Mercoledì, 12 Dicembre 2018

Ultimo aggiornamento07:30:58 PM

  • Twitter
  • Info

Velletri, Aspal: “Raggiunto importante risultato contro la biogas”

aspalbiogaslazzaria
“L’Aspal saluta con soddisfazione la decisione del consiglio comunale di Velletri, di sospendere l’iter riguardante il progetto della biogas a Lazzaria, ricordando a tutti che nella vita chi semina bene raccoglie i meritati frutti”.

Con questa frase,il presidente dell’Aspal Stefano Giammatteo, ci tiene a ricordare a chi di dovere, che “i primi a chiedere un tavolo di concertazione in comune con punto di partenza il blocco immediato del progetto biogas della volsca, sono stati i membri del direttivo della nostra associazione esattamente il 21 ottobre 2014, alla nostra assemblea, documentata con un nostro video,e siamo stati anche quelli che hanno chiesto per primi questo consiglio comunale straordinario sulla biogas,tra lo scetticismo e le critiche ricevute da qualcuno”.                                                                                        

“Siamo contenti che dall’incontro in comune con i capigruppo dei vari partiti rappresentati in consiglio comunale a Velletri,sia uscito un documento congiunto che prevede l’istituzione di una commissione tecnico – politica,aperta a tutti coloro che vorranno ascoltare,formata oltre che da tutti i partiti rappresentati in consiglio comunale,anche da un rappresentante del mondo agricolo ed uno del comitato no biogas no discarica”.                                                                                               

“Proprio per questo motivo - continua il segretario dell’Aspal Ferrari Federica - è doveroso dopo il consiglio comunale straordinario del 15 gennaio 2015,ringraziare i consiglieri comunali firmatari della richiesta di consiglio straordinario,tutto il consiglio comunale che ha votato il documento che sancisce l’istituzione della commissione con relativa sospensione dell’iter  riguardante il progetto della volscambiente, ed infine i nostri associati e simpatizzanti che sono venuti ad assistere in consiglio comunale le vicissitudini dello stesso, perdendo anche la loro giornata lavorativa”.   

“Noi da questa commissione,concludono i rappresentanti dell’Aspal,ci aspettiamo molto; però una cosa deve essere chiara :  non ci venderemo a nessuno e continueremo ad avere le antenne sempre dritte affinchè non ci siano brutte sorprese,che vadano a danneggiare il nostro territorio ed i nostri prodotti agricoli di eccellenza , oltre che la salute dei cittadini”.