Giovedì, 15 Novembre 2018

Ultimo aggiornamento10:47:41 PM

  • Twitter
  • Info

Rocca di Papa, CasaPound: “Muro crollato, Italiani cittadini di serie b”

roccacasa
“Le mura per gli immigrati ci sono, ma quelle dei rocchigiani crollano. Sindaco dimettiti!”: questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound Italia a Rocca di Papa per protestare contro l’inefficienza e l’inadeguatezza dell’amministrazione del sindaco Crestini e della sua giunta.
 
“I cittadini di Rocca di Papa – dichiara in una nota CasaPound Italia Castelli Romani – aspettano ormai da quasi un anno il rifacimento del muro di contenimento crollato sul manto stradale a pochi passi dalla piazza centrale della cittadina. Un muro che, oltre a rappresentare un reale pericolo per l’incolumità dei residenti, sta creando non pochi problemi alla viabilità, al commercio e alla circolazione nella zona nevralgica di Rocca di Papa. Ci stupisce come l’amministrazione, che ha sempre avallato la presenza del centro Mondo Migliore, non abbia avuto la stessa attenzione per i rocchigiani".
 
"Mentre le istituzioni si preoccupano dei profughi e degli introiti che derivano dal business dell’accoglienza - continua la nota - la cittadinanza locale è abbandonata a se stessa, a fare i conti con la crisi senza alcun supporto da parte delle istituzioni che si bendano gli occhi davanti ai centri storici desolati e preda di mendicanti”.
 
“Mondo Migliore prima e il crollo del muro ora - conclude la nota - stanno dando a Rocca di Papa un colpo durissimo e indelebile che i cittadini e soprattutto i commercianti stanno pagando sulla propria pelle. Ci aspettiamo che il sindaco Crestini trovi la soluzione per ridare nuova vita al paese e chiediamo quindi la chiusura del Cas business di Mondo Migliore e la ricostruzione del muro della vergogna”.