Mercoledì, 20 Novembre 2019

Ultimo aggiornamento01:47:25 PM

  • Twitter
  • Info

Cambiamo sbarca in provincia di Roma. Entusiamo e partecipazione


“Grande entusiasmo e forte partecipazione per la presentazione

del Comitato Promotore della Provincia di Roma di “Cambiamo!”,

andata in scena sabato 9 novembre, presso l'hotel Simon in via Calvi 9, a Pomezia.

All'evento hanno preso parte cittadini, attivisti, amministratori ed esponenti locali,

alla presenza di Adriano Palozzi, consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di 'Cambiamo', Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ex presidente del Consiglio regionale del Lazio e attuale responsabile regionale del comitato promotore "Cambiamo" Lazio, e Massimiliano Giordani, consigliere comunale di Ardea e responsabile del comitato promotore "Cambiamo" Provincia di Roma. “Il comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Roma è composto da trenta membri, espressione di tutti i quadranti territoriali della area metropolitana ed è a totale disposizione - spiegano Palozzi, Abbruzzese, Ciacciarelli e Giordani - di tutti coloro che intendono difendere e tutelare le istanze delle famiglie e credono in un centrodestra inclusivo, meritocratico e trasparente: Castelli Romani, litorale, Territori a Nord di Roma, Area tiburtina e sublancense fino al versante casilino e tuscolano, tutti i territori sono rappresentati in maniera efficace e concreta. A tutti loro dunque vogliamo rivolgere i migliori auguri di buon lavoro. Ci aspetta un impegno importante, complesso ma siamo convinti che tutti insieme riusciremo a fare grandi cose per il progetto ambizioso e innovativo, fortemente voluto dal presidente Giovanni Toti”. Di seguito i nomi dei componenti, oltre a Massimiliano Giordani: Attilio Arnese, Manrico Berti, Massimo Cacciotti, Gianluca Caratelli, Giancarlo Coltella, Umberto Crivellone, Roy Fawas Deiana, Anna Delle Chiaie, Mirko Di Buò, Gabriella Di Tommaso, Silvia Fidanza, Mara Fortuna, Luigi Galdiero, Romano Giovannetti, Roberto Grossi, Riccardo Iannuzzi, Gianluca Lauri, Francesco Lopez, Salvatore Orsomando, Mirta Paganelli, Giuliani Peretti, Giuseppe Pezzuto, Fausto Pietroni, Flavio Pucci, Joe Recchia, Stefano Roma, Mario Russo, Enzo Sparviero, Anna Maria Tarantino, Roberto Trinca. cambiamoprovroma

Riparte di slancio la nuova stagione de Il Tulipano Bianco

giordani2E’ ripartita con entusiasmo, professionalità e passione la nuova stagione de “Il Tulipano Bianco”,

associazione di promozione sociale che da tanti anni lavora al fianco e in sostegno

dei soggetti socialmente ed economicamente svantaggiati. Un percorso di solidarietà che si rinnova nel tempo e conferma

il buon lavoro e il grande impegno dell’associazione e dei suoi operatori.

Nelle ultime settimane, ad esempio, sono ripartiti due importanti progetti: “Orti e Rapporti” e “RealizzArti”. Anche quest’anno “Orti e Rapporti” si svolgerà presso l’istituto Ic Fidenae, nel III Municipio di Roma, dove i ragazzi, sulla scia dei mesi precedenti, saranno parte integrante di un percorso dalla grande valenza sociale, formativa e assistenziale: “Con l’obiettivo prioritario - sottolinea il presidente de “Il Tulipano Bianco”, Francesco Giordani - di accrescere nei ragazzi le competenze emotive ed affettive, attraverso la sinergia fra il fare - con l’orto - e il pensare - anche attraverso l’aiuto delle psicologhe che partecipano ai laboratori e coadiuvano l’esperto agronomo nelle attività legate alla creazione e alla cura dell’orto”.

Al via di slancio anche “RealizzArti”, il progetto fortemente voluto dall’associazione “Il Tulipano Bianco” e che si articola in laboratori gratuiti di musica, teatro e motricità, per minori e adulti con diverse abilità. Per l’espletamento delle attività formative c’è la splendida location all'interno del plesso G.G. Badini presso l’I.C. Regina Margherita, in zona Aventino, in I Municipio a Roma: “Siamo molto contenti per la riuscita di “Realizzarti” e sono convinto che il lavoro di squadra, quello vero basato su impegno, volontariato e solidarietà, potrà portare davvero a grandissimi risultati”, afferma il presidente Giordani. Che, poi, ricorda, come siano tanti altri i progetti in atto a Roma ma anche in altre Regione d’Italia: “Voglio innanzitutto sottolineare che per la realizzazione di questi due progetti è fondamentale la collaborazione con il Primo e il Terzo Municipio e i docenti delle strutture scolastiche coinvolte: persone ed istituzioni a cui rivolgiamo il nostro ringraziamento. Infine, questi e altri percorsi solidali sono possibili – conclude Giordani – soprattutto grazie a tutti quei cittadini che, destinando il loro5x1000 alla nostra associazione, ci permettono quotidianamente di aiutare il prossimo e regalare momenti di serenità a tanti ragazzi e alle loro famiglie”.

Da Fi a "Cambiamo", esodo degli amministratori di Roma e Provincia

cambiamo-totiE’ un vero e proprio esodo, quello di numerosi amministratori ed esponenti di Roma e provincia,

ormai ex Forza Italia e pronti a prendere parte alla nuova sfida politica, lanciata in queste ore dal presidente della Regione Liguria

e appoggiata dal consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi. “Cambiamo” si chiama il neonato movimento politico e sta registrando grande

approvazione e partecipazione nella Capitale d’Italia e la sua area metropolitana. Ecco quale esempio

ANZIO, MARIGLIANI: “ADERISCO A “CAMBIAMO” PER VERA MERITOCRAZIA”

“Ho deciso di aderire con entusiasmo e convinzione al nuovo progetto politico, “Cambiamo”, voluto dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e dal consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi. Si tratta di un movimento trasparente, aperto, meritocratico, composto da tante persone che voglio rilanciare con impegno e dedizione il centrodestra sui territori e tra la gente. E’ dunque un piacere entrare a far parte di questo gruppo umano e politico, sono a disposizione per operare per il bene della nostra comunità”. Così, in una nota, il consigliere comunale di Anzio, Massimiliano Marigliani.

CAPENA, PAGANELLI: “QUELLO DI TOTI E PALOZZI PROGETTO VINCENTE”

“Ho appreso con soddisfazione della recente costituzione di “Cambiamo”, il nuovo movimento politico del presidente Giovanni Toti e del consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi. Una bella novità nel panorama del centrodestra, alla quale aderisco con convinzione visto e considerato che vedrà protagonisti i territori e i cittadini, troppo spesso dimenticati da una politica chiusa nelle stanze dei bottoni. Gli elettori chiedono rinnovamento, facce e idee nuove: concetti fortemente rappresentati in “Cambiamo”, che sono convinta diventerà punto di riferimento per cittadini e amministratori, e propedeutico alla formazione di un nuovo centrodestra allargato ”. Così, in una nota, il consigliere comunale di Capena, Mirta Paganelli.

SAN CESAREO, ROMA-BIANCHI: “ADERIAMO A ‘CAMBIAMO’ CON TOTI E PALOZZI”

"Partecipiamo con piacere ed entusiasmo al nuovo percorso politico, intrapreso dal presidente Giovanni Toti e dal consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi. Nel centrodestra c’è bisogno di rinnovamento della classe dirigente, di rilancio e radicamento sui territori: principi e azioni non più rinviabili e che siamo convinti trovino concretezza in “Cambiamo”, il nuovo movimento di Toti e Palozzi. Siamo pronti, dunque, a lavorare per il bene dei territori e delle famiglie nella consapevolezza che un centrodestra meritocratico e aperto è adesso certamente possibile”. Così, in una nota, i consiglieri comunali di San Cesareo, Stefano Roma e Adriano Bianchi.

MENTANA, COLTELLA: “CON PALOZZI E TOTI PER CENTRODESTRA MERITOCRATICO”

“E’ un piacere entrare a far parte della nuova famiglia di “Cambiamo”, il progetto politico fortemente voluto dal presidente Toti e dal consigliere Palozzi, con i quali mi uniscono profonda stima e amicizia. Sono dell’opinione che questo movimento rappresenti una assoluta novità nel panorama politico attuale, un percorso rilevante per costruire un centrodestra finalmente rinnovato, meritocratico e vicino alle istanze delle famiglie e dei territori. Noi siamo pronti, da settembre lavoreremo duramente per farci conoscere e soddisfare le esigenze della gente”. Così, in una nota, il consigliere comunale di Mentana, Giancarlo Coltella.

ROMA, PEZZELLA: “BENE CAMBIAMO. AVANTI CON PALOZZI E TOTI”

“Aderisco al progetto di Toti Palozzi perché credo nella meritocrazia, nella presenza sul territorio e soprattutto credo nella sana politica che si deve costantemente rivolgere alle attività produttive e ai lavoratori. Palozzi è un eccellente consigliere regionale mentre Toti ha dimostrato con la sua presidenza della Regione Liguria che si può governare bene e incentivare il territorio mantenendo costantemente il rapporto con le realtà produttive”. Così, in una nota, l’ex presidente del Parco regionale Di Veio, Massimo Pezzella.

ANZIO, PLACIDI: “AVANTI CON TOTI E PALOZZI PER RINNOVARE CENTRODESTRA”

“Rinnovamento, spirito democratico e meritocrazia. Tutto questo mi ha spinto ad aderire con grandissima convinzione al nuovo movimento politico di Giovanni Toti e Adriano Palozzi, con i quali da tempo vogliamo un centrodestra più inclusivo, aperto e reale alternativa di governo. “Cambiamo”, infatti, rappresenta il presente e il futuro del centrodestra, un progetto credibile, importante, che sta vivendo numerose adesioni su tutto il territorio italiano. Personalmente metto a disposizione la mia presenza e il mio impegno, sono pronto a questa nuova avventura politica”. Così, in una nota, l’ex assessore comunale di Anzio, Patrizio Placidi

CARPINETO ROMANO, CACCIOTTI: “PRONTO A NUOVA AVVENTURA CON TOTI E PALOZZI”

“Voglio rivolgere tutto il mio sostegno a Giovanni Toti e Adriano Palozzi, fondatori del neonato movimento “Cambiamo”, contenitore politico ambizioso e innovativo al quale ho deciso di prendere parte con passione e dedizione. Nel panorama del centrodestra è necessario infatti un nuovo percorso politico, fondato su principi di meritocrazia e rinnovamento. Insieme diverremo il nuovo punto di riferimento del centrodestra”. Così, in una nota, l’ex consigliere comunale di Carpineto Romano ed ex presidente dell’Ater Provincia di Roma, Massimo Cacciotti.

MARINO, GROSSI: “INSIEME A TOTI E PALOZZI PER RILANCIO CENTRODESTRA”

“Aderisco con entusiasmo al movimento “Cambiamo”, il nuovo progetto politico fortemente voluto dal presidente Giovanni Toti e dal consigliere regionale Adriano Palozzi. Si tratta di un percorso innovativo e ambizioso, in cui credo fortemente, che punta ai territori, alla gente, e al reale rinnovamento del centrodestra. Un movimento nato dal basso, aperto e inclusivo. Io ci sono!". Così, in una nota, l'esponente territoriale di Marino, Roberto Grossi.

FIESOLE E “ROMA SEI TU”: “CAMBIAMO” PROGETTO INNOVATIVO. NOI CI SIAMO”

“Tutto il mio appoggio e quello dell’associazione “Roma sei tu” al presidente Toti per un progetto che vede protagonista i territori, la meritocrazia e non le poltrone. Forza Italia ha dimostrato ancora una volta, con tutto il rispetto del presidente Berlusconi, di stare fuori tempo, pensando solo alle loro poltrone e ai salotti buoni bene. Siamo dunque accanto al presidente Toti e al consigliere regionale Adriano Palozzi". Così, in una nota, il presidente dell'associazione "Roma sei Tu", Fabio Fiesole

ARDEA, PERETTI: “LASCIO FI E ADERISCO A CAMBIAMO CON TOTI E PALOZZI”

“A lavoro per un centrodestra rinnovato, trasparenze e partecipativo. Con questi principi ho deciso di lasciare Forza Italia, ormai al capolinea, e aderire con assoluta convinzione al nuovo progetto politico di Giovanni Toti e Adriano Palozzi, due leader e due amministratori sempre in prima linea per le istanze del territorio. “Cambiamo” è un movimento innovativo, che si basa su principi meritocratici e democratici, valori in cui mi riconosco e spingono il mio agire politico. Parte oggi una nuova avventura, fatta di radicamento sui territori e rinnovamento della classe dirigente”. Così, in una nota, l’ex coordinatore Fi Ardea e membro del coordinamento Fi Provincia di Roma, Giuliano Peretti.

ROCCA PRIORA, PUCCI: “BENE TOTI E PALOZZI. ADERISCO A “CAMBIAMO””

“Sono molto soddisfatto di aderire al nuovo percorso politico, ideato e promosso dal presidente Toti e dal consigliere regionale Palozzi. Sono dell’opinione che, allo stato attuale, “Cambiamo” rappresenti un vero e proprio punto di riferimento per il centrodestra locale e nazionale, una ventata di freschezza in un panorama politico troppo cristallizzato e preistorico nelle idee e nelle proposte. Per questa ragione mi metto a disposizione di Toti e Palozzi per un progetto che veda finalmente i territori protagonisti nel segno del rinnovamento, del radicamento e della vicinanza alle famiglie”.

Così, in una nota, il consigliere comunale di Rocca Priora, Flavio Pucci.

 

Marino, polemica sui servizi pubblici nelle frazioni

sergioambrogiani“Siamo molto preoccupati per quanto sta accadendo alla casa dei servizi di Frattocchie, i cui uffici comunali hanno dovuto subire l’ennesima chiusura (il lunedì e il mercoledi, ndr) a causa della carenza di personale. Una realtà allarmante, che suona come una beffa per i residenti delle ex circoscrizioni e che non vorremmo sia l’inizio di un silenzioso smantellamento dei servizi municipali a servizio del territorio della pianura di Marino. Invitiamo, dunque, l’amministrazione di Palazzo Colonna a fare una seria riflessione su questo pericoloso ridimensionamento nella speranza si possa invertire immediatamente la rotta. Come? In primis, predisponendo concorsi pubblici per l’assunzione di nuovo personale dipendente, in grado di mantenere la qualità e la quantità delle prestazioni pubbliche. Inoltre, invitiamo il sindaco e la maggioranza comunale a ragionare su nuove ipotesi di localizzazione della Casa dei Servizi di Frattocchie che, lo ricordiamo, è collocata lontano dai centri abitati, è di difficile raggiungimento per gli anziani ed insiste su una strada pericolosa e ad alto scorrimento come la Nettunense. Dopo tre anni di immobilismo istituzionale, sarebbe il caso che il governo comunale cominci seriamente a lavorare per soddisfare le istanze della comunità marinese”.

Così, in una nota, il segretario Pd Marino, Sergio Ambrogiani.

Multiservizi di Marino tra polemiche, botta e risposta

marino2“Dopo il consiglio comunale straordinario sulla situazione finanziaria della Multiservizi dei Castelli di Marino,

prendiamo atto che l’amministrazione pentastellata scappa dal confronto, censura il dialogo dietro cavilli amministrativa

e dimostra zero trasparenza sul presente e sul futuro della municipalizzata. Lunedi, infatti,

abbiamo vissuto una delle pagine più brutte della storia politica di Marino: una pagina in cui sono state sminuite le opposizione

e la comunità, accorsa a Palazzo Colonna. Il top dell’ambiguità a 5 stelle lo si è raggiunto con la "Questione pregiudiziale", disciplinata dall’articolo 44 dello Statuto Comunale e usata a proprio piacimento dai grillini, al fine di non dibattere un punto fondamentale in questione, quello sulla Multiservizi, dei suoi conti economici e degli orizzonti futuri. Insomma il Movimento 5 Stelle ha gettato la maschera e ha mostrato il suo vero volto. Esprimendo ancora una volta solidarietà agli operatori della Multiservizi,il PD continuerà a combattere e pretendere chiarezza sul futuro della municipalizzata”.

Così, in una nota, il segretario cittadino Pd Marino, Sergio Ambrogiani.

Bracciano, Fiadel: "Dubbi e incongruenze su scuolabus"

Scuolabus“Vogliamo esprimere tutta la nostra preoccupazione in merito al servizio di scuolabus del Comune di Bracciano, sul quale nutriamo alcune perplessità che auspichiamo il sindaco possa chiarire. L’appalto, oggetto del capitolato, ha la durata di tre anni 3 ed è relativo agli anni scolastici 2016/2017 - 2017/2018 – 2018/2019. Secondo l'accordo, stipulato tra il Municipio e la ditta vincitrice, quest'ultima deve garantire sempre il servizio provvedendo a sostituire i mezzi di trasporto propri o del Comune, nonché il personale ogniqualvolta risulti necessario al corretto espletamento dell’attività. La ditta Appaltatrice, inoltre, è obbligata ad organizzare il servizio con un totale di 9 scuolabus: due di proprietà comunale concessi in comodato d’uso, e sette messi a disposizione dalla azienda stessa. Ed è qui che sorgono i nostri dubbi: corrisponde al vero che la ditta ne utilizzerebbe solo cinque per l'espletamento del servizio? E' vero che non verrebbero rispettati gli orari previsti per il recupero dei bimbi da portare a scuola? Il Comune di Bracciano che tipo di contratto e monitoraggio effettua sulla ditta appaltatrice? E ancora: sono effettivamente rispettati tutti i termini previsti dal contratto e dal capitolato d'appalto? Nel caso di inefficienze, è intenzione del Municipio di Bracciano applicare le sanzioni previste o procedere con la revoca del contratto d'appalto? Queste le domande che attendono concreta e immediata risposta da parte dall'amministrazione di Bracciano. Non vorremmo, infatti, che il sindaco non avesse il controllo delle società che lavorano in appalto, soprattutto del servizio di scuolabus. Servizio pagato dai cittadini di Bracciano che giustamente pretendono prestazioni pubbliche trasparenti e di qualità. Noi della Fiadel rimaniamo a disposizione del sindaco per un eventuale incontro”.

Così, in una nota, il dirigente regionale del Sindacato Fiadel, Stefano Cantarini.

Ciampino, Montali ritira la candidatura e scende al fianco della Sisti

gabriella sistiNella sala Giubileo dell’Hotel Alta Quota, alla presenza di 500 ciampinesi, Gabriella Sisti apre la sua campagna elettorale e lo fa insieme ad un altro candidato ex Sindaco di Ciampino, ex Presidente di Regione e ex Sottosegretario di Stato l’On. Sebastiano Montali che interviene davanti alla folta assemblea annunciando la sua corsa al fianco di Gabriella Sisti.

“Tanti i punti del programma di Gabriella Sisti mi trovano d’accordo, ma quello che mi ha più convinto a ritirare la mia candidatura e ad affiancare Gabriella è il suo amore per la città e la conoscenza minuziosa dei problemi di Ciampino e dei suoi residenti.

Gabriella sa quanto ho a cuore il tema dell’Igdo, una ricchezza storica al centro della nostra città e sarà un punto fermo del programma .

Abbiamo deciso di unire le forze e di camminare insieme verso una vittoria che darà ai ciampinesi un Sindaco umano, determinato e capace.

Albano, anziana donna raggirata e derubata. Un arresto

CarabinieriQuesta mattina, i Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno eseguito un provvedimento cautelare,

emesso dal GIP presso il Tribunale di Velletri, su richiesta della locale Procura della Repubblica,

nei confronti di una persona, residente a Roma, ritenuta responsabile del reato di circonvenzione di persone incapaci.

L’indagine, avviata nel luglio scorso e condotta dai Carabinieri della Stazione di Albano Laziale,
ha permesso di accertare che un 60enne residente a Roma, abusando dello stato di infermità di un’anziana paziente ricoverata presso l’ospedale di Albano, aveva indotto la donna, sola e senza alcun familiare, ad effettuare bonifici e prelievi di contanti in suo favore, per un ammontare di circa 40.000,00 euro. Inoltre, era riuscito a far sottoscrivere alla donna documenti che gli avrebbero consentito di amministrare tutto il suo patrimonio, nonché a farsi consegnare le chiavi di casa dalla quale, dopo pochi giorni, erano spariti mobili e averi.

L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Rischia fino a sei anni di reclusione.

Bus in fiamme a Piazzale Clodio. Esposto in Procura e denuncia querela

rogopclodio“L'ennesimo bus Atac in fiamme, ieri sera a piazzale Clodio e fortunatamente senza feriti,

è la chiara fotografia di una azienda municipalizzata in grande difficoltà operativa e funzionale.

L'utenza è costretta a convivere con disagi sempre più frequenti, senza dimenticare poi i ritardi.

I convogli sono obsoleti, molte vetture sono guaste e altre rientrano in deposito per mancata manutenzione.
Tutto questo, ovviamente, nuoce su un servizio di trasporto pubblico, ad oggi precario, con relative ripercussioni su personale e passeggeri. Perché tutti questi incendi sui bus Atac? Che tipologia di manutenzione viene fatta sui convogli? Quale è la programmazione e il controllo da parte di Atac e Campidoglio? Quali sono le ragioni del rogo del bus a piazzale Clodio? Come associazione che tutela i diritti dei pendolari, stiamo vagliando l’opportunità di presentare un esposto in Procura sulla situazione dei bus a Roma e una denuncia querela per danno erariale nei confronti della sindaca Raggi e dei vertici Atac ”.

 Cosi, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Emi Maritato.