Un impegno da sempre sociale ma anche politico, nella dimensione complessiva del bene comune: “Si, nella precedente legislatura i cittadini mi hanno dato la loro fiducia e ho sempre lavorato per migliorare la vivibilità del centro storico e delle frazioni di Albano Laziale. Inoltre ho operato in prima linea per il risanamento del bilancio comunale con la netta riduzione dei fitti passivi (vedi anagrafe e polizia locale): un primo obiettivo della mia consiliatura, raggiunto con successo”
Un impegno che Remo Giorgi intende di nuovo mettere a disposizione della collettività: “E’ ancora presto per le ufficializzazioni. Albano Laziale andrà al voto nella prossima primavera e, prima di nomi, credo sia doveroso confrontarsi sui programmi e sulle politiche attive, continuando sulla scia di buongoverno messa in campo in questi dieci anni dal sindaco Nicola Marini”, ha concluso Giorgi.

Cambiamo sbarca a Tivoli. Ecco il nuovo comitato

cambiamotivoli“Siamo felici di annunciare che recentemente è stato costituito

un nuovo comitato promotore sul territorio comunale di Tivoli”.

Ad annunciarlo, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo”, Adriano Palozzi,

il responsabile del comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Roma, Massimiliano Giordani, e il membro del comitato promotore “Cambiamo” Lazio, Fabio Fiesole.

“Dal qualche giorno siamo presenti con il nostro primo comitato, grazie all’impegno e al lavoro svolto dal responsabile locale Manrico Berti e della sua squadra, composta da tante persone che hanno cuore le istanze e i bisogni delle famiglie di Tivoli”, ha commentato Fabio Fiesole.

“Tivoli è una città molto importante, è uno dei perni fondamentale dell’intera area metropolitana di Roma Capitale. Prosegue, dunque, con rinnovato slancio e grande coraggio il nostro percorso di partecipazione e radicamento sul territorio”, hanno concluso Palozzi e Giordani.

Lazio, "Cambiamo" sbarca a Latina e Viterbo

logocambiamo“Cambiamo” continua a radicarsi con impegno ed entusiasmo su tutto territorio regionale del Lazio.

Il movimento politico, fortemente voluto insieme al presidente Giovanni Toti, sbarcherà venerdì 15 novembre

in terra pontina e viterbese, a dimostrazione che la nostra azione di rinnovamento prosegue con vigora e forza,

riscontrando grande adesione e importante partecipazione tra la gente”.  Così, in una nota, Adriano Palozzi,

consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di "Cambiamo", Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale del Lazio, e Mario Abbruzzese, ex presidente del Consiglio regionale del Lazio e attuale responsabile regionale del comitato promotore "Cambiamo" Lazio.

Due, dunque, gli appuntamenti in programma domani: l’iniziativa “Cambiamo con Toti arriva nella Tuscia” che si svolgerà a Tuscania, a Palazzo Fani, in via della Libertà 22, a partire dalle ore 17.30. (Sarà presente, tra gli altri, il responsabile del comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Viterbo) Pietro Lazzaroni, e la conferenza stampa di presentazione del comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Latina, presso l’Hotel Europa di Latina, in via Emanuele Filiberto, 14, a partire dalle ore 17 (Sarà presente anche Gina Cetrone, responsabile del comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Latina). Agli eventi parteciperanno cittadini, attivisti, amministratori ed esponenti locali”.

Francesco Vullo

Cambiamo sbarca in provincia di Roma. Entusiamo e partecipazione


“Grande entusiasmo e forte partecipazione per la presentazione

del Comitato Promotore della Provincia di Roma di “Cambiamo!”,

andata in scena sabato 9 novembre, presso l'hotel Simon in via Calvi 9, a Pomezia.

All'evento hanno preso parte cittadini, attivisti, amministratori ed esponenti locali,

alla presenza di Adriano Palozzi, consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di 'Cambiamo', Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ex presidente del Consiglio regionale del Lazio e attuale responsabile regionale del comitato promotore "Cambiamo" Lazio, e Massimiliano Giordani, consigliere comunale di Ardea e responsabile del comitato promotore "Cambiamo" Provincia di Roma. “Il comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Roma è composto da trenta membri, espressione di tutti i quadranti territoriali della area metropolitana ed è a totale disposizione - spiegano Palozzi, Abbruzzese, Ciacciarelli e Giordani - di tutti coloro che intendono difendere e tutelare le istanze delle famiglie e credono in un centrodestra inclusivo, meritocratico e trasparente: Castelli Romani, litorale, Territori a Nord di Roma, Area tiburtina e sublancense fino al versante casilino e tuscolano, tutti i territori sono rappresentati in maniera efficace e concreta. A tutti loro dunque vogliamo rivolgere i migliori auguri di buon lavoro. Ci aspetta un impegno importante, complesso ma siamo convinti che tutti insieme riusciremo a fare grandi cose per il progetto ambizioso e innovativo, fortemente voluto dal presidente Giovanni Toti”. Di seguito i nomi dei componenti, oltre a Massimiliano Giordani: Attilio Arnese, Manrico Berti, Massimo Cacciotti, Gianluca Caratelli, Giancarlo Coltella, Umberto Crivellone, Roy Fawas Deiana, Anna Delle Chiaie, Mirko Di Buò, Gabriella Di Tommaso, Silvia Fidanza, Mara Fortuna, Luigi Galdiero, Romano Giovannetti, Roberto Grossi, Riccardo Iannuzzi, Gianluca Lauri, Francesco Lopez, Salvatore Orsomando, Mirta Paganelli, Giuliani Peretti, Giuseppe Pezzuto, Fausto Pietroni, Flavio Pucci, Joe Recchia, Stefano Roma, Mario Russo, Enzo Sparviero, Anna Maria Tarantino, Roberto Trinca. cambiamoprovroma

Rivoluzione Animalista contraria alla realizzazione del forno crematorio a Campagnano

rivoluzioneanimalista1“Rivoluzione Animalista è totalmente contraria alla realizzazione del forno crematorio

sul territorio cittadino di Campagnano di Roma. Quella dell’amministrazione comunale, infatti,

rappresenta una scelta scriteriata, illogica, che rischia di incidere negativamente sulla salute

degli abitanti di Campagnano e sugli animali, in particolare i volatili. D’altronde, viviamo in un territorio già duramente

colpito dall’inquinamento ambientale e reputiamo fuori luogo la costruzione di una struttura del genere, che potrebbe immettere nell’aria sostanze inquinanti come diossina e mercurio. Così facendo, il sindaco Fiorelli e la sua maggioranza stanno dimostrando impietosamente di tenere maggiormente all’interesse economico e privato piuttosto che al diritto alla salute della comunità cittadina e animale di Campagnano di Roma. Ci opporremo con tutti i mezzi democratici a disposizione per far tornare l’amministrazione sui propri passi: Rivoluzione Animalista dice no alla realizzazione del forno crematorio. Infine, vogliamo stigmatizzare con forza l’atteggiamento maleducato e irrispettoso del primo cittadino di Campagnano che ha chiuso per ben tre volte il telefono in faccia a un responsabile del nostro partito, “reo” soltanto di chiedere delucidazioni sul progetto di forno crematorio. Un atteggiamento, quello di Fulvio Fiorelli, inaccettabile e vergognoso. Il sindaco chieda scusa”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito “Rivoluzione Animalista”, Gabriella Caramanica.