Sabato, 23 Marzo 2019

Ultimo aggiornamento05:55:40 PM

  • Twitter
  • Info

Oltre 50 milioni di euro per la Valle del Sacco

valledelsaccoPer il Sito di interesse nazionale Valle del Sacco, che racchiude 19 comuni "ed è un sito particolarmente aggredito,

domani firmeremo con il presidente della Regione Lazio un accordo di programma fortemente innovativo" che prevede "53 milioni di euro,

i primi 23 milioni per il piano di caratterizzazione a sei mesi, la definizione operativa a 15 mesi e, entro il 2023, opere compiute".
Così il ministro dell'Ambiente Sergio Costa al question time di oggi.

Tra gli elementi nuovi di questo accordo "quello per il quale se non si fanno le attività, le aziende incaricate devono pagare una penale";
una nuova governance composta da ministero dell'Ambiente, Regione Lazio, Ispra e Arpa che "via via, riassesta il sistema in funzione delle necessità ambientali che nel corso di questi 4 anni si dovessero presentare per impiegare gli altri 30 milioni"; monitoraggio delle acque e verifica epidemiologica.

L'accordo, per il ministro, prevede "fatti concreti e azioni misurabili, un sistema che io vorrei poi estendere a tutti gli altri Sin".

AdnKronos

Marino e il commercio in crisi. Critiche al sindaco Colizza

palazzocolonnamarino"L’arrogante amministrazione di Marino, guidata da un Sindaco inadeguato e molto molto saccente, incassa l’ennesima figuraccia con il mondo produttivo della città di Marino.

Questo soggetto ha la presunzione di non ascoltare, non ricevere nessuno, non fare nulla per la città (cosa questa

assolutamente visibile), di invitare chi non è d’accordo con lui ad andare via da Marino e poi pensa che convoca un incontro e tutti sono pronti ad ascoltare le solite bugie che racconta!
Ad andare via da Marino sarà lui molto presto, anche perché tra caldaie che non funziono nelle scuole, aule che mancano, commercio, Viabilita, pulizia, arredo urbano e chi più ne ha più ne metta, tra poco saranno i cittadini ad accompagnarlo fuori dal comune.
Fare il Sindaco vuol dire ascoltare, valutare, verificare la fattibilità delle cose e poi tentare di risolverle. Tutte caratteristiche che questa banda di incapaci non ha!".

Così su facebook, l'ex sindaco di Marino e attuale consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.

"Niente Consiglio comunale", Ricomincio da Nemi scrive al prefetto

nemi"I consiglieri di "Ricomincio da Nemi", Patrizia Corrieri e Carlo Cortuso, dichiarano di esser stati costretti a ricorrere a mezzi che non avrebbero voluto utilizzare: scrivere al Prefetto di Roma chiedendo di convocare il Consiglio Comunale. ll sindaco Bertucci - abbondantemente decorsi i termini di venti giorni fissati dalla legge - non ha ancora provveduto a convocarlo, nonostante due mozioni presentate dal loro gruppo consiliare, la prima delle quali il lontano 8 gennaio. La richiesta di intervento rivolta al prefetto, secondo i consiglieri, è tesa soprattutto a riportare in primo piano  i valori della democrazia e partecipazione, che purtroppo a Nemi sono ostaggio di questa maggioranza".
Così, in una nota, i consiglieri comunali di Ricomincio da Nemi

Animali, Rivoluzione Animalista attacca il presidente Musumeci

animalitutti“Sul tema animale il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci,

scappa dalle responsabilità e snobba il nostro partito. Sono, infatti, passati circa tre mesi dalla nostra richiesta di incontro

al fine di parlare delle nuove linee guida per il contrasto del randagismo, approvate dalla Giunta regionale,

e nessuna risposta è arrivata dagli uffici regionali. In molteplici occasioni, Rivoluzione Animalista ha bocciato questo documento, reputandolo una vera e propria dichiarazione di guerra a chi ama gli animali,
poiché taglia fuori la preziosa azione dei volontari, non menziona – se non in via assolutamente insufficiente - le modalità di incentivazione delle adozioni nei canili, non definisce con chiarezza competenze e responsabilità delle Asp nell’attuazione di piani straordinari di controllo e sterilizzazione dei cani, e manca un concreto indirizzo sull’incentivazione del censimento canino. Insomma, di tutto questo e tanto altro avremmo voluto parlare con il presidente Musumeci, che invece non risponde ai nostri stimoli istituzionali e di altre realtà territoriali, preferendo quelli delle associazioni amiche. Per questa ragione, abbiamo deciso di dare un ultimatum istituzionale alla Regione Sicilia: siccome consideriamo inammissibile che un presidente di Regione non riceva il segretario nazionale di un partito, se questo silenzio si perpetrerà, Rivoluzione Animalista organizzerà un sit-in di protesta sotto la sede di giunta regionale, a Palermo. Musumeci deve riceverci”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Palozzi: "Inutili trionfalismi M5S su Decretone governo"

adriano-palozzi-4“Reputo assolutamente inutili e demagogici i trionfalismi del Movimento 5 Stelle in seguito alla firma del presidente Mattarella sul decreto che contiene Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Siamo di fronte a un provvedimento dal sapore elettorale, vuoto nella forma e nella sostanza e che presenta numerose perplessità sul fronte delle garanzie economiche. Anche sul reddito di cittadinanza, nutriamo forti dubbi, visto e considerato che rischia di essere una forma assistenzialistica e non di rilancio occupazionale, col pericolo che, senza i necessari monitoraggi amministrativi, si possa incoraggiare il lavoro nero”. Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.

Botte e umiliazioni a bimbi di un asilo dei Castelli Romani: 4 arresti

carabinieri8730I carabinieri di Velletri hanno arrestato tre insegnanti ed una collaboratrice scolastica,

tutte di età compresa tra i 55 ed i 65 anni, ritenute responsabili di maltrattamenti di minori

all`interno di un asilo dell`area dei Castelli Romani, in provincia di Roma.

Le quattro sono state poste agli arresti domiciliari.

Gli accertamenti eseguiti dai militari, attraverso intercettazioni ambientali e riprese video hanno permesso di constatare diversi episodi di violenza che le quattro arrestate compivano, quotidianamente, nei confronti di diversi bambini.

Episodi quali strattonamenti, colpi alla testa ed espressioni verbali spregiative che causavano, nei piccoli, sofferenze, umiliazioni e continui disagi, incompatibili con le normali condizioni di svolgimento dell`attività scolastica.

Nel provvedimento notificato questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Velletri, il Gip descrive un grave quadro indiziario nei confronti delle quattro donne, ritenute responsabili di condotte di 'sopraffazione sistematica' perpetrate nella loro attività lavorativa a danno di minori di età compresa tra i 3 ed i 5 anni.

Fonte: askanews

Albano Laziale, Trasporti: Amministrazione in regola coi pagamenti all’azienda

Albano Laziale Palazzo SavelliDomani, martedì 8 gennaio, i dipendenti della ditta Onorati hanno indetto uno sciopero di quattro ore, dovuto al ritardo nel pagamento degli stipendi, che potrà comportare disagi sul Trasporto Scolastico in orario di entrata delle scuole e sul Trasporto Pubblico Locale. Si precisa che l’Amministrazione Comunale è in regola con i pagamenti all’azienda erogatrice di questi servizi e quindi NON responsabile di questo stato di agitazione.

L'INTERVISTA - Tullio Solenghi si confessa e parla della sua ultima fatica

solenghiPer l’ultimo appuntamento della Stagione 2018 de “I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati”

i curatori della rassegna, Giovanna Manci e Giacomo Fasola, hanno chiamato Tullio Solenghi che proporrà,

a Palazzo Chigi ad Ariccia domenica 30 dicembre, alle ore 18, insieme al Trio d’Archi di Firenze il concerto/spettacolo

intitolato “Mittente: Wolfgang Amadé Mozart”.

Per l’occasione, che chiude la bellissima programmazione 2018 degli “Sfaccendati”, abbiamo chiesto a Tullio Solenghi qualche notizia sullo spettacolo.  “È uno spettacolo di Musica e Parole – ci ha detto Solenghi – che nasce da un’idea della violinista Patrizia Bettotti, componente del Trio d’Archi di Firenze, che ne ha curato anche la realizzazione letteraria. Io, diversi anni fa, avevo interpretato Salieri nella pièce teatrale Amadeus di Peter Shaffer e mi ero incuriosito e appassionato al personaggio Mozart quindi la proposta di Patrizia mi ha subito coinvolto”.

Com’è strutturato lo spettacolo ?

“Mozart ha lasciato un copioso epistolario e, partendo dalle sue lettere, io ho costruito una relazione emotiva tra i 5 movimenti in cui è suddiviso il meraviglioso Divertimento K563 per trio d’archi e 5 capitoli della vita di Amadé, come usava firmarsi, dalla giovinezza alle lettere più piccanti fino agli ultimi momenti di vita. Ne viene viene fuori un ritratto sfaccettato della sua personalità e del suo genio che passava dalla sublime bellezza compositiva, e il Divertimento che verrà eseguito al concerto ne è la dimostrazione più evidente perché è un capolavoro assoluto ed è l’unico trio d’archi che ci è rimasto di Mozart, a momenti di goliardia sfrenata o di rammarico dolente”.

Che rapporto ha con la Musica “classica” ?

“Ho sempre amato la musica anche se non l’ho mai studiata in modo approfondito. Se dovessi oggi dire un genere che più mi coinvolge direi la musica barocca anche se, anni fa, mi ero appassionato ai madrigali di Francesco Landini.

Poi nel corso della mia carriera ho anche preso lezioni di canto spinto dall’amico Sandro Massimini che mi suggerì di studiare canto vista la mia vocalità già allenata dal fare teatro pensando che potessi anche dedicarmi all’Operetta, repertorio di cui lui è stato un grandissimo organizzatore ed interprete. In realtà non ho mai fatto l’Operetta ma lo studio del canto mi ha ancor più appassionato alla musica e infatti ci sarà una “sorpresa canora” anche durante lo spettacolo”.

Lo spettacolo si terrà al Palazzo Chigi di Ariccia : lo conosce?

“Ho già avuto il piacere di visitarlo da turista ma è la prima volta che mi esibisco al Palazzo e ad Ariccia e ne sono veramente molto felice”.

 Appuntamento con Tullio Solenghi e il Trio d’Archi di Firenze, e il loro ritratto di Mozart, Domenica 30 dicembre, alle ore 18, al Palazzo Chigi di Ariccia, anche per augurarsi un Buon Anno 2019

Apre l'ospedale dei Castelli. Al via i primi ricoveri

mediciromaTra polemiche e speranze, parte ufficialmente la nuova avventura dell'Ospedale dei Castelli,

ubicato nel tratto ariccino della via Nettunense.

Da ieri sera, infatti, sono ufficialmente operativi i turni del personale nel nuovo nosocomio – che mirà a servire il bacino castellano e parte del litorale provinciale
- così come comunicato dalla Asl Roma 6.
Da stamattina, inoltre, si stanno svolendo i primi ricoveri “programmati” per i pazienti, mentre a partire dalle ore 14 il nuovo ospedale dei Castelli entrerà a pieno titolo nella rete dell'emergenza dell'Ares 118. Ad annunciare il cronoprogramma è stato nelle scorse ore l'Assessore alla Sanità e all'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato. Mentre il presidente Nicola Zingaretti era intervenuto qualche giorno fa, ricordando che il “18 dicembre prossimo aprirà il nuovo Ospedale dei Castelli. Sarà un evento molto importante per la nostra regione e per tutto il Centro-Sud d'Italia".