Martedì, 26 Settembre 2017

Ultimo aggiornamento07:46:11 PM

  • Twitter
  • Info

Casagrande Raffi presenta la sua squadra di "Insieme per Cambiare Lariano"

lariano
L'entusiasmo e la commozione l'hanno fatta da padrone ieri alla presentazione della lista dei candidati di "Insieme per Cambiare Lariano", la squadra di donne e uomini a sostegno della candidatura a sindaco di Gianluca Casagrande Raffi. Davanti alla folla riunitasi presso il comitato elettorale in piazza Sant'Eurosia, tutti i componenti della lista, chiamati uno ad uno dal loro leader, dopo l'apertura affidata a Luigi Ceracchi, si sono presentati alla comunità lasciando trasparire l'emozione di essere protagonisti di un percorso che giunge ora alle sue battute più concrete, in rotta verso una Lariano migliore: più bella e sorridente.

"La bellezza della nostra squadra è data dal fatto che siamo realmente una squadra - ha detto il candidato a sindaco Gianluca Casagrande Raffi -. Siamo rimasti uniti anche dopo la formazione della lista, ed anche chi non vi ha trovato posto è rimasto accanto a noi e continua a lavorare per il nostro progetto per Lariano. Abbiamo fatto un lavoro entusiasmante, insieme a tantissime persone, e questa è la nostra prima grande vittoria.

La nostra forza è stata quella di portare nella lista innovazione ed esperienza, imprenditorialità e capacità. Una squadra composta da molteplici professionalità, con competenze specifiche in tutti i settori, per ben amministrare un paese con oltre 13 mila abitanti".

"Il cambiamento tanto atteso in questi anni non c'è stato - ha continuato Casagrande -. A fronte di una situazione sempre più difficile per le famiglie abbiamo assistito ad un governo arroccato a palazzo, e non alla buona politica, quella che scende per strada, tra la gente, per ascoltare i bisogni dei cittadini".

Ed è proprio tra la gente e per la gente che si è nutrito il progetto di "Insieme per cambiare Lariano", che porta la firma di Gianluca Casagrande Raffi, e che rimette al centro dell'attenzione dei cittadini proprio la politica, quella fatta con il cuore, che funge da collante per la comunità e che diviene veicolo per ridare dignità ad un paese in cui per troppo tempo ha regnato il silenzio e la non speranza.

"Stimo Gianluca sia dal punto di vista personale che professionale - ha detto il candidato Francesco Montecuollo, capolista e figlio dell'ex sindaco Raffaele Montecuollo - ed ho creduto nella squadra perchè mi sono reso conto che è realmente un gruppo di amici, persone cioè che credono nell'unione, che vogliono mettere a disposizione di Lariano le proprie competenze".

"Ringrazio Gianluca perchè mi ha dato la speranza di un cambiamento possibile - gli ha fatto eco Roberto Candidi, che ha puntato sul tema della cultura -. Con la cultura non solo si crea sviluppo ma fa anche bene all'animo, rende le persone più sensibili e aiuta a rapportarsi con gli altri in maniera differente. Questo dobbiamo iniziare a fare, ritrovare l'importanza dell'incontro e soprattutto dell'ascolto".

"Abbiamo messo insieme persone serie e coese - ha detto Adolfo Graziosi  -, che si vogliono contrapporre con forza a coloro che ad oggi si sono mostrati logori e sterili di iniziative, e non hanno consentito una crescita socio economica della nostra collettività".

"A Lariano è stato tolto il sorriso - ha detto Enrico Romaggioli -. Riportiamo la politica tra la gente e torniamo ad affrontare temi oggi ignorati, come lo sport, la cultura, i giovani, il patrimonio boschivo e tutto il patrimonio larianese".

A dare slancio al gruppo anche le parole degli altri candidati: Stefania Pisciarelli, che ha parlato dell'assistenza sociale, Giulia Calenne per lo sport, Enrico Fabbri che ha sottolineato la necessità di dare maggiore attenzione al sociale, Luca Bartoli, che ha ricordato l'impegno tra i banchi dell'opposizione di Casagrande, e poi ancora Giancarlo Staffulani, Paolo Ficcardi, Tiziana Cafarotti,  Sonia Raponi, Giovanni Cavola che ha posto l'attenzione sulle contrade e Marcella Cortecci, che riprendendo un pò le fila del discorso ha focalizzato sul bisogno, più in generale, di tornare a fare comunità.

"Credo ci sia bisogno di un ricambio generazionale - ha detto l'avvocati Roberta Resi -. Questo paese è diventato triste e ad accorgersene sono proprio i giovani. Siamo noi ora che vogliamo metterci al servizio della comunità per migliorare le cose".

"Spesso la politica dimentica di stare vicino ai problemi della gente e non sa rappresentare fino in fondo le istanze della comunità - ha detto Marco Petrilli -. Noi in questi cinque anni in Consiglio comunale, e soprattutto nelle commissioni consiliari, insieme a Gianluca ci siamo fatti portavoce delle istanze di tutti".

"Solo con la buona politica possiamo ridare speranza al nostro paese, quella che nel nostro logo abbiamo voluto rappresentare con un sole che illumina Lariano" ha concluso Gianluca Casagrande Raffi.