Sabato, 19 Gennaio 2019

Ultimo aggiornamento02:24:21 PM

  • Twitter
  • Info

Comunali a Ciampino, Comella(Fi): "Ma quale Massimo Grasso? Mi candido io"

ciampinoMentre cominciano a girare i primi nomi sul presunto candidato sindaco del centro destra, da Forza Italia si leggono nomi di pura fantasia comunicati da soggetti senza titolo alcuno. Il Commissario di Forza Italia di ciampino Alberto Comella ci tiene a fare alcune precisazioni:

“Ho letto della candidatura di Massimo Grasso, attuale consigliere di Rocca di Papa proposta da un delegato di un delegato di un delegato e mi dispiace dire a Massimo che sembrerebbe dai rumors quotidiani che soggetti non autorizzati a scrivere a nome del partito di ciampino , di cui ancora IO purtroppo per loro sono Il Commissario, comunichino alla stampa il nome di Grasso per poi girare con il nome di una donna (non la Ballico) come candidato Sindaco. Il gruppo di Forza Italia, ha inviato una nota ai Probi Viri del partito, al Segretario Regionale On. Fazzone e al Presidente Tajani poiché non sono più tollerabili le continue ingerenze e scorrettezze che fanno male al nome del nostro partito che non puo’ essere utilizzato e non valorizzato. Per questo motivo, avendo a cuore il partito che rappresento lancio la mia candidatura a Sindaco di Ciampino visto che tra tutti i nomi che girano mi ritengo il più legittimato a ricoprire tale ruolo per Forza Italia

Assistenza Domiciliare: Pd Genzano “Ennesimo fallimento a Cinque Stelle”

genzano-panorama“Durante la campagna elettorale che ha portato il Movimento Cinque Stelle alla guida di Genzano il cambiamento delle modalità di erogazione del servizio di assistenza domiciliare fu uno dei cavalli di battaglia del Sindaco Lorenzon. Dopo due anni dall’insediamento della giunta pentastellata i nodi vengono al pettine e l’introduzione dell’affidamento diretto del servizio si è dimostrato essere un totale fallimento, riconosciuto anche dalle parole della stessa amministrazione in occasione dell’ultima discussione sul bilancio. Aumento della burocrazia per i cittadini e le famiglie aventi diritto del servizio, farraginosità nell’erogazione dello stesso, drastica diminuzione degli stanziamenti in bilancio sul tema, totale abbandono degli operatori che con le loro professionalità rappresentavano uno dei fiori all’occhiello dei servizi sociali di Genzano fino al 2016. Visto che il Comune ha riconosciuto il proprio, grave, fallimento, ritenendo che la sola declamazione non basti, chiediamo che la maggioranza a Cinque Stelle sia consequenziale e faccia seguire i fatti alle parole, tornando all’affidamento indiretto del servizio e ripristinando i fondi per lo stesso alle cifre lasciate dalla precedente amministrazione”. Così in una nota il Circolo del Partito Democratico di Genzano.

Gelata imprevista, l’assessore Nunzi ringrazia Polizia Locale, gruppo di protezione civile comunale e Tuscia Viterbo

maltempo“Voglio ringraziare gli agenti della polizia locale, tutti i volontari del gruppo comunale di protezione civile e Tuscia Viterbo che fin dalle prime ore di questa mattina si sono resi disponibili per gestire le criticità legate all'imprevista gelata. Una gelata inaspettata e non segnalata da alcun bollettino da parte della Regione Lazio. Grazie, a nome mio e dell'amministrazione comunale, per essere intervenuti tempestivamente, dopo pochi minuti, senza precedente preavviso”. Le parole sono quelle di Claudia Nunzi, assessore alla polizia locale e alla protezione civile che aggiunge: “Stiamo lavorando affinché si possano gestire emergenze legate al maltempo senza farci cogliere impreparati. Abbiamo individuato dei posti dove poter lasciare in deposito scorte di sale nelle frazioni, per essere operativi in qualsiasi momento. A breve illustreremo il piano emergenza neve. Oggi però ci tengo davvero a ringraziare chi ha dato la propria disponibilità, dimostrando senso di responsabilità e collaborazione, evitando criticità e disagi ai cittadini”. Tra gli interventi effettuati, quelli che hanno richiesto maggiore impegno, sono stati quelli riguardanti il semianello, il quartiere Ellera, strada Ponte Sodo, via Belluno, via Santa Lucia, l’ingresso delle scuole, le frazioni, in particolare San Martino, e la pavimentazione a ridosso delle fontane.

Rocca di Papa, CasaPound: “Muro crollato, Italiani cittadini di serie b”

roccacasa“Le mura per gli immigrati ci sono, ma quelle dei rocchigiani crollano. Sindaco dimettiti!”: questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound Italia a Rocca di Papa per protestare contro l’inefficienza e l’inadeguatezza dell’amministrazione del sindaco Crestini e della sua giunta.
 
“I cittadini di Rocca di Papa – dichiara in una nota CasaPound Italia Castelli Romani – aspettano ormai da quasi un anno il rifacimento del muro di contenimento crollato sul manto stradale a pochi passi dalla piazza centrale della cittadina. Un muro che, oltre a rappresentare un reale pericolo per l’incolumità dei residenti, sta creando non pochi problemi alla viabilità, al commercio e alla circolazione nella zona nevralgica di Rocca di Papa. Ci stupisce come l’amministrazione, che ha sempre avallato la presenza del centro Mondo Migliore, non abbia avuto la stessa attenzione per i rocchigiani".
 
"Mentre le istituzioni si preoccupano dei profughi e degli introiti che derivano dal business dell’accoglienza - continua la nota - la cittadinanza locale è abbandonata a se stessa, a fare i conti con la crisi senza alcun supporto da parte delle istituzioni che si bendano gli occhi davanti ai centri storici desolati e preda di mendicanti”.
 
“Mondo Migliore prima e il crollo del muro ora - conclude la nota - stanno dando a Rocca di Papa un colpo durissimo e indelebile che i cittadini e soprattutto i commercianti stanno pagando sulla propria pelle. Ci aspettiamo che il sindaco Crestini trovi la soluzione per ridare nuova vita al paese e chiediamo quindi la chiusura del Cas business di Mondo Migliore e la ricostruzione del muro della vergogna”.

Simone Carabella: “Allarme droga nelle scuole di Roma e provincia”

drogaComunicato stampa Simone carabella dirigente nazionale di Sud protagonista
Iniziano le scuole e negli istituti di Roma e provincia uno degli allarmi maggiori è quello dello spaccio e dell'uso di droghe. una piaga che ogni anno si presenta nel indifferenza di chi potrebbe fare e invece resta a guardare.
Sempre di più i Genitori preoccupati per la sorte dei loro figli. Infatti la maggior parte dei ragazzi inizia fare uso di droga proprio a scuola. Depositeremo a breve una proposta nella quale chiederemo che ogni Plesso scolastico Si doti di una Vigilanza privata con cani antidroga. Così facendo oltre a prevenire lo spaccio e l'utilizzo di droghe, creeremo posti di lavoro per gli istituti di vigilanza ed utilizzeremo le pattuglie di Parabinieri e Polizia per interventi più importanti.

Muove il cane eroe del sisma ad Amatrice. Rivoluzione animalista indignata

kaosamatrice“Una brutta notizia ha sconvolto in questi giorni le nostre coscienze: l’assurda morte di Kaos,

il cane eroe di Amatrice e delle altre zone terremotate,

fondamentale due anni fa durante le operazioni di soccorso e salvataggio in seguito al sisma

che ha devastato il Centro-Italia. Dalle prime notizie, sembra che l’animale sia stato avvelenato. Una ipotesi terribile, un atto becero che condanniamo con tutte le nostre forze. Vogliamo innanzitutto esprimere vicinanza e cordoglio al padrone di Kaos, Fabiano Ettorre, in questo momento di immenso dolore siamo a sua completa disposizione. Al contempo, come partito che tutela i diritti degli animali, sollecitiamo le istituzioni locali e nazionali a lavorare con maggior impegno a contrasto di maltrattamenti e di simil vili gesti. Siamo convinti, infine, che gli inquirenti sapranno fare concreta e rapida luce sulla morte di Kaos, assicurando alla giustizia il colpevole (o i colpevoli) e comminando pene esemplari”. Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica. 

Brusciano, complimenti ad Assotutela al neo sindaco Montanile

elezioni3“Voglio rivolgere le mie congratulazioni all’amico Giuseppe Montanile, 46 anni, che è stato eletto nuovo sindaco di Brusciano in questa ultima tornata di elezioni amministrative. Conosco Giuseppe da tanti anni, è una persona dalla elevata caratura politica e morale, che saprà lavorare quotidianamente per il bene del territorio e della comunità di Brusciano. A lui e alla futura squadra di governo, faccio i miei più sentiti auguri di buon lavoro”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Comunali a Velletri, Iannuzzi: “smentisco ricostruzioni fantasiose su di me”

riccardoiannuzziRiccardo Iannuzzi, esponente politico di Velletri e primo degli eletti nella lista della Lega al primo turno delle elezioni comunali, interviene in merito alle polemiche degli ultimi giorni:

“Sono stato candidato alle elezioni comunali di Velletri nella lista della Lega contribuendo all’ottimo risultato del partito di Matteo Salvini perché già da tempo ho lasciato Forza Italia in aperto dissenso con la linea di questo partito. Il fatto che Adriano Palozzi - spiega Iannuzzi -, consigliere regionale del partito in cui ho militato fino a qualche tempo fa, si sia complimentato con me per il buon risultato personale ottenuto alla amministrative di Velletri è per me un gesto di cortesia che apprezzo ma che non cambia una virgola la mia posizione politica”.

Iannuzzi continua: “Sono un iscritto alla Lega e al ballottaggio sostengo con forza la candidatura di Giorgio Greci alla carica di sindaco così come ho fatto, insieme al mio partito, al primo turno. Ogni altro tipo di ricostruzione o accostamento, compresa quella che indica Palozzi come sponsor di Giorgio Greci è frutto di fantasiose elucubrazioni smentite dai fatti. Infatti Forza Italia, il partito di Palozzi, Fazzone. Ladaga, alle amministrative di Velletri ha sostenuto un altro candidato che non è arrivato al ballottaggio. 

Per quanto riguarda la vicenda giudiziaria di Adriano Palozzi, auguro lui di riuscire a dimostrare la sua estraneità ai fatti e penso che la magistratura saprà fare il suo lavoro”, conclude Iannuzzi.

giudiziaria di Adriano Palozzi, auguro lui di riuscire a dimostrare la sua estraneità ai fatti e penso che la magistratura saprà fare il suo lavoro”, conclude Iannuzzi.

Montelibretti, la denuncia di Petrucci: "Centro storico isolato"

montelibretti“Il centro storico di Montelibretti è parzialmente isolato”. A lanciare il monito, social e istituzionale, è il consigliere di minoranza Emiliano Petrucci, che si rivolge all’ex Provincia di Roma per sbrogliare una situazione viaria complicata, che si trascina ormai da mesi. Spiega l’esponente di Rinnoviamo Montelibretti: “Lo scorso 28 maggio ho inviato una nota al Vice Presidente della Città Metropolitana Roma Capitale, Mario Cacciotti, evidenziando lo stato di totale abbandono di Via Carolano, interdetta al traffico veicolare ormai dal 21 febbraio”. Da più di tre mesi, infatti, il centro storico di Montelibretti è “parzialmente isolato, con conseguente disagio per tutti i cittadini che quotidianamente devono raggiungere luoghi di interesse come il centro di raccolta comunale, il cimitero, gli impianti sportivi e l’isola ecologica”, rincara Petrucci. Che, quindi, specifica: “A seguito di questa mia nota il Vicepresidente Cacciotti ha presentato un’istanza al presidente Virginia Raggi, con la richiesta di un intervento immediato e risolutore per il ripristino della strada. Ho informato di questa mia azione il sindaco e tutti i consiglieri comunali, perché collaborando insieme si possono risolvere i problemi della nostra comunità”. Si attendono novità da Palazzo Valentini.

Marco Montini