Domenica, 17 Novembre 2019

Ultimo aggiornamento02:00:36 PM

  • Twitter
  • Info

Campagnano, Caramanica: “Grazie a Ncs, ora pronta all’avventura in FI”

gabriellacaramanicaiii“Come già annunciato nei giorni scorsi, è iniziata con grande soddisfazione ed vivo entusiasmo il percorso in Forza Italia in qualità di portabandiera FI Campagnano di Roma: un incarico autorevole per cui ringrazio sentitamente il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi, persona seria e competente. Una scelta politicamente e personalmente importante dopo l’esperienza maturata in Ncs, al fianco di Gianmarco Centinaio e Marco Mercante, due persone per bene che ringrazio per aver rispettato la mia scelta e per i quali – al di là dei progetti politici - nutro forte stima e affetto. Ora sono pronta a guardare avanti, lavorare con grande impegno per il radicamento di Forza Italia sui territori e per difendere le istanze dei cittadini di Campagnano di Roma”.

Gabriella Caramanica, Portabandiera Forza Italia Campagnano di Roma         


In 5 da Ncs a FI. E Caramanica è nuova portabandiera di Campagnano

forzaitalia“Il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi, ha nominato Gabriella Caramanica portabandiera FI Campagnano di Roma. “Dopo la recente esperienza in Noi con Salvini - afferma Caramanica -, insieme agli amici Paolo Pucciarmati, Valeria Schirò, Stefania ed Enzo Polidori, abbiamo deciso di aderire in maniera convinta ed entusiasta alla proposta politica del coordinamento Forza Italia Provincia di Roma, guidato dall’onorevole Adriano Palozzi, che ringrazio per la stima e la fiducia. Sono molto contenta di ricoprire un incarico così autorevole e sono pronta a operare quotidianamente per il bene della comunità di Campagnano di Roma”.

“Sono molto soddisfatto dell’adesione a Forza Italia e al nostro progetto territoriale da parte di Paolo Pucciarmati, Valeria Schirò, Stefania ed Enzo Polidori: sono sicuro che sapranno dare un contributo prezioso e concreto per il radicamento del nostro movimento nei territori a nord di Roma - ha aggiunto il coordinatore Palozzi -. Auguri di buon lavoro, inoltre, a Gabriella Caramanica per il nuovo incarico di portabandiera FI Campagnano di Roma: imprenditrice, donna decisa e concreta, Gabriella opererà con impegno al fine difendere e valorizzare le istanze della città di Campagnano di Roma”.

L'Europa a Ciampino: ecco lo sportello per i fondi europei

Il Comune di Ciampino ha finalmente aderito al Sistema “PST – Programma di Sviluppo Territoriale”, ed ha attivato lo Sportello Telematico sui Finanziamenti Pubblici rivolti ai Professionisti, alle Aziende, alle Associazioni No Profit ed alle Persone Fisiche. L’accesso allo Sportello Telematico è gratuito e consentirà di essere costantemente informati e supportati nell’accesso alle agevolazioni finanziarie messe a bando ai vari livelli di Governo.

I Comuni, in relazione al momento economico che vive il nostro Paese, affermano il Sindaco Giovanni TERZULLI i e l’Assessore alle Attività Produttive e Fondi Europei Gabriella SISTI devono necessariamente incentivare e sostenere le economie locali con l’ottimizzazione delle risorse pubbliche messe a bando a livello Europeo, Nazionale, Regionale, dell’Area Metropolitana, Camerale e delle varie Fondazioni esistenti.

E se da un lato è fondamentale che gli Amministratori locali si dotino di un sistema che gli permetta di essere costantemente e tempestivamente informati sulle opportunità finanziarie esistenti ed accessibili all’Ente, dall’altro è altresì indispensabile che gli stessi si facciano promotori di un’adeguata attività di divulgazione – alle Persone fisiche, alle Aziende, ai Professionisti ed alle Associazioni No Profit – sulle opportunità finanziarie loro riservate.

Questa è la vera novità, affermano il Sindaco Giovanni TERZULLI e l’Assessore alle Attività Produttive e Fondi Europei Gabriella SISTI

per la prima volta il servizio di accesso e conoscenza dei fondi pubblici sarà messo a disposizione dei nostri commercianti, associazioni, professionisti e cittadini. Quindi non un portale ad esclusivo uso degli amministratori pubblici ma a disposizione del nostro territorio, del nostro tessuto economico, sociale e professionale che ci auguriamo beneficerà presto di questa grande opportunità di crescita e sviluppo.

ciampinoPer consentire ai Cittadini di cogliere tutte le opportunità finanziarie messe a bando ai diversi livelli di Governo, l’attività divulgativa è per gli Amministratori locali un’attività fondamentale, perché attraverso il coinvolgimento della Cittadinanza questi ultimi potranno innescare un circolo virtuoso di investimenti atto ad incentivare e sostenere lo sviluppo economico del proprio territorio e, soprattutto, supporteranno la Cittadinanza nel reperire le risorse economiche di cui necessitano in un settore più vantaggioso, qual è quello della finanza agevolata.

Riteniamo che l’utilizzo dei Finanziamenti Pubblici sia un valido strumento per incentivare e sostenere lo sviluppo dell’economia locale con il fine importante dell’abbattimento della pressione fiscale sul cittadino o sul commerciante. Il servizio è gestito e fornito, per conto del nostro Ente, dalla società Sportello Attività Produttive S.r.l. con la quale abbiamo già concordato un workshop di presentazione del servizio a tutta la cittadinanza per il 28 settembre p.v. presso l’Aula Consiliare a cui parteciperanno tanti amministratori locali, commercianti, professionisti, cittadini e Parlamentari Europei .

Marino, lo scrittore Franco Campegiani primo al Premio Nazionale di Poesia “Mario Arpea”

campegianiFranco Campegiani si è classificato al 1° posto nella quarta edizione del Premio Nazionale di Poesia “Mario Arpea”, patrocinato dal Comune di Rocca di Mezzo e promosso dalla Società Dante Alighieri. Il noto scrittore marinese ha ottenuto l’ambito riconoscimento con l’opera “Ribaltamenti” all’interno della sezione “D” – “Saggio edito o Narrativa edita non anteriore al 2012”. Nelle motivazioni del prestigioso premio si legge: «Il saggio di Franco Campegiani è una sfida al lettore e anche sfida e superamento della filosofia, tanto che l’autore lo definisce opera di pensiero. Campegiani, infatti, proponendo una rilettura dei valori assoluti che, alla luce della globalizzazione, rischiano la massificazione e l’omologazione, suggerisce una ricerca valoriale all’interno di noi stessi. Anche per ciò che attiene all’esperienza del Divino come sostiene Campegiani – parafrasando Dante Alighieri – esso è dentro ognuno di noi. L’autore propone di “ribaltare” il nostro modo di vedere e di leggere le cose, di passare dalla critica all’autocritica. Tutto ciò espresso in un linguaggio che si fa poetico, ricco di citazioni, mai fini a se stesse, ma mirate a rendere efficace e organico il suo pensiero. Per queste ragioni la Giura ha deciso di conferire al libro di Franco Campegiani il 1° premio per le opere della sezione D».

Albano, Attività Produttive: ecco il finanziamento per il progetto ENO.L.A.N. Web 2.0

Il Comune di Albano Laziale, attraverso il progetto ENO.L.A.N. Web 2.0, ha avuto accesso ai finanziamenti del bando regionale “Strade del commercio del Lazio”. Il progetto ENO.L.A.N. Web 2.0, per il quale il Comune di Albano Laziale ha richiesto un finanziamento di 100 mila euro, raccoglie oltre 30 soggetti imprenditoriali del territorio afferenti la filiera enogastronomica. Si tratta perlopiù di micro e piccole imprese, a carattere spesso familiare, operanti nell’ambito del commercio, della ristorazione e dei servizi. Obiettivo della rete è quello di creare un sistema di promozione del territorio che passi attraverso l’integrazione fra tutti i servizi offerti dai diversi attori pubblici e privati e la loro diffusione e pubblicizzazione su tutto il territorio nazionale, mediante la realizzazione di un programma di marketing e di appositi strumenti informatici. L’Assessore alle Attività Produttive, Franca Di Matteo, ha commentato: «La rete di imprese che si sta costituendo serve a dare un’impronta più evoluta e tecnologica in ambito di promozione del territorio, al fine di creare una strategia di marketing sempre più efficiente per la città di Albano Laziale». Alle parole dell’Assessore Di Matteo hanno fatto seguito quelle del Sindaco Nicola Marini: «Si tratta di un progetto inserito all’interno della complessiva azione amministrativa finalizzata alla valorizzazione del nostro territorio, della qualità di vita dei cittadini e delle attività imprenditoriali e produttive».

Braccianese, fiamme vicino a oratorio: 30 bambini in salvo

Tempestivo intervento di un poliziotto e un vigile del fuoco fuori servizio

Una decisione presa in pochi secondi che ha permesso di salvare la vita a 30 bambini.

Un agente della Polizia di Stato del reparto volanti, libero dal servizio, accortosi che le fiamme di un incendio sulla Braccianese,

a causa del vento, stavano minacciando il vicino oratorio, insieme ad un vigile del fuoco,

anche lui libero dal servizio, hanno deciso, con i responsabili del centro, di far uscire i bambini.

L'incendio e' stato poi domato grazie all'intervento di un autobotte del Comando Artiglieria dell'Esercito. Nessun bambino e' rimasto ferito ne' ha avuto necessita' di ricorrere alle cure mediche.

Lo riferisce l’agenzia stampa Ansa.vigilifuoco

Marino, il commosso pensiero dei comunisti sulla scomparsa di Piazza

emilianopiazza“L’ho già scritto a caldo, commentando la tragedia. – dice Eros Mattioli, allenatore di pallavolo, “collega” di Emiliano Piazza, e partecipe alla vita del PCI marinese col quale si è anche presentato da candidato in consiglio comunale -.”. E’ una dichiarazione che il tecnico Mattioli ha rilasciato a seguito della tragica notizia della morte per incidente in montagna di Emiliano Piazza.  “Ho detto che la perdita di Emiliano è quella di una persona di una signorilità unica. Avversario certamente, ma mai nemico. L’ho incrociato nella sua variegata esperienza sportiva, prima a Marino, poi a Tivoli ed ora al Albano. Ci siamo stimati immediatamente. Del resto – continua il tecnico pallavolista – sono certo che i suoi allievi, così come tutti coloro che lo hanno avuto come guida, in queste ore tristi lo stanno piangendo di cuore. Per conto mio, ho chiesto al partito di poter esprimere proprio la vicinanza alla giovane moglie, Silvia, e il deferente omaggio di tutti i compagni e compagne e di tutti gli sportivi che conosciamo e coi quali interagiamo per ricordare commossi Emiliano. Ringrazio il segretario Stefano Enderle che immediatamente ha condiviso questa scelta. Ciao Emiliano.”.

Ecco il nuovo CdA del Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani

SBCRSi è riunita lunedì 24 luglio 2017, a Genzano presso la sede del Consorzio SBCR, l’Assemblea consortile di insediamento del nuovo CdA del Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani, nominato in una prima sessione assembleare svoltasi la settimana precedente.

Il Direttore dell’Ente, Giacomo Tortorici, ha fatto gli onori di casa presentando innanzitutto i nuovi membri del Consiglio - Maria Paola De Marchis, Ascenzo Lavagnini, Roberto Libera e Valentina Sollecito - e il nuovo Presidente, Giuseppe De Righi.

Cinque personalità di spessore, con maturata esperienza sul territorio e non solo, in ambito culturale e gestionale. 
Di grande esperienza Giuseppe De Righi, che non ha bisogno di presentazioni. Più volte consigliere con incarichi assessorili presso il Comune di Rocca Priora e la Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, è l’attuale Presidente del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini, carica che lascerà dopo l’estate per dedicarsi totalmente al nuovo e impegnativo ruolo in SBCR. 
Esperto di cinema, autore cinematografico e televisivo, sceneggiatore, scrittore, saggista, animatore culturale di rilievo nazionale e non solo Ascenzo (Enzo)Lavagnini, attualmente responsabile dell’Archivio Pier Paolo Pasolini istituito dal Comune di Ciampino, in cui risiede, nonché membro della Commissione di Revisione Cinematografica per nomina del ministro Dario Franceschini, e collaboratore del Museo Nazionale del Cinema di Torino. 
Antropologo specializzato in storia delle religioni e ottimo conoscitore e studioso dei siti paleocristiani di Roma e del territorio castellano, a cominciare dalla Catacomba di San Senatore ad Albano della quale è Direttore, assieme al Museo della stessa Diocesi, Roberto Libera, che dal 2016 è anche curatore, per incarico vescovile, della Biblioteca Pubblica Statale annessa al Monumento Nazionale di Grottaferrata.
Laureata in Scienze dell’Amministrazione con una lunga esperienza in gestione aziendale maturata in ambito sanitario locale la veliterna Maria Paola De Marchis,attualmente impiegata presso la Direzione sanitaria dell’ospedale di Velletri, ma anche animatrice culturale in veste di Presidente dell’Associazione Calliope e del Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”.§
Infine, da Frascati, la docente Valentina Sollecito, plurilingue - Spagnolo, Inglese e Tedesco -, già team leader presso l’ESRIN di Frascati (sede italiana dell’ESA) e site coordinator presso l’ESOC (sede tedesca dell’Agenzia Spaziale Europea), ma con una formazione curriculare in cui figurano anche Marketing, Counselor e Beni Culturali della Chiesa.

Una squadra eterogenea, dunque, estremamente ricca di competenze e professionalità, ottimamente in linea con le finalità dell’Ente che, volontariamente e senza alcuna retribuzione,  si accinge su mandato dei sindaci a guidare e indirizzare.
Giuseppe De Righi ha voluto «raccontare soprattutto lo spirito» di quelli che saranno i futuri obiettivi del Consorzio, rinviando a fine anno la presentazione del Piano-Programma, «dopo una fase di ascolto di tutti i sindaci del territorio, perché sia un Piano condiviso».
Il neopresidente ha ringraziato, prima di tutto, l’uscente CdA e tutti coloro che lo hanno preceduto, dai quali si è detto consapevole di raccogliere «un’eredità di valore», che ha auspicato di saper «conservare nella sua interezza e, per quanto possibile, implementare e migliorare». Ha quindi fornito una sintetica ma precisa anticipazione delle linee programmatiche che ispireranno il nuovo Consiglio di Amministrazione. A cominciare dalla sua autonomia tecnico-operativa, in linea con la identità di fatto “aziendale” del Consorzio, Ente che pur avvalendosi di fondi pubblici ha bisogno di un oculato sistema amministrativo sotto l’aspetto sia contabile che patrimoniale. Ha affermato la necessità di una riorganizzazione strutturale dell’Ente, con una trasparente separazione tra attività e ruoli di indirizzo, tra gestione e controllo politico-amministrativo. Ha ricordato i lavori già in atto - e che il nuovo CdA riprenderà - in direzione di una revisione dello Statuto del Consorzio, che lo adegui sia alla normativa sopravvenuta che alle sue nuove finalità e competenze - il turismo e la valorizzazione del territorio - che rappresentano anche un impegno preciso dell’Assemblea consortile.
Alle parole di De Righi sono seguiti gli interventi dei sindaci di Ciampino, Giovanni Terzulli ed Albano, Nicola Marini, che hanno sottolineato le capacità creative ed aggregative del Consorzio sia sul piano culturale che, oramai, anche su quello turistico. Anche Fabio D’Acuti  sindaco di Monte Compatri, riconoscendo quello bibliotecario come «un sistema ormai consolidato che funziona, e dà risposte ai cittadini» e dicendosi possibilista anche sul sistema turistico, benché «di più difficile gestione», ha assicurato che il suo Comune non farà mancare il proprio contributo all’Assemblea, purché il CdA lavori in sinergia con i sindaci e il nuovo statuto sia chiaro nei ruoli e nel modus operandi, mentre Emanuela Bruni assessore del Comune di Frascati ha affermato che la sfida del turismo è sicuramente affascinante ma non deve togliere risorse alle attività culturali proprie del Consorzio.
L’Assemblea ha infine proceduto alla nomina del nuovo revisore dei conti dell’Ente, che sarà il dott. Vittorio Bevilacqua, sorteggiato fra quattro nominativi proposti dai sindaci.
L’assise si è sciolta con il sincero augurio di un buon lavoro al nuovo CdA da parte di tutti i presenti, e con l’appuntamento al “Buy Lazio” di settembre a Villa Mondragone, dove - ha ricordato De  Righi - «saremo tutti chiamati a rappresentare i Castelli Romani!».

Ufficio Stampa Consorzio Sbcr 

Migranti, FI dice no al centro di accoglienza a Cesano

immigrati567"Siamo fermamente contrari a qualsiasi ipotesi di accoglienza migranti all'Interno del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile di via Prato della Corte, situato a Cesano. Come rivelato da autorevoli fonti stampa, infatti, ci sarebbe una intesa tra il Ministero dell'Interno e la Regione Lazio per ospitare centinaia di richiedenti asilo: una notizia che preoccupa cittadini ed istituzioni locali, e che avrebbe un impatto devastante sui territori a nord della Capitale. Sollecitiamo dunque il presidente Zingaretti ad uscire dal silenzio istituzionale e smentire qualsiasi ipotesi di ospitalità migranti all'Interno del complesso di Cesano, peraltro destinato ad una attività fondamentale come quella della Protezione Civile. Forza Italia sarà al fianco dei residenti contro questa scelta illogica, scriteriata e calata dall'alto". Così, in una nota, il senatore FI Maurizio Gasparri, il consigliere regionale FI Adriano Palozzi, e l'assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Formello, Ilaria Sgalippa.