Sabato, 04 Luglio 2020

Ultimo aggiornamento05:02:04 PM

  • Twitter
  • Info

Riapre il Centro orientamento lavoro del Comune di Viterbo

Centro orientamento lavoro del Comune di Viterbo, da domani la riapertura degli uffici ubicati in via Matteotti 52. A darne notizia è l'assessore al COL Alessia Mancini. Gli uffici saranno aperti al pubblico esclusivamente su appuntamento, il martedì e il giovedì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. L'appuntamento potrà essere richiesto al numero 0761 268593 o alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L'ingresso sarà consentito agli utenti muniti di mascherina. Potrà accedere un utente alla volta. Verrà rilevata la temperatura corporea. In caso di temperatura superiore a 37,5* C non sarà consentito l'accesso. "Da domani riparte un importante servizio del Comune di Viterbo riguardante il mondo del lavoro - ha sottolineato l'assessore al Mancini -. Gli uffici riapriranno in totale sicurezza. Sia per il personale, sia per gli utenti". Viterbo09

Marino: Acea interviene sulla criticità di Parco Nicolò

nicolò riparazione“La nostra segnalazione è stata utile. Ieri, dopo neanche ventiquattro ore dalla nostra civile protesta diffusa sui mezzi di informazione, gli operai di Bacino Sud per conto di Acea Ato 2 sono intervenuti per ripristinare la grossa rottura che aveva reso Parco Nicolò, ormai da una settimana, un vero e proprio acquitrino rendendo inaccessibile l’area giochi. L’apertura degli scavi per i lavori di riparazione ha confermato una  grossa rottura di una tubatura, tant’è che si è levato da terra un getto d’acqua potentissimo dandoci la conferma che in questi giorni, forse mesi, lo spreco d’acqua pubblica è stato enorme a discapito dei contribuenti. Auspichiamo, per il futuro, che non servano segnalazioni sui mezzi di informazione per attivare l’amministrazione comunale e Acea Ato2”. Così in una nota i Consiglieri Comunali del Partito Democratico Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni e dell’Unione di Centrosinistra Enrico Iozzi. 

Marino, commercianti in protesta. L'appoggio di Cambiamo

“Vogliamo rivolgere la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ai commercianti di Marino oggi in protesta davanti alla sede del Comune. Una protesta legittima e sacrosanta per chiedere maggiore aiuti economici alle attività produttive di Marino, messe in ginocchio dalla emergenza Coronavirus e dimenticate dalla giunta del sindapalazzocolonnnamarino 1co Colizza, che ha stanziato pochi spiccioli e solamente per pochi fortunati. Un operato istituzionale inefficiente e insoddisfacente, che peraltro non ci sorprende visto e considerato il nulla amministrativo di questi quattro anni dei grillini alla guida di Palazzo Colonna. Auspichiamo adesso che il sindaco abbia quantomeno un sussulto di dignità e ascolti concretamente le istanze delle associazioni di categoria e delle 500 attività imprenditoriali marinesi, che hanno estremo ed immediato bisogno di sostegno e liquidità economica: senza disparità e con somme proporzionate ad affrontare la crisi in atto. Il sindaco eviti di voltare le spalle ai commercianti: è in ballo il futuro di centinaia di famiglie”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio in quota Cambiamo ed ex sindaco di Marino, Adriano Palozzi, e l’esponente del circolo “Cambiamo” Marino, Alessandra Pappadia

Marino, commercianti in crisi. Flash mob davanti al Comune

Iniziativa unitaria dell’ACCS, Unione Commercianti, ACF Marino, Confesercenti, Coldiretti e Ass. Artigiani Roma, che per domani hanno organizzato un flash mob sulla scalinata del comune di Marino al fine di chiedere al primo cittadino Carlo Colizza e alla Giunta comunale di Marino sostegno e appoggio al settore commerciale e produttivo in questo complicato momento di difficoltà economica. Dall’annullamento delle imposte municipali per il 2020 all’allargamento degli aiuti economici a tutte le circa cinquecento attività marinesi. Il flashmob è previsto per lunedì 25 Maggio, a partire dalle ore ore 10, mantenendo tutte le disposizioni di sicurezza e di distanziamento sociale.palazzocolonnamarino

Marino, Assotutela: pronto esposto su video M5S

“Reputiamo illogico e fuori luogo il video pubblicato nei giorni scorsi dal gruppo regionale del Movimento Cinque Stelle Lazio sulla propria pagina Facebook, in cui si narra con malcelata enfasi l’iniziativa della amministrazione comunale di Marino per fronteggiare l’emergenza Covid: lo SPESS, la spesa solidale sospesa. Nelle immagini si vede chiaramente che ci sono anche e soprattutto i volontari della protezione civile ad occuparsi dell’organizzazione della iniziativa. Siamo di fronte a un vero e proprio video politico con cui il Movimento 5 Stelle, strumentalizza la nobile attività di volontariato che la protezione civile mette in campo ogni giorno. Insomma un uso strumentale dell’attività della protezione civile al fine di un ritorno mediatico per i grillini. A nostro giudizio si tratta di una vicenda inaccettabile, che richiede le scuse dell’interno gruppo regionale M5S e la rimozione immediata del video. Altrimenti sarà nostra cura depositare un esposto alla procura della Repubblica di Roma”.
Così, in una nota, il capo dello staff legale di Assotutela, Massimo Baldi, e il delegato Assotutela Lazio, Orazio Scuro.6EF572E6-A10B-48C2-AC7F-D2FD28AFA9D4

Esplosione a Marino. Comunità preoccupata

marinopalazzocolonna5“Vogliamo esprimere la nostra più sentita e profonda vicinanza ai cittadini estratti vivi, in seguito alla esplosione che nella giornata di ieri ha sventrato una palazzina in pieno centro storico di Marino. Si tratta di un episodio drammatico, che ha sconvolto la nostra comunità e che avrebbe potuto avere contorni ben più drammatici. In questo momento delicato, dunque, ci stringiamo con affetto alle persone ferite e rivolgiamo loro gli auguri di una pronta guarigione. La città di Marino e la sua comunità sono al vostro fianco”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio ed ex sindaco di Marino, Adriano Palozzi

Tentato femminicidio a Lanuvio. Le parole della consigliera Mattia

Il femminicidio sfiorato nella notte a Lanuvio è sintomo di un problema strutturale che abbiamo evidenziato più volte come Regione Lazio e come coordinamento delle donne democratiche a livello nazionale. In un villino nella Provincia di Roma un ragazzo di 22 anni ha accoltellato, a seguito di una lite per futili motivi, la compagna 27 enne. Lei, subito operata, si trova al momento in terapia intensiva ad Anzio, in gravissime condizioni. Per lui arresti cautelari presso il carcere di Velletri.
Se quotidianamente ci impegniamo nella lotta alla violenza contro le donne, la situazione emergenziale in cui ci troviamo impone uno sguardo di genere anche sulla permanenza domiciliare forzata. Non per tutte la casa è un luogo sicuro, ma può trasformarsi in trappola da cui è difficile uscire e chiedere aiuto. Costantemente sotto stress e sotto controllo, i comportamenti violenti si acuiscono, aumentano i rischi e diminuiscono le possibilità di trovare rifugio e chiedere aiuto.
Per questo sia a livello regionale che nazionale abbiamo deciso di potenziare i servizi antiviolenza, affiancando al 1522, numero sempre attivo, anche un servizio via app, scaricabile gratuitamente su tutti gli smartphone. Tramite questi due strumenti è possibile entrare in sicurezza a contatto con operatorici dei centri antiviolenza e chiedere aiuto.
Mi stringo forte alla famiglia della giovane donna di Lanuvio e le faccio i miei auguri, sono con lei e con tutte le donne ancora più in pericolo in questo momento di particolare difficoltà.”
Cosi, in una nota, Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione del Consiglio regionale del Lazio.  mattiaeleonora

Sanità, Cambiamo chiede lumi su punti nascita di Nettuno e Anzio

58D5B637-D9A6-4DCF-93A8-2E2E4841F79B“Nelle ultime ore è giunta la comunicazione dell'Asl Roma 6 che conferma la chiusura della Pediatria e Ostetricia di Velletri e Anzio, trasferendo il reparto presso l’ospedale dei Castelli, dove sono stati allestiti 80 posti letto per l’emergenza Covid -19. Pur comprendendo la delicatezza di questa fase emergenziale, dobbiamo tuttavia esprimere la nostra massima preoccupazione: con Zingaretti presidente della Regione Lazio, infatti, le sospensioni temporanee diventano spesso e volentieri dismissioni definitive. E noi non vogliamo che sia il caso dei punti nascita dei nosocomi di Velletri e Anzio, il cui trasferimento è, a nostro giudizio, illogico e fuori luogo. Alla luce di questo contesto, dunque, ho intenzione di chiedere un incontro urgente alla direzione generale dell’Asl Roma 6 al fine di trovare una soluzione unitaria e condivisa, che tenga conto delle istanze del territorio, e che sopratutto tuteli il diritto alla salute di bambini e future mamme”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo” con Toti, Adriano Palozzi, e il consigliere comunale di Velletri in quota Cambiamo, Riccardo Iannuzzi.

In arrivò moratoria su mutui e prestiti. Assotutela gioisce

“Già operativo l'Accordo tra ABI e Associazioni di impresa, con cui è stata estesa ai prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020 la possibilità di chiedere la sospensione o l'allungamento.
La moratoria dei finanziamenti alle piccole e medie imprese, danneggiate dall'emergenza epidemiologica Coronavirus COVID-19, riguarda la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. In attesa di un riscontro totale da parte del governo, Assotutela si gode la sua parziale vittoria.
Ottenute in buona parte, le richieste lanciate al governo che si sta attivando,per una tutela adeguata e completa ai cittadini. La richiesta di Assotutela viene accolta dal premier Conte che sospende mutui e imposte per le imprese. Da la possibilità di sospendere l’accordo Abi, i mutui e i prestiti aziendali fino ad un anno. Si aspetta nelle prossime ore l’emendamento del premier Conte per la sospensione ai privati fino a data da destinarsi. Michel Emi Maritato, presidente di Assotutela, sottolinea: “l’Italia ha bisogno di grandissimo sostegno in questo momento di difficoltà”.289FE7A6-3421-45AA-B89B-B239D5BE42FE